Connect with us
Pubblicità

Italia ed estero

Cancelliera a vita: Angela Merkel sogna il quarto mandato

 

Il potere logora chi non lo possiede. Lo sa bene Angela Merkel, cancelliera tedesca e capo di governo più longevo d'Europa, che, secondo le indiscrezioni del settimanale tedesco Der Spiegel, avrebbe deciso di correre per il quarto mandato da cancelliere nelle elezioni del 2017.

Pubblicato

-

Il potere logora chi non lo possiede. Lo sa bene Angela Merkel, cancelliera tedesca e capo di governo più longevo d’Europa, che, secondo le indiscrezioni del settimanale tedesco Der Spiegel, avrebbe deciso di correre per il quarto mandato da cancelliere nelle elezioni del 2017.

Lunga vita alla cancelliera. Secondo Der Spiegel, Merkel avrebbe confessato ai suoi più stretti collaboratori, nonché al suo principale alleato, Horst Seehofer, leader della CSU, la sua volontà di ripresentarsi nel 2017. Se dovesse vincere di nuovo, la cancelliera potrebbe allora emulare Helmut Kohl, suo padrino politico, che guidò il governo tedesco per 16 anni consecutivi.

La più amata dai tedeschi. La popolarità della leader cristiano-democratica è stabile al 60%: un risultato che si confà più a una regina che a una politica. Anche il suo partito viaggia con il vento in poppa: la compagine Cdu-Csu si conferma sopra il 40%.

Pubblicità
Pubblicità

Un outsider al potere. Solo 25 anni fa, Angela Dorothea Kasner (Merkel è il cognome del primo marito) era una scienziata (laureata in chimica quantistica), divorziata, residente nella Germania comunista, che non aveva mai espresso pubblicamente il suo pensiero politico. La sua strabiliante ascesa è l’esempio per eccellenza di come la Germania riunificata sia riuscita a prendere in mano il proprio destino e risollevarsi.

Come una mamma. Non ha figli ma è comunemente soprannominata “Mutti” (mamma), per l’attenzione spasmodica, “quasi materna”, che rivolge ai suoi elettori. A tal proposito, Der Spiegel ha rivelato che tra il 2009 e il 2013, la cancelliera ha commissionato ben 600 sondaggi segreti per monitorare l’umore del suo elettorato. Dicono che “governi in silenzio”, nel senso che non si lascia mai andare a dichiarazioni improvvisate, ma piuttosto aspetta di capire che aria tira, decidendo sempre secondo l’evolversi degli eventi.

La cancelliera d’Europa. Mentre la maggior parte dei Paesi europei è ancora intenta a leccarsi le ferite di una crisi economica che sembra senza fine, la Germania non ha perso competitività sui mercati globali ma, anzi, si è affermata come superpotenza regionale, oltre che come maggiore creditore europeo.

Pubblicità
Pubblicità

Berlino non sembra però pronta a guidare l’Europa: a 25 anni dal crollo del muro, la Germania rifiuta ancora la sua centralità e le responsabilità globali che ne derivano. Mentre le vecchie generazioni non hanno dimenticato la tragica esperienza di Hitler e del Terzo Reich, quelle nuove sono ancora abituate all’ala protettrice degli Stati Uniti e della NATO.

Ecco che allora Angela Merkel, con il suo pragmatismo e il suo rigore quasi scientifico, si afferma come una perfetta interprete della ritrosia tedesca a a farsi carico del destino del Vecchio Continente.

La donna più pericolosa d’Europa? A causa della cautela che la contraddistingue, la cancelliera tedesca si è attirata le critiche di mezzo mondo politico ed economico europeo. Non di rado, la stampa internazionale l’ha accusata di non avere una visione chiara per il futuro dell’Europa. In realtà, la mancanza di idealismo è un tratto comune a molti leader tedeschi del dopoguerra. Basti pensare a Helmut Schmidt, cancelliere prima di Kohl, che dichiarò che gli uomini “con una visione” farebbero bene a farsi vedere da un dottore. Questo avversione verso i grandi ideali è anche il risultato delle esperienze traumatiche di nazismo e comunismo.

La morte della democrazia. Angela Merkel è nel pieno del suo terzo mandato, alla guida del suo secondo governo di “grande coalizione”. La SPD, il Partito Socialdemocratico, principale avversario dei cristiano-democratici della cancelliera, è in preda, ormai da anni, a una crisi d’identità che rischia di inghiottirla. Nel corso degli anni, la cancelliera ha governato appropriandosi di volta in volta di parte del programma degli avversari, contribuendone così al rovinoso declino. La battaglia delle idee, vera linfa vitale di ogni sistema democratico, è stata sostituita dalla “pace merkeliana”, ovvero dal dominio incontrastato dei cristiano-democratici e della loro indiscussa “regina”.

