Connect with us
Pubblicità

Trento

Nasce la prima cooperativa di badanti in Trentino

La nuova realtà si chiama “Assieme”. E’ la prima cooperativa sul territorio che ha come socie le assistenti familiari. Non più dipendenti di famiglie o di imprese terze o come collaboratrici in nero, ma socie proprietarie di una impresa. Stamani alla sede di Sad la presentazione nel corso di una conferenza stampa.

Pubblicato

-

La nuova realtà si chiama “Assieme”. E’ la prima cooperativa sul territorio che ha come socie le assistenti familiari. Non più dipendenti di famiglie o di imprese terze o come collaboratrici in nero, ma socie proprietarie di una impresa. Stamani alla sede di Sad la presentazione nel corso di una conferenza stampa.

Dopo avere attivato in Trentino un progetto del tutto originale di abitare collaborativo per anziani parzialmente autosufficienti (La Casa allaVela), oggi propone un nuovo approccio organizzativo per la cura  degli anziani presso il loro domicilio. Se ne è parlato stamani a Trento durante una conferenza stampa.

E’ la cooperativa “Assieme”. Assorbirà e organizzerà le assistenti familiari formatedalla stessa Sad. Le donne coinvolte sono in maggioranza straniere, provenienti dai Paesi dell’Est Europa, disoccupate o conimpieghi precari. Con l’ingresso nella cooperativa acquisiranno il ruolo di socie-lavoratricidiventando al contempo operatrici edimprenditrici. In questo senso si supera il tradizionale ruolo subordinato dell’assistente familiare, generalmente dipendente da una famigliao da un’agenzia interinale.

Pubblicità
Pubblicità

“È una bella occasione di continuità di lavoro– ha osservato Diego Agostini, amministratore delegato di Sad –  Le assistenti sono sempre le stesse persone, fidate e formate, e quindi possono attivarsi rapidamente in nuove situazioni di bisogno o per un adeguato passaggio di consegne in caso di eventuali sostituzioni. In questo modo alle famiglie è sempre garantito un servizio continuo e sicuro. Rispetto a questi standard qualitativi, anche le condizioni economiche che ‘Assieme’potrà praticare sono particolarmente vantaggiose”.

"L’obiettivo a breve termine –aggiunge Agostini – è di inserirenella cooperativa una quindicina diassistenti familiari offrendo loro la sicurezza diun posto a tempo indeterminato. Le aree in cui il servizio di assistenza sarà offerto sono la città di Trento, la Piana Rotaliana, la Valle di Cembraela Val di Non: le zone in cui Sad ha da tempo consolidato la sua presenza".

“Un tassello in più che arricchisce il nostro mosaico di servizi – ha aggiunto la presidente Daniela Bottura – che risponde alla richiesta sempre maggiore di servizi assistenziali. Per le famiglie rappresenta un riferimento prezioso per un motivo ulteriore: le famiglie non hanno oneri di gestione burocratica perché sono gestiti interamente da Sad. Altro aspetto: la badante non dorme in casa ma garantisce assistenza il tempo necessario. Professionalità ma anche umanità e cuore sono gli elementi distintivi di questo servizio. Il costo è in linea con le tariffe di mercato”.

Pubblicità
Pubblicità

La cooperativa Sad, con sede a Trento in via Gramsci, è stata costituita venticinque anni fa, nel 1990. E’ attiva nel settore dei servizi alla personarivolti adanziani, disabilie persone in situazione di fragilità. Il personale – 130 addetti – è costituito prevalentemente da donne. Le persone assistite sono circa 400. Nel 2014 la cooperativa ha realizzato un fatturato di 3,5 milioni di euro.

Alla presentazione della nuova iniziativa attivata dalla cooperativa Sad, accanto alla presidente Daniela Bottura e all’amministratore delegato Diego Agostini, è intervenuta la responsabile del Servizio politiche sociali della Provincia di Trento Ileana Olivo. “Quanto concretizzato da Sad – ha osservato – dimostra intelligenza e intuizione nell’individuare nuovi filoni di servizio e di attività e proporre soluzioni innovative rispetto a un problema gestito fino a oggi a livello familistico. La speranza è che questa iniziativa abbia un effetto moltiplicatore

Laura Castegnaro, direttore dell’ufficio innovazione del Servizio Politiche Sociali della Provincia Autonoma di Trento, ha parlato del Registro provinciale delle/degli assistenti familiari istituito dalla Giunta Provinciale nel 2014 per fornire alle famiglie un punto di orientamento nella ricerca di un'assistenza sempre più qualificata agevolando, nel contempo, l'incontro tra domanda e offerta di lavoro. “A oggi conta 264 iscritti: 250 donne, 14 uomini – ha spiegato Altre trenta domande di iscrizione sono state presentate. La provenienza  è legata in particolare all’Europa dell’est (Romania, Moldavia, Ucraina). Età media 45 anni. In base ai dati Inps, riferiti al 2013 – è stato aggiunto – i lavoratori domestici assicurati (colf e assistenti familiari) erano 6043. Di questi 3632 con contratto di assistenza familiare come badanti. Nel 2014, infine, dai dati dell’Osservatorio del mercato del lavoro della Provincia di Trento le assunzioni di badanti sono state 2285, l’84% straniero, il 96,8% femminile”.    

