Connect with us
Pubblicità

Trento

Trentamila lavoratori pubblici trentini esultano. Renzi un po’ meno

Dopo la decisione della Corte Costituzionale che con una sentenza ha dichiarato illegittimo il blocco dei contratti e degli stipendi per i dipendenti della Pubblica Amministrazione la federazione lavoratori pubblici (FLP) inneggia allo storico successo insieme a tutti i dipendenti del pubblico impiego, che – scrive in una nota – «potranno ascrivere la data del 24 Giugno 2015 come una data  storica».

Pubblicato

-

Dopo la decisione della Corte Costituzionale che con una sentenza ha dichiarato illegittimo il blocco dei contratti e degli stipendi per i dipendenti della Pubblica Amministrazione la federazione lavoratori pubblici (FLP) inneggia allo storico successo insieme a tutti i dipendenti del pubblico impiego, che – scrive in una nota – «potranno ascrivere la data del 24 Giugno 2015 come una data  storica».
 
Se i lavoratori del pubblico impiego cantano vittoria anche il governo tira un sospiro di sollievo, infatti la sentenza non è retroattiva e quindi non inciderà sulle casse dello stato in modo importante. 
 
Qualora fosse stato deciso il contrario lo stato avrebbe dovuto trovare subito 35 miliardi di euro, cosa che avrebbe creato un buco profondo e pericoloso per le casse dello stato. Invece grazie alla sentenza lo stato dovrà sborsare nel prossimo periodo circa 6 miliardi di euro. La norma era stata decisa dall'ormai «famigerato» governo Monti (quello degli esodati per intenderci) che continua a lasciare in eredità a Renzi un mare di debiti e di problemi. 
 
«Con il nostro ricorso  presentato  al tribunale di Roma e la successiva ordinanza del 27 Novembre 2013 che rimise gli atti alla Consulta, – scrive FLP in una nota – siamo riusciti a far esprimere la Corte Costituzionale su una palese ingiustizia commessa dai vari Governi a partire dal 2009».
 
«Le ragioni alla base del nostro ricorso sono state accolte – continua la nota – «E’ incostituzionale sospendere il diritto alla contrattazione “sine die” e negare ai lavoratori pubblici il diritto ad un’equa retribuzione. Il reiterato blocco dei contratti e delle retribuzioni genera una indebita tassazione e una riduzione del montante pensionistico in capo ad una sola categoria di cittadini».
 
Nel presentare il ricorso la FLP non ha avuto il sostegno di nessun sindacato Confederale «e questo ci rammarica – ammette FLP – in quanto, probabilmente, la Consulta, con l’unità sindacale, poteva anche riconoscere in toto o in parte il mancato recupero dell’inflazione anziché sancire solo il principio che, da oggi, bisogna rinnovare i contratti senza tener conto degli arretrati maturati».
 
Il sindacato del pubblico impiego nelle numerose assemblee sindacali, promosse recentemente in numerosi Uffici di Trento e Bolzano aveva già anticipato che il solo riconoscimento del diritto al rinnovo contrattuale poteva già essere considerato un sostanziale successo.
 
Pochi, infatti, si illudevano del riconoscimento degli arretrati e così, purtroppo è stato. La sentenza riguarda circa 30.000 dipendenti a Trento e circa 30.000 dipendenti a Bolzano (Statali, Ministeriali, Agenzie Fiscali, Regionali, Provinciali, Comunali ecc…), «che da oggi – rimarca FLP – sono legittimati ad un rinnovo contrattuale “dignitoso”».

I contratti del pubblico impiego, erano bloccati dal 2010 e l’ultima volta che il ministro della Funzione Pubblica, Marianna Madia ha affrontato l’argomento, aveva detto che si sarebbe fatto di tutto per sbloccare la contrattazione per il 2016, e che anche questo nodo avrebbe trovato spazio nel Def previsto per questo autunno. Avvertendo, però, che le risorse “il tema contrattuale è legato alla situazione di crescita del Paese”.

