Connect with us
Pubblicità

Trento

Come si spiega il «boom» delle diagnosi di autismo?

Un recente studio americano conferma quanto sottolineato da un’altra ricerca danese, ovvero che una buona parte dell’aumento di diagnosi di disturbi dello spettro autistico non trova ancora spiegazioni. 

Pubblicato

-

Un recente studio americano conferma quanto sottolineato da un’altra ricerca danese, ovvero che una buona parte dell’aumento di diagnosi di disturbi dello spettro autistico non trova ancora spiegazioni. 

«Questo è un validissimo motivo – sottolinea Carlo Hanau, docente di Statistica Sanitaria all’Università di Modena e Reggio Emilia – per fare ricerca e cercare di spiegare cosa stia succedendo in realtà da noi e nel resto del mondo».

«Le diagnosi di autismo negli Usa sono cresciute di tre volte in 10 anni, ma la maggior parte di questo aumento, che qualcuno attribuisce ai vaccini, è dovuto semplicemente a un cambio di nome, per cui molti bambini che avrebbero ricevuto una diagnosi di “disturbi cognitivi” l’hanno avuta invece di autismo». Così una nota diffusa dall’Agenzia ANSA alla fine di luglio, basata su uno studio promosso negli Stati Uniti dalla della Penn State University (l’Università della Pennsylvania).

Pubblicità
Pubblicità

«Secondo il Cdc di Atlanta [Centers for Disease Control and Prevention, ovvero “Centri per la prevenzione e il controllo delle malattie”, N.d.R.] – come riporta ancora l’ANSA – negli Usa si è passati da una diagnosi di disturbi dello spettro autistico ogni 5mila bambini nel 1975 a uno su 150 nel 2002 a uno su 68 nel 2012».

Viene segnalato infine che la Penn State University «ha analizzato i dati sulle richieste di insegnanti di sostegno negli Usa tra il 2000 e il 2010, per circa 6,2 milioni di bambini l’anno, osservando che il loro numero è rimasto invariato nel periodo considerato. Più nel dettaglio, le richieste per bimbi affetti da autismo sono aumentate nel periodo di tre volte, ma quasi il 65% di questo aumento è stato compensato da una diminuzione del numero di pazienti classificati nella categoria “disabilità intellettuali”. “Il peso della riclassificazione varia a seconda dell’età – scrivono gli autori -. Per i bambini di otto anni il 59% dell’aumento osservato delle diagnosi di autismo è dovuto alla differente diagnosi, mentre a 15 anni la percentuale è del 97%».

«Lo studio citato – commenta Carlo Hanau, docente di Statistica Sanitaria all’Università di Modena e Reggio Emilia – è simile, nelle conclusioni, a un’altra ricerca danese (primo autore Stefan Hansen), pubblicata nel 2014. Resta pertanto da spiegare una buona parte dell’impressionante aumento registratosi. Se infatti dividiamo in due parti il 15% di aumento per anno registrato negli Stati Uniti, il 9% di esso è dovuto alla modalità di classificazione, ma il 6% non può essere spiegato da tale modalità».

Pubblicità
Pubblicità

Oltre quindi a ricordare che «se «il totale degli alunni con disabilità resta invariato negli Stati Uniti, mentre non è così, ad esempio, in Italia, dove si registra un aumento del 5% nell’ultimo decennio», Hanau sottolinea che «il 6% in più di casi di autismo da un anno all’altro mi sembra un validissimo motivo per fare ricerca e cercare di spiegare cosa stia succedendo in realtà da noi e nel resto del mondo, escludendo quelle ricerche che ormai hanno dato risultati negativi, come quelle sulle vaccinazioni, e puntando invece sugli studi di epigenetica e di fattori nocivi ambientali, come l’inquinamento da traffico e gli insetticidi, che hanno dato primi risultati positivi».

