Connect with us
Pubblicità

Trento

71 anni di Malga Zonta: oggi la commemorazione della strage

Malga Zonta, 71 anni dopo. Una memoria che continua ad essere coltivata, ma anche una memoria che si aggiorna. Perché i valori che sono alla base della Resistenza hanno una ragione d'essere anche oggi. 

Pubblicato

-

Malga Zonta, 71 anni dopo. Una memoria che continua ad essere coltivata, ma anche una memoria che si aggiorna. Perché i valori che sono alla base della Resistenza hanno una ragione d'essere anche oggi. 

Potremmo sintetizzare così il senso dei messaggi pronunciati oggi a passo Coe, in quello che, il 12 agosto del 1944, fu il teatro della strage nazifascista che costò la vita a 17 persone, 14 partigiani e tre malgari rastrellati sull'altopiano.

Molte le persone presenti, molte anche le delegazioni dal Trentino e dal Veneto e le autorità, fra cui il vicepresidente della Provincia autonoma di Trento Alessandro Olivi, il presidente del Consiglio provinciale Bruno Dorigatti, il direttore della Fondazione Museo Storico del Trentino Giuseppe Ferrandi. "Il tragico evento di Malga Zonta non esaurisce il suo valore fra queste montagne – ha detto Olivi – perché i giovani che qui trovarono la morte non si battevano semplicemente per conquistare un loro spazio di libertà 'privato', ma per affermare valori universali, che sono all'origine dell'Italia e dell'Europa odierne". Valori che però devono essere declinati anche al presente: "L'intolleranza e l'egoismo possono dar vita anche oggi a guerre, magari più silenziose – ha detto ancora il vicepresidente della Provincia – . Respingere gli immigrati è un atto di guerra: lo ha detto Papa Francesco, e non è un proclama politico, è un grido di umanità".  

Pubblicità
Pubblicità

Giovani e meno giovani, mescolati ai gonfaloni dei comitati Anpi, dei Comuni della zona, delle associazioni ex-combattentistiche che sull'altopiano di Folgaria si ritrovano ogni anno: erano davvero in molti oggi a malga Zonta, per ricordare, ancora una volta, la strage in cui persero la vita 17 giovani, nell'estate del 1944. Aperta da Luisa Canalia, presidente del Consiglio comunale di Folgaria, e da Valter Orsi, sindaco di Schio, la manifestazione, dopo i discorsi delle autorità, è proseguita con la prolusione della professoressa Carla Poncina, direttrice dell'Istituto storico della Resistenza di Vicenza, e quindi con la tradizionale messa al campo officiata da monsignor Giuseppe Grosselli. Il tutto accompagnato dal coro Sojo Rosso Valli del Pasubio e dalla banda cittadina di Cornedo Vicentino.

Ma memoria che si rinnova, quindi, quella della strage nazifascista. Una memoria "lontana dalle polemiche spicciole" ha detto ancora il vicepresidente Olivi, ma che sa distinguere: "Perché c'è chi ha saputo stare dalla parte giusta, e c'è chi si è schierato dalla parte sbagliata". Quella dei partigiani è stata dunque una scelta politica, certo; ma oggi, nella rilettura che cerchiamo di darle, a beneficio soprattutto delle nuove generazioni, "una scelta anche umanistica", all'insegna di valori che devono aiutarci ad orientarci nelle scelte che dobbiamo fare adesso, e qui il riferimento è andato in primo luogo ai profughi che fuggono da guerre e persecuzioni terribili.

A sua volta Ferrandi ha sottolineato come malga Zonta sia diventata un simbolo universale, e sbaglia chi preferisce prendere le distanze da questa commemorazione pensando che sia di parte.

Pubblicità
Pubblicità

"Malga Zonta – ha detto – racchiude dei valori che sono per loro natura includenti. In primo luogo perché la lotta partigiana è stata una lotta plurale, a cui hanno partecipato comunisti, socialisti, cattolici, repubblicani e monarchici, ed è da questo pluralismo che è nato l'humus della nostra democrazia. Poi perché chi andava sui monti, in luoghi come questo, lo faceva per ripudiare la guerra, in nome non di un pacifismo 'generico' ma di un rifiuto ben preciso, quello della guerra nazifascista. Infine, perché l'Italia che i giovani come quelli uccisi a malga Zonta avevano in mente era un'Italia aperta, pronta a dialogare anche con gli Stati che le erano stati nemici. L'Italia da cui è nata l'Europa di oggi".

Richiami nel corso della manifestazione sono venuti anche ad un'altra memoria, quella che scaturisce dalle manifestazioni per il Centenario della Prima guerra mondiale. Di nuovo, una memoria "allargata", capace di includere, di riscoprire anche gli attori più trascurati di quella immane tragedia dei nazionalismi.

