Connect with us
Pubblicità

Trento

Trentamila lavoratori pubblici trentini esultano. Renzi un po’ meno

Dopo la decisione della Corte Costituzionale che con una sentenza ha dichiarato illegittimo il blocco dei contratti e degli stipendi per i dipendenti della Pubblica Amministrazione la federazione lavoratori pubblici (FLP) inneggia allo storico successo insieme a tutti i dipendenti del pubblico impiego, che – scrive in una nota – «potranno ascrivere la data del 24 Giugno 2015 come una data  storica».

Pubblicato

-

Dopo la decisione della Corte Costituzionale che con una sentenza ha dichiarato illegittimo il blocco dei contratti e degli stipendi per i dipendenti della Pubblica Amministrazione la federazione lavoratori pubblici (FLP) inneggia allo storico successo insieme a tutti i dipendenti del pubblico impiego, che – scrive in una nota – «potranno ascrivere la data del 24 Giugno 2015 come una data  storica».
 
Se i lavoratori del pubblico impiego cantano vittoria anche il governo tira un sospiro di sollievo, infatti la sentenza non è retroattiva e quindi non inciderà sulle casse dello stato in modo importante. 
 
Qualora fosse stato deciso il contrario lo stato avrebbe dovuto trovare subito 35 miliardi di euro, cosa che avrebbe creato un buco profondo e pericoloso per le casse dello stato. Invece grazie alla sentenza lo stato dovrà sborsare nel prossimo periodo circa 6 miliardi di euro. La norma era stata decisa dall'ormai «famigerato» governo Monti (quello degli esodati per intenderci) che continua a lasciare in eredità a Renzi un mare di debiti e di problemi. 
 
«Con il nostro ricorso  presentato  al tribunale di Roma e la successiva ordinanza del 27 Novembre 2013 che rimise gli atti alla Consulta, – scrive FLP in una nota – siamo riusciti a far esprimere la Corte Costituzionale su una palese ingiustizia commessa dai vari Governi a partire dal 2009».
 
«Le ragioni alla base del nostro ricorso sono state accolte – continua la nota – «E’ incostituzionale sospendere il diritto alla contrattazione “sine die” e negare ai lavoratori pubblici il diritto ad un’equa retribuzione. Il reiterato blocco dei contratti e delle retribuzioni genera una indebita tassazione e una riduzione del montante pensionistico in capo ad una sola categoria di cittadini».
 
Nel presentare il ricorso la FLP non ha avuto il sostegno di nessun sindacato Confederale «e questo ci rammarica – ammette FLP – in quanto, probabilmente, la Consulta, con l’unità sindacale, poteva anche riconoscere in toto o in parte il mancato recupero dell’inflazione anziché sancire solo il principio che, da oggi, bisogna rinnovare i contratti senza tener conto degli arretrati maturati».
 
Il sindacato del pubblico impiego nelle numerose assemblee sindacali, promosse recentemente in numerosi Uffici di Trento e Bolzano aveva già anticipato che il solo riconoscimento del diritto al rinnovo contrattuale poteva già essere considerato un sostanziale successo.
 
Pochi, infatti, si illudevano del riconoscimento degli arretrati e così, purtroppo è stato. La sentenza riguarda circa 30.000 dipendenti a Trento e circa 30.000 dipendenti a Bolzano (Statali, Ministeriali, Agenzie Fiscali, Regionali, Provinciali, Comunali ecc…), «che da oggi – rimarca FLP – sono legittimati ad un rinnovo contrattuale “dignitoso”».

I contratti del pubblico impiego, erano bloccati dal 2010 e l’ultima volta che il ministro della Funzione Pubblica, Marianna Madia ha affrontato l’argomento, aveva detto che si sarebbe fatto di tutto per sbloccare la contrattazione per il 2016, e che anche questo nodo avrebbe trovato spazio nel Def previsto per questo autunno. Avvertendo, però, che le risorse “il tema contrattuale è legato alla situazione di crescita del Paese”.