Una regina che non sembra intenzionata ad abdicare.

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Dai semi di mela un olio “green” per uso alimentare e cosmetico
    Da assaggiare cruda nell’insalata o cotta nella torta, fino alle bevande con succhi, centrifugati e la versione alcolica, il sidro: le mele sono in assoluto uno dei frutti più versatili nonché sani da utilizzare in cucina. Nonostante la mela sia un frutto quasi completamente commestibile, il residuo di una lavorazione ad uso industriale è il […]
  • Lago Nero e Cornisello: luoghi mozzafiato incastonati tra le Dolomiti di Brenta
    Tra le spettacolari Dolomiti di Brenta è possibile trovare dei paesaggi davvero mozzafiato. Alcuni di questi è possibile immortalarli in Val Nambrone, una diramazione della Valle di Campiglio, che porta alle cime del gruppo della Presanella. Questa zona è famosa soprattutto per i suoi laghi alpini tra cui il Lago Nero ed i laghi di […]
  • Vestiti digitali: l’abito che compri, indossi ma non esiste
    Dietro al glamour e allo scintillio dei vestiti nuovi, appena usciti dai negozi, il mondo della moda si ritrova in una fase epocale di cambiamento trainata dalla trasformazione dei comportamenti di acquisto dei prodotti, dalle diverse esigenze dei consumatori e soprattutto dalla forte rivoluzione digitale. In ambito fashion infatti, i cambiamenti più significativi riguardano la […]
  • Gelato alla frutta o gelato alle creme? Questo è il dilemma
    Che estate sarebbe senza gelato? Colorato, fresco, gustoso e perfetto per una merenda golosa o per una serata davanti al ventilatore, il gelato è un must della bella stagione. I gusti ormai sono infiniti, si va dal dolce al salato, dal classico gelato al gelato fritto… insomma, ce n’è per tutti i palati! Ma è […]
  • Da aerei e droni, “bombe di semi” contro la deforestazione in Thailandia
    La fame di risorse naturali che portano alla riconversione di zone naturali in coltivazioni e zone urbane è un fenomeno storico, noto fin dalle origini antiche ma mai così sviluppato come nelle proporzioni attuali. La deforestazione infatti, è considerata uno dei più grandi mali della società moderna che, oltre ad aggravare una vasta gamma di […]
  • Isole Borromee: le tre incredibili ‘perle’ del lago Maggiore
    Incastonato tra i rilievi collinari e montuosi delle terre svizzere e quelle italiane, nelle regioni di Lombardia e Piemonte si aprono le meravigliose acque del Lago Maggiore, rese spettacolari dai tratti di costa punteggiata di castelli, ville monumentali e circondate dai rigogliosi e coloratissimi giardini. Dal favoloso clima, alle bellezze architettoniche, alla ricca eredità archeologica, […]
  • Eco Bonus 110% esteso anche alle seconde case
    Nonostante il tanto desiderato Super Eco Bonus del 110 %, il pacchetto di incentivi fiscali relativi alle detrazioni per le riqualificazioni energetiche e misure antisismiche sia entrato ufficialmente in vigore dal mese di luglio 2020, si pensa già ad un allargamento della platea per la super detrazione. È stata presentata infatti, una riformulazione di un […]
  • Ghiaccioli fatti in casa: mille gusti di golosità!
    Quando arriva l’estate nei nostri congelatori non mancano mai alcune scatole di ghiaccioli. Golosi, gustosi, colorati e adatti a tutti i gusti: i ghiaccioli possono essere l’ingrediente perfetto per una merenda tra amici, fresca e rigorosamente instagrammabile. Ma è davvero così complicato prepararli? Gli ingredienti per preparare i ghiaccioli sono davvero semplici e pochi: i […]
  • Garda See Charter: tra l’arte del navigare e un’avventura sportiva
    Venti che soffiano costanti e regolari, onde perfette e mai eccessivamente abbondanti, acqua celeste e leggermente illuminata dai caldi raggi del sole che rendono il clima mite tutto l’anno: queste sono solo alcune delle condizioni ideali per un’esperienza in barca a vela sulle acque del Lago di Garda. Quello del Lago di Garda, tra il […]

Categorie

di tendenza