Connect with us
Pubblicità

L'interrogazione

Solidarietà internazionale e «Aurora Vision» nel mirino della Lega Nord.

La solidarietà internazionale entra nel mirino della Lega Nord dopo l'annuncio dell'assessora Sara Ferrari in merito al finanziamento di 8,5 milioni di euro che per il 2015 saranno impiegati in progetti all'estero. 

Pubblicato

-

La solidarietà internazionale entra nel mirino della Lega Nord dopo l'annuncio dell'assessora Sara Ferrari in merito al finanziamento di 8,5 milioni di euro che per il 2015 saranno impiegati in progetti all'estero. 

Ma i contributi stanziati finiscono anche sui banchi della giunta provinciale grazie ad un'interrogazione del consigliere provinciale Maurizio Fugatti. 
 
Il consigliere infatti chiede a Sara Ferrari se corrisponde al vero che vi è un ritardo nel versamento dei contributi alle associazioni, e quanto ammonta il debito totale e a quali anni è riferito, se corrisponde al vero che il costo totale delle graduatorie approvate nei mesi di febbraio e maggio 2015 supererebbe i 2 mln di Euro e se sia veritiero che per l’anno in corso nulla sarebbe stato stanziato visto che i circa 4 mln di Euro, disponibili nel mese di febbraio 2015, sarebbero stati utilizzati non per i nuovi progetti ma per coprire quelli degli anni passati. 
 
Pare peraltro che che alcuni soggetti abbiano richiesto un prestito bancario per sopperire alla problematica del ritardo nell'erogazione dei fondi. 
Fugatti chiede alla giunta se l’Assessore Ferrari indirà un nuovo bando per ulteriori progetti di cooperazione internazionale oppure se si ritenga preferibile sanare la posizione debitoria attuale piuttosto che rischiare ulteriori complicazioni. Poi torna alla ribalta l'ex assessora alla solidarietà internazionale Beltrami che secondo il segretario della lega non rispetterebbe i dettami della legge anti corruzione, infatti in Aurora Vision, opererebbe anche un precedente segretario dell'ex assessore Beltrami, nonché ex dipendente provinciale.

Va detto che da sempre la Lega nord è contraria a tale tipo di politica, denunciando più volte gli sperperi nella cooperazione internazionale, in special modo in un periodo storico in cui sarebbe opportuno destinare tali risorse ai nostri cittadini in difficoltà vista anche la ristrettezza del bilancio provinciale. «Dall'altro lato occorre però fare presente che esistono degli impegni che l’Assessorato competente si è assunto con le associazioni; impegni – che ad oggi non sarebbero stati rispettati – farciti di promesse che, stante alcune segnalazioni, rimarranno solo tali considerata anche l’assenza di risorse utili a finanziare i progetti»afferma Fugatti.

PubblicitàPubblicità

Secondo il segretario della Lega Nord, nel mese di febbraio 2015 sarebbero state approvate le graduatorie per i progetti di cooperazione allo sviluppo e nel mese di maggio quelle relative ai progetti di educazione allo sviluppo per un costo totale che supererebbe i 2 mln di Euro. Ricordando che l’anticipo economico alle associazioni per l’attuazione dei progetti sarebbe passato dal 70% al 30%, per l’anno in corso non sarebbe però stato stanziato nemmeno un centesimo visto che i circa 4 mln di Euro, disponibili nel mese di febbraio 2015, sarebbero stati utilizzati non per i nuovi progetti ma per coprire quelli degli anni passati; stessa sorte che potrebbe toccare ad una parte delle risorse previste per l’emigrazione, forse disponibili alla fine dell’anno in corso, che potrebbero transitare sul fondo della cooperazione internazionale.

Per sopperire quindi ai ritardi nei versamenti dei contributi da parte della Provincia autonoma di Trento, alcune associazioni hanno richiesto prestiti bancari, impegnandosi anche con garanzie bancarie personali. Le responsabilità della Provincia – secondo Fugatti – si starebbero perciò ripercuotendo sui singoli soggetti che hanno creduto alle promesse dell’Assessore il quale, seppur consapevole della mancanza di fondi, ha rincuorato le associazioni durante l’assemblea annuale avvenuta in data 20 ottobre c.m. confermando la presenza degli stessi.

«Un’affermazione però che collima con la realtà delle cose visto che, – incalza Fugatti – secondo alcune informazioni in nostro possesso, essendo gli arretrati della Provincia di Trento nei confronti delle associazioni pari a circa 10 mln di Euro, i pochi soldi a destinazione rischiano di essere utilizzati proprio per saldare i progetti dei precedenti anni! E nonostante la situazione sia allarmante, crediamo che l’Assessore Ferrari non desisterà dall’indire un nuovo bando nel mese di novembre per ulteriori progetti di cooperazione internazionale ai quali, sembra ovvio dato quanto poc’anzi descritto, non verrà nemmeno destinato l’1% di anticipo, incrementando probabilmente in tal modo il debito che la Provincia vanta nei confronti delle associazioni».

Pubblicità
Pubblicità

Poi l'attenzione di Maurizio Fugatti si sposta su «Aurora Vision», la cui presidente è Lia Beltrami, che, guarda caso era la precedente assessora alla solidarietà internazionale che alle ultime elezioni provinciali ha raccolto pochissimi consensi. 

