Connect with us
Pubblicità

Trento

Gli autonomisti attaccano il PD: il «banco» sta saltando.

Ormai è sconto su tutta la linea tra i partiti del centro sinistra autonomistra.

Pubblicato

-

Ormai è sconto su tutta la linea tra i partiti del centro sinistra autonomistra.

Dopo la richiesta di mozione di sfiducia da parte delle minoranze, ma non solo, e i grandi mal di pancia dell'unione del Trentino che ha constestato apertamente il lavoro dell'assessora Borgonovo Re minacciando la sfiducia in caso continuasse nel suo progetto di chiusura dei punti nascita di Tione e Cavalese ieri il Pd attraverso un comunicato si è stretto attorno alla sua assessora confermando la fiducia sul lavoro della sanità. 

Oggi per nulla intimorito l'UPT in una nota ha invece confermato la sfiducia nella Borgonovo Re, deludendo chi pensava ad una retromarcia del partito di Passamani. 

Pubblicità
Pubblicità

A distanza di pochi minuti il PATT ha emesso un duro comunicato che constesta il comportamento del PD che ieri ha criticato il lavoro degli assessorati di Tiziano Mellarini e Michele Dallapiccola.

Il PATT fino a questo momento si era tenuto lontano dalle polemiche sulla sanità, e la sua discesa in capo ora fa pensare che la situazione sia ancora pià intricata di quanto si possa pensare.

«Che un partito della coalizione metta in discussione, oltre alla sanità, anche la gestione di deleghe quali cultura e turismo è un “gioco delle tre carte” per dissimulare il reale problema – esordisce la nota degli autonomisti –  Maldestramente, anche perché non risulta che in maggioranza siano mai state sollevate criticità riguardo l’attività degli Assessori Dallapiccola e Mellarini».

Pubblicità
Pubblicità

Poi Panizza e Baratter, i firmatari della nota affondano subito sul PD: «Anche perché se questo fosse il criterio, che noi non accettiamo, si dovrebbero mettere in discussione altre deleghe. Basti pensare alle migliaia di persone disoccupate: eppure nessuno si permette di mettere in discussione l’operato dell’Assessore Olivi».

Ma dopo Olivi arriva un'altra mazzata sulla sanità e sul PD che ne è il principale interprete, «Il vero e reale problema, – continua la nota – in questo primo anno e mezzo di legislatura, riguarda la gestione puntuale della delega della Sanità. Non ritorniamo a elencare le molteplici e ripetute criticità. E non ne facciamo nemmeno una questione politica: molto più concretamente è una questione di funzionamento e di collegialità del governo provinciale e di tenuta dei rapporti dentro la maggioranza.

La questione non è se gli autonomisti voteranno la fiducia : ovviamente noi ci saremo lealmente. Tuttavia è nostro dovere rimarcare il fatto che il senso di responsabilità del Partito Democratico avrebbe dovuto portare ad altre conclusioni.

In discussione oggi è la necessità di garantire piena funzionalità alla Giunta Provinciale e di assicurare la massima efficacia dell’azione di Governo. Altro è sollevare questioni programmatiche che dovevano o dovranno essere sollevate all’interno della maggioranza».

Le difficoltà oggettive di rapporto interne alla Giunta, che si sono ripetute nel corso della prima parte della legislatura sono ormai sotto gli occhi di tutti,  «il Presidente ha il dovere e la responsabilità di intervenire per garantire la continuazione della legislatura in un clima che ne ottimizzi i risultati» – si spiega poi nella nota.

E ancora: «È una questione che riguarda strettamente il funzionamento della Giunta e la riflessione deve quindi riguardare solo ed esclusivamente quest’ambito: per noi resta un tema di efficacia amministrativa e non di dialettica interna ai partiti della maggioranza, di rappresentanza in Giunta di questo o di quell’altro partito attraverso una nuova ripartizione di tutte le deleghe.

Il punto, per noi autonomisti, è esclusivamente questo. E su questo, siamo convinti, il Presidente Rossi saprà trovare le giuste soluzioni per continuare e rafforzare un’esperienza di governo che deve avere come unica priorità l’interesse dei cittadini, il rilancio della nostra autonomia, la crescita e il futuro del Trentino».

Maggioranza sul filo di una crisi di nervi? Certamente si. Ormai la dialettica fra i tre partiti della maggioranza è diventata «molto muscolare» e la dialettica ha superato i confini della politica. 

