Connect with us
Pubblicità

Italia ed estero

La pecora Dolly? Non nel mio piatto. Il Parlamento europeo dice no alla clonazione animale per fini alimentari

 

Il Parlamento europeo ha detto no alla clonazione degli animali per fini alimentari. Con 529 voti a favore, 120 contrari e 59 astensioni, gli europarlamentari riuniti in seduta plenaria a Strasburgo hanno adottato ieri la relazione congiunta delle commissioni agricoltura e ambiente, che modica la proposta di direttiva della Commissione europea.

Pubblicato

-

Il Parlamento europeo ha detto no alla clonazione degli animali per fini alimentari. Con 529 voti a favore, 120 contrari e 59 astensioni, gli europarlamentari riuniti in seduta plenaria a Strasburgo hanno adottato ieri la relazione congiunta delle commissioni agricoltura e ambiente, che modica la proposta di direttiva della Commissione europea.

Il 18 dicembre 2013, la Commissione aveva presentato una proposta di direttiva per vietare la clonazione di suini, bovini, ovini, caprini ed equini allevati e fatti riprodurre a fini agricoli all’interno dell’Unione europea. Al contempo, la Commissione aveva presentato un’altra proposta di direttiva, nella quale prevedeva di bandire dai mercati europei ogni tipo di alimento ottenuto facendo ricorso alla tecnica della clonazione animale.

La relazione adottata ieri dal Parlamento europeo va ben oltre gli obiettivi individuati dalla Commissione. Con il voto di ieri, gli europarlamentari hanno esteso il divieto di clonazione animale a tutte le specie animali allevate per fini agricoli, e non solo quindi a suini, bovini, ovini, caprini ed equini, come previsto dalla proposta della Commissione. Inoltre, il testo adottato dal Parlamento bandisce dal mercato alimentare dell’Unione europea non solo i prodotti alimentari provenienti dai cloni ma anche quelli della progenie degli animali clonati.

Pubblicità
Pubblicità

La tecnica della clonazione continua, invece, ad essere autorizzata per scopi quali la ricerca, la conservazione di specie rare o minacciate, o per la produzione di farmaci e dispositivi medici.

Gli eurodeputati hanno giustificato la loro decisione adducendo giustificazioni di carattere etico e legate alla salute dei cittadini dell’Unione europea. Renate Sommer, la deputata co-relatrice per la commissione ambiente, ha dichiarato: “La tecnica di clonazione non è completamente matura e in effetti non sono stati compiuti ulteriori progressi. Il tasso di mortalità rimane altrettanto elevato. Molti degli animali che nascono vivi, muoiono nelle prime settimane, e muoiono dolorosamente. Dovremmo permettere ciò?“.

Giulia Moi, deputata Cinque Stelle e co-relatrice per la commissione ambiente ha aggiunto: “Dobbiamo prendere in considerazione l’impatto sulla salute degli animali, ma anche sulla salute umana. Questa relazione invia ai nostri partner commerciali il messaggio che non siamo disposti a mettere la nostra salute, la salute delle nostre famiglie e delle generazioni future in gioco, utilizzando prodotti di dubbia qualità di questo tipo“.

Pubblicità
Pubblicità

Le tesi degli eurodeputati sono in linea con gli accertamenti compiuti dall’Autorità europea per la sicurezza alimentare (EFSA), che ha notato come la clonazione sia una tecnica di riproduzione ancora poco efficiente. Gli studi dell’EFSA evidenziano che la salute e il benessere dei cloni sono spesso compromessi: le anomalie dei cloni e le dimensioni insolitamente grandi dei feti provocano, tra le altre cose, parti difficili e molti decessi alla nascita.

Molti deputati hanno anche fatto riferimento a sondaggi che indicano che la maggioranza dei cittadini dell’UE è fortemente contraria al consumo di alimenti derivati da animali clonati o dalla loro progenie, disapprovando inoltre l’uso della clonazione a fini agricoli, a causa di considerazioni sul benessere degli animali ed etiche generali.

Resta da chiedersi quanto l’opinione di persone non esperte in materia debba incidere sul processo decisionale europeo.

Questa non è l’unica perplessità sollevata dal voto di ieri. La relazione adottata dal Parlamento introduce, infatti, il requisito fondamentale della tracciabilità obbligatoria. In altre, parole, le importazioni nell’UE dovrebbero essere consentite solo a condizione che i certificati d’importazione indichino che non sono derivate da cloni animali o progenie di cloni animali. Il divieto si dovrebbe applicare anche alle importazioni di materiale germinale e di alimenti e mangimi di origine animale.

