Connect with us
Pubblicità

Trento

Gli orsi problematici potranno essere abbattuti. Ma intanto ce li dobbiamo tenere tutti

Ogni giorno può essere quello giusto per la cattura di Kj2, l’orsa responsabile dell’aggressione di un runner a Cadine, il 10 giugno scorso. 

Pubblicato

-

Ogni giorno può essere quello giusto per la cattura di Kj2, l’orsa responsabile dell’aggressione di un runner a Cadine, il 10 giugno scorso. 

Il plantigrado verrà rinchiuso nell’area del Casteller a Trento oppure abbattuto, a seconda di quanto suggeriranno ragioni di opportunità e sicurezza. La captivazione o l’eliminazione dell’animale problematico sono in ogni caso già autorizzate dall’ordinanza adottata d’urgenza dopo l’episodio di Cadine dal presidente della Provincia, Ugo Rossi.

A fare il punto della situazione è stato oggi l’assessore Michele Dallapiccola, ospite della III Comissione consiliare, riunita dal presidente Mario Tonina proprio per chiarire ulteriormente come stia procedendo il progetto Life Ursus. Lo stesso Tonina ha esordito e chiuso la riunione, affermando che occorre restituire serenità ai trentini, elaborare risposte rapide e gestire quindi in modo positivo la prosecuzione di un progetto ereditato dal passato.

Pubblicità
Pubblicità

Dallapiccola ha spiegato la strategia adottata assieme al presidente Rossi e che si sta proponendo al ministro per l’ambiente Gian Luca Galletti (la partita si dovrebbe chiudere in pochissimi giorni). Non si chiede di fissare una soglia numerica complessiva degli orsi per il Trentino, che paradossalmente potrebbe portare all’eliminazione di orsi “buoni” e alla libera circolazione di altri “cattivi”.

Si vuole invece mano libera per intervenire nei confronti non solo degli orsi “dannosi”, ma di tutti quelli “problematici”, inclusi quindi quelli responsabili di attacchi all’uomo o altri comportamenti gravi. Si ritiene che questa politica sia la migliore per dare ancora futuro al programma di ripopolamento degli orsi sulle Alpi centrali e orientali – l’obiettivo di fondo di Life Ursus – rendendolo compatibile con la fortemente diminuita accettazione sociale del grosso animale selvatico. Che rimane al di là di tutto un “plus” ancora molto rilevante per l’immagine e la qualità ambientale del Trentino.

Tecnicamente, occorre in sostanza rivedere le regole del tavolo Pacobace e da questo punto di vista è positivo – ha detto l’assessore – che la Regione Lombardia abbia ratificato la delibera trentina dell’anno scorso per la cattura degli orsi dannosi.

Pubblicità
Pubblicità

Oggi l’assessore ha risposto anche a una serie di domande puntuali del consigliere Rodolfo Borga. Ecco i relativi chiarimenti.

1) Ad oggi gli orsi trentini sono 41, cui vanno aggiunti 12/13 nati nel 2015.

2) Gli ormai famosi campanellini anti-orso sono realmente efficaci e ne verrà quindi promosso l’utilizzo, ci sono dati statistici eloquenti ad esempio dai territori del Nord America e “non stiamo certo sperimentando – ha detto l’assessore – sulla pelle dei cittadini".

3) In questi anni di reintroduzione dell’Ursus arctos, sono 22 gli orsi che hanno lasciato il Trentino per andare a colonizzare altri territori. M25 si è stabilito tra la Valtellina e la Valcamonica, MJ4 ha per lungo tempo effettuato degli andirivieni dal bellunese, ma ora sembra stabilmente rientrato in provincia, M4 ha fatto molti danni sull’altopiano di Asiago, è rimasto poi ferito e attualmente è scomparso. Nessuna segnalazione certa consente di affermare la presenza di plantigradi nel Trentino orientale.

4) Per la cattura di KJ2 e per la salvaguardia della popolazione sono al lavoro da giugno circa trenta forestali, non si è provveduto ad alcuna assunzione ad hoc.

5) La contabilità storica dei cosiddetti falsi attacchi messi in atto dagli orsi è di 13 in totale, più 3 cosiddetti finti attacchi. Nel complesso sono stati effettuati da non oltre il 5-6% della popolazione di plantigradi.

5) KJ2 è un’orsa nata nel 2002 ed è stata identificata nel giro di 72 ore dopo l’aggressione di Cadine. L’areale in cui si sta muovendo è tenuto sotto stretta osservazione, attualmente l’animale non è comunque più nella zona di Cadine.

