Connect with us
Pubblicità

Trento

Infortuni sul lavoro: tragiche fatalità o eventi prevedibili?

Nell’ultimo mese sono accaduti diversi infortuni sul lavoro che devono fare riflettere tutti quanti sulla sicurezza nei luoghi di lavoro. 

Pubblicato

-

Pubblicità

Pubblicità

Nell’ultimo mese sono accaduti diversi infortuni sul lavoro che devono fare riflettere tutti quanti sulla sicurezza nei luoghi di lavoro. 
Le parole di cordoglio e di vicinanza alle famiglie sono importanti però bisogna anche fare chiarezza sulle cause degli infortuni.
 
Su quanto successo è voluto intervenire il Segretario della FENALT Maurizio Valentinotti che ha iniziato ad approfondire il tema delle morti bianche partendo dall'ultimo fatto tragico successo alla Marangoni di Rovereto dove ha perso la vita Carmine Minichini di Rovereto.  
 
«Sull’ultimo caso di infortunio mortale preme ricordare che, contrariamente a quanto affermato da un dirigente dell’U.O. Prevenzione e Sicurezza negli Ambienti di Lavoro, il D.Lgs. 81/08 all’art. 63, primo comma con particolare riferimento all’allegato IV p. 1.9.2.1 e p. 1.9.2.2 prevede che “le temperature dei locali di lavoro devono essere adeguate all’organismo umano durante il tempo di lavoro tenuto conto dei metodi di lavoro applicati e degli sforzi fisici imposti ai lavoratori” e che “nel giudizio sulla temperatura adeguata si deve tener conto della influenza che possono esercitare sopra di essa il grado di umidità e il movimento dell’aria concomitanti»spiega Valentinotti.
 
Secondo il segretario della Fenalt per concretizzare il precetto normativo vigente occorre riferirsi a delle norme UNI EN ISO che, previa misurazione dei parametri in loco, possano far procedere il datore di lavoro all’approntamento delle misure tecnologiche, organizzative ovvero di protezione individuale del lavoratore per ovviare alle alte o basse temperature nei luoghi di lavoro. A margine di queste valutazioni tecniche vi è anche il ruolo importante del medico competente nella collaborazione all’analisi dei rischi per la salute del lavoratore.
 
Ma non solo, infatti continua Valentinotti, «anche per i casi del settore dell’edilizia occorre interrogarsi sull’idoneità delle opere provvisionali. I parapetti provvisori, se vengono installati, devono essere robusti e garantire il lavoratore dalle cadute verso il vuoto. Molte volte si apprezzano invece opere provvisionali che servono più come specchietti per le allodole o per accontentare la vista piuttosto che garantire la reale sicurezza dei lavoratori».
 
Scontato l'attacco alla politica che «oltre a fare i soliti proclami – incalza Valentinotti – deve anche trovare soluzioni per garantire la reale sicurezza sul lavoro. Da un lato vediamo invece investimenti importanti per il progetto life ursus con impiego di risorse economiche ed umane del tutto sproporzionate rispetto a quelle investite per la sicurezza nei luoghi di lavoro. Basti pensare che ci sono solamente trenta tecnici per la sicurezza sul lavoro in tutta la Provincia Autonoma di Trento che lavorano in un contesto organizzativo deficitario, poco stimolante e in carenza di dotazioni di mezzi. Il D.Lgs. 81/08 voleva invece far invertire questa tendenza obbligando le Regioni e le Province Autonome a dotarsi di un apposito fondo da reinvestire nella prevenzione. Questo fondo in Provincia Autonoma di Trento non è mai stato attivato. Forse è giunto il momento, – continua –  al di là dei proclami o della demagogia del giorno dopo, creare un tavolo di lavoro straordinario con le Organizzazioni datoriali e dei lavoratori per cercare di migliorare le condizioni di sicurezza nei luoghi di lavoro.
La competenza sulla sicurezza nei luoghi di lavoro è incardinata nell’Assessorato alla salute che in questo momento è in chiara difficoltà per le scelte sugli ospedali periferici e di sicuro non può essere altrettanto attento alle problematiche sulla sicurezza nei luoghi di lavoro».
 
