Connect with us
Pubblicità

Italia ed estero

Immigrazione: la sfida di Merkel, idolo dei rifugiati

 

Come d'incanto Angela Merkel non è più la leader più cinica d'Europa, quella capace solo di affondare la Grecia a colpi di austerità. È ormai lontano anni luce l'ottobre del 2012, quando venne accolta ad Atene da un gruppo di manifestanti che brandivano la sua foto vestita da nazista e con i baffetti da Hitler.

Pubblicato

-

Come d’incanto Angela Merkel non è più la leader più cinica d’Europa, quella capace solo di affondare la Grecia a colpi di austerità. È ormai lontano anni luce l’ottobre del 2012, quando venne accolta ad Atene da un gruppo di manifestanti che brandivano la sua foto vestita da nazista e con i baffetti da Hitler.

Ora Merkel viene accolta tra gli applausi dei richiedenti asilo nei centri per stranieri di Berlino. Davanti alla stazione di Budapest, i migranti inneggiano al suo nome e sventolano cartelli con la sua faccia. Una rifugiata ghanese, Ophelia Adé, ha addirittura voluto chiamare la figlia di sei mesi Angela Merkel Adé. La cancelliera è diventata un idolo per chi cerca di entrare in Europa. L’“Angela dei rifugiati”, la cancelliera di ferro dal cuore tenero, la paladina della solidarietà in un Europa che si sta chiudendo a riccio.

Regala selfie ai più bisognosi e promette: “La Germania come paese forte ed economicamente sano ha la forza per fare tutto ciò che è necessario per accogliere i profughi”. Apre le porte del suo paese a tutti i siriani e, per bocca del suo vice-cancelliere, Sigmar Gabriel, fa sapere di essere pronta ad accogliere 500mila immigrati per diversi anni a venire. Solo per quest’anno ne arriveranno circa 800mila. Accolti dagli applausi scroscianti della popolazione tedesca al loro arrivo alla stazione di Monaco di Baviera e, soprattutto, da un pacchetto di 6 miliardi di euro stanziati nei giorni scorsi dal Bundestag.

Pubblicità
Pubblicità

Ma che fine ha fatto l’insensibile Angela che solo pochi mesi fa aveva fatto piangere in diretta la quattordicenne palestinese Reem Sahwil, che aveva osato chiederle spiegazioni sulla procedura di riconoscimento dello status di rifugiati? “Non possiamo accoglierli tutti, la politica a volte è dura”, aveva tagliato corto la cancelliera, provocando le lacrime di disperazione della bambina.

Quella donna è sempre lì, forse un po’ intenerita dai tragici eventi delle ultime settimane, ma per nulla scalfita nella sua coerenza. È vero, ha dato prova di grande umanità e ha preso in mano le sorti del continente europeo, assumendo quel ruolo di leadership che negli ultimi anni ha spesso rinunciato a ricoprire.

Ma alla fine il suo modo di fare politica non è per nulla cambiato. Solidarietà in cambio di responsabilità, aiuti in cambio di rispetto delle regole di convivenza. Ieri la Grecia, oggi i migranti: la musica non cambia.

Pubblicità
Pubblicità

Dopo aver aperto le porte ai rifugiati, Merkel si è affrettata a sottolineare l’importanza della loro rapida integrazione in Germania. Obiettivo dichiarato: evitare i problemi creati dalle precedenti ondate migratorie, in particolare dalla Turchia e dalla Jugoslavia, durante il boom economico del dopoguerra.

I nuovi arrivati dovranno imparare il tedesco rapidamente e dovrà essere loro permesso di lavorare. Dovranno così integrarsi nella società tedesca, evitando di dar vita a comunità parallele, di minacciare le regole di convivenza tedesche e di mettere in pericolo la pace sociale. Chi non ha diritto a restare dovrà tornare indietro.

Pubblicità
Pubblicità

Quella di Merkel è una scommessa ardita. Di fronte a una società europea sempre più vecchia, il fenomeno migratorio si trasformerà negli anni a venire da parte del problema a parte della soluzione. La sfida è gestire fin da subito con intelligenza e lungimiranza questo flusso inarrestabile.

Il modello Merkel fa già scuola in tutta Europa. Anche il nostro Presidente della Provincia, Ugo Rossi, ha preso appunti. “Sul tema dei profughi – ha dichiarato recentemente Rossi – la piega che sta prendendo la questione a livello Ue è quella che noi abbiamo sempre predicato: accoglienza non disgiunta dal rispetto delle regole. La Germania, ad esempio, ha stanziato 6 miliardi per i profughi, ma questo non le impedisce di rimandare indietro chi non ha diritto a essere accolto. Noi come Patt ci sentiamo più vicini alla Merkel che a Salvini”.

