Connect with us
Pubblicità

Trento

Endometriosi, ministro Lorenzin: «Ecco tutte le novità»

Nell'ultimo periodo sono state molte le azioni intraprese dal Ministero per questa patologia capace di alterare in maniera profonda la qualità di vita di chi ne soffre.

Pubblicato

-

Nell'ultimo periodo sono state molte le azioni intraprese dal Ministero per questa patologia capace di alterare in maniera profonda la qualità di vita di chi ne soffre.
 
“Sono molto vicina a tutte le donne che ogni giorno devono confrontarsi con una malattia come l’endometriosi che solo in Italia colpisce circa tre milioni di donne e che è causa del 30-40% dei casi di infertilità femminile»spiega il ministro Beatrice Lorenzin«Una malattia con un impatto personale e sociale alto, sia in termini di riduzione della qualità della vita di coloro che ne sono colpite, sia in termini di costi diretti e indiretti».
 
15 MILIONI DI EURO PER L'ENDOMETRIOSI «Sin dall’inizio – afferma Lorenzin – del mio mandato alla Salute ho prestato grande attenzione a questa patologia che ho posto al centro dell’agenda dedicata alla salute della donna anche nel corso del semestre di presidenza italiana dell’UE. Nel 2014 ho inoltre vincolato 15 milioni di euro per consentire alle Regioni di sviluppare specifici progetti finalizzati al miglioramento delle condizioni di vita e di salute delle donne affette da questa malattia attraverso l’implementazione di percorsi diagnostico­ assistenziali e di supporto. Al fine poi di migliorare la conoscenza epidemiologica sull’endometriosi, sui relativi accertamenti diagnostici e sui trattamenti terapeutici adottati, il Ministero ha previstol’istituzione di un Registro nazionale che si avvarrà di Registri e Osservatori regionali sulla patologia, già realizzati in alcune Regioni». 
 
INSERIMENTO NELLA PATOLOGIE CRONICHE«Inoltre, in considerazione delle profonde ripercussioni cui vanno incontro le pazienti nelle forme cliniche più gravi e diffuse abbiamo riconosciuto il diritto ad usufruire in regime di esenzione  di alcune prestazioni specialistiche di controllo nell’ambito di percorsi di follow-up. Pertanto, all’interno dell’aggiornamento complessivo dei Livelli essenziali di assistenza (LEA), previsti dal Patto per la Salute 2014-2016, è stato proposto l’inserimento della endometriosi nell’elenco delle patologie croniche ed invalidanti per gli stadi clinici III e IV della classificazione ASRM.
Tanto è stato fatto dal ministero della Salute ora auspico che si risolvano al più presto i problemi di valutazione della compatibilità finanziaria dell’aggiornamento dei nuovi Lea da parte del ministero dell’Economia e delle Regioni»termina così la nota del Ministro Lorenzin. 
 
Edometriosi? Sarebbe? Questo è l’approccio medio di fronte ad una malattia che colpisce 3 milioni di donne italiane, più del 50% delle donne fra i 29 e i 39 anni. Forse. Diciamo forse, perché ancora un vero registro nazionale che tenga monitorato l’andamento della malattia, in Italia, non lo abbiamo. E quindi questa stima potrebbe essere in difetto.
 
Che cos’è l’endometriosi? È una malattia cronica, ormono – dipendente, che colpisce le donne in età fertile (dall’adolescenza alla menopausa). Come dice chi è affetto da questa patologia: “spiegarla è complicato, ci vogliono troppe parole. Chi ci ha fatto la domanda si pente dopo un paio di minuti di aver chiesto approfondimenti, e smette di ascoltare”. 
 
Così proviamo con un esercizio d’immaginazione: pensiamo di avere una tela davanti a noi, ed un pennello imbevuto di colore – scegliete pure quello che preferite. Ora immaginiamo di schizzare il colore sulla tela con un movimento deciso del polso.
 
Bene: pensate che la tela siano gli organi interni di un corpo femminile, e le macchie di colore l’endometrio. L’endometrio – per chi non lo sapesse – è la mucosa che riveste internamente la cavità interna dell’utero.
 
Nelle donne malate di endometriosi questo tessuto è impiantato in sede anomala (a livello di ovaie, tube, utero, ma anche vescica, retto, reni, intestino). 
 
Fate ancora uno sforzo: quel dolore da ciclo che le donne ben conoscono – chi in forma lieve chi più intensa – provate a immaginarlo sparso in tutti gli organi in cui è presente il tessuto endometrioso “fuori posto”, consapevoli che ogni particella di endometrio subisce gli stessi influssi ormonali di quello presente nell’utero: tutti i mesi il tessuto impiantato in sede anomala si sfalda e sanguina, come avviene per le mestruazioni. Ma, non avendo una via d’uscita, questo sangue irrita. E mese dopo mese provoca infiammazioni, noduli, cisti. E, nel tempo, le lesioni proliferano e creano aderenze che finiscono con il “legare” fra loro i vari organi, irrigidendoli e ostacolandone le funzionalità. 
 
Nel 60% dei casi circa l’endometriosi è dolorosa. I sintomi sono molteplici. Fra i più comuni: dolore pelvico cronico, dolore ovarico tra un ciclo e l’altro, dolore all’evacuazione, dolore lombare, dolore nei rapporti sessuali.
 
