Connect with us
Pubblicità

Trento

Svolta nell’editoria del Trentino: Claudio Civettini deposita il nuovo disegno di legge

Per l'editoria Trentina potrebbe trattarsi di una svolta in un momento dove l'informazione sta accusando il colpo della crisi e delle grandi innovazioni tecnologiche verso cui non si è fatta trovare pronta.

Pubblicato

-

Pubblicità

Pubblicità

Per l'editoria Trentina potrebbe trattarsi di una svolta in un momento dove l'informazione sta accusando il colpo della crisi e delle grandi innovazioni tecnologiche verso cui non si è fatta trovare pronta.
 
Ma per la nostra provincia è anche l'occasione di allinearsi con le molte realtà provinciali (non ultima quella dei cugini Bolzanini) che in Italia e nel mondo in genere, sono sostenute con interventi mirati e progettuali da legge provinciali adeguate e che premiano impegno, competenze, pianificazione, organizzazione e meritocrazia.  
 
Claudio Civettini, consigliere provinciale di Civica Trentina ha raccolto i disagi delle realtà dei media e delle molte persone che operano con grandi motivazioni ed entusiasmo che spesso non è proporzionale alla sostenibilità che le loro competenze e conoscenze meritano. 
 
Il consigliere ha depositato in provincia un nuovo disegno di legge a sostegno dell'editoria e dell'informazione del Trentino andando a modificare la legge provinciale sulle attività culturali 2007, (l.p.3 ottobre 2007, n.15) che va, dopo le numerose innovazioni quantomeno aggiornata. 
 
«Per favorire il sistema dell’informazione locale, – spiega lo stesso Claudio Civettini – pare opportuno predisporre nuove misure rispondano alla necessità di sostenere gli editori e i professionisti impegnati in questo ambito; non soltanto per il ruolo fondamentale che svolgono, ma anche per impedire che il sistema dei media smarrisca, complici dinamiche economiche e commerciali – inclusa, naturalmente, la crisi economica, la propria caratterizzante autonomia e venga così meno la salvaguardia di quel valore indiscutibile che in tale ambito, e non solo, è costituito dal pluralismo, ma anche da un sano localismo, inserito proprio in quei valori rimarcati anche dall’Autonomia che ci appartiene».
 
Nel disegno di legge sono numerosi e diversificati, nello specifico, gli aiuti possibili: si va dai contributi per l’innovazione tecnologica delle attrezzature e dei mezzi di produzione e diffusione radio-televisiva – ivi compresi i costi per la progettazione e realizzazione dei siti web – agli incentivi per l'occupazione nel settore del sistema radiotelevisivo e della editoria, dal sostengo alle emittenti radio e televisive che stipulano convenzioni con enti che operano per la sensibilizzazione verso tematiche di solidarietà sociale o per la trasmissione dei lavori nei consigli comunali, provinciali e regionali.
 
Oppure altre iniziative, come il finanziamento di abbonamenti alle agenzie di stampa per garantire un flusso continuo di notizie alle redazioni giornalistiche delle emittenti radiotelevisive locali e alle testate on line.
 
Alla luce di tutto ciò, il presente disegno di legge si pone l’obbiettivo specifico di riconoscere e valorizzare il pluralismo dell’informazione quale strumento di crescita sociale e culturale, nonché di diffusione delle conoscenze teso ad assicurare una partecipazione pubblica libera e consapevole. Per fare questo, vengono previsti specifici interventi con i quali la Provincia può promuovere e valorizzare il sistema dell’informazione locale, la professione giornalistica, lo sviluppo delle imprese e del settore editoriale, anche attraverso il sostegno all’innovazione tecnologica e all’occupazione, riconoscendo il ruolo delle aggregazioni associative degli editori trentini anche attraverso l’attivazione di periodici tavoli di confronto e favorendo l’eliminazione di ogni limitazione all’accesso da parte dei disabili sensoriali ai mezzi di informazione.
 
Il disegno di legge aiuta i giovani giornalisti o chi intende intraprendere il percorso giornalistico e li sostiene in base a progetti concordati con l'editore e la provincia. 
 
Per quanto riguarda le testate online per esempio il disegno di legge mette alcuni paletti per l'erogazione di eventuali contributi che vanno dalla residenza da almeno 10 anni in provincia dell'editore, all'iscrizione al Roc (registro operatori comunicazione) da almeno 2 anni, all'iscrizionde della testata al tribunale da almeno 3 anni.
 
Il disegno di legge, molto articolato, propone la costruzione di un apposito coordinamento composto da un dirigente della struttura provinciale avente competenze nel settore dell’editoria o suo delegato, da tre componenti designati dalle associazioni degli editori trentini, da sei esperti, rispettivamente, nel campo della cultura, delle istituzioni europee, del quadro statutario dell’autonomia, delle scienze, dell’arte, nonché del sistema dell’istruzione e formazione designati dal Consiglio provinciale. Il coordinamento poi avrà il compito di eleggere il presidente e le proprie regole di funzionamento e rimarrà in carica per la durata della legislatura.