Pubblicità
Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Eco Bonus 110% esteso anche alle seconde case
    Nonostante il tanto desiderato Super Eco Bonus del 110 %, il pacchetto di incentivi fiscali relativi alle detrazioni per le riqualificazioni energetiche e misure antisismiche sia entrato ufficialmente in vigore dal mese di luglio 2020, si pensa già ad un allargamento della platea per la super detrazione. È stata presentata infatti, una riformulazione di un […]
  • Ghiaccioli fatti in casa: mille gusti di golosità!
    Quando arriva l’estate nei nostri congelatori non mancano mai alcune scatole di ghiaccioli. Golosi, gustosi, colorati e adatti a tutti i gusti: i ghiaccioli possono essere l’ingrediente perfetto per una merenda tra amici, fresca e rigorosamente instagrammabile. Ma è davvero così complicato prepararli? Gli ingredienti per preparare i ghiaccioli sono davvero semplici e pochi: i […]
  • Garda See Charter: tra l’arte del navigare e un’avventura sportiva
    Venti che soffiano costanti e regolari, onde perfette e mai eccessivamente abbondanti, acqua celeste e leggermente illuminata dai caldi raggi del sole che rendono il clima mite tutto l’anno: queste sono solo alcune delle condizioni ideali per un’esperienza in barca a vela sulle acque del Lago di Garda. Quello del Lago di Garda, tra il […]
  • “Vivi internet, al meglio”: la piattaforma di Google per aiutare gli adulti a guidare i ragazzi sul web
    Dalla sua nascita l’immenso mondo del web ha concretizzato le necessità in facili possibilità ma con la sua inarrestabile evoluzione sta offrendo, sopratutto al pubblico più giovane, altrettante insidie e minacce. Secondo una ricerca commissionata da Google, nonostante l’85% degli insegnanti italiani intervistati non abbia i mezzi sufficienti per affrontare questo tipo di problematiche, il […]
  • Sacro Bosco di Bomarzo: un luogo tra sogno e realtà
    Non tutti sanno che nel cuore della Tuscia Laziale, in provincia di Viterbo, si trova un bosco dove immaginazione e paure prendono forma: il Sacro Bosco di Bomarzo, noto ai più come Parco dei Mostri di Bomarzo. In letteratura e nell’arte, il bosco è spesso visto come metafora di caos, turbamento, inquietudine, vita, perdita della […]
  • Arredare green: la scelta di vivere sostenibile
    La connessione fondamentale tra essere umano e natura trova forte legame e accordo con un incredibile risultato in molti settori: dall’abbigliamento, alla arte culinaria fino all’arredamento di spazi interni ed esterni. Per gli appassionati di aree verdi e naturali, la nuova tendenza che guarda al futuro del design è uno sguardo verso Madre Natura, composto […]
  • “ Sentiero dei Parchi”: presto anche l’Italia avrà il suo Cammino di Santiago italiano
    Dai Tg flash, ai treni velocissimi ai fast food fino ai pranzi al volo: viviamo in un mondo in cui la velocità è diventata una dote essenziale e molto ricercata, ma esiste un’alternativa che cerca di promuovere il valore della lentezza e della scoperta. Esistono infatti, diversi modi di viaggiare e dopo lo slow food […]
  • “Regalati il Molise”:case vacanze gratis per rilanciare turismo e piccoli borghi
    Nell’anno in cui l’emergenza sanitaria ha rotto tutti gli schemi del classico turismo legato alle grandi mete e alle vacanze tradizionali, una delle regioni più piccole d’Italia ha deciso di riaprire i confini del turismo con una particolare iniziativa aperta al mondo: “ Regalati il Molise perché il Molise è un regalo speciale”. L’annuncio arriva […]
  • Cortina d’Ampezzo plastic- free: da luglio stop a plastica in ristoranti, bar ed eventi
    Preservare la salute del pianeta e del nostro futuro è diventato una delle urgenze più importanti del momento, tanto da impegnare associazioni governative internazionali e Governi di tutto il mondo per trovare una soluzione efficacie alle problematiche ambientali. Dallo sfruttamento delle energie rinnovabili, alla raccolta differenziata, molte sono le soluzioni fino ad ora utilizzate per […]

Categorie

di tendenza