Le Stelle (alpine) quindi non sono state a guardare, come nel famoso sceneggiato del 1971 di Anton Giulio Majano ma sono scese in campo. È il gioco delle tre carte, venerdì sotto una di queste carte scopriremo il nome del nuovo assessore della sanità trentina, in caso contrario è ormai sicuro; il banco salterà del tutto.  

{loadposition Pos_borgonovo}

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Una notte tra le Dolomiti e le stelle a 2055 metri di quota
    A pochi chilometri da Cortina tra cieli sconfinati e cattedrali rocciose esiste una camera che regala l’insolita emozione di ritrovarsi a dormire avvolti dall’affascinante magia di un paesaggio unico al mondo. La starlight Room, inclusa tra i dieci hotel più spettacolari del mondo, si trova infatti sopra al rifugio Col Gallina a 2055 metri in […]
  • “Vuoi costruire una piscina di pregio ma non sai bene da dove iniziare?” Comincia da qui
    Immagina un angolo di vacanza nel tuo giardino o terrazza, uno spazio accogliente e riservato dove poter dimenticare i problemi quotidiani e immergerti in momenti di benessere e relax da solo o con i tuoi cari. Magari è da un po’ che ci pensi ma qualcosa ti frena. Domande del tipo: “Da dove inizio? Mi […]
  • L’idea di rifugio si evolve in sostenibilità, design e tradizione
    Il giusto equilibrio tra sostenibilità, design e tradizione prende forma grazie all’innovativo progetto di due architetti italiani che, reinterpretando l’idea tradizionale di rifugio hanno progettato e realizzato “ The Mountain Refuge”. Si tratta di una piccola capanna modulare dalla forma semplice e minimale che vuole rievocare l’archetipo tradizionale mediante composizioni innovative e contemporanee. La struttura […]
  • Lindt realizza il sogno di ogni bambino: apre in Svizzera la Home of Chocolate
    La Lindt Home of Chocolate, in italiano “Casa del Cioccolato“, avrebbe dovuto aprire le porte al pubblico lo scorso maggio ma, a causa della pandemia di Covid-19 che sta ancora affliggendo la popolazione mondiale, Lindt ha dovuto rimandare questo dolce e atteso appuntamento al 10 settembre 2020. Questa Casa del Cioccolato, situata nella sede di Lindt& Sprüngli […]
  • Internet supera i confini del deserto con 30 palloni aerostatici
    Dal mondo della tecnologia arriva il primo passo verso una società più equa. Il 4G supera i confini del deserto e arriva in Kenya grazie a 30 palloni aerostatici alimentati ad energia solare per garantire una copertura di rete a 14 contee keniote altrimenti isolate. L’iniziativa è frutto di un accordo tra la compagnia telefonica […]
  • Percorso Kneipp: concludere le vacanze in Trentino in totale relax
    La strana e tanto discussa estate 2020 sta per giungere al termine. E, se ci si trova in Trentino Alto-Adige, cosa si può fare per concludere al meglio la propria vacanza? Una delle tappe da non perdere è sicuramente il Percorso Kneipp, Centro situato in Val di Rabbi, per la precisione nella Frazione S. Bernardo. Il […]
  • In Giappone trionfano le vacanze covid – Free, di girare il mondo su un aereo ma con la realtà virtuale
    Per ottemperare alle rigide restrizioni imposte per abbattere la pandemia da Coronavirus garantendo contemporaneamente l’emozione del viaggio in aereo, una compagnia aerea giapponese ha riconvertito la propria offerta proponendo ai clienti  eccentriche vacanze virtuali a bordo di aerei finti con occhiali per la realtà virtuale. L’ideatrice di questo stravagante progetto è la Tokyo First Airlines, che permette […]
  • Si viaggerà ad idrogeno anche in Italia: dal 2021 al via i nuovi treni
    Negli ultimi anni, le soluzioni green per il trasporto pubblico si sono moltiplicate e concretizzate sempre di più attraverso la produzione di treni riciclabili a basse emissione oppure con l’entrata in servizio di Bus ibridi. A questo si aggiunge l’ultimissimo accordo siglato tra uno dei maggiori colossi di infrastrutture energetiche, Slam e una delle più […]
  • La Nasa riprogramma la strada verso la Luna testando “il razzo più potente di sempre”
    Dopo l’ultima missione di Apollo del 1972, l’agenzia aerospaziale americana Nasa si prepara a riportare l’uomo sulla Luna, testando nel deserto di Utah quello che ha definito “ il razzo più potente di sempre”, lo Space Launch System. Questo razzo farà parte della missione Artemide che in un solo lancio riuscirà a portare l’equipaggio insieme […]

Categorie

di tendenza