Connect with us
Pubblicità

Italia ed estero

Coppia dell’acido: Achille sarà dato in adozione

Può un magistrato decidere di separare un neonato dalla propria madre, senza neanche farglielo vedere?

Pubblicato

-

Può un magistrato decidere di separare un neonato dalla propria madre, senza neanche farglielo vedere?

E’ questa la domanda che si sta ponendo l’opinione pubblica di fronte al caso del figlio di Martina Levato e Alexander Boettcher, condannati entrambi a 14 anni di reclusione per aver deturpato con l’acido il viso dell’ex di lei, Pietro Barbini.

La donna, infatti, nella notte tra venerdì e sabato, ha partorito un bambino, a cui la coppia vorrebbe dare il nome di Achille ma la Procura dei minori di Milano sta vagliando la possibilità dell’adottabilità (già deciso ieri sera dopo una estenuante camera di consiglio ) a persone estranee alla famiglia di Martina ( i nonni hanno manifestato la volontà a prendersene cura ). Il giudice, ieri sera, ha deciso per l’adottabilitàdel bambino, modificando quelle decisioni che sembravano certe, ovvero la mamma potrà vedere il bambino una volta al giorno in una struttura protetta (Icam) riservata alle mamme carcerate con bambini fino ai 6 anni di età, gli è stato vietato di allattare e non è escluso che anche i nonni possano prendere in adozione il bambino, certo è che si prospetta una battaglia legale non indifferente.

Pubblicità
Pubblicità

Fermo restando la condanna morale per quanto compiuto dai due, bisognerebbe riflettere sul perché un bambino che ha appena aperto gli occhi debba pagare le colpe dei propri genitori; e sul perché la giustizia debba perdere di vista il principio dellumanità.

La madre, infatti, già pagherà il proprio errore con la prigione, perché dovere rendere la pena ancora più rigida senza neanche darle la possibilità di vedere il figlio? Abbiamo chiesto al CCDU ( Comitato dei Cittadini per i Diritti Umani ) un commento sulla vicenda:

Crediamo che questa sia una giornata nera per la giustizia minorile che in una visione adulto-centrica e in contrasto con le convenzioni internazionali sui diritti del fanciullo ha deciso di mandare il bambino in adozione negandogli il diritto di crescere ed essere educato nella sua famiglia.

Pubblicità
Pubblicità

Certamente la nostra valutazione è limitata alle informazioni della stampa e la sofferta e delicata decisione del tribunale si fonda su informazioni ed elementi a noi sconosciuti, ma non possiamo esimerci dal denunciare che la discussione stessa sull’affidamento del bambino dimostra come la società e gli stessi operatori della giustizia minorile siano tuttora lontani dagli avanzamenti ormai consolidati nel campo dei diritti dei bambini.

La dichiarazione di New York dei diritti del fanciullo infatti risale al 1989 ma ancora non è entrata a far parte della cultura generale, specificamente, a nostro avviso per l’opera di certi psichiatri e psicologi che sostengono a spada tratta delle teorie invasive dello Stato sulla famiglia.”

Per di più, un bambino non dovrebbe mai essere considerato come un “pacco postale” da spedire a chicchessia: è una vita e dovrebbe essere sempre preferibile il legame di sangue, quando ci sono gli elementi per l’adottabilità. Insomma, meglio che cresca con i nonni che con una coppia estranea.

Il principio in questo caso dovrebbe essere “semplice”: Martina e Alexander (qualora questo dovesse riconoscere il figlio) un giorno usciranno da prigione, dopo aver pagato il proprio conto alla giustizia per la brutalità commessa. E allora avranno il diritto, come genitori, di stare accanto al proprio figlio, in quanto la lontananza da Achille non dovrebbe far parte della sentenza afflittiva.

Anche perché ricorderete senza dubbio il delitto di Cogne. Proprio nell’aprile scorso è stato deciso che Annamaria Franzoni, condannata a 16 anni per l’omicidio del piccolo Samuele, possa continuare a scontare la sua pena a casa sua per accudire il proprio figlio.

