Connect with us
Pubblicità

Trento

UpT sulle barricate: «i punti nascita rimangono aperti»

Il gruppo dell'UpT si congratula con il consigliere Luca Zeni per la sua nomina ad assessore della sanita ed esprime  soddisfazione per le deleghe aggiuntive affidate all'assessore Mauro Gilmozzi riguardanti “infrastrutture e reti” e  “rapporti con il Consiglio provinciale”.

Pubblicato

-

Il gruppo dell'UpT si congratula con il consigliere Luca Zeni per la sua nomina ad assessore della sanita ed esprime  soddisfazione per le deleghe aggiuntive affidate all'assessore Mauro Gilmozzi riguardanti “infrastrutture e reti” e  “rapporti con il Consiglio provinciale”.
 
«Siamo fiduciosi che questo nuovo assetto di Giunta potrà portare ad un rinnovato slancio nell’affrontare e portare a termine il programma di legislatura nei prossimi mesi e anni». 
 
Ma quella dell'UpT pare solo una formalità dovuta, infatti i consiglieri UpT attendono al varco il nuovo assessore alla sanità. La domanda è: Zeni cambierà passo salvando i punti nascita oppure agirà nella continuità, magari in modo più «dolce», di quanto fatto dalla sua predecessora?
 
Il capogruppo Passamani si rivolge ai rappresentanti della minoranza «ripetiamo ancora una volta quello che abbiamo sempre sostenuto: L’UpT e la UAL sono parte attiva e convinta del centrosinistra che governa il Trentino e prendono scelte all’interno di questo contesto nel rispetto di una dialettica democratica giusta nei contenuti così come nelle forme e, pertanto, mai e poi mai avrebbero accettato di mettere alla gogna un’assessore della propria maggioranza». Passamani però poi aggiunge: «giusto poteva essere, ed era, il fulcro del contendere, perché bisogna, appare chiaro a tutti, cambiare marcia nel modo di gestire la sanità trentina e soprattutto sono necessari nuovi metodi di confronto e strategie di lavoro all’interno della maggioranza. Nessuna ambiguità, quindi, ma solo il rispetto della coalizione riportando nel contempo sul tavolo i temi strategici e urgenti da risolvere».
 
L'UpT torna poi su uno dei concetti fondamentali che per il partito è inderogabile, cioè che l'autonomia vada sostenuta soprattutto grazie ad un modello di sviluppo socio economico fondato su un rapporto solidale e di cooperazione tra la Città e le valli, che – dice Passamani «va realizzato anche attraverso politiche di decentramento dei servizi quale condizione essenziale per evitare lo spopolamento della montagna alpina».
 
È stato lo stesso Governatore Ugo Rossi nei scorsi giorni che ha dato precise rassicurazioni al gruppo consigliare dell'Upt in merito alle scelte nel rispetto di un principio di sussidiarietà responsabile, che passi anche attraverso un maggiore ascolto e confronto tra i partiti che formano la maggioranza e coi territori. 
 
In estrema sintesi, Gianpiero Passamani per quanto riguarda gli ospedali è molto chiaro, «a nostro parere deve restare decentrato sul territorio tutto ciò che è possibile mantenere o implementare a livello locale, assicurando livelli organizzativi efficienti e sicuri, capaci di operare in autonomia  o  se aiutati, in una logica di rete e progressività. In aggiunta, laddove si decida per la rimozione di un servizio, si scelga una specializzazione e la si implementi su quel territorio, mantenendo dove possibile i servizi di base».
 