Il segretatio della Fenalt si auspica che il Presidente della Giunta Ugo Rossi faccia chiarezza su tale assessorato e si arrivi ben presto al tavolo di lavoro per migliorare la sicurezza. Osservatori permanenti o altri tavoli fino ad ora non hanno portato i benefici sperati. Purtroppo gli eventi di questo periodo ne sono la triste conferma.
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
Trento55 minuti fa

Via al Progetto EUVECA, una Piattaforma europea per la formazione di eccellenza delle professioni sanitarie

Trento14 ore fa

Coronavirus in Trentino: 126 nuovi contagi nelle ultime 24 ore

Alto Garda e Ledro14 ore fa

Crossodromo Ciclamino, centauro 17 enne trasportato al Santa Chiara

Rovereto e Vallagarina14 ore fa

Miss Italia: a Folgaria vince il sorriso di Eleonora Lepore

Val di Non – Sole – Paganella14 ore fa

Il Comune di Campodenno compie 70 anni

Giudicarie e Rendena14 ore fa

Di ritorno dalla festa travolge con la moto un adolescente. 15 enne e 17 enne finiscono al santa Chiara

Giudicarie e Rendena15 ore fa

Frena per evitare un animale e viene tamponato. 2 persone finiscono in ospedale

Alto Garda e Ledro15 ore fa

Sbaglia atterraggio col parapendio e finisce sugli scogli del Garda

Le Vignette di Fabuffa15 ore fa

Claudio Garella, simbolo di un calcio giocato con umiltà

Val di Non – Sole – Paganella17 ore fa

Un nuovo automezzo logistico per i Vigili del Fuoco di Malé

Val di Non – Sole – Paganella19 ore fa

Si rompe una tubazione a Molveno: immediato l’intervento degli operai comunali

Val di Non – Sole – Paganella20 ore fa

A Sfruz la proiezione del film “La creazione del mondo”

Trento1 giorno fa

Vittoria De Felice contro il PD Trentino: «Partito borghese che non vede i veri problemi della gente»

Val di Non – Sole – Paganella1 giorno fa

Ortles – Cevedale: all’alba una montagna di voci inCantate

Val di Non – Sole – Paganella1 giorno fa

Precipita lungo il pendio per 8 metri, biker di 24 anni elitrasportato al santa Chiara

Rovereto e Vallagarina3 giorni fa

Tragico incidente nella notte a Isera, perde la vita un 21 enne di Avio

Val di Non – Sole – Paganella5 giorni fa

Mamma orsa in giro con i cuccioli a Spormaggiore – IL VIDEO

Trento2 giorni fa

Rischia di travolgere i bambini, bloccato dai genitori: «Sono soggetto alla 104, non possono farmi nulla»

Trento5 giorni fa

Tutti animalisti con gli orsi degli altri

Rovereto e Vallagarina3 giorni fa

Noriglio in mano alle baby gang e al degrado. La denuncia di Andrea Bertotti

Fiemme, Fassa e Cembra4 settimane fa

Trentasette anni fa la tragedia di Stava: per non dimenticare!

Trento5 giorni fa

Mega rissa tra stranieri in centro storico nella notte – IL VIDEO

eventi5 giorni fa

Miss Italia: è Eleonora Lepore di San Candido «Miss Schenna»

Val di Non – Sole – Paganella6 giorni fa

Per ferragosto a Cles quattro giorni di eventi ‘fantastici’

Trento1 giorno fa

Vittoria De Felice contro il PD Trentino: «Partito borghese che non vede i veri problemi della gente»

Trento5 giorni fa

Morì durante una pratica sadomaso a Trento: assicurazioni condannate a risarcire la famiglia

Rovereto e Vallagarina5 giorni fa

Ritrovato dopo due giorni il corpo di Willy, il ragazzo annegato nel lago di Lavarone

Val di Non – Sole – Paganella5 giorni fa

Escono di strada con la moto, deceduti due motociclisti

fashion4 giorni fa

Ecco la donna più desiderata dagli italiani per una «scappatella»

Trento6 giorni fa

1.000 euro ad una famiglia trentina: l’Hotel dovrà risarcire il 50% della vacanza

  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

Categorie

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

di tendenza