Connect with us
Pubblicità

Trento

Valutazione d’impatto ambientale: approvato il regolamento

Semplificazione, coordinamento e accorciamento dei tempi. Sono queste, in sintesi, le parole chiave del Regolamento di esecuzione della legge provinciale 19/2013 sulla valutazione d'impatto ambientale che oggi la Giunta, su proposta dell'assessore alle infrastrutture e ambiente Mauro Gilmozzi, ha approvato in via definitiva.

Pubblicato

-

Pubblicità

Pubblicità

Semplificazione, coordinamento e accorciamento dei tempi. Sono queste, in sintesi, le parole chiave del Regolamento di esecuzione della legge provinciale 19/2013 sulla valutazione d'impatto ambientale che oggi la Giunta, su proposta dell'assessore alle infrastrutture e ambiente Mauro Gilmozzi, ha approvato in via definitiva.

 "Attenzione all'ambiente, agli inquinanti e alle aree che presentano particolari fragilità, impegno in materia di protezione dall'esposizione a campi elettrici, magnetici ed elettromagnetici, crescita integrata ed ecosostenibile – spiega l'assessore Mauro Gilmozzi – a questo punta il Regolamento di attuazione attraverso una riorganizzazione e redistribuzione delle competenze fra i diversi servizi provinciali e nuove disposizioni che razionalizzano una materia complessa e delicata".

Il Regolamento approvato oggi contiene le disposizioni che daranno attuazione alla nuova legge provinciale in materia di valutazione dell’impatto ambientale e ingloba anche disposizioni di modifica di alcuni regolamenti provinciali. Fra essi vengono introdotte modifiche al regolamento sulla VAS (Valutazione Ambientale Strategica), volte a prevedere la natura obbligatoria e vincolante del parere espresso dal Dipartimento competente, e a quello in materia di protezione dall'esposizione a campi elettrici, magnetici ed elettromagnetici.

Il Regolamento delinea passo passo il procedimento amministrativo previsto dalla legge per: la presentazione delle domande, la convocazione della Conferenza di servizi, le modalità di richiesta integrazione, la conclusione del procedimento.
Nel dettaglio le questioni più rilevanti sono:

1. L’introduzione della Conferenza di servizi nella fase di consultazione preliminare dei progetti da sottoporre a VIA, quale strumento di coordinamento e di razionalizzazione dell'intera attività istruttoria e momento di raccolta dei pareri e delle valutazioni tecniche necessarie alla valutazione del progetto, nonché di acquisizione di tutte le autorizzazioni che vengono assorbite nell'ambito della VIA. La Conferenza dei servizi è costituita dai dirigenti delle strutture, da tre membri esterni (rappresentate delle categorie produttive, rappresentate delle associazioni ambientaliste e da un rappresentante del MUSE per la ricerca) e dal rappresentante delle ASUC interessate dal progetto. In caso di progetti particolarmente complessi la Conferenza è gestita dal dirigente generale del Dipartimento territorio ambiente agricoltura e foreste. Ai fini della semplificazione vengono stabiliti quali dissensi (esplicitamente motivati) sono rilevanti e non superabili; inoltre si prevede l’istituto del silenzio-assenso. Vi è poi un'ulteriore forma di semplificazione per i provvedimenti edilizi di competenza comunale: se il rappresentante del Comune in conferenza si esprime positivamente sulla conformità del progetto agli strumenti urbanistici e al regolamento edilizio, dopo la VIA non è più necessaria la concessione edilizia ma basta la SCIA

2.  La definizione del procedimento amministrativo di coordinamento fra la procedura di Valutazione Impatto Ambientale (VIA) e il rilascio dell'Autorizzazione Impatto Ambientale (AIA).

Pubblicità
Pubblicità

3. L’introduzione di una procedura coordinata per gli impianti di gestione rifiuti: accorpamento in un unico procedimento della fase di localizzazione nel piano provinciale di smaltimento dei rifiuti e di VIA (ed eventualmente AIA). 