Pubblicità
Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Vestiti digitali: l’abito che compri, indossi ma non esiste
    Dietro al glamour e allo scintillio dei vestiti nuovi, appena usciti dai negozi, il mondo della moda si ritrova in una fase epocale di cambiamento trainata dalla trasformazione dei comportamenti di acquisto dei prodotti, dalle diverse esigenze dei consumatori e soprattutto dalla forte rivoluzione digitale. In ambito fashion infatti, i cambiamenti più significativi riguardano la […]
  • Gelato alla frutta o gelato alle creme? Questo è il dilemma
    Che estate sarebbe senza gelato? Colorato, fresco, gustoso e perfetto per una merenda golosa o per una serata davanti al ventilatore, il gelato è un must della bella stagione. I gusti ormai sono infiniti, si va dal dolce al salato, dal classico gelato al gelato fritto… insomma, ce n’è per tutti i palati! Ma è […]
  • Da aerei e droni, “bombe di semi” contro la deforestazione in Thailandia
    La fame di risorse naturali che portano alla riconversione di zone naturali in coltivazioni e zone urbane è un fenomeno storico, noto fin dalle origini antiche ma mai così sviluppato come nelle proporzioni attuali. La deforestazione infatti, è considerata uno dei più grandi mali della società moderna che, oltre ad aggravare una vasta gamma di […]
  • Isole Borromee: le tre incredibili ‘perle’ del lago Maggiore
    Incastonato tra i rilievi collinari e montuosi delle terre svizzere e quelle italiane, nelle regioni di Lombardia e Piemonte si aprono le meravigliose acque del Lago Maggiore, rese spettacolari dai tratti di costa punteggiata di castelli, ville monumentali e circondate dai rigogliosi e coloratissimi giardini. Dal favoloso clima, alle bellezze architettoniche, alla ricca eredità archeologica, […]
  • Eco Bonus 110% esteso anche alle seconde case
    Nonostante il tanto desiderato Super Eco Bonus del 110 %, il pacchetto di incentivi fiscali relativi alle detrazioni per le riqualificazioni energetiche e misure antisismiche sia entrato ufficialmente in vigore dal mese di luglio 2020, si pensa già ad un allargamento della platea per la super detrazione. È stata presentata infatti, una riformulazione di un […]
  • Ghiaccioli fatti in casa: mille gusti di golosità!
    Quando arriva l’estate nei nostri congelatori non mancano mai alcune scatole di ghiaccioli. Golosi, gustosi, colorati e adatti a tutti i gusti: i ghiaccioli possono essere l’ingrediente perfetto per una merenda tra amici, fresca e rigorosamente instagrammabile. Ma è davvero così complicato prepararli? Gli ingredienti per preparare i ghiaccioli sono davvero semplici e pochi: i […]
  • Garda See Charter: tra l’arte del navigare e un’avventura sportiva
    Venti che soffiano costanti e regolari, onde perfette e mai eccessivamente abbondanti, acqua celeste e leggermente illuminata dai caldi raggi del sole che rendono il clima mite tutto l’anno: queste sono solo alcune delle condizioni ideali per un’esperienza in barca a vela sulle acque del Lago di Garda. Quello del Lago di Garda, tra il […]
  • “Vivi internet, al meglio”: la piattaforma di Google per aiutare gli adulti a guidare i ragazzi sul web
    Dalla sua nascita l’immenso mondo del web ha concretizzato le necessità in facili possibilità ma con la sua inarrestabile evoluzione sta offrendo, sopratutto al pubblico più giovane, altrettante insidie e minacce. Secondo una ricerca commissionata da Google, nonostante l’85% degli insegnanti italiani intervistati non abbia i mezzi sufficienti per affrontare questo tipo di problematiche, il […]
  • Sacro Bosco di Bomarzo: un luogo tra sogno e realtà
    Non tutti sanno che nel cuore della Tuscia Laziale, in provincia di Viterbo, si trova un bosco dove immaginazione e paure prendono forma: il Sacro Bosco di Bomarzo, noto ai più come Parco dei Mostri di Bomarzo. In letteratura e nell’arte, il bosco è spesso visto come metafora di caos, turbamento, inquietudine, vita, perdita della […]

Categorie

di tendenza