Connect with us
Pubblicità

Trento

Concordato preventivo, Panizza: «pronto il nuovo disegno di legge»

Sono ormai innumerevoli le prese di posizione e le proteste da parte delle imprese oneste e delle organizzazioni di categoria, perché troppo spesso le aziende in difficoltà o gestite male,  attraverso un uso sleale del concordato preventivo, spingono fino al fallimento aziende serie e in salute.

Pubblicato

-

Sono ormai innumerevoli le prese di posizione e le proteste da parte delle imprese oneste e delle organizzazioni di categoria, perché troppo spesso le aziende in difficoltà o gestite male,  attraverso un uso sleale del concordato preventivo, spingono fino al fallimento aziende serie e in salute.

Venerdì 5 giugno a tal proposito la la Commissione Lavori Pubblici del Senato aveva approvato all'interno della legge delega sul Codice degli Appalti, un ordine del giorno di Franco Panizza con il quale si impegnava il parlamento ad intervenire sull'attuale normativa del cosiddetto concordato preventivo, introducendo norme per evitare distorsioni o abusi da parte di imprenditori che ricorrono a tali procedure.

La Camera, accogliendo le sollecitazioni di quell' ordine del giorno, ha introdotto importanti misure per tutelare tante aziende creditrici da alcune forme di abuso, se non di vera e propria elusione, da parte di molte aziende che hanno utilizzato il concordato preventivo in bianco.

Pubblicità
Pubblicità

«Ma queste misure non sono ancora sufficienti – afferma Panizza –  occorre rivedere in maniera robusta lo strumento del concordato per evitare che alcune aziende disoneste si rifacciano su quelle oneste, scaricando su queste le loro difficoltà. Per questo ho deciso di presentare un apposito disegno di legge».  

Il Senatore e segretario politico del PATT, intervenendo ieri in Aula nella discussione per la conversione del decreto-legge sui fallimenti, ha ribadito che l'introduzione di nuove norme non sono sufficienti. 

«Il concordato in bianco – ha continuato Panizza – è stato utilizzato troppo spesso come escamotage per  dilazionare nel tempo i pagamenti ai creditori, se non addirittura per eludere i pagamenti, attraverso la costituzione di new company che rilevavano l'attività».

Pubblicità
Pubblicità

Panizza ha poi ricordato «le positive misure introdotte alla Camera, dalla previsione nei concordati liquidatori di una percentuale minima del 20% di soddisfo dei crediti chirografi, alla vincolatività in ogni caso della percentuale offerta, alla disciplina delle offerte concorrenti per superare il cosiddetto concordato bloccato, con l'automaticità dell'apertura di una procedura competitiva».

«Il mio auspicio – ha continuato il Senatore – è che però non ci si fermi qui, perché lo strumento ancora oggi non ha trovato il giusto equilibrio tra tutela dei creditori e necessità di non disperdere, laddove ci sono, preziosi patrimoni aziendali».

Il disegno di legge di Franco Panizza prevede fra il resto nei casi in cui la percentuale di pagamento ai chirografari sia inferiore alla percentuale dichiarata nel piano, il fallimento automatico in ipotesi di revoca, rinuncia o mancata omologa; di impedire, alle imprese in concordato in continuità, sino al provvedimento di omologa, di partecipare agli appalti pubblici; di pagare direttamente i subappaltatori nel caso di aziende coinvolte in procedure concorsuali e che hanno contratti con enti pubblici; di introdurre espressamente l'esclusione della prededuzione per compensi professionali inerenti l'assistenza su concordati in bianco poi rinunziati o dichiarati inammissibili. Inoltre va estesa la revocatoria ad ogni caso di concordato in bianco a cui è seguito il fallimento.