Spesso una febbriciola accompagna chi soffre di endometriosi, assieme a un senso cronico di stanchezza e a problemi di diarree o stitichezza, cistiti, ecc… Ed ecco i rapporti sociali sono compromessi, così come la possibilità di lavorare serenamente, perché con dolori di questo genere è normale dover stare a casa almeno 3 giorni al mese, nel migliore dei casi. E spesso senza comprensione da parte di colleghi e datori di lavoro. 
 
I sintomi sono dolorosi fino ad essere invalidanti, fino a non riuscire a fare qualcosa per stare meglio, arrivando ad attaccarsi a flebo di antidolorifici potentissimi per trarre un po’ di sollievo, o fino a dover andare in bagno con i polsi sotto l’acqua fredda per non svenire (non vi ho detto che il dolore si prova sparso un po’ ovunque? Ecco, anche questo per certe donne è una vera fatica). 
 
altri articoli che parlano dell'argomento: 
 
{facebookpopup}

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Eco Bonus 110% esteso anche alle seconde case
    Nonostante il tanto desiderato Super Eco Bonus del 110 %, il pacchetto di incentivi fiscali relativi alle detrazioni per le riqualificazioni energetiche e misure antisismiche sia entrato ufficialmente in vigore dal mese di luglio 2020, si pensa già ad un allargamento della platea per la super detrazione. È stata presentata infatti, una riformulazione di un […]
  • Ghiaccioli fatti in casa: mille gusti di golosità!
    Quando arriva l’estate nei nostri congelatori non mancano mai alcune scatole di ghiaccioli. Golosi, gustosi, colorati e adatti a tutti i gusti: i ghiaccioli possono essere l’ingrediente perfetto per una merenda tra amici, fresca e rigorosamente instagrammabile. Ma è davvero così complicato prepararli? Gli ingredienti per preparare i ghiaccioli sono davvero semplici e pochi: i […]
  • Garda See Charter: tra l’arte del navigare e un’avventura sportiva
    Venti che soffiano costanti e regolari, onde perfette e mai eccessivamente abbondanti, acqua celeste e leggermente illuminata dai caldi raggi del sole che rendono il clima mite tutto l’anno: queste sono solo alcune delle condizioni ideali per un’esperienza in barca a vela sulle acque del Lago di Garda. Quello del Lago di Garda, tra il […]
  • “Vivi internet, al meglio”: la piattaforma di Google per aiutare gli adulti a guidare i ragazzi sul web
    Dalla sua nascita l’immenso mondo del web ha concretizzato le necessità in facili possibilità ma con la sua inarrestabile evoluzione sta offrendo, sopratutto al pubblico più giovane, altrettante insidie e minacce. Secondo una ricerca commissionata da Google, nonostante l’85% degli insegnanti italiani intervistati non abbia i mezzi sufficienti per affrontare questo tipo di problematiche, il […]
  • Sacro Bosco di Bomarzo: un luogo tra sogno e realtà
    Non tutti sanno che nel cuore della Tuscia Laziale, in provincia di Viterbo, si trova un bosco dove immaginazione e paure prendono forma: il Sacro Bosco di Bomarzo, noto ai più come Parco dei Mostri di Bomarzo. In letteratura e nell’arte, il bosco è spesso visto come metafora di caos, turbamento, inquietudine, vita, perdita della […]
  • Arredare green: la scelta di vivere sostenibile
    La connessione fondamentale tra essere umano e natura trova forte legame e accordo con un incredibile risultato in molti settori: dall’abbigliamento, alla arte culinaria fino all’arredamento di spazi interni ed esterni. Per gli appassionati di aree verdi e naturali, la nuova tendenza che guarda al futuro del design è uno sguardo verso Madre Natura, composto […]
  • “ Sentiero dei Parchi”: presto anche l’Italia avrà il suo Cammino di Santiago italiano
    Dai Tg flash, ai treni velocissimi ai fast food fino ai pranzi al volo: viviamo in un mondo in cui la velocità è diventata una dote essenziale e molto ricercata, ma esiste un’alternativa che cerca di promuovere il valore della lentezza e della scoperta. Esistono infatti, diversi modi di viaggiare e dopo lo slow food […]
  • “Regalati il Molise”:case vacanze gratis per rilanciare turismo e piccoli borghi
    Nell’anno in cui l’emergenza sanitaria ha rotto tutti gli schemi del classico turismo legato alle grandi mete e alle vacanze tradizionali, una delle regioni più piccole d’Italia ha deciso di riaprire i confini del turismo con una particolare iniziativa aperta al mondo: “ Regalati il Molise perché il Molise è un regalo speciale”. L’annuncio arriva […]
  • Cortina d’Ampezzo plastic- free: da luglio stop a plastica in ristoranti, bar ed eventi
    Preservare la salute del pianeta e del nostro futuro è diventato una delle urgenze più importanti del momento, tanto da impegnare associazioni governative internazionali e Governi di tutto il mondo per trovare una soluzione efficacie alle problematiche ambientali. Dallo sfruttamento delle energie rinnovabili, alla raccolta differenziata, molte sono le soluzioni fino ad ora utilizzate per […]

Categorie

di tendenza