Connect with us
Pubblicità

Trento

Un giorno a Trento con @AstroSamantha

Impegni incessanti per Samantha Crisfoforetti che dopo aver raggiunto ieri il Muse dove è stata accolta dal governatore Ugo Rossi nella mattinata di oggi ha incontrato ottocento studenti trentini all'auditorium Santa Chiara.

Pubblicato

-

Impegni incessanti per Samantha Crisfoforetti che dopo aver raggiunto ieri il Muse dove è stata accolta dal governatore Ugo Rossi nella mattinata di oggi ha incontrato ottocento studenti trentini all'auditorium Santa Chiara.
 
Questa prima data del Post Flight Tour che gli astronauti reduci dalla loro straordinaria permanenza nella stazione spaziale internazionale condurranno attraverso tutta l'Italia, per iniziativa di Esa, Asi e Aeronautica militare è stato seguito anche in web streaming. Ad aprire l'incontro il governatore Ugo Rossi, che aveva precedentemente consegnato all'astronauta, di origini trentine, l'Aquila di San Venceslao, la massima onorificenza della Provincia autonoma di Trento. Rossi ha augurato agli studenti in platea, che stanno costruendo la loro "rampa di lancio", di spiccare il volo e raggiungere i risultati che desiderano nella vita. 
 
Sul palco anche il presidente dell'Agenzia spaziale italiana Roberto Battiston, nonché docente all'Università di Trento, che ha lodato l'impegno del Trentino nella ricerca scientifica e nell'alta formazione, "da cui nascono imprese come questa", ed il generale dell'aeronautica militare Claudio Salerno, che ha invitato gli studenti ad impegnarsi nello studio perché "ogni traguardo è raggiungibile, e quindi, aspetto alcuni di voi qui su questo palco fra una decina di anni".
 
Poco prima nella mattinata AstroSamantha è stata ospite del sindaco di Trento Alessandro Andreatta e del governatore Rossi nel palazzo della provincia. 
 
L'entusiasmo che lei ha suscitato nel mondo della scuola è stato davvero grande – ha detto il sindaco durante l'incontro – La sua esperienza nella stazione spaziale orbitante ha fatto sì che si parlasse di scienza non solo nelle aule, ma anche fuori, come argomento di conversazione quotidiano. Lei ha reso un grande servizio alla divulgazione scientifica”.
 
Tra i temi toccati durante l'incontro, anche quello dell'Euregio e del progetto trilinguismo. Che l'astronauta Samantha Cristoforetti ha apprezzato, invitando il Trentino a essere lungimirante e a guardare anche oltre, per dare ai giovani una formazione il più possibile internazionale.
 
Al termine dell'incontro, la consegna dell'Aquila di San Venceslao da parte del presidente della Provincia Rossi e lo scambio dei doni. Il sindaco, interpretando l'orgoglio e l'ammirazione di tutti i cittadini di Trento, ha consegnato a Samantha Cristoforetti un libro fotografico sulla città e una stella alpina di rame, “simbolo di coraggio, amicizia e gratitudine”,  fissata su un piedistallo di roccia dolomia. 
 
Si è svolto invece in un clima informale e amichevole l'incontro con l’Università di Trento e la Fondazione Bruno Kessler. Un abbraccio ideale della ricerca trentina alla prima donna italiana nello spazio, che è stato anche momento di confronto sulle frontiere della ricerca e sulle sue possibili applicazioni in ambito spaziale. Per l’occasione erano presenti attorno al tavolo il rettore Paolo Collini con i prorettori Flavio Deflorian e Barbara Poggio e il segretario generale della Fondazione Bruno Kessler, Andrea Simoni, con il direttore del Centro ICT di FBK, Paolo Traverso. Assieme a loro, a esprimere il sostegno alla ricerca da parte del governo provinciale è stata Sara Ferrari, assessora all'università e ricerca. 
 
Importanza dello studio, passione per la ricerca, sogni e ambizioni che, con determinazione, possono diventare progetti di vita. Ma anche problemi pratici e quotidiani nello spazio, su cui la ricerca può contribuire: di tutto questo si è parlato nel colloquio privato di oltre mezz’ora. Il rettore Collini ha presentato l’Università di Trento, citando i suoi recenti successi nel campo della ricerca scientifica (il progetto del Cibio sulla lotta all’Hiv) e nella reputazione internazionale (Trento al 198° posto al mondo nella classifica delle università del Times Higher Education).
 
Ha illustrato poi i progetti dell’Ateneo in ambito spaziale: la missione LISA Pathfinder (con “l’ascolto” delle onde gravitazionali di Stefano Vitale), le missioni ESA e NASA con i radar del laboratorio di telerilevamento di Lorenzo Bruzzone e la missione Rosetta a cui collabora Mariolino De Cecco. Interessata e divertita, Samantha Cristoforetti ha sfogliato il numero speciale del periodico di Ateneo “Knowtransfer. Tecnologie e saperi tra università e impresa”, che la ritrae in copertina, interamente dedicato allo spazio e realizzato con la collaborazione dell’ASI Agenzia Spaziale Italiana.
 
Nello spazio gli astronauti sono esposti a radiazioni simili a quelle utilizzate dalla protonterapia per il trattamento di alcuni tipi di tumore: per questo, nell'ambito della sua visita in trentino, Samantha Cristoforetti, assieme agli altri due astronauti che hanno partecipato con lei alla recente missione spaziale, l’americano Terry Virts della Nasa e il russo Anton Shkaplerov della Roscosmos, ha visitato anche il centro di Protonterapia di Trento di via al Desert, inaugurato esattamente un anno fa, nell'ottobre 2014. "Oltre alla sua missione principale, essere una struttura di avanguardia per la cura di alcune patologie tumorali, questa realtà rappresenta un risultato concreto dell'impegno che in Trentino viene riservato alla ricerca scientifica", ha spiegato nel corso della visita il governatore Ugo Rossi.
 
A fare gli onori di casa, assieme al presidente della Provincia autonoma di Trento, il direttore dell’Unità Operativa Maurizio Amichetti e Marco Durante, presidente dell’associazione  per la ricerca in campo radioattivo e direttore  di Tifpa, il centro nato a Trento collegato all'Azienda provinciale per i servizi sanitari, FBK, Università di Trento e Infm nell’aprile 2015, ed inoltre i due assessori provinciali competenti, Sara Ferrari per la ricerca scientifica e Luca Zeni per la salute.
 
Grande finale nel giardino del MUSE nel tardo pomeriggio dove Samantha Cristoforetti ha voluto incontrare tutta la città. Oltre duemila le persone presenti che l'hanno applaudita lungamente «adottandola» come vera cittadina trentina. L'astronauta di origini Trentine è subito diventata protagonista sul palco dove attraverso delle slide proiettate sul maxi schermo ha spiegato e ricordato tutte le tappe della sua avventura nello spazio.
 
Il pubblico si è particolarmente divertito quando uno dei due astronauti compagni di viaggio ha svelato come ha fatto a tagliare i capelli di Samantha durante il viaggio sulla navicella. «Ci sono volute ben due ore e mezza per il taglio» – ha svelato uno dei compagni di viaggio.  
 
Poi ha raccontato di passeggiate spaziali, attività extraveicolare, lavoro nei laboratori, procedure di decompressione, preparazione delle missioni, test sul sangue e sul corpo, ma anche vita quotidiana e sensazioni personali hanno calamitato l'attenzione del pubblico. "Nello spazio ha aggiunto Samantha Cristoforetti si fa gioco di squadra ed importante arrivare preparati in tutto".
 
In orbita, è stato spiegato, si dorme in un sacco a pelo ma è importante anche fare molta attività sportiva per non perdere massa muscolare e ossea. "Riusciamo – ha detto la Cristoforetti – anche a correre grazie ad un'apparecchiatura particolare". Le risorse sono inoltre molto importanti, come l'acqua che viene quasi completamente riciclata, o i rifornimenti, che arrivano periodicamente in volo. Immagini meravigliose, e veramente uniche, hanno accompagnato un racconto che ha alternato personale e professionale, scientifico e umano; sullo sfondo un pianeta azzurro, delicato, prezioso, che, visto dallo spazio, segue un ritmo lontano dalla frenesia che conosciamo
 
 

Pubblicità
Pubblicità

PubblicitàPubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Spotify crea playlist personalizzate per i propri animali domestici: l’obiettivo è alleviare stress e ansia
    A casa durante le pulizie o sotto la doccia, in palestra mentre ci si allena e si fatica, ed in macchina alla radio con i brani preferiti: la musica sembra accompagnare e addolcire da sempre le giornate, diventando spesso colonna sonora di momenti importanti ed indimenticabili della nostra vita. In molti casi, le canzoni a […]
  • “Glamping”: la nuova alternativa glamour e chic al campeggio
    La natura con la sua bellezza ha la straordinaria capacità di avere una forte reazione ed un effetto diretto sulle nostre emozioni invitando ogni anno molti viaggiatori a viverla appieno per migliorare i propri momenti di pausa dalla vita frenetica, attraverso una semplice passeggiata all ombra delle fronde di un bosco o meglio, trascorrendo un’intera […]
  • Profumi funzionali: in arrivo nuove fragranze per diminuire lo stress ed aumentare il benessere
    I ricordi e le emozioni sono unite da un profondo e stretto legame con l‘olfatto che lo rendono come il gusto, uno dei sensi più potenti e straordinari arrivando ad influenzare molte volte anche i nostri comportamenti. L’olfatto è quel senso che non solo riesce a collegare i ricordi, gli attimi e addirittura i sapori […]
  • Svizzera: dal 2020 il tragitto casa – lavoro viene considerato orario d’ufficio
    In metropolitana, in autobus o in treno: tutti i giorni durante il tragitto che da casa porta al lavoro si risponde a numerose telefonate, si inviano e ricevono sollecitazioni, informazioni o delucidazioni sia via mail che attraverso social riguardo gli impegni lavorativi della giornata e della settimana. Dal primo gennaio 2020, in Svizzera, il tragitto […]
  • “Cortex Cast”: il gesso del futuro direttamente dalla stampante 3D
    Il gesso è da sempre stato l’irritante, ingombrante e pesante compagno di molte convalescenze, accompagnando e terrorizzando per settimane milioni di persone in tutto il mondo. Molto presto tutto questo potrebbe diventare soltanto ricordo molto lontano; a rimpiazzare con notevole onore il vecchio gesso sarebbe “Cortex Cast”: un esoscheletro stampato in 3D, composto da nylon […]
  • Formaggella della Solidarietà: il Caseificio Val di Fiemme ed il successo del volontariato d’impresa
    Le aziende hanno diversi sistemi e modi per creare valore, ma soltanto uno riesce a generare opportunità ed importanza contribuendo con successo al benessere del territorio e della società: Il volontariato sociale d’impresa. Il Caseificio della Val di Fiemme è entrato e si è distinto in questo importante mondo, creando e dedicando ad ogni anno […]
  • Affitti troppo alti: Berlino impone con legge un tetto massimo ai prezzi
    In tutta Italia, le cifre da capogiro degli appartamenti in affitto colpiscono direttamente ragazzi, studenti universitari ed intere famiglie che, costretti a scontrarsi con le difficoltà lavorative e la mancanza di un capitale iniziale per acquistare una casa di proprietà, devono a ripiegare sull’appartamento in affitto. Nonostante le cifre improponibili, il profondo cambiamento della società […]
  • Bhutan: l’incredibile fascino del Paese più felice del mondo
    Incastonato tra le rocce dell’immensa catena montuosa Himalayana, tra Cina e India, la natura lascia spazio al piccolo ma affascinate Stato monarchico del Bhutan. Nonostante sia uno dei paesi più poveri dell’Asia, qui si registra il tasso di felicità più elevato di tutto il continente e l’ottavo nella classifica mondiale. Infatti, oltre agli incredibili paesaggi, […]
  • Mobili fonoassorbenti per eliminare i rumori da casa e dagli uffici
    Il rumore del traffico esterno, il calpestio proveniente dal piano superiore, la televisione del vicino a volume troppo alto: questi sono solo alcuni dei rumori che possono infastidire l’ambiente domestico. Il mercato offre moltissimi sistemi per ottimizzare, migliorare e molte volte eliminare il problema: dai blocchi di muratura, applicati sopratutto nelle nuove costruzioni, ai feltri […]

Categorie

di tendenza