Connect with us
Pubblicità

Italia ed estero

Hillary “la rossa”: Clinton sposta a sinistra la sua campagna elettorale

 

Lotterà “per tutti quelli che sono stati esclusi ma si rifiutano di essere esclusi”. È una Clinton inedita quella che sabato a New York ha tenuto il comizio di apertura della sua campagna elettorale per le presidenziali del 2016.

Pubblicato

-

Lotterà “per tutti quelli che sono stati esclusi ma si rifiutano di esserlo”. È una Clinton inedita quella che sabato a New York ha tenuto il comizio di apertura della sua campagna elettorale per le presidenziali del 2016.

È stato un discorso nel segno di Franklin Delano Roosevelt quello che Hillary Clinton ha pronunciato davanti ai suoi sostenitori. Quarantacinque minuti per ricordare che le teorie del presidente del New Deal, secondo le quali lo Stato americano ha il dovere di intervenire per proteggere tutti i suoi cittadini, non sono state sepolte dalle false promesse dei Repubblicani.

Secondo Clinton, è stata, infatti, la dottrina Repubblicana, secondo la quale i cittadini più ricchi dovrebbero pagare meno tasse affinché le classi più povere possano godere delle briciole della loro ricchezza, a trascinare il paese nella crisi economica più profonda dal 1929.

Pubblicità
Pubblicità

Sono scesa in campo perché l’economia ritorni a funzionare per tutti gli americani”, ha gridato l’ex Segretario di Stato, che ha attaccato frontalmente il mondo della finanza, tentando così di smarcarsi dalle voci che la vorrebbero vicina a questi ambienti. “Il mondo della finanza e molte multinazionali hanno creato una grande ricchezza per pochi, focalizzandosi troppo sul profitto a breve termine e… troppo poco sulle forme di investimento che creano nuove attività, posti di lavoro e consentono di garantire una giusta retribuzione”, ha dichiarato Clinton.

Una candidata di tutti, ma, soprattutto, dei più poveri. Per la sua corsa alla presidenza, Hillary Clinton ha scelto di mettere al centro l’economia, imprimendo alla sua strategia un’energica virata progressista.

La candidata democratica non ha mancato di provocare i suoi potenziali sfidanti Repubblicani, liquidati come “un coro che canta la stessa vecchia canzone. Una canzone che promette meno tasse per i più ricchi, meno regole per le multinazionali e che a coloro che ricordano che fronteggiare il cambiamento climatico è la sfida del nostro tempo risponde: “Non sono uno scienziato”.

Pubblicità
Pubblicità

E allora perché non cominciano ad ascoltare coloro che scienziati lo sono davvero?”, ribatte ironica l’ex First Lady, che si dice pronta a trasformare l’America in una “superpotenza dell’energia pulita”. In un continuo sovrapporsi di aneddoti personali e proposte politiche, Clinton promette di rivedere la legislazione fiscale, per sostenere coloro che investono in America, di dare nuovi incentivi alle aziende che distribuiscono ai loro dipendenti una quota equa dei loro profitti, di sostenere le PMI e di puntare su ricerca e innovazione.

La ricetta di Clinton per far crescere l’America mette al centro i giovani e le famiglie. Per i primi, la candidata democratica si impegna a garantire un’istruzione accessibile a tutti, anche liberando gli studenti dal fardello, spesso insopportabile, dei debiti che devono contrarre per frequentare l’università. In tema di famiglia, Clinton insiste sui temi di sanità e parità salariale tra uomo e donna e ricorda che è importante superare la discriminazione nei confronti degli omosessuali, affinché possano vivere, sposarsi e lavorare come chiunque altro.

Per vincere, Hillary sa che non dovrà ripetere gli errori del 2008, quando venne sconfitta alle primarie del Partito democratico dall’attuale Presidente, Barack Obama. Ecco che allora si impegna a sembrare più vicina al suo elettorato, riferendosi continuamente alla sua famiglia e lasciandosi andare a qualche battuta. “Tutti i nostri Presidenti hanno cominciato il loro mandato pieni di vigore e, poco a poco, i loro capelli sono diventati sempre più grigi… Non vedrete i miei capelli diventare bianchi, li coloro da anni”, scherza Clinton. E poi: “Non sarò la più giovane candidata alla presidenza. Ma sarò la donna più giovane ad aver mai assunto la carica di Presidente degli Stati Uniti. E anche la prima nonna”.

Battute a parte, Clinton ha bisogno di far dimenticare alcuni passi falsi commessi durante la sua lunga carriera politica, primo tra tutti, il sostegno all’intervento in Iraq. Anche su questo fronte, non si fa trovare impreparata: “Non sarò un Presidente perfetto. Ho fatto i miei errori e non mancano coloro che me lo rinfacciano… Sono stata chiamata in molti modi da molte persone. Però, mai nessuno mi ha chiamato ‘rinunciataria’”.

Pubblicità
Pubblicità

  • PubblicitàPubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Smart Money, contributi a fondo perduto per Startup innovative
    Con una dotazione totale di 9,5 milioni di euro, a partire dal 24 giugno potranno essere presentate le domande di agevolazione per Startup innovative dal Programma Smart Money. Smart Money, Cos’è Smart Money è una... The post Smart Money, contributi a fondo perduto per Startup innovative appeared first on Benessere Economico.
  • Codacons, proposta di risarcimento per somministrazione Astrazeneca agli under 60
    Il caos generato intorno al siero anti-covid, Astrazeneca che ha gettato nel panico, nell’incertezza e nella cattiva informazione migliaia di italiani ha spinto Codacons a lanciare un’azione collettiva per il risarcimento. Il caso Astrazeneca Uno... The post Codacons, proposta di risarcimento per somministrazione Astrazeneca agli under 60 appeared first on Benessere Economico.
  • Criptovalute paragonate ai mutui subprime del 2008: l’allarme della Consob
    Il fenomeno criptovalute è così attuale e crescente, tanto da spingere il numero uno della Consob, Paolo Savona a lanciare un’allarme sulla situazione. La similitudine tra criptovalute e mutui subprime Savona infatti, ha dedicato un... The post Criptovalute paragonate ai mutui subprime del 2008: l’allarme della Consob appeared first on Benessere Economico.
  • Bonus Irpef 2021, 100 euro in più in busta paga: a chi spetta
    Il vecchio Bonus Renzi da 80 euro si evolve e diventa un Bonus Irpef da 100 euro. Con l’ultima legge di Bilancio infatti, vengono riviste le regole e il nome del vecchio bonus. A chi... The post Bonus Irpef 2021, 100 euro in più in busta paga: a chi spetta appeared first on Benessere Economico.
  • Imu 2021: esenzioni ed agevolazioni previste
    Il Governo potrebbe estendere l’esenzione Imu, ampliando la categoria di soggetti che non saranno tenuti a versare la prima rata. Imu 2021, chi rientra nell’esenzione Un nuovo emendamento al Decreto Sostegni Bis potrebbe andare incontro... The post Imu 2021: esenzioni ed agevolazioni previste appeared first on Benessere Economico.
  • P. A, lo Stato dice addio ai ritardi e paga in anticipo i suoi debiti
    I ritardi, tipici della Pubblica Amministrazione potrebbero presto diventare un lontano ricordo. La notizia è stata raccontata dