Connect with us
Pubblicità

Trento

Una crisi che annulla e uccide…

Un suicidio ogni giorno e mezzo. E' un semestre nero, a tinte fosche, quello appena trascorso: nei primi sei mesi del 2015 sono addirittura 121 le persone che hanno deciso di farla finita per motivi di natura strettamente economica (per onor di cronaca 71 i casi di tentato suicidio per le stesse ragioni).

Pubblicato

-

Pubblicità

Pubblicità

Un suicidio ogni giorno e mezzo. E' un semestre nero, a tinte fosche, quello appena trascorso: nei primi sei mesi del 2015 sono addirittura 121 le persone che hanno deciso di farla finita per motivi di natura strettamente economica (per onor di cronaca 71 i casi di tentato suicidio per le stesse ragioni).

E' un dato drammatico, il peggiore dal 2012, con un incremento quasi pari al 100% rispetto a tre anni fa, con una progressione significativa specialmente nel Mezzogiorno e nel Nord-est, rispettivamente con 37 e 35 "vittime".

Lo rivelano i dati diffusi dal Laboratorio di ricerca socio-economica dell'Università degli Studi Link Campus University di Roma. Come sottolineato dal Direttore Ferrigni "gli imprenditori tornano a essere le prime vittime della crisi economica con 53 suicidi, che nel semestre 2014 erano stati 46". I casi tra i disoccupati sono ben 43 e 19 tra i dipendenti (cifra triplicata rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso), mentre tre sono i pensionati. Dei 121 suicidi per motivazioni economiche, dieci sono donne. Salgono così i suicidi per motivazioni economiche a 560 (a 320 i tentati suicidi), dall'inizio del 2012 al giugno 2015.

Anche l'età media si è abbassata con il 28,9% dei casi che ha interessato la fascia d'età tra i 35-44 anni; fenomeno in crescita anche tra gli under 35, con un'incidenza raddoppiata rispetto al 2012, con ben il 12,4%. “L’aumento qui considerato – ha evidenziato Ferrigni– fa pensare che l’ammortizzatore sociale rappresentato dalla famiglia, che negli ultimi anni ha sostituito quello sociale erogato dallo Statoe permesso fino a ora al sistema di restare in piedi, vada progressivamente esaurendosi”.

Globalmente, dal 2012 a oggi, il più elevato numero di suicidi correlati alla tragica
situazione economica si rileva soprattutto nel Nord-Est (146); a seguire il Sud (126), il Centro (120), il Nord-Ovest (108) e le Isole (59).Tra le regioni il Veneto è ancora una volta l'area più colpita e con il più sensibile aumento: rappresenta da sola in questi primi 180 giorni il 23,1% del totale dei casi (lo scorso anno era al 14,8%). A seguire la Campania, che supera la Lombardia e raggiunge un'incidenza del 15,7% (4,4 punti in più rispetto al 2014).

Insomma, altro che tanti proclami sensazionalistici di ripresa… Almeno questi "numeri" dissentono dai facili entusiasmi. La politica che, nonostante il propalare di continue e salvifiche promesse, non riesce quindi a dare delle risposte significative e ad arginare così un crescente dramma sociale.

Pubblicità
Pubblicità

La crisi spinge, ben lo sappiamo, a gesti disperati, di forte impatto sociale, che lacerano profondamente la coscienza collettiva e che scuotono anche le sensibilità più refrattarie ( come chi sceglie, tragicamente, di darsi fuoco e di morire fra atroci sofferenze); la crisi “uccide nello spirito” quotidianamente e silenziosamente; lo testimoniano i casi di coloro, e sono innumerevoli, che braccati da un sentimento di impotenza e d’incolpevole fallimento si spengono e si annullano lentamente; ormai disillusi, si lasciano “abbruttire” dalla mancanza di motivazioni presenti e di prospettive future e cadono in uno stato di dolorosa prostrazione materiale e psicologica.

Giovani laureati e oltremodo specializzati, costretti a ripianificare e a rivedere i propri progetti, ad accettare, nel migliore e più fortunato dei casi, professioni demansionanti ( moltissimi i giovani che risultano sottoinquadrati, cioè che possiedano un titolo superiore a quello richiesto per svolgerequella professione); cinquantenni, che improvvisamente si trovano senza lavoro e sono necessitati ad arrabattarsi per sopravvivere, a condividere, ad un’età un tempo da pensione, con milioni di ventenni/trentenni disoccupati e precarizzati, la stessa condizione di instabilità (forse, tardi, per avere la forza di ripartire e di rimettersi in gioco dal nulla…); troppi accomunati dallo stesso destino, dal doversi trascinare faticosamente in un’esistenza priva di luce e di speranza, senza alcuna via d’uscita.

Quanti casi potremmo porre all’attenzione in questo drammatico ed insanabile busillis!…

 

  • Pubblicità
    Pubblicità
Italia ed estero9 minuti fa

Devastante terremoto nella notte fra Turchia e Siria, allerta Tsunami sulle coste italiane

Meteo20 minuti fa

In arrivo in Trentino la settimana più fredda dell’inverno

Trento12 ore fa

Claudio Buriani «quasi» d’accordo con Claudio Cia: «Strutture ospedaliere obsolete, privato meglio che il pubblico»

Italia ed estero13 ore fa

Agenzia cyber: «Massiccio attacco hacker in tutto il mondo, decine di sistemi compromessi»

Bolzano14 ore fa

Valanghe: fine settimana tragico, sale a 8 il bilancio delle vittime

Bolzano15 ore fa

Marlengo: 200 Vigili del Fuoco lottano per domare l’incendio – IL VIDEO

Bolzano15 ore fa

Drammatico scontro tra due sciatori in Val D’Ultimo, muore un 37enne

Trento15 ore fa

Tim down anche in Trentino, disservizi su mobili e fissi

Trento19 ore fa

Forte vento, ieri 30 interventi dei Vigili del fuoco sul territorio

Trento21 ore fa

È finita la storia d’amore tra Ignazio Moser e Cecilia Rodriguez

Trento21 ore fa

A Palazzo Geremia il sindaco incontra il console generale americano Robert Needham

Val di Non – Sole – Paganella21 ore fa

Successo, grande partecipazione e importanti testimonianze a Castelfondo per l’evento «Respect»

Trento23 ore fa

A Trento costituito il Nucleo interforze per il controllo dei fondi del Pnrr

Trento23 ore fa

Sentieristica a misura di famiglia: ecco l’accordo tra Provincia, parchi naturali e Apt trentine

Bolzano24 ore fa

A fuoco il bosco sopra Marlengo, particolarmente difficili le operazioni di spegnimento a causa del forte vento

Trento1 settimana fa

Continuano le truffe del reddito di cittadinanza. Ecco quanti lo ricevono in Trentino

Val di Non – Sole – Paganella4 settimane fa

Torna in Val di Non la grande “Festa di San Romedio”

Valsugana e Primiero4 settimane fa

Nuovo lutto per la famiglia Cantaloni, dopo la figlia Chiara muore anche il papà Giorgio

Offerte lavoro2 settimane fa

Cercasi commessa/o per nuova apertura negozio centro storico di Trento

Trento3 settimane fa

Condominio da incubo, pluripregiudicato tiene in ostaggio i residenti da anni. Il giudice: «Non si può sfrattare perchè è ai domiciliari»

Vista su Rovereto3 settimane fa

Spazi vuoti e serrande abbassate: la desolazione di Rovereto

Trento21 ore fa

È finita la storia d’amore tra Ignazio Moser e Cecilia Rodriguez

Rovereto e Vallagarina4 settimane fa

Tragico incidente in Vallagarina, auto contro un Tir: 37 enne muore sul colpo

Trento2 settimane fa

Dalla Security ai set cinematografici: la storia del trentino Stefano Mosca

Trento4 settimane fa

Morto Marco Dorigoni, storico Dj di Studio uno. Aveva 57 anni

Trento4 settimane fa

60 enne denunciato per bracconaggio e per distillazione illegale di grappa

Trento3 settimane fa

Condominio da incubo via Perini: il soggetto entrerà in comunità alla fine del mese

Giudicarie e Rendena5 giorni fa

Non ce l’ha fatta Luigi Poli: il gestore del Palaghiaccio di Pinzolo è morto ieri

Trento3 settimane fa

«Soliti noti», abusivismo a Villazzano: una storia tutta trentina

Val di Non – Sole – Paganella3 settimane fa

Sviluppo turistico di Coredo, un gruppo di esercenti (e non) chiama a raccolta i cittadini: «Ora tocca a noi darci da fare»

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

Categorie

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

di tendenza