Connect with us
Pubblicità

Trento

Contratti pubblici: «Rossi non si rimangi la parola data a novembre »

Mentre la Consulta si esprime sull'incostituzionalità del blocco dei contratti dei dipendenti pubblici e si attende, per mercoledì 8 luglio, un tavolo di confronto tra sindacati e Provincia, il presidente Ugo Rossi pare già aver messo, a mezzo stampa, le mani avanti.

Pubblicato

-

Mentre la Consulta si esprime sull'incostituzionalità del blocco dei contratti dei dipendenti pubblici e si attende, per mercoledì 8 luglio, un tavolo di confronto tra sindacati e Provincia, il presidente Ugo Rossi pare già aver messo, a mezzo stampa, le mani avanti.

Ne è convinto il segretario della Fp Cgil Giampaolo Mastrogiuseppe: «Con perfetto tempismo autonomista, Rossi ribadisce una certa distanza dalle norme nazionali e persino da una sentenza del massimo organo giurisdizionale. Speriamo che non debba decidere tutto da solo, visto che la sua maggioranza è composta da una coalizione che vede, oltre al Patt, anche l'Upt e il Pd come partito di maggioranza relativa».

Nello specifico, Mastrogiuseppe ricorda quello che deve rimanere il punto di partenza della discussione: «Rossi a novembre aveva garantito che il Trentino avrebbe fatto quanto stabilito a livello nazionale, ora si rimangia la parola data e persino messa per iscritto su qualche articolo di legge da lui stesso varato. Rossi afferma "premieremo l'efficienza": è un punto su cui siamo d'accordo, ma ciò che non ci convince è lo strumento. L'unica via percorribile è infatti la riapertura del contratto collettivo, dal punto di vista normativo ed economico».

Pubblicità
Pubblicità

Quanto al Foreg, che Rossi indica come misura efficace, da riproporre magari con meccanismi nuovi: «È stato uno strumento utile solo perché i contratti erano bloccati, è chiaramente ora di superarlo. Non vorremmo che questa passione di Rossi per il Foreg fosse un escamotage per evitare di sbloccare il tetto salariale fermo al 2010. Quel blocco, del resto, a livello nazionale non esiste più perché non è stato prorogato con l'ultima legge di stabilità. Se ci si baserà solo sul Foreg, le progressioni economiche che incidono sulla retribuzione tabellare potrebbero avvenire solo dal punto di vista giuridico, portando dunque maggiori responsabilità a parità di stipendio».

Sempre riguardo al Foreg, Mastrogiuseppe sottolinea poi un altro punto fondamentale: «La quota della produttività, o Foreg, non è fissa e ricorrente ma, al contrario, è da finanziare annualmente ed è dunque molto volatile, a differenza di un aumento contrattuale che resterebbe fisso sullo stipendio tabellare e al riparo anche da qualsiasi futura tentazione ricattatoria. Inoltre, il Foreg non è interamente finanziato dalla Provincia per i Comuni e per le Apsp e, in particolare nei Comuni, si riscontrano già (dopo la delibera n. 1875 del 2013 della giunta provinciale) parecchie difficoltà nell'ottenere l'intero importo relativo alla produttività».

L'incontro di luglio rischia dunque di partire col piede sbagliato: «Se queste sono le premesse per riaprire la contrattazione è evidente che ci saranno non poche difficoltà nel trovare un accordo. I dipendenti pubblici trentini hanno già contribuito con parecchi milioni l'anno al risanamento della finanza pubblica, all'abbattimento dell'Irap per le imprese trentine, al finanziamento dello stato sociale trentino ora, ça va sans dire, hanno diritto al contratto: lo ha stabilito la Consulta».