 

Pubblicità
Pubblicità

Pubblicità
Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Il Curriculum del futuro è anonimo: la Finlandia è la prima a sperimentarlo
    Per evitare discriminazioni di razza, sesso o età, in Finlandia stanno spopolando le selezioni anonime per chi è alla ricerca di lavoro. Una novità importante per gli uffici del Comune di Helsinki, che dalla scorsa primavera stanno sperimentando un processo di selezione del personale totalmente anonimo. La fase di analisi dei curriculum avviene senza che […]
  • Path, l’universo sotterraneo di Toronto
    Quando il cielo cede velocemente il passo alle perfette geometrie della selva di grattacieli del centro, dominati dalla Canadian National Tower si apre la città di Toronto in Canada, con i suoi grandi villaggi residenziali, i suggestivi quartieri periferici e le enormi strade che corrono verso il cuore della metropoli. Nonostante si mostri davvero affascinante, […]
  • Il primo cuore artificiale ottiene marchio CE: ora può essere venduto in tutta Europa
    La tutela della salute è una sfida che coinvolge medici, scienziati ed ingegneri, insieme impegnati da secoli per rendere sempre più concreta la possibilità di trovare soluzioni in grado di compensare le scarse disponibilità dei donatori e aiutare la vita delle persone che soffrono di particolari patologie. Negli ultimi anni la ricerca ha reso questa […]
  • Liberare l’agricoltura dai vincoli climatici con intelligenza artificiale e serre verticali
    L’inarrestabile evoluzione dell’intelligenza artificiale allarga si suoi già immensi confini coprendo anche l’importante mondo dell’agricoltura, puntando ad una vera rivoluzione agricola. L’esperimento di respiro europeo porta l’intelligenza artificiale nella conduzione di serre verticali che aiutano a rendere la produttività 400 volte superiore rispetto a quella tradizionale di colture orizzontali. Sfruttando l’intelligenza artificiale, con l’aiuto di applicazioni […]
  • Cereria Ronca: il posto dove alta qualità e rispetto per l’ambiente si incontrano
    Da oltre 160 anni, le candele della Cereria Ronca danno un tocco di luce e calore agli spazi dei propri clienti: cilindri, sfere, tortiglioni adatte ad ogni occasione vengono create ad hoc per illuminare e profumare l’ambiente. Dal 1855, infatti, Cereria Ronca produce e vende candele made in Italy a marchio, personalizzate o per conto di […]
  • Locherber Milano e l’arte della profumazione di ambiente
    Candele, diffusori, intense fragranze ed eccellenza sono i pilastri di Locherber Milano, brand creato dopo tre generazioni di sviluppo di prodotti cosmetici e grazie al connubio tra precisione svizzera e passione Italiana. L’azienda, gestita autonomamente grazie alla conduzione familiare, permette di mantenere un ethos invariato ed una propria libertà creativa. Le fragranze esclusive di Locherber Milano […]
  • Thun: l’atelier creativo simbolo di Bolzano e dell’Alto Adige
    La storia di THUN ha inizio nel 1950 con la nascita del primo Angelo di Bolzano, la dolce figura ceramica che Lene Thun modellò guardando i figli che dormivano. Oggi l’Angelo è universalmente riconosciuto come simbolo dell’Alto Adige e della città di Bolzano, ed è presente in moltissime case italiane ma non solo. Negli anni […]
  • “ Kalabria Coast to Coast”: un cammino di 55 km per vivere la vera essenza della Calabria
    La Calabria è la regione dove mare e montagna sono così vicini da poter essere vissuti nella stessa giornata: caratteristica unica e particolare che ha spinto la nascita di “Kalabria Coast to Coast”, un percorso naturalistico di 55 km da assaporare a passo lento tra filari di vite, distese di ulivi, boschi e piccoli caratteristici […]
  • Treni con cupole in vetro: l’esperienza di lusso per diventare i veri protagonisti del viaggio
    Se è vero che l’aereo rimane il mezzo di trasporto preferito da chi deve fare viaggi lunghi, è altrettanto evidente che i viaggiatori hanno riscoperto i numerosi vantaggi del trasporto su rotaia. Entrando nel cuore di ogni città, costeggiando i litorali e attraversando vallate e montagne, il treno ha la capacità di resuscitare il vero […]

Categorie

di tendenza