Connect with us
Pubblicità

Trento

Via l’orso dal Trentino: la Lega Nord lancia un referendum popolare

Partiti politici in fibrilazione per il problema orso che si sta ormai aggravando di ora in ora. 

Pubblicato

-

Partiti politici in fibrilazione per il problema orso che si sta ormai aggravando di ora in ora. 
 
Gli ultimi fatti gravi causati dalla presenza dell'orso hanno creato non poco allarme tra la popolazione trentina. Ad Arco, è notizia di ieri, addirittura ai bambini in vacanza in colonia non vengono permesse le escursioni, mentre sono ormai quotidiane le razzie dell'animale in fattorie o aziende agricole anche vicino a paesi abitati.
 
La Lega nord ora tenta la carta del referendum popolare vista la completa immobilità della giunta provinciale sull'argomento e dopo che nella serata svoltasi l'altra sera a Baselga del Bondone la rabbia della popolazione è esplosa contro l'assessore Dallapiccola, «il quale, – scrive in una nota il segretario della Lega Maurizio Fugatti – dimostrando una totale inadeguatezza, ha provato a rispondere rimpallando la responsabilità a ipotetici tavoli governativi romani. Se il Presidente Rossi e l'Assessore Dallapiccola credono che il Ministro dell'Ambiente Galletti, dalla sua residenza romana o bolognese, si prenda delle responsabilità per risolvere la questione orso in Trentino, sono degli illusi».
 
La paura nei cittadini è palpabile e nessuno è più disposto a diventare ostaggio e a dover cambiare abitudini e stile di vita per colpa di alcuni orsi.  
 
«Il Presidente Rossi rappresenta gli interessi del Trentino e se ha il coraggio di prendere scelte difficili per tutelare l'incolumità della popolazione trentina lo faccia, senza attendere scelte romane che mai arriveranno. Se invece – incalza ancora Fugatti – questo coraggio non lo dovesse avere, saremo purtroppo costretti ad attendere altri casi di pericolo causati dall'orso in Trentino».
 
Nel frattempo la Lega, la prima forza politica che già diversi anni fa manifestò contro la presenza dell'orso e in tempi non sospetti, inizia ad attivarsi, presentando nei prossimi giorni una richiesta di referendum popolare contro la presenza dell'orso in Trentino. A norma della legge provinciale 5 marzo 2003 è infatti possibile proporre da parte di un comitato formato da dieci persone, un quesito referendario, che verterà appunto sulla presenza dell'orso in Trentino. 
 
«Di fronte all'immobilismo della maggioranza e della giunta provinciale crediamo sia opportuno utilizzare tutti i canali possibili per permettere ai trentini di tornare a vivere le loro montagne e i loro boschi come da sempre sono stati abituati» – conclude Maurizio Fugatti.
 
Fuoco incrociato contro l'orso anche da parte del consigliere provinciale di Civica Trentina Claudio Civettini che ha presentato l'ennesima interrogazione alla giunta provinciale.
 
Civettini nella premessa conferma che la presenza dell’orso sulle montagne trentine – la cui problematicità non è nuova – stia determinando nuovi e spiacevoli effetti in termini di disdette, rinunce e mancate prenotazioni di soggiorni estivi. 
 
«In particolare, – osserva – pare purtroppo che siano decisamente numerosi i casi di famiglie che normalmente sceglievano i boschi del Trentino per passeggiate, pic-nic e momenti di relax, e che quest’anno, in ragione della pericolosità dovuto alla presenza di plantigradi non estranei ad episodi di aggressione, abbiano scelto di recarsi altrove».
 
Civettini chiede alla giunta di monitorare i dati della situazione attuale, circa le denunciate difficoltà, dovute alle numerose disdette e mancate prenotazioni di intere famiglie per i soggiorni estivi, dovute alla paura fondata paura della presenza massiccia dell’orso sulle nostre montagne e ai recenti episodi di aggressioni che hanno visto i plantigradi protagonisti e a quanto ammonterebbe il trend di decrescita dovuto a tale problematicità legata alla presenza dell’orso in Trentino, in zone turistiche e antropizzate.
 
Civettini inoltre chiede che gli operatori turistici e albergatori vengano ascoltati e alla luce di quanto successo ad Arco ieri (i ragazzi della colonia costretti dai forestali a rimanere dentro casa per paura dell'aggressione dell'orso) quali provvedimenti si intendono prendere a tutela delle famiglie di potenziali turisti e quali i costi sostenuti per tali controlli e sicurezze.
 