Pubblicità
Pubblicità

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Bonus Irpef 2021, 100 euro in più in busta paga: a chi spetta
    Il vecchio Bonus Renzi da 80 euro si evolve e diventa un Bonus Irpef da 100 euro. Con l’ultima legge di Bilancio infatti, vengono riviste le regole e il nome del vecchio bonus. A chi... The post Bonus Irpef 2021, 100 euro in più in busta paga: a chi spetta appeared first on Benessere Economico.
  • Imu 2021: esenzioni ed agevolazioni previste
    Il Governo potrebbe estendere l’esenzione Imu, ampliando la categoria di soggetti che non saranno tenuti a versare la prima rata. Imu 2021, chi rientra nell’esenzione Un nuovo emendamento al Decreto Sostegni Bis potrebbe andare incontro... The post Imu 2021: esenzioni ed agevolazioni previste appeared first on Benessere Economico.
  • P. A, lo Stato dice addio ai ritardi e paga in anticipo i suoi debiti
    I ritardi, tipici della Pubblica Amministrazione potrebbero presto diventare un lontano ricordo. La notizia è stata raccontata dai dati diffusi dal Ministero dell’Economia e delle Finanze riguardo i tempi medi impiegati durante l’anno 2020 dallo... The post P. A, lo Stato dice addio ai ritardi e paga in anticipo i suoi debiti appeared first on […]
  • Ritorna il Bonus Sanificazione: tutti i dettagli e le novità
    Con le riaperture torna anche il Bonus Sanificazione e DPI anche per il 2021 per una ripartenza in sicurezza. Il Decreto Sostegni bis ripropone l’agevolazione per i titolari di partita Iva, seppur in una percentuale... The post Ritorna il Bonus Sanificazione: tutti i dettagli e le novità appeared first on Benessere Economico.
  • Nuove P.Iva: le regole per i contributi a fondo perduto
    Con l’arrivo delle nuove agevolazioni a fondo perduto per le partite Iva, scattano anche le regole per l’accesso al contributo. Le agevolazioni Le nuove attività ed imprese economiche hanno diritto ad un contributo a fondo... The post Nuove P.Iva: le regole per i contributi a fondo perduto appeared first on Benessere Economico.
  • Nasce l’Osservatorio Fiscale Europeo, passo verso una tassazione più equa
    Come noto, nell’Unione Europea alcuni Paesi attuano politiche fiscali aggressive a scapito di altri. Di conseguenza, questa mossa consente loro di attirare molti investitori con una tassazione favorevole. In questo sistema si inserisce l’Osservatorio fiscale... The post Nasce l’Osservatorio Fiscale Europeo, passo verso una tassazione più equa appeared first on Benessere Economico.
  • Nasce il primo superstore senza casse: Amazon conquista con l’innovazione
    All’interno dell’immensa panoramica della distribuzione organizzata, mette piede con estrema originalità il colosso Amazon che, potenziando ulteriormente la sua offerta apre il primo negozio senza cassa. Dall’idea senza dubbio originale e molto innovativa nasce un Fresh store in cui i clienti possono fare comodamente la spesa e uscire direttamente dalla corsia dedicata: “ senza pagare”. […]
  • Valentino dice addio alle pellicce e corre alla ricerca di nuovi materiali
    Mentre a Parigi sfila l’alta moda,  la maison di Valentino si esibisce virtualmente a Roma a Galleria Colonna. Il contrasto tra sontuosità del luogo ed il minimalismo della collezione è netto e per la prima volta uomo e donna sfilano insieme, una moda che non ha bisogno di definizione. Una sfilata che racconta la celebrazione […]
  • Il futuro del mercato immobiliare passa dalla casa in legno: un’abitazione con molti vantaggi
    Il futuro del mercato immobiliare potrebbe spostarsi dal mattone ad un materiale tanto semplice quanto resistente e sostenibile, come il legno. In particolare, il legno è il materiale per eccellenza alleato della sostenibilità ambientale perché aiuta a raggiungere al meglio l’autosufficienza energetica, permettendo di ridurre gli sprechi. Infatti, grazie alla sua elevata capacità di isolare […]
  • Hotel Chalet Mirabell: lo spirito di Merano!
    Nell’esclusivo Hotel a 5 stelle Chalet Mirabell ad Avelengo vicino Merano è possibile trascorrere le giornate più belle dell’anno tra lusso e naturalezza alpina, ampi spazi aperti e natura incontaminata. “Qualche anno fa la nostra passione ci ha portati a trasformare il nostro residence alpino da 16 camere nell’hotel 5 stelle Mirabell in Alto Adige. Abbiamo […]

Categorie

di tendenza