Connect with us
Pubblicità

Trento

Comunità e gestione associate: Civica Trentina presenta un nuovo ddl

Rodolfo Borga, Claudio Civettini e Claudio Cia presentano un disegno di legge che vuole intervenire sulla legge provinciale n.3/2006 (modificata successivamente dalla 12/2014) che si occupa del sistema elettorale, nel suo specifico delle comunità di valle e delle gestioni associate. 

Pubblicato

-

Rodolfo Borga, Claudio Civettini e Claudio Cia presentano un disegno di legge che vuole intervenire sulla legge provinciale n.3/2006 (modificata successivamente dalla 12/2014) che si occupa del sistema elettorale, nel suo specifico delle comunità di valle e delle gestioni associate. 
 
Secondo Borga la legge provinciale n.12/2014 non è altro che un compromesso per mantenere gli equilibri fra la maggioranza di governo, e di fatto non ha cambiato nulla.
 
«Non potendo procedere allo smantellamento di questi enti per ragioni di equilibrio interno alla coalizione di governo, si è quindi giunti ad un compromesso, che ha originato delle modalità di elezioni che definire singolari è dir poco»queste le prime parole di Borga alla conferenza tenuta stamane.
 
La riforma delle comunità di valle è finita sotto la lente d'ingrandimento della corte costituzionale che ne ha sollecitato la stessa riforma. Tutto è nato dopo che il comune di Vallarsa aveva sollevato la possibile illegittimità costituzionale della legge 3/2006, ragioni che sono state accolte anche dal consiglio di stato.   
 
«Ora abbiamo un ente cui si vorrebbe attribuire una qualche terzietà rispetto ai comuni che però di fatto, in virtù dell'astruso sistema introdotto, che prevede la possibilità degli amministratori comunali di divenire amministratori di comunità, è divenuto una sorta di emanazione dei comuni che lo costituiscono». A tale proposito Borga ha ricordato anche che essendo venuta meno l'elezione diretta, l'esito delle elezioni di secondo grado viene di fatto determinato dai partiti che sono in grado di determinare con assoluta certezza il risultato in anticipo. 
 
Ad oggi 221 componenti delle assemblee ben 146 provengono dai consigli comunali, di questi 51 sono sindaci e 26 assessori. Su 49 componenti dei comitati esecutivi 32 provengono sempre dai consigli comunali e di questi 16 sono sindaci 7 assessori e 9 consiglieri. Il parametro rimane uguale anche per quanto riguarda i membri esterni dei comitati esecutivi delle comunità, su 12 infatti 8 provengono dai consigli comunali.
 
Questi dati servono secondo il consigliere di Civica Trentina per capire che l'astruso sistema elettorale introdotto dalla legge 12/2004 ha determinato una sovrapposizione fra comuni e comunità di valle. In concreto – secondo Borga – gli organi della comunità di valle quindi non possono essere emanazione dei comuni. 
 
Il disegno di legge proposto intende depotenziare le comunità di valle e recuperare le competenze dei comuni, eliminando così le incongruenze dell'ultimo intervento legislativo. Organi della comunità si prevede quindi siano la conferenza dei sindaci, il presidente e il comitato esecutivo. Alla conferenza dei sindaci spetterà l'elezione del presidente della comunità di valle che a sua volta sceglierà gli assessori all'interno della conferenza.
 
Ma il disegno di legge interviene anche sulle gestioni associate dei comuni, Borga infatti chiede che «venga recuperato un emendamento (discusso durante la legge 12) per evitare il ripetersi di quanto già accaduto, cioè che i costi del servizio gestito in forma associata siano superiori a quelli del medesimo servizio gestito dai singoli comuni» 
 
«Entro il 10 dicembre la provincia insieme al consiglio delle autonomie deve individuare gli ambiti associativi, – ha spiegato Borga – noi proponiamo un deroga fino a 12 mesi per dare modo ai comuni di fare una scelta così importante in modo sereno e approfondito».
 
Nel disegno di legge sono inserite a tal proposito due norme; la non obbligatorietà della gestione associata per i comuni in grado di provare di poter svolgere i propri compiti a costi inferiori rispetto a quelli previsti per la gestione associata e la possibilità di derogare all'unicità della gestione associata per i compiti e le attività relativamente ai quali i comuni comprovino che la gestione in forma associata, estesa all'interno dell'ambito associativo, pregiudica l'efficienza e l'economicità nello svolgimento di alcuni compiti e attività. 
 
Secondo Borga questa fretta da parte della giunta per le fusioni è solo una manovra mediatica e propagandistica per dimostrare che i comuni sono calati, poi però tutti i nodi vengono al pettine, e per i cittadini dei comuni i servizi costeranno di più anziché meno. «Noi non siamo contro le gestioni associate, – ha precisato infine Borga – vogliamo solo che non siano indotte o forzate dalla giunta ma decise da cittadini consapevoli».
 