 

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
Trento10 minuti fa

Lupo, il presidente Fugatti: «Interverremo in caso di comportamenti problematici o pericolosi»

Trento19 minuti fa

Falciato da un’auto in corsa tra Gardolo e Lavis: morto 60enne

18 politico20 minuti fa

La politica trentina si sta avviando lentamente verso le provinciali del 2023 con qualche novità

Trento33 minuti fa

Chiusura parcheggio ex Sit, si può usare il nuovo parcheggio di via Fersina collegato con la Linea A al centro

Arte e Cultura48 minuti fa

«La felicità del lupo», il nuovo libro di Paolo Cognetti

Italia ed estero1 ora fa

250 milioni con i video su YouTube: ha solo 10 anni il piccolo influencer più ricco al mondo

Cani Gatti & C1 ora fa

Variante Delta: a Hong Kong verranno abbattuti circa 2.000 criceti e altri piccoli mammiferi causa epidemia

Piana Rotaliana2 ore fa

ASIA: ecco come raccogliere i rifiuti se si è in quarantena o isolamento

Val di Non – Sole – Paganella3 ore fa

Servizio civile, al via due nuovi progetti a Ville d’Anaunia

Valsugana e Primiero3 ore fa

Strada del “Castelet” a Pinè: dopo vent’anni di promesse l’avvio dei lavori

Valsugana e Primiero4 ore fa

Rissa fra ragazzi a Pergine: si tratta di un giovane aggredito dal branco – IL VIDEO

Trento4 ore fa

Il mercato dell’economia solidale torna in piazza Santa Maria Maggiore

Italia ed estero5 ore fa

Deliri no-vax, identificato e denunciato il fake «Ugo Fuoco» che ha diffamato David Sassoli dopo la sua morte

Trento6 ore fa

Circonvallazione, gli scavi che preoccupano gli ambientalisti: “Chiederemo il sequestro dei terreni inquinati a Trento Nord”

Trento6 ore fa

Circonvallazione per Trento, si chiude il dibattito. Esclusa l’ipotesi ‘destra Adige’. Previsti correttivi al progetto

Trento3 settimane fa

Nel 2021 su «La Voce del Trentino» lette oltre 30 milioni di pagine da 8 milioni di lettori

Trento2 settimane fa

Coronavirus: una vittima e 972 nuovi contagi nelle ultime 24 ore

Trento2 settimane fa

Coronavirus: nuovo record di contagi nelle ultime 24 ore. Sempre stabili i ricoveri

Trento2 settimane fa

Coronavirus: 2.372 contagi e due morti nelle ultime 24 ore in Trentino

Trento2 settimane fa

Coronavirus: due morti e 2.290 contagi nelle ultime 24 ore. Calano sensibilmente i ricoveri

Trento2 settimane fa

Coronavirus: due vittime e 807 nuovi contagi nelle ultime 24 ore in Trentino

Trento2 settimane fa

Coronavirus: 408 nuovi casi e nessun decesso nelle ultime 24 ore in Trentino

Trento3 settimane fa

Coronavirus: record di contagi in Trentino nelle ultime 24 ore. Morta una donna di 55 anni

Trento3 settimane fa

Coronavirus: 1.307 nuovi contagi in Trentino nelle ultime 24 ore. Superato il milione di vaccinazioni

Trento3 settimane fa

Coronavirus: 1 decesso e 938 contagi nelle ultime 24 ore. Calano i ricoveri in terapia intensiva

Trento3 settimane fa

Coronavirus: 894 contagi nelle ultime 24 ore in Trentino. C’è anche una vittima. Stabili i ricoveri

Trento3 settimane fa

Coronavirus: altri 3 morti nelle ultime 24 ore in Trentino

Trento3 settimane fa

Fugatti: «Lupi grave problema di sicurezza, attendiamo l’approvazione del piano di gestione guida costruito per il Trentino»

Trento3 settimane fa

Coronavirus: nessun decesso e 139 contagi nelle ultime 24 ore in Trentino

Trento4 settimane fa

Coronavirus: 3 vittime e 502 contagi nelle ultime 24 ore in Trentino

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

Unico&Bello

La miniera di diamanti aperta al pubblico: l’incredibile esperienza di scavare e tentare la fortuna

Un’esperienza indimenticabile, ricca e fruttuosa: sono le caratteristiche principali della “Creater of Diamonds”, l’unica miniera di diamanti al mondo aperta al pubblico. Si tratta di un grande parco…

Orient Express la Dolce Vita: in Italia un nuovo modo di vivere il Paese

A breve in Italia arriverà un nuovo modo di vivere e conoscere il Paese, in carrozze di lusso ispirate al design degli anni ‘60/’70. L’Italia si presenta al…

Vaia Cube e Vaia Focus: nuova vita agli alberi abbattuti da Vaia

Sono numerose le aziende ed i privati che hanno deciso, negli ultimi anni, di donare nuova vita e dignità ai 42 milioni di alberi abbattuti dalla tempesta Vaia…

2050: come ci arriviamo? Mobilità sostenibile, più pulita, più veloce, più sicura e per tutti

Dal 22 dicembre 2021 al MUSE – Museo delle Scienze di Trento, la mostra “2050: COME CI ARRIVIAMO? Mobilità sostenibile, più pulita, più veloce, più sicura e per…

Necrologi

Categorie

di tendenza