«Ma se da un lato l’Istituzione provinciale non possiede risorse economiche a favore delle associazioni che si occupano di solidarietà internazionale, – precisa appunto Fugatti – dall’altro lato non paiono mancare importanti finanziamenti, come ad esempio ad Aurora Vision della quale l’ex Assessore Beltrami e' la Presidente del Consiglio di amministrazione e socia con altri sei soggetti (si veda interrogazione n.2191/XV), per la  realizzazione di documentari quali ad esempio quello sulla vita di una rom del Kossovo, un video sui temi dell’alimentazione e della fame nel mondo e un documentario sulla missione di un ecclesiastico in Kenya (progetti presentati da alcune associazioni e affidati sembra ad Aurora Vision). Inoltre, da quanto segnalatoci, all’interno di Aurora, opererebbe anche un precedente segretario di Beltrami, nonché ex dipendente provinciale. A tale riguardo ricordiamo che la legge anticorruzione stabilisce che i dipendenti che negli ultimi 3 anni di servizio hanno esercitato poteri autoritativi o negoziali per conto delle pubbliche amministrazioni non possono svolgere, nei tre anni successivi alla cessazione del rapporto di pubblico impiego, attività lavorativa o professionale presso i soggetti privati, destinatari dell’attività della PA (art. 53, comma 16 ter)».

Non si possono scordare le diverse inchieste penali e amministrative che sono state avviate in merito ad un utilizzo improprio, da parte di alcune associazioni, dei finanziamenti stanziati dalla Provincia, che hanno avuto molti rinvii a giudizio per truffa e appropriazione indebita. Tali «scandali» sono emersi sotto la responsabilità dell'assessora Lia Beltrami, che dopo essere stata defenestrata e bocciata dagli elettori, ora riceve finanziamenti e contributi dalla provincia autonoma di Trento per la realizzazione di documentari sulla vita dei Sinti e dei Rom.

 

Pubblicità
Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • L’idea di rifugio si evolve in sostenibilità, design e tradizione
    Il giusto equilibrio tra sostenibilità, design e tradizione prende forma grazie all’innovativo progetto di due architetti italiani che, reinterpretando l’idea tradizionale di rifugio hanno progettato e realizzato “ The Mountain Refuge”. Si tratta di una piccola capanna modulare dalla forma semplice e minimale che vuole rievocare l’archetipo tradizionale mediante composizioni innovative e contemporanee. La struttura […]
  • Lindt realizza il sogno di ogni bambino: apre in Svizzera la Home of Chocolate
    La Lindt Home of Chocolate, in italiano “Casa del Cioccolato“, avrebbe dovuto aprire le porte al pubblico lo scorso maggio ma, a causa della pandemia di Covid-19 che sta ancora affliggendo la popolazione mondiale, Lindt ha dovuto rimandare questo dolce e atteso appuntamento al 10 settembre 2020. Questa Casa del Cioccolato, situata nella sede di Lindt& Sprüngli […]
  • Internet supera i confini del deserto con 30 palloni aerostatici
    Dal mondo della tecnologia arriva il primo passo verso una società più equa. Il 4G supera i confini del deserto e arriva in Kenya grazie a 30 palloni aerostatici alimentati ad energia solare per garantire una copertura di rete a 14 contee keniote altrimenti isolate. L’iniziativa è frutto di un accordo tra la compagnia telefonica […]
  • Percorso Kneipp: concludere le vacanze in Trentino in totale relax
    La strana e tanto discussa estate 2020 sta per giungere al termine. E, se ci si trova in Trentino Alto-Adige, cosa si può fare per concludere al meglio la propria vacanza? Una delle tappe da non perdere è sicuramente il Percorso Kneipp, Centro situato in Val di Rabbi, per la precisione nella Frazione S. Bernardo. Il […]
  • In Giappone trionfano le vacanze covid – Free, di girare il mondo su un aereo ma con la realtà virtuale
    Per ottemperare alle rigide restrizioni imposte per abbattere la pandemia da Coronavirus garantendo contemporaneamente l’emozione del viaggio in aereo, una compagnia aerea giapponese ha riconvertito la propria offerta proponendo ai clienti  eccentriche vacanze virtuali a bordo di aerei finti con occhiali per la realtà virtuale. L’ideatrice di questo stravagante progetto è la Tokyo First Airlines, che permette […]
  • Si viaggerà ad idrogeno anche in Italia: dal 2021 al via i nuovi treni
    Negli ultimi anni, le soluzioni green per il trasporto pubblico si sono moltiplicate e concretizzate sempre di più attraverso la produzione di treni riciclabili a basse emissione oppure con l’entrata in servizio di Bus ibridi. A questo si aggiunge l’ultimissimo accordo siglato tra uno dei maggiori colossi di infrastrutture energetiche, Slam e una delle più […]
  • La Nasa riprogramma la strada verso la Luna testando “il razzo più potente di sempre”
    Dopo l’ultima missione di Apollo del 1972, l’agenzia aerospaziale americana Nasa si prepara a riportare l’uomo sulla Luna, testando nel deserto di Utah quello che ha definito “ il razzo più potente di sempre”, lo Space Launch System. Questo razzo farà parte della missione Artemide che in un solo lancio riuscirà a portare l’equipaggio insieme […]
  • Petit Pli: il vestito che cresce insieme ai bambini
    I bambini crescono rapidamente e spesso i loro vestitini hanno vita molto breve diventando stretti o troppo piccoli. Un’ulteriore costo che incide sulle tasche delle famiglie e dell’ambiente. A risolvere questo problema ci ha pensato il designer Ryan Yasin attraverso dei tessuti elastici che adattandosi perfettamente al corpo riescono a coprire ben 6 differenti taglie. […]
  • Scuole sanificate con robot a raggi UV: in Gran Bretagna le scuole sono a prova di virus
    Mentre in Italia ci si interroga ancora su come e quando aprire le scuole in vista dei rientri in classe degli studenti, in alcuni Istituti della Gran Bretagna anche la robotica entra in servizio per accelerare e favorire il rientro in sicurezza di bambini e ragazzi. Infatti, nelle ultime settimane per rendere tutte le superfici […]

Categorie

di tendenza