Il nostro giornale ha aperto sull'argomento un sondaggio : Vota con un semplice clic – scegli la risposta e clicca su vote:
 
{loadposition Pos Orso}
{facebookpopup}

Pubblicità
Pubblicità

Pubblicità
Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Necrologi

  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Aumentare le vendite online, consigli per migliorare le prestazioni del proprio e-commerce
    Il particolare periodo storico ha spinto molte attività a cercare soluzioni alternative per la vendita dei propri prodotti, una di queste è sicuramente l’apertura delle vetrina digitale con le vendita online. Qualsiasi imprenditore desideri aumentare... The post Aumentare le vendite online, consigli per migliorare le prestazioni del proprio e-commerce appeared first on Benessere Economico.
  • Bonus affitto 2021: modifiche e novità per i beneficiari nel Decreto Sostegni bis
    Nei contributi a fondo perduto previsti dal Bonus affitto 2021 sono previsti nuovi beneficiari grazie all’ampliamento della platea dettata dal Decreto Sostegni Bis. Bonus affitto 2021, come funziona Definito dal Decreto Rilancio, il bonus affitto... The post Bonus affitto 2021: modifiche e novità per i beneficiari nel Decreto Sostegni bis appeared first on Benessere Economico.
  • Europa verso la limitazione di circolazione dei contanti: tetto a 10 mila euro
    La Commissione Europea sta lavorando ad un pacchetto di norme che limiterebbe la circolazione di contanti nei Paesi membri. Il pacchetto che potrebbe entrare in vigore nel 2024, propone di fissare in tutta Europa un... The post Europa verso la limitazione di circolazione dei contanti: tetto a 10 mila euro appeared first on Benessere Economico.
  • Indennità Covid una tantum per lavoratori autonomi e dipendenti: tutti i dettagli
    Fino al 30 settembre 2021 i lavoratori interessati potranno chiedere l’erogazione da parte dell’Inps della nuova indennità omnicomprensiva Covid-19 fin ad un massimo di 1600 euro una tantum prevista dal Decreto Sostegni Bis. Beneficiari dell’indennità... The post Indennità Covid una tantum per lavoratori autonomi e dipendenti: tutti i dettagli appeared first on Benessere Economico.
  • Voli low cost e figli minori, attenzione ai sovrapprezzi non dovuti dei biglietti aerei: ENAC avvia le indagini
    Con l’arrivo dell’estate, aumentano i viaggi, ma alcuni voli low cost per compensare le perdite subite in pandemia hanno deciso di applicare una “ tassa sul sedile”. Di cosa si tratta Si tratta semplicemente di... The post Voli low cost e figli minori, attenzione ai sovrapprezzi non dovuti dei biglietti aerei: ENAC avvia le indagini […]
  • Stop al rialzo dei prezzi della benzina, raggiunto accordo tra i Paesi produttori
    Dopo l’ultima impennata del costo del carburante che da mesi va avanti sia in Italia che all’estero, i Paesi produttori di petrolio hanno deciso di trovare un accordo per frenare questa tendenza. L’incremento La tendenza... The post Stop al rialzo dei prezzi della benzina, raggiunto accordo tra i Paesi produttori appeared first on Benessere Economico.
  • Piccoli angoli di paradiso immersi nella natura incontaminata, una perfetta alternativa al mare
    La bellezza incontaminata della natura fatta di scrigni selvaggi e posti da favola, accende la passione per l’Italia e per le sue straordinarie mete che spesso, nascondono scenari incredibili. Non solo acqua di mare, ma anche fiumi, cascate e canyon diventano un luogo ed un’alternativa perfetta per fare il bagno e rilassarsi. Infatti, per chi vuole […]
  • Nuotare nel Reno: un’esperienza unica nel suo genere
    Dalle montagne spettacolari, agli immensi boschi fino alle gole selvagge, la Svizzera circondata dalla sua natura incontaminata diventa inevitabilmente sinonimo di sostenibilità. Questa attenzione si riflette sui consumi, sulla lungimiranza nel riciclaggio della popolazione, ma anche sul turismo. Infatti, il turismo svizzero spinge i suoi visitatori ad entrare quanto più possibile a contatto con l’ambiente […]
  • Kylie Skin, la linea beauty di Kylie Jenner
    “La cura della pelle e il trucco vanno di pari passo e Kylie Skin è qualcosa che ho sognato subito dopo Kylie Cosmetics. Ci ho lavorato per quella che sembra una vita, quindi non posso credere che sia finalmente arrivato! Costruire la mia linea di trucco da zero mi ha insegnato molto e sono così […]
  • The Ordinary – The Balance Set: la skin care di qualità adatta a tutte le tasche
    The Ordinary è un marchio di DECIEM (società ombrello di brand focalizzati su trattamenti avanzati di bellezza) in continua evoluzione di trattamenti per la skin care. The Ordinary offre trattamenti clinici elettivi di cura per la pelle a prezzi onesti. The Ordinary è “Formulazioni cliniche con onestà”. Tutti i prodotti DECIEM,  compresi quelli del brand The Ordinary, […]

Categorie

di tendenza