Ora, perché la Franzoni, nonostante quello che ha fatto, può stare accanto a suo figlio e un giorno Martina non potrà fare altrettanto con Achille? 

 

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • AVA&MAY: home decor e candele dai profumi esotici
    A chi non piacciono le candele? A chi non piace entrare in casa e sentire subito il profumo fresco di pulito e di casa? Quanto si parla di candele, profumi e prodotti per la casa, si va subito a pensare ad Ava&May, un brand relativamente giovane ma di altissima qualità e dai prodotti con profumi […]
  • VIDEO – Scegliere il mondo come ufficio e diventare nomadi digitali: intervista ad Armando Costantino
    Negli ultimi anni, la tentazione sempre più frequente del “mollo tutto” combinata  all’aumento dello smart working ha creato una nuova tendenza all’interno del panorama lavorativo: i nomadi digitali, conosciuti anche come fulltimers. Persone che hanno scelto di spostare la loro casa in camper e il loro ufficio nel mondo, investendo su loro stessi per riprendersi […]
  • Vado a vivere in un faro!
    Quante volte, leggendo Virginia Woolf o Jules Verne, avete fantasticato su come potrebbe essere vivere in un faro con la sola compagnia del vento e del mare? I fari, nell’immaginario collettivo, sono luoghi straordinari al confine fra mito e realtà, unico baluardo di salvezza per i navigatori durante le notti di tempesta. In realtà, senza […]
  • Hotel e Ristorante Villa Madruzzo: dove ricaricare le batterie a pochi chilometri da Trento
    A quattro chilometri dal centro di Trento si trova uno degli hotel più gettonati del momento: Villa Mandruzzo. Complici anche il ristorante e la meravigliosa area benessere, Villa Mandruzzo è presto diventato uno degli hotel più raccomandati tra coloro che vogliono venire a Trento per godersi alcuni giorni di meritato relax o anche solo per […]
  • Viaggio in Grecia, scegli il fascino mistico di Rodi
    La Grecia è uno di quei luoghi da sogno che tutti dovremmo visitare almeno una volta nella vita. Uno di quei paradisi terrestri neanche troppo lontani dall’Italia che con la sua storia, la sua cultura, il paesaggio naturale, incanta tutti, senza distinzione. Dalle città che hanno fatto la storia come la capitale Atene, simbolo dei […]
  • HP Reinvent: arrivano i nuovi PC per lo smart working
    Grandi novità in arrivo da parte di HP, azienda leader nel settore tecnologico. Durante l’attesissimo evento HP Reinvent dedicato ai propri partner, l’azienda ha lanciato nuovi Pc destinati allo smart working. Ma non solo: l’evento è stato utile per svelare tanti nuovi dispositivi e soluzioni per aiutare le aziende ed i professionisti a migliorare la […]
  • Abbigliamento casual uomo, tutte le dritte per non sbagliare
    Tutti pazzi per l’abbigliamento casual che non è solo comodo ma è anche fashion. Non bisogna confondere, infatti, che casual non è il sinonimo di trasandato e di un abbigliamento approssimativo. Non c’è pensiero più sbagliato perché oggi indossare abiti casual vuol dire vestirsi alla moda, in chiave moderna e innovativa, con uno stile senza […]
  • Isola in Irlanda cerca custodi: l’occasione per cambiare stile di vita per sei mesi
    La meta ideale per chi vuole entrare a contatto con la natura più incontaminata, allontanarsi dai ritmi frenetici della città, godendosi contemporaneamente un’esperienza di vita unica, si trova a Great Blasket Island, al largo della costa irlandese, dove è stata data l’opportunità attraverso un annuncio di lavoro, di cambiare stile di vita per sei mesi. […]
  • Illuminazione stradale accesa dal vento delle auto con l’innovativa di Turbine Light
    Con l’aumento di strade, autostrade e di reti viarie che necessitano di essere illuminate l’intera giornata, il fabbisogno energetico risulta essere in continuo aumento, costringendo a cercare diverse alternative per soddisfare e integrare le mutevoli esigenze di mercato. Uno dei problemi principali nel coprire la gestione territoriale urbana di reti periferiche e di grandi autostrade, […]

Categorie

di tendenza