Connect with us
Pubblicità

L'interrogazione

Altri dolori per «Piazzetta Trentino». Nuova interrogazione di Civettini

Ancora gioie (poche) e dolori (molti) per Piazzetta Trentino all'Expo di Milano, che è entrata nell'occhio del ciclone dopo le lamentele, giunte un po' da tutte le parti, sull'organizzazione lacunosa. Ora finisce nuovamente sui banchi della giunta per un'interrogazione del consigliere provinciale Civettini.

Pubblicato

-

Ancora gioie (poche) e dolori (molti) per Piazzetta Trentino all'Expo di Milano, che è entrata nell'occhio del ciclone dopo le lamentele, giunte un po' da tutte le parti, sull'organizzazione lacunosa. Ora finisce nuovamente sui banchi della giunta per un'interrogazione del consigliere provinciale Civettini.

È stato lo stesso presidente della Provincia di Trento Ugo Rossi, in un forum di un quotidiano locale ad ammettere che in tema di Expo il Trentino ha fatto qualche errore, riconoscendo che sicuramente si poteva fare di più.

Pubblicità
Pubblicità

Sicuramente si può ancora migliorare qualcosa nelle ultime settimane di apertura, ad iniziare dalle corse ferroviarie special organizzate dalla Provincia in collaborazione con FS per evitare che i visitatori di expo che scelgono il treno siano costretti a viaggiare in condizioni pietose, con un treno sovraccarico, persone accalcate nei corridoi, difficoltà di accedere ai servizi. Per non dire del fatto di fare un viaggio di oltre due ore e mezza in piedi.(foto)

«Nell’epoca dell’informatica, è così difficile evitare di vendere biglietti in sovrannumero rispetto alla capacità dei posti a sedere del treno, almeno per chi acquista il biglietto partendo da Trento o da Rovereto?» si chiede il consigliere Claudio Civettini.

Il caos creatosi è raccontato dallo stesso consigliere, «La situazione della corsa effettuata sabato 3 ottobre è stata al limite della sopportazione, che è diventata insostenibile da Peschiera in poi, quando il treno ha caricato una scolaresca e nelle fermate successive altri visitatori diretti ad Expo.

Pubblicità
Pubblicità

Lo stesso dicasi per il viaggio di ritorno verso Trento, con il reno palesemente sovraccarico fino a Peschiera, con tanti che sono rimasti nuovamente in piedi nonostante le fatiche di una giornata trascorsa quasi sempre in piedi e in fila per visitare i saloni».

Ma i problemi a quanto pare non sarebbero solo nei trasporti, Civettini infatti fa notare che nelle ultime settimane è cambiata anche la presentazione esterna dello stand trentino, dove la microscopica insegna del logo Trentino è stata sostituita da due vistosi striscioni, uno dei quali pare avere innescato una querelle con il confinante stand dell’Emilia Romagna, il quale si è visto coperto parte del suo striscione, installato ben prima di quello del Trentino. (foto)

«Pare che gli operai mandati da qualche zelante dirigente trentino abbiano agito di notte, a stand chiusi, con il risultato che i responsabili dello stand dell’Emilia Romagna si sono accorti la mattina seguente del misfatto avvenuto, perpetrato senza la minima creanza e cortesia di avvisare i rappresentanti dello stand confinante» riporta Civettini

Sempre in tema di stand Trentino, il consigliere di Civica Trentina segnala altri due fatti: il primo riguarda la formazione e le direttive impartite al personale presente il pomeriggio di sabato 3 ottobre, quando più che promoter, avrebbero dato l’impressione di essere forse impressionate dalla folla presente più verso altri stand, visto che quando più persone si sono avvicinate alla piazza trentina, le operatrici presenti (due?), non avrebbero attivato nei loro confronti alcun canale di comunicazione, né per offrire dépliant né per chiedere loro se avessero qualche necessità.

Il secondo, finalmente sempre sabato 3 ottobre allo stand del Trentino c’era la coda, così come nell’antistante stand dei cugini altoatesini, dove la loro “osteria” è sempre frequentatissima. Una coda lunghissima che si snodava lungo entrambi i lati del decumano. Peccato solo che la fila passasse dinanzi allo stand del Trentino praticamente ignorandolo, visto che le persone erano in attesa per entrare a palazzo Italia.

L'interrogazione di Civettini chiede alla giunta provinciale i motivi del sovraccarico dei treni che collegano Trento con Expo, e che per questo convenga limitare la vendita dei biglietti alle stazioni di Trento e di Rovereto al solo numero di posti a sedere.

Civettini chiede anche di sapere i fatti legati alle insegne che hanno provocato numerose tensioni con lo stand emiliano.

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Affitto con riscatto, un’ottima opportunità per acquistare casa
    Una possibile alternativa per acquistare casa potrebbe essere l’affitto con riscatto. Negli ultimi anni, la mancanza di liquidità, le garanzie delle banche sempre più stringenti e gli alti tassi di intesse, incidono negativamente sull’acquisto di... The post Affitto con riscatto, un’ottima opportunità per acquistare casa appeared first on Benessere Economico.
  • Attivata la seconda sessione di contributi a fondo perduto per Associazioni sportive, come funziona
    Dopo i danni subiti dalle associazioni sportive a causa delle restrizioni dovute all’emergenza covid, il Dipartimento per lo Sport della Presidenza del CdM ha destinato un fondo di 50 milioni per Ssd e Asd. Contributi... The post Attivata la seconda sessione di contributi a fondo perduto per Associazioni sportive, come funziona appeared first on Benessere […]
  • Reddito di libertà, attivata la procedura per l’invio delle domande
    Dopo l’annuncio di qualche mese fa, il reddito di libertà ora è pronto per essere erogato a tutte le donne in difficoltà e vittime di violenza. Reddito di libertà, cos’è La misura che prevede un... The post Reddito di libertà, attivata la procedura per l’invio delle domande appeared first on Benessere Economico.
  • Bonus idrico pronto, ma sito offline: le domande al via dal 2022
    Manca poco all’arrivo del Bonus idrico che permette di ricevere un rimborso di 1000 euro per chi sostituisce rubinetti di bagno e cucina. Ad oggi anche se sembra tutto pronto per l’avvio della nuova agevolazione,... The post Bonus idrico pronto, ma sito offline: le domande al via dal 2022 appeared first on Benessere Economico.
  • Il futuro corre verso un’economia circolare: nuovi modelli di rigenerazione e sviluppo
    Il futuro dell’economia, dovrà evolversi tenendo conto della missione che ormai accomuna tutti gli stati del mondo, la sostenibilità. Di fatto, per avvicinarsi verso un’economia circolare che riduca la produzione dei rifiuti, garantisca uno sviluppo... The post Il futuro corre verso un’economia circolare: nuovi modelli di rigenerazione e sviluppo appeared first on Benessere Economico.
  • Boom di adesioni per il Bonus Terme, cosa possono fare gli esclusi
    Dopo le difficoltà iniziali, il Bonus terme ha riscontrato un a grande affluenza, tanto da esaurire i fondi nel giro di poche ore. Un boom di adesioni che però ha lasciato milioni di italiani esclusi... The post Boom di adesioni per il Bonus Terme, cosa possono fare gli esclusi appeared first on Benessere Economico.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

Necrologi

Categorie

di tendenza