Ha concluso Claudio Civettini, «questa legge è stata molto tormentata, – ha dichiarato – la maggioranza ha fatto una legge che mette in mano ai sindaci tutti i mali della comunità, pensando che i comuni siano il vero costo della provincia. I sindaci sono gli unici a pagare civilmente e penalmente a vita per quello che fanno e per questo vanno sempre difesi, e poi non è comunque sicuro che le fusioni portino a dei risparmi, di certo è che porteranno grossi problemi e disservizi alle periferie». 
 

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Vestiti digitali: l’abito che compri, indossi ma non esiste
    Dietro al glamour e allo scintillio dei vestiti nuovi, appena usciti dai negozi, il mondo della moda si ritrova in una fase epocale di cambiamento trainata dalla trasformazione dei comportamenti di acquisto dei prodotti, dalle diverse esigenze dei consumatori e soprattutto dalla forte rivoluzione digitale. In ambito fashion infatti, i cambiamenti più significativi riguardano la […]
  • Gelato alla frutta o gelato alle creme? Questo è il dilemma
    Che estate sarebbe senza gelato? Colorato, fresco, gustoso e perfetto per una merenda golosa o per una serata davanti al ventilatore, il gelato è un must della bella stagione. I gusti ormai sono infiniti, si va dal dolce al salato, dal classico gelato al gelato fritto… insomma, ce n’è per tutti i palati! Ma è […]
  • Da aerei e droni, “bombe di semi” contro la deforestazione in Thailandia
    La fame di risorse naturali che portano alla riconversione di zone naturali in coltivazioni e zone urbane è un fenomeno storico, noto fin dalle origini antiche ma mai così sviluppato come nelle proporzioni attuali. La deforestazione infatti, è considerata uno dei più grandi mali della società moderna che, oltre ad aggravare una vasta gamma di […]
  • Isole Borromee: le tre incredibili ‘perle’ del lago Maggiore
    Incastonato tra i rilievi collinari e montuosi delle terre svizzere e quelle italiane, nelle regioni di Lombardia e Piemonte si aprono le meravigliose acque del Lago Maggiore, rese spettacolari dai tratti di costa punteggiata di castelli, ville monumentali e circondate dai rigogliosi e coloratissimi giardini. Dal favoloso clima, alle bellezze architettoniche, alla ricca eredità archeologica, […]
  • Eco Bonus 110% esteso anche alle seconde case
    Nonostante il tanto desiderato Super Eco Bonus del 110 %, il pacchetto di incentivi fiscali relativi alle detrazioni per le riqualificazioni energetiche e misure antisismiche sia entrato ufficialmente in vigore dal mese di luglio 2020, si pensa già ad un allargamento della platea per la super detrazione. È stata presentata infatti, una riformulazione di un […]
  • Ghiaccioli fatti in casa: mille gusti di golosità!
    Quando arriva l’estate nei nostri congelatori non mancano mai alcune scatole di ghiaccioli. Golosi, gustosi, colorati e adatti a tutti i gusti: i ghiaccioli possono essere l’ingrediente perfetto per una merenda tra amici, fresca e rigorosamente instagrammabile. Ma è davvero così complicato prepararli? Gli ingredienti per preparare i ghiaccioli sono davvero semplici e pochi: i […]
  • Garda See Charter: tra l’arte del navigare e un’avventura sportiva
    Venti che soffiano costanti e regolari, onde perfette e mai eccessivamente abbondanti, acqua celeste e leggermente illuminata dai caldi raggi del sole che rendono il clima mite tutto l’anno: queste sono solo alcune delle condizioni ideali per un’esperienza in barca a vela sulle acque del Lago di Garda. Quello del Lago di Garda, tra il […]
  • “Vivi internet, al meglio”: la piattaforma di Google per aiutare gli adulti a guidare i ragazzi sul web
    Dalla sua nascita l’immenso mondo del web ha concretizzato le necessità in facili possibilità ma con la sua inarrestabile evoluzione sta offrendo, sopratutto al pubblico più giovane, altrettante insidie e minacce. Secondo una ricerca commissionata da Google, nonostante l’85% degli insegnanti italiani intervistati non abbia i mezzi sufficienti per affrontare questo tipo di problematiche, il […]
  • Sacro Bosco di Bomarzo: un luogo tra sogno e realtà
    Non tutti sanno che nel cuore della Tuscia Laziale, in provincia di Viterbo, si trova un bosco dove immaginazione e paure prendono forma: il Sacro Bosco di Bomarzo, noto ai più come Parco dei Mostri di Bomarzo. In letteratura e nell’arte, il bosco è spesso visto come metafora di caos, turbamento, inquietudine, vita, perdita della […]

Categorie

di tendenza