Un divieto difficile da far rispettare, come ha osservato l’europarlamentare sudtirolese Herbert Dorfmann, che è intervenuto così in plenaria: “Possiamo davvero arrivare a risalire a due o tre generazioni precedenti per quanto riguarda la tracciabilità? Credo che ci debba essere la massima chiarezza nei confronti dei nostri consumatori”.

Ora il Parlamento dovrà avviare i negoziati con il Consiglio dell’Unione europea per trovare un accordo sulla versione definitiva della normativa. Il disegno di legge dovrebbe entrare in vigore nel 2016.

Pubblicità
Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Sconti e voli gratis ai viaggiatori se bambini piangono o disturbano in aereo, l’idea di una compagnia aerea americana
    Sembra incredibile, ma il binomio aereo – neonato, si posiziona tra i primi posti come motivo di fastidio e disturbo per molti viaggiatori, portando una compagnia area alla decisione di far volare gratis i passeggeri che si trovavano a viaggiare con bambini piangenti a bordo. Ad ovviare questo il problema è JetBlue Airways la compagnia aerea […]
  • Russia registra il primo vaccino al mondo contro il coronavirus
    Dopo mesi di test e di attesa è la Russia a battere tutti e registrare Sputnik il primo vaccino al mondo contro il Coronavirus. Sputnik, il vaccino sviluppato dall’Istituto Gamaleya di Mosca ha ricevuto il via libera dal Ministero della Sanità russo. Citando i media russi, Putin avrebbe rivelato che anche alla figlia è stata […]
  • Piccoli sottomarini privati, il nuovo sogno degli esploratori
    Dalle tranquille avventure sulla superficie dell’acqua all’eccitante esplorazione delle profondità dei fondali marini a bordo dell’ultimo e più sensazionale giocattolo marino: il sottomarino personale. Leggero da trasportare in macchina e comodo da tenere nei garage dei superyatch, il nuovo trend subacqueo prenderà il posto dei numerosi sport d’avventura fin’ora sperimentati. Costruito per esplorare i fondali […]
  • Prima lo adotti poi raccogli i suoi frutti, a Milano nasce la Food Forest, la foresta edibile
    Oltre 2.000 tra piante, ortaggi, piante officinali, alberi, arbusti da frutto e da legno ospitati nel cuore dell’immensa città metropolitana di Milano, con l’obbiettivo di ristabilire il rapporto primitivo tra l’uomo e i prodotti che Madre Natura gentilmente offre. Questo, starà alla base della nuova Food Forest, la foresta edibile  che in autunno prenderà vita all’interno […]
  • Ponte Tibetano e Cascate di Saent: che bella la Val di Rabbi!
    Costruito nel 2016 sopra il torrente Ragaiolo in Val di Rabbi, il ponte tibetano è ormai diventato una tappa fissa per tutti coloro che amano la montagna e la Val di Rabbi. Costruito in ferro e con una pavimentazione di grate di ferro, il ponte tibetano è adatto a grandi e piccini grazie anche alle […]
  • Si allunga la lista delle preziose aree naturali del Pianeta: l’Unesco aggiunge altri 15 Geoparchi da tutelare
    Riconosciuto a livello internazionale come un territorio che possiede un patrimonio geologico particolare e una strategia di sviluppo sostenibile, il Geoparco deve comprendere un certo numero di siti geologici di particolare importanza in termini di rarità, qualità scientifica e rilevanza estetica o valore educativo per essere definito tale. In particolare, si tratta di aree in […]
  • Samsung lancia l’idea: Prevenire gli incidenti grazie ad un camion attrezzato con schermi LCD
    Visibilità azzerata, traffico intenso, grandi mezzi e sorpassi azzardati sono tutti problemi autostradali che potrebbero trovare soluzione grazie ad un “camion trasparente” con grandi schermi LCD: Un‘ idea tanto semplice quanto potenzialmente utile che potrebbe facilitare le manovre di sorpasso dei grandi mezzi riducendo i rischi di incidenti. L’idea è stata presentata da Samsung con […]
  • Trentino Wild Park: il parco avventura più grande d’Italia
    Affrontare situazioni che non appartengono alla vita normale percorrendo una realtà diversa da quella urbana, attraversando ponti tibetani, liane e guardando il bosco tra le chiome degli alberi, sono la base di un intrigante situazione, lontana dalla vita cittadina ma alternativa ad un classico tour. La possibilità di vivere forti emozioni e sentirsi veramente immerso […]
  • Perserverance, la missione Nasa in cerca di vita su Marte
    Fa parte della natura umana esplorare, conoscere e spingersi sempre oltre i limiti terrestri, fino a Marte ad esempio, diventata ormai una delle migliori alternative alla Terra. Trovare tracce di una vita passata o presente sul pianeta rosso, raccogliendo campioni di suolo e studiando la superficie di Marte. Questo è il motivo che ha spinto […]

Categorie

di tendenza