Infine Panizza, auspicando un intervento immediato del Governo sulla scorta delle richieste formalizzate in un ordine del giorno, ha sottolineato come questo   «sarebbe un segnale importante per il mondo delle imprese, dell'artigianato e della cooperazione,che, per troppo tempo, si sono scontrati con una normativa che – per quanto nata sotto le più nobili intenzioni – nei fatti ha prodotto diverse situazioni di vera e propria ingiustizia»

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Il mega – yacht a forma di cigno: la straordinaria opera futurista dell’industria navale italiana
    La sintesi tra i confini della tecnologia e i massimi livelli di design applicati alla nautica è stata svelata e prende il nome decisamente caratteristico di “Avanguardia”, il nuovo yacht che nei prossimi mesi si farà sicuramente notare nei mari di tutto il mondo. Quest’opera avveniristica dell’industria navale salta agli occhi per la sua inconfondibile forma […]
  • Pacchetti “antistress “ in hotel di lusso: giornate alla ricerca del benessere
    Alternare il lavoro con il riposo, mettendo in pausa la routine quotidiana aggiunge una diversione alla vita e permette la splendida occasione di fare esperienze insolite, conoscere luoghi, persone e sopratutto non avere un’agenda giornaliera. In una società iperattiva è quindi indispensabile la ricerca dell’equilibrio perduto anche solo attraverso esclusivi pacchetti antistress in hotel di […]
  • Un solo tavolo al ristorante stellato, l’elegante genialità della ristorazione
    Il meglio delle esperienze che Venezia possa offrire è racchiuso in un luogo dove la declinazione dell’esperienza sarà il miglior servizio. Un posto non convenzionale che può essere scelto solo da coloro che accettano di non porre condizioni. Con geniale eleganza, Il Ristorante “Oro” dell’hotel Cipriani a Venezia rinasce mettendo in luce un dettaglio unico […]
  • A Bologna l’economia circolare in edilizia diventa realtà: arriva il nuovo asfalto 100% riciclato
    Un’edilizia circolare sempre più sostenibile dal punto di vista ambientale risulta una strada imprescindibile per il futuro dello sviluppo economico. Il riciclo dei materiali promette infatti oltre ad una sensibile riduzione dei rifiuti e dell’inquinamento, anche un’ottima soluzione per ottimizzare costi e ricavi. In un simile contesto risulta fondamentale lavorare sulla ridefinizione del ciclo produttivo […]
  • Una notte tra le Dolomiti e le stelle a 2055 metri di quota
    A pochi chilometri da Cortina tra cieli sconfinati e cattedrali rocciose esiste una camera che regala l’insolita emozione di ritrovarsi a dormire avvolti dall’affascinante magia di un paesaggio unico al mondo. La starlight Room, inclusa tra i dieci hotel più spettacolari del mondo, si trova infatti sopra al rifugio Col Gallina a 2055 metri in […]
  • “Vuoi costruire una piscina di pregio ma non sai bene da dove iniziare?” Comincia da qui
    Immagina un angolo di vacanza nel tuo giardino o terrazza, uno spazio accogliente e riservato dove poter dimenticare i problemi quotidiani e immergerti in momenti di benessere e relax da solo o con i tuoi cari. Magari è da un po’ che ci pensi ma qualcosa ti frena. Domande del tipo: “Da dove inizio? Mi […]
  • L’idea di rifugio si evolve in sostenibilità, design e tradizione
    Il giusto equilibrio tra sostenibilità, design e tradizione prende forma grazie all’innovativo progetto di due architetti italiani che, reinterpretando l’idea tradizionale di rifugio hanno progettato e realizzato “ The Mountain Refuge”. Si tratta di una piccola capanna modulare dalla forma semplice e minimale che vuole rievocare l’archetipo tradizionale mediante composizioni innovative e contemporanee. La struttura […]
  • Lindt realizza il sogno di ogni bambino: apre in Svizzera la Home of Chocolate
    La Lindt Home of Chocolate, in italiano “Casa del Cioccolato“, avrebbe dovuto aprire le porte al pubblico lo scorso maggio ma, a causa della pandemia di Covid-19 che sta ancora affliggendo la popolazione mondiale, Lindt ha dovuto rimandare questo dolce e atteso appuntamento al 10 settembre 2020. Questa Casa del Cioccolato, situata nella sede di Lindt& Sprüngli […]
  • Internet supera i confini del deserto con 30 palloni aerostatici
    Dal mondo della tecnologia arriva il primo passo verso una società più equa. Il 4G supera i confini del deserto e arriva in Kenya grazie a 30 palloni aerostatici alimentati ad energia solare per garantire una copertura di rete a 14 contee keniote altrimenti isolate. L’iniziativa è frutto di un accordo tra la compagnia telefonica […]

Categorie

di tendenza