4. La revisione delle competenze tra Agenzia provinciale per la protezione dell'ambiente e Servizio Autorizzazioni e valutazioni ambientali in merito agli aspetti legati al rilascio delle autorizzazioni per l'installazione di impianti di telecomunicazione; la novità principale consiste nell'introduzione della Conferenza di servizi nell'ambito dell'autorizzazione di impianti fissi di telecomunicazione e radiodiffusione, al posto del Comitato previsto dalle norme vigenti; la revisione delle competenze fra i due enti anche per il regolamento in materia di tutela dell'ambiente dagli inquinamenti, per quel che riguarda il rilascio delle autorizzazioni per l’installazione di impianti di telecomunicazione e il riconoscimento della qualifica di tecnico competente in acustica.

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
Trento6 ore fa

Basta catene ai cani, multe fino a 800 euro. Claudio Cia: «Disegno di legge di civiltà»

Val di Non – Sole – Paganella6 ore fa

Messa in sicurezza della SS421, la soddisfazione di Denis Paoli: «Appalto del secondo lotto previsto a inizio 2023»

Val di Non – Sole – Paganella7 ore fa

Vigili del Fuoco Val di Sole: quest’anno 1.500 interventi per 380 pompieri effettivi

Fiemme, Fassa e Cembra8 ore fa

Ospedale Cavalese: la Giunta dichiara l’interesse pubblico

Val di Non – Sole – Paganella8 ore fa

Bentornato sci: a Pontedilegno-Tonale aprono gli impianti, via a una nuova stagione invernale

Val di Non – Sole – Paganella8 ore fa

Melinda vince il premio «Vivere a spreco zero 2022» nella categoria ortofrutta

Sport9 ore fa

Morto il ciclista Davide Rebellin: è stato travolto da un camion

Piana Rotaliana10 ore fa

Living LAB alla FEM «Vite e clima: quali scenari futuri?»

Trento11 ore fa

Trento terza nella classifica italiana delle città più digitalizzate ICity Rank ‘22

Bolzano11 ore fa

Rubano i vestiti ad un anziano in ospedale: l’azienda sanitaria chiede lo scontrino per risarcire

economia e finanza11 ore fa

L’indice di fiducia dei consumatori trentini rimane negativo. Cala anche il potere d’acquisto dei consumatori

Ambiente Abitare11 ore fa

Lupi, Enpa: «un’altra conferma che l’allarme-lupo è strumentale»

Trento11 ore fa

APT: Pinè e Cembra cambiano casa e si uniscono con Trento

Val di Non – Sole – Paganella12 ore fa

Caso Iob: David Dallago rimane in carcere

Trento12 ore fa

Manifesti contro il gender all’Università di Trento, Coordinamento DAria: «Propaganda gender business sulla pelle delle persone»

Valsugana e Primiero2 settimane fa

Monica Cadau perde il ricorso al TAR e dovrà risarcire il comune di Borgo e il Ministero

Trento2 settimane fa

A Trento è arrivata “Pokè Monade”, la Poke trentina!

Trento1 settimana fa

Avvistato un branco di lupi tra Centa San Nicolò e Caldonazzo

Trento3 settimane fa

Occupa abusivamente 3 parcheggi da anni e nessuno fa nulla

Trento1 settimana fa

I pendolari della sanità trentina: «È l’unico modo per curarsi e rimanere in vita»

Val di Non – Sole – Paganella2 settimane fa

Morte neonato a Cles: era già successo 42 anni fa

Val di Non – Sole – Paganella3 settimane fa

Massimiliano Lucietti è morto mentre era a terra per sparare

Trento3 settimane fa

Le sconcertanti e imbarazzanti parole di Antonio Ferro sulle Oss trentine

Le ultime dal Web2 settimane fa

Tesla Model Y impazzita uccide due persone – IL VIDEO

Val di Non – Sole – Paganella2 settimane fa

Non più lezioni, ma esperienze in montagna. A Molveno apre la nuova «Non scuola di sci»

Trento3 settimane fa

Non poteva essere l’avvocato della Provincia di Trento. La corte dei Conti chiede 113 mila euro di risarcimento a Giacomo Bernardi

Trento2 settimane fa

Gardolo: autobus va contro un’auto, manda a quel paese il guidatore e scappa

Trento2 settimane fa

Trento in lutto, è morto Rinaldo Detassis fondatore di Elettrocasa

Trento3 settimane fa

Paura in Trentino per una scossa di Terremoto

Rovereto e Vallagarina5 giorni fa

Via libera per la costruzione della mega stalla a Terragnolo. La polemica però continua

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Categorie

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

di tendenza