 

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • A Trento è arrivato l’innovativo franchise di SkinMedic Beauty Clinic
    SkinMedic è un nuovo modo di concepire il mercato dell’estetica, in cui la realtà in franchising diventa un’opportunità di crescita condivisa. Da qualche mese, il noto marchio ha aperto anche una Beauty Clinic a Trento, presso il quartiere Le Albere. “Operiamo sul campo nel settore medicale-estetico da oltre 20 anni, inizialmente come produttori di attrezzatura […]
  • Casa Sebastiano: ogni giorno la qualità di una vita migliore
    In Trentino, a Coredo nel Comune di Predaia, tra boschi e il profumo dei frutteti, si apre un grande edificio in cui ogni giorno si costruisce la qualità di una vita migliore, Casa Sebastiano. Struttura dedicata alle persone con disturbi dello spettro autistico, è stata costruita dalla Fondazione Trentina per l’Autismo presieduta da Giovanni Coletti, […]
  • Dal camerino digitale alle chat “commessa”: Cambia l’esperienza d’acquisto anche nella moda
    L’arrivo del covid prima e l’emergenza sanitaria poi, sta accelerando un processo e una trasformazione che era più che mai prevedibile, puntando verso diversi cambiamenti, soprattutto quello dell’esperienza d’acquisto. Una direzione inconvertibile in cui molti, tra esperti e protagonisti del settore, stanno cercando di riprodurre le stesse sensazione dell’acquisto vissuto in negozio  provando ad uguagliarlo […]
  • Anche i grandi nomi della moda scelgono la sostenibilità: Prada lancia la nuova linea “Prada Re – Nylon” con plastica ricilata
    I grandi nomi della moda e del lusso si reinventano nella forma e soprattutto nella sostanza facendo della sostenibilità una propria cultura aziendale, impegnandosi verso una moda sostenibile e decisamente più responsabile. Questa è la direzione che ha deciso di prendere Prada, ampliando la sua proposta e introducendo una nuova collezione con del nylon rigenerato per […]
  • Al MART di Rovereto è arrivata la mostra “Caravaggio. Il contemporaneo”
    Michelangelo Merisi, in arte Caravaggio, è un pittore italiano nato a Milano nel 1571 e deceduto a Porto Ercole nel 1610. Questo incredibile autore, che si è formato a Milano e che ha lavorato a Roma, Napoli, Malta e in Sicilia fra il 1593 e il 1610, ha raggiunto la notorietà nel XX secolo dopo un […]
  • Arriva la crociera “ no where”: navigare in mare aperto senza scali né meta
    Dopo i voli verso il nulla annunciati da diverse compagnie aeree in Asia, ora, per riconquistare la fiducia dei viaggiatori e dei turisti di tutto il mondo arrivano anche viaggi in nave senza destinazione, le crociere “no where”. Si tratta di navigazioni in barca in mare aperto ma senza scali con andata e ritorno e […]
  • Il periodo di quarantena all’estero diventa un’opportunità di turismo: la Norvegia e il suo fascino
    Nonostante un periodo di limitazioni, viaggiare per turismo è diventato un imperativo, esiste infatti chi ha inventato proposte decisamente non convenzionali per trasformare l’attuale situazione di emergenza in una vera opportunità di turismo. Si parla in particolare del “Loften Quartine Tour”, un “pacchetto sicuro” pensato da Quality Group e marchiato da Il Diamante che punta […]
  • A Londra il vecchio taxi cambia stile: a bordo Playstation 4 e Apple TV
    Uno dei simboli della città di Londra, i tipici taxi neri Balck Cab dall’estetica retrò che percorrono le strade della capitale inglese, è stato finemente rivisitato in chiave moderna, realizzandone una versione di lusso ma fedele all’originale. Mantenendo la stessa funzione, un rivenditore di auto di fascia alta, ha realizzato un’edizione premium limitata di alto […]
  • Smart working in camere di lusso:la nuova tendenza è l’ufficio in hotel
    Per molte realtà imprenditoriali Il lavoro remoto sta diventando una soluzione sempre più stabile e di conseguenza si prefigura la necessità di renderlo meno casalingo possibile per preservare sia la produttività e soprattutto gli equilibri famigliari. Il metodo perfetto per conciliare le varie esigenze aumentando il rendimento del lavoratore senza gravare sulla famiglia, è stato […]

Categorie

di tendenza