{facebookpopup}

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • A Trento è arrivato l’innovativo franchise di SkinMedic Beauty Clinic
    SkinMedic è un nuovo modo di concepire il mercato dell’estetica, in cui la realtà in franchising diventa un’opportunità di crescita condivisa. Da qualche mese, il noto marchio ha aperto anche una Beauty Clinic a Trento, presso il quartiere Le Albere. “Operiamo sul campo nel settore medicale-estetico da oltre 20 anni, inizialmente come produttori di attrezzatura […]
  • Casa Sebastiano: ogni giorno la qualità di una vita migliore
    In Trentino, a Coredo nel Comune di Predaia, tra boschi e il profumo dei frutteti, si apre un grande edificio in cui ogni giorno si costruisce la qualità di una vita migliore, Casa Sebastiano. Struttura dedicata alle persone con disturbi dello spettro autistico, è stata costruita dalla Fondazione Trentina per l’Autismo presieduta da Giovanni Coletti, […]
  • Dal camerino digitale alle chat “commessa”: Cambia l’esperienza d’acquisto anche nella moda
    L’arrivo del covid prima e l’emergenza sanitaria poi, sta accelerando un processo e una trasformazione che era più che mai prevedibile, puntando verso diversi cambiamenti, soprattutto quello dell’esperienza d’acquisto. Una direzione inconvertibile in cui molti, tra esperti e protagonisti del settore, stanno cercando di riprodurre le stesse sensazione dell’acquisto vissuto in negozio  provando ad uguagliarlo […]
  • Anche i grandi nomi della moda scelgono la sostenibilità: Prada lancia la nuova linea “Prada Re – Nylon” con plastica ricilata
    I grandi nomi della moda e del lusso si reinventano nella forma e soprattutto nella sostanza facendo della sostenibilità una propria cultura aziendale, impegnandosi verso una moda sostenibile e decisamente più responsabile. Questa è la direzione che ha deciso di prendere Prada, ampliando la sua proposta e introducendo una nuova collezione con del nylon rigenerato per […]
  • Al MART di Rovereto è arrivata la mostra “Caravaggio. Il contemporaneo”
    Michelangelo Merisi, in arte Caravaggio, è un pittore italiano nato a Milano nel 1571 e deceduto a Porto Ercole nel 1610. Questo incredibile autore, che si è formato a Milano e che ha lavorato a Roma, Napoli, Malta e in Sicilia fra il 1593 e il 1610, ha raggiunto la notorietà nel XX secolo dopo un […]
  • Arriva la crociera “ no where”: navigare in mare aperto senza scali né meta
    Dopo i voli verso il nulla annunciati da diverse compagnie aeree in Asia, ora, per riconquistare la fiducia dei viaggiatori e dei turisti di tutto il mondo arrivano anche viaggi in nave senza destinazione, le crociere “no where”. Si tratta di navigazioni in barca in mare aperto ma senza scali con andata e ritorno e […]
  • Il periodo di quarantena all’estero diventa un’opportunità di turismo: la Norvegia e il suo fascino
    Nonostante un periodo di limitazioni, viaggiare per turismo è diventato un imperativo, esiste infatti chi ha inventato proposte decisamente non convenzionali per trasformare l’attuale situazione di emergenza in una vera opportunità di turismo. Si parla in particolare del “Loften Quartine Tour”, un “pacchetto sicuro” pensato da Quality Group e marchiato da Il Diamante che punta […]
  • A Londra il vecchio taxi cambia stile: a bordo Playstation 4 e Apple TV
    Uno dei simboli della città di Londra, i tipici taxi neri Balck Cab dall’estetica retrò che percorrono le strade della capitale inglese, è stato finemente rivisitato in chiave moderna, realizzandone una versione di lusso ma fedele all’originale. Mantenendo la stessa funzione, un rivenditore di auto di fascia alta, ha realizzato un’edizione premium limitata di alto […]
  • Smart working in camere di lusso:la nuova tendenza è l’ufficio in hotel
    Per molte realtà imprenditoriali Il lavoro remoto sta diventando una soluzione sempre più stabile e di conseguenza si prefigura la necessità di renderlo meno casalingo possibile per preservare sia la produttività e soprattutto gli equilibri famigliari. Il metodo perfetto per conciliare le varie esigenze aumentando il rendimento del lavoratore senza gravare sulla famiglia, è stato […]

Categorie

di tendenza