Connect with us
Pubblicità

Italia ed estero

Finché Grexit non ci separi: i costi di un divorzio annunciato

 

Atene e Bruxelles sono pronte a divorziare. Entro fine mese, lo stato greco dovrà restituire 1,6 miliardi di euro al Fondo monetario internazionale. Se Atene non riuscirà a onorare il debito, la sua permanenza nell'area euro sarà definitivamente compromessa.

Pubblicato

-

Atene e Bruxelles sono pronte a divorziare. Entro fine mese, lo stato greco dovrà restituire 1,6 miliardi di euro al Fondo monetario internazionale. Se Atene non riuscirà a onorare il debito, la sua permanenza nell’area euro sarà definitivamente compromessa.

La Grecia ha scelto la povertà, lasciamo che vada per la sua strada”, è questo il suggerimento di Francesco Giavazzi, docente di politica economica all’Università Bocconi di Milano. In un editoriale pubblicato sul Financial Times, il rinomato economista italiano nota provocatoriamente come “sarebbe interessante calcolare quante ore Angela Merkel ha dedicato negli ultimi cinque anni alla questione greca. Immaginatevi il Presidente americano Barack Obama impegnato per mesi in incontri riguardanti esclusivamente lo stato del Tennessee”.

L’ascesa di India e Cina, le minacce poste dallo Stato islamico e dalla Russia di Vladimir Putin: sarebbero questi i temi che i leader europei hanno trascurato per occuparsi della crisi economica greca. Senza risultato. “In cinque ani di negoziati non è stato raggiunto praticamente niente, se non la modesta riduzione del numero di impiegati nel settore pubblico, che è stata peraltro ribaltata dal governo di Syriza. È abbastanza chiaro che i greci non hanno interesse a modernizzare la loro società”, taglia corto Giavazzi.

Pubblicità
Pubblicità

Gli europei devono farsene una ragione, i greci non ripagheranno mai i loro debiti – continua Giavazzi – Dovremmo accettare il fatto che i greci non vogliono le riforme. Hanno votato in massa per un governo che, sei mesi dopo le elezioni, continua ad esser molto popolare. Tale popolarità indica la volontà dei greci di rimanere un paese con un reddito pro capite che è metà di quello dell’Irlanda”.

Dovremmo domandarci se è davvero così importante tenere la Grecia nell’Unione europea”, conclude Giavazzi.

Nessuno può prevedere cosa succederà dopo il 30 giugno. In caso di default, per la Grecia e per l’intera Unione europea sarà un salto nel buio. E mentre alcuni, come Giavazzi, minimizzano i costi del divorzio annunciato osservando come l’economia greca valga soltanto l’1,8% del PIL dell’area euro, altri mettono in guardia sulle potenziali conseguenze geopolitiche di un’eventuale Grexit.

Pubblicità
Pubblicità

Ad esempio, Timothy Garton Ash, docente di Studi europei all’Università di Oxford, avverte: “(In caso di Grexit) l’Europa non sarà più la stessa… La situazione economica della popolazione greca crollerà e questo porterà, salvo miracoli, a un governo ancora più radicale, nazionalista e populista”.

Un tale governo potrebbe stringere alleanze con Mosca, alle quale Atene è unita da legami forti e antichi, fino ad opporsi all’inasprimento delle sanzioni per la situazione in Ucraina. Ma non solo: potrebbe anche decidere di non cooperare sulla questione sempre più urgente dei migranti provenienti da Africa o Medio Oriente, oppure svendersi alla Repubblica popolare cinese, sempre pronta ad impiegare le sue ingenti riserve di valuta estera per estendere i suoi spazi di influenza.