Pubblicità
Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Necrologi

  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Polizze assicurative per i turisti stranieri: previsto un fondo dal Ministero del Turismo
    Con l’arrivo della stagione estiva l’attenzione è puntata verso il turismo. Per questo, al fine di stimolare gli spostamenti, il Decreto Sostegni Bis prevede finanziamenti alle Regioni destinati al rimborso delle spese mediche ai turisti.... The post Polizze assicurative per i turisti stranieri: previsto un fondo dal Ministero del Turismo appeared first on Benessere Economico.
  • Il lavoro cambia e corre verso l’Hybrid Workplace, i vantaggi della “nuova normalità” e come introdurla
    Con la pandemia è emersa l’esigenza di trovare una nuova organizzazione del lavoro che cercasse di riadattare l’esperienza, trasferendo fuori dalla sede operativa la maggior parte delle attività lavorative. Questo processo ha iniziato a delineare... The post Il lavoro cambia e corre verso l’Hybrid Workplace, i vantaggi della “nuova normalità” e come introdurla appeared first […]
  • Aumentare le vendite online, consigli per migliorare le prestazioni del proprio e-commerce
    Il particolare periodo storico ha spinto molte attività a cercare soluzioni alternative per la vendita dei propri prodotti, una di queste è sicuramente l’apertura delle vetrina digitale con le vendita online. Qualsiasi imprenditore desideri aumentare... The post Aumentare le vendite online, consigli per migliorare le prestazioni del proprio e-commerce appeared first on Benessere Economico.
  • Bonus affitto 2021: modifiche e novità per i beneficiari nel Decreto Sostegni bis
    Nei contributi a fondo perduto previsti dal Bonus affitto 2021 sono previsti nuovi beneficiari grazie all’ampliamento della platea dettata dal Decreto Sostegni Bis. Bonus affitto 2021, come funziona Definito dal Decreto Rilancio, il bonus affitto... The post Bonus affitto 2021: modifiche e novità per i beneficiari nel Decreto Sostegni bis appeared first on Benessere Economico.
  • Europa verso la limitazione di circolazione dei contanti: tetto a 10 mila euro
    La Commissione Europea sta lavorando ad un pacchetto di norme che limiterebbe la circolazione di contanti nei Paesi membri. Il pacchetto che potrebbe entrare in vigore nel 2024, propone di fissare in tutta Europa un... The post Europa verso la limitazione di circolazione dei contanti: tetto a 10 mila euro appeared first on Benessere Economico.
  • Indennità Covid una tantum per lavoratori autonomi e dipendenti: tutti i dettagli
    Fino al 30 settembre 2021 i lavoratori interessati potranno chiedere l’erogazione da parte dell’Inps della nuova indennità omnicomprensiva Covid-19 fin ad un massimo di 1600 euro una tantum prevista dal Decreto Sostegni Bis. Beneficiari dell’indennità... The post Indennità Covid una tantum per lavoratori autonomi e dipendenti: tutti i dettagli appeared first on Benessere Economico.
  • In Italia arriva la prima Beach SPA marina: un’offerta turistica naturale e consapevole
    Gli elementi naturali caratteristici della spiaggia del Salento legati all’acqua salina del mare e all’aria estiva, diventano dei veri percorsi benessere all’interno di una spa che nasce direttamente sulla costa, in spiaggia, all’aria aperta. Un’idea unica per chi ama il mare e l’aria aperta, ma non vuole perdere tutte le conseguenze rigenerati e vitalizzanti tipiche […]
  • Piccoli angoli di paradiso immersi nella natura incontaminata, una perfetta alternativa al mare
    La bellezza incontaminata della natura fatta di scrigni selvaggi e posti da favola, accende la passione per l’Italia e per le sue straordinarie mete che spesso, nascondono scenari incredibili. Non solo acqua di mare, ma anche fiumi, cascate e canyon diventano un luogo ed un’alternativa perfetta per fare il bagno e rilassarsi. Infatti, per chi vuole […]
  • Nuotare nel Reno: un’esperienza unica nel suo genere
    Dalle montagne spettacolari, agli immensi boschi fino alle gole selvagge, la Svizzera circondata dalla sua natura incontaminata diventa inevitabilmente sinonimo di sostenibilità. Questa attenzione si riflette sui consumi, sulla lungimiranza nel riciclaggio della popolazione, ma anche sul turismo. Infatti, il turismo svizzero spinge i suoi visitatori ad entrare quanto più possibile a contatto con l’ambiente […]
  • Kylie Skin, la linea beauty di Kylie Jenner
    “La cura della pelle e il trucco vanno di pari passo e Kylie Skin è qualcosa che ho sognato subito dopo Kylie Cosmetics. Ci ho lavorato per quella che sembra una vita, quindi non posso credere che sia finalmente arrivato! Costruire la mia linea di trucco da zero mi ha insegnato molto e sono così […]

Categorie

di tendenza