«Come Unione per il Trentino e Union Autonomista Ladina, – continua Passamani – ribadiamo la necessità di ridare alla nostra terra nuovamente quel ruolo di laboratorio all’avanguardia, sia a livello amministrativo che politico, che fino a pochi anni ci era universalmente riconosciuto e oggi appare certamente meno visibile. E’ questo il motivo per il quale abbiamo proposto progetti pilota sui punti nascita e proprio due settimane fa un disegno di legge per la semplificazione amministrativa e urbanistica. E’ questo il motivo per il quale diciamo che bisogna pensare ai servizi decentrati, quelli sanitari in primis, non solo in termini di risparmio economico – che sarebbe minimo tra l’altro nel caso dei punti nascita – o tracciando fredde linee su un foglio fatte contando quanti parti ci sono in un anno a Tione a Cavalese o a Trento. Il coefficiente numerico è matematica ma a noi servono, anche e soprattutto, l’accortezza dell’ascolto e dell’azione che vengono dalla buona politica, fatta incontrando e ascoltando le persone. Per tutti questi motivi Upt e UAL continueranno a lavorare con costanza e impegno per il Trentino e per i Trentini e non di certo per le poltrone, come scioccamente ipotizzato anche in questi giorni da mal informati “esperti” e “professori”».
Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Eco Bonus 110% esteso anche alle seconde case
    Nonostante il tanto desiderato Super Eco Bonus del 110 %, il pacchetto di incentivi fiscali relativi alle detrazioni per le riqualificazioni energetiche e misure antisismiche sia entrato ufficialmente in vigore dal mese di luglio 2020, si pensa già ad un allargamento della platea per la super detrazione. È stata presentata infatti, una riformulazione di un […]
  • Ghiaccioli fatti in casa: mille gusti di golosità!
    Quando arriva l’estate nei nostri congelatori non mancano mai alcune scatole di ghiaccioli. Golosi, gustosi, colorati e adatti a tutti i gusti: i ghiaccioli possono essere l’ingrediente perfetto per una merenda tra amici, fresca e rigorosamente instagrammabile. Ma è davvero così complicato prepararli? Gli ingredienti per preparare i ghiaccioli sono davvero semplici e pochi: i […]
  • Garda See Charter: tra l’arte del navigare e un’avventura sportiva
    Venti che soffiano costanti e regolari, onde perfette e mai eccessivamente abbondanti, acqua celeste e leggermente illuminata dai caldi raggi del sole che rendono il clima mite tutto l’anno: queste sono solo alcune delle condizioni ideali per un’esperienza in barca a vela sulle acque del Lago di Garda. Quello del Lago di Garda, tra il […]
  • “Vivi internet, al meglio”: la piattaforma di Google per aiutare gli adulti a guidare i ragazzi sul web
    Dalla sua nascita l’immenso mondo del web ha concretizzato le necessità in facili possibilità ma con la sua inarrestabile evoluzione sta offrendo, sopratutto al pubblico più giovane, altrettante insidie e minacce. Secondo una ricerca commissionata da Google, nonostante l’85% degli insegnanti italiani intervistati non abbia i mezzi sufficienti per affrontare questo tipo di problematiche, il […]
  • Sacro Bosco di Bomarzo: un luogo tra sogno e realtà
    Non tutti sanno che nel cuore della Tuscia Laziale, in provincia di Viterbo, si trova un bosco dove immaginazione e paure prendono forma: il Sacro Bosco di Bomarzo, noto ai più come Parco dei Mostri di Bomarzo. In letteratura e nell’arte, il bosco è spesso visto come metafora di caos, turbamento, inquietudine, vita, perdita della […]
  • Arredare green: la scelta di vivere sostenibile
    La connessione fondamentale tra essere umano e natura trova forte legame e accordo con un incredibile risultato in molti settori: dall’abbigliamento, alla arte culinaria fino all’arredamento di spazi interni ed esterni. Per gli appassionati di aree verdi e naturali, la nuova tendenza che guarda al futuro del design è uno sguardo verso Madre Natura, composto […]
  • “ Sentiero dei Parchi”: presto anche l’Italia avrà il suo Cammino di Santiago italiano
    Dai Tg flash, ai treni velocissimi ai fast food fino ai pranzi al volo: viviamo in un mondo in cui la velocità è diventata una dote essenziale e molto ricercata, ma esiste un’alternativa che cerca di promuovere il valore della lentezza e della scoperta. Esistono infatti, diversi modi di viaggiare e dopo lo slow food […]
  • “Regalati il Molise”:case vacanze gratis per rilanciare turismo e piccoli borghi
    Nell’anno in cui l’emergenza sanitaria ha rotto tutti gli schemi del classico turismo legato alle grandi mete e alle vacanze tradizionali, una delle regioni più piccole d’Italia ha deciso di riaprire i confini del turismo con una particolare iniziativa aperta al mondo: “ Regalati il Molise perché il Molise è un regalo speciale”. L’annuncio arriva […]
  • Cortina d’Ampezzo plastic- free: da luglio stop a plastica in ristoranti, bar ed eventi
    Preservare la salute del pianeta e del nostro futuro è diventato una delle urgenze più importanti del momento, tanto da impegnare associazioni governative internazionali e Governi di tutto il mondo per trovare una soluzione efficacie alle problematiche ambientali. Dallo sfruttamento delle energie rinnovabili, alla raccolta differenziata, molte sono le soluzioni fino ad ora utilizzate per […]

Categorie

di tendenza