Si tratta di uno scenario catastrofico, non troppo diverso da quello delineato da Barbara Spinelli sulle colonne del Sole24Ore. L’europarlamentare figlia di Altiero Spinelli, uno dei padri fondatori dell’Unione europea, ha ammonito: “La perdita (di Atene) sarebbe un suicidio geopolitico dell’Europa. Se non vuole continuare a essere una pedina delle amministrazioni Usa e precipitare in una nuova guerra fredda, se vuole guardare con occhio freddo alla questione ucraina – riconoscendo che da un’oligarchia filorussa si è passati a un’oligarchia legata a estreme destre russofobe – l’Europa non può fare a meno della Grecia. Non può farne a meno neanche sulla questione immigrazione. È non solo scandaloso ma immensamente ottuso giocare con l’ipotesi di un Grexit”.

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
Trento3 settimane fa

Nel 2021 su «La Voce del Trentino» lette oltre 30 milioni di pagine da 8 milioni di lettori

Trento2 settimane fa

Coronavirus: una vittima e 972 nuovi contagi nelle ultime 24 ore

Trento2 settimane fa

Coronavirus: nuovo record di contagi nelle ultime 24 ore. Sempre stabili i ricoveri

Trento3 settimane fa

Coronavirus: 2.372 contagi e due morti nelle ultime 24 ore in Trentino

Trento3 settimane fa

Coronavirus: due morti e 2.290 contagi nelle ultime 24 ore. Calano sensibilmente i ricoveri

Trento3 settimane fa

Coronavirus: due vittime e 807 nuovi contagi nelle ultime 24 ore in Trentino

Trento3 settimane fa

Coronavirus: 408 nuovi casi e nessun decesso nelle ultime 24 ore in Trentino

Trento3 settimane fa

Coronavirus: record di contagi in Trentino nelle ultime 24 ore. Morta una donna di 55 anni

Trento3 settimane fa

Coronavirus: 1.307 nuovi contagi in Trentino nelle ultime 24 ore. Superato il milione di vaccinazioni

Trento4 settimane fa

Coronavirus: 1 decesso e 938 contagi nelle ultime 24 ore. Calano i ricoveri in terapia intensiva

Trento4 settimane fa

Coronavirus: 894 contagi nelle ultime 24 ore in Trentino. C’è anche una vittima. Stabili i ricoveri

Trento4 settimane fa

Coronavirus: altri 3 morti nelle ultime 24 ore in Trentino

Trento4 settimane fa

Fugatti: «Lupi grave problema di sicurezza, attendiamo l’approvazione del piano di gestione guida costruito per il Trentino»

Trento4 settimane fa

Coronavirus: nessun decesso e 139 contagi nelle ultime 24 ore in Trentino

Trento4 settimane fa

Coronavirus: 3 vittime e 502 contagi nelle ultime 24 ore in Trentino

  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

Unico&Bello

La miniera di diamanti aperta al pubblico: l’incredibile esperienza di scavare e tentare la fortuna

Un’esperienza indimenticabile, ricca e fruttuosa: sono le caratteristiche principali della “Creater of Diamonds”, l’unica miniera di diamanti al mondo aperta al pubblico. Si tratta di un grande parco…

Orient Express la Dolce Vita: in Italia un nuovo modo di vivere il Paese

A breve in Italia arriverà un nuovo modo di vivere e conoscere il Paese, in carrozze di lusso ispirate al design degli anni ‘60/’70. L’Italia si presenta al…

Vaia Cube e Vaia Focus: nuova vita agli alberi abbattuti da Vaia

Sono numerose le aziende ed i privati che hanno deciso, negli ultimi anni, di donare nuova vita e dignità ai 42 milioni di alberi abbattuti dalla tempesta Vaia…

2050: come ci arriviamo? Mobilità sostenibile, più pulita, più veloce, più sicura e per tutti

Dal 22 dicembre 2021 al MUSE – Museo delle Scienze di Trento, la mostra “2050: COME CI ARRIVIAMO? Mobilità sostenibile, più pulita, più veloce, più sicura e per…

Necrologi

Categorie

di tendenza