Previsti anche interventi per la formazione e la qualificazione del personale che collabora con i media e in particolare l'art.4 commab «interventi tesi a favorire la ristrutturazione aziendale, l’innovazione tecnologica e digitale, nonché l’ingresso dei giovani che intendono intraprendere il percorso per diventare pubblicisti nel campo dei nuovi media; la qualificazione dell’editoria libraria e multimediale pubblica e privata attraverso pubblicazioni e collane editoriali, la realizzazione di strumenti informativi volti a rafforzare l’immagine della Provincia a livello nazionale e internazionale, nonché a facilitare l’accesso all’informazione da parte di cittadini trentini residenti all’estero in ordine alla realtà sociale, culturale ed economica trentina».

Eventuali contributi – recita l'art. 5 «non sono cumulabili con quelli previsti da altre leggi provinciali, nazionali ed europee di intervento nel settore della cultura».

Il disegno di legge non prevede nessun contributo ai media d'informazione che pubblicano meno del 70% di notizie riguardanti il Trentino e che non abbiano la propria sede operativa in regione. Inoltre sono fuori gioco i media che all'interno dei propri giornali usano spazi pubblicitari oltre il 50 per cento, le testate di pubblicazioni di partiti, associazioni politiche o sindacali, e di enti pubblici e chi lede i diritti dell’infanzia e dell’adolescenza, e chi diffonde messaggi in contrasto con la cultura del gioco responsabile o con il divieto di pubblicità dei giochi con vincite in danaro anche in forma telematica in relazione a soggetti minori di età, nonché la diffusione di pubblicità a sfondo erotico-sessuale o pornografico.

Pubblicità
Pubblicità

Sono, altresì, esclusi dalle agevolazioni gli editori di periodici e quotidiani su carta stampata distribuiti gratuitamente o a pagamento perché già destinatari di altri contributi.

 

Pubblicità
Pubblicità

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
Trento4 ore fa

Scuola, stop all’obbligo di indossare le mascherine per personale e alunni

Val di Non – Sole – Paganella4 ore fa

“Quello che possiamo imparare in Africa”: Cavareno incontra don Dante Carraro

Trento5 ore fa

Sanità trentina: 4,5 milioni di euro per abbassare le liste di attesa

Valsugana e Primiero7 ore fa

Era evaso dai domiciliari, 25 enne del Burkina Faso arrestato a Levico Terme

Val di Non – Sole – Paganella7 ore fa

La Pro Loco di Tassullo si rinnova: Luca Pilati è il nuovo presidente

Arte e Cultura7 ore fa

Il Mart a Palazzo Libera e al Parco Guerrieri Gonzaga di Villa Lagarina

Trento8 ore fa

Coronavirus in Trentino: un decesso e 324 contagi nelle ultime 24 ore

Trento8 ore fa

Ancora un incidente nei boschi dell’Altipiano di Brentonico: ferito un boscaiolo 72 enne

Fiemme, Fassa e Cembra8 ore fa

Maltempo in Alta Val di Fassa, dichiarato lo stato di calamità

Val di Non – Sole – Paganella9 ore fa

Anche il Comune di Spormaggiore è “cardioprotetto”

Val di Non – Sole – Paganella10 ore fa

L’Asuc di Tuenno sistema la strada forestale, il consigliere Santini si complimenta col direttivo

fashion10 ore fa

Ecco la donna più desiderata dagli italiani per una «scappatella»

Italia ed estero10 ore fa

Lancia pietre sulle macchine in autrostrada e minaccia di tagliarsi la gola: bloccato col taser 22 enne egiziano

Alto Garda e Ledro11 ore fa

A Ferragosto la solenne celebrazione votiva di Santa Maria Assunta

Rovereto e Vallagarina11 ore fa

Violento scontro tra un furgone e una corriera a Santa Lucia di Ala, ferito un 48 enne

Val di Non – Sole – Paganella2 giorni fa

Mamma orsa in giro con i cuccioli a Spormaggiore – IL VIDEO

Fiemme, Fassa e Cembra4 settimane fa

Trentasette anni fa la tragedia di Stava: per non dimenticare!

Trento2 giorni fa

Mega rissa tra stranieri in centro storico nella notte – IL VIDEO

Trento1 giorno fa

Tutti animalisti con gli orsi degli altri

Rovereto e Vallagarina1 giorno fa

Ritrovato dopo due giorni il corpo di Willy, il ragazzo annegato nel lago di Lavarone

Trento1 giorno fa

Morì durante una pratica sadomaso a Trento: assicurazioni condannate a risarcire la famiglia

Val di Non – Sole – Paganella2 giorni fa

Per ferragosto a Cles quattro giorni di eventi ‘fantastici’

Val di Non – Sole – Paganella1 giorno fa

Escono di strada con la moto, deceduti due motociclisti

Trento2 giorni fa

Grosso incendio presso la discarica Podetti. In azione decine di vigili del fuoco

Rovereto e Vallagarina2 giorni fa

Lavarone: anche oggi si cerca senza sosta il corpo di Willy

Rovereto e Vallagarina1 giorno fa

“Ciao Willy, avrai un intera comunità che pregherà e si ricorderà di te, buon viaggio” il saluto del Comune di Lavarone

eventi3 giorni fa

Miss Italia: ad Andalo vince la 18 enne Isabel Vincenzi

Trento3 giorni fa

1.000 euro ad una famiglia trentina: l’Hotel dovrà risarcire il 50% della vacanza

fashion10 ore fa

Ecco la donna più desiderata dagli italiani per una «scappatella»

Italia ed estero1 giorno fa

29 enne austriaca rifiuta un’eredità di 4 miliardi di euro

  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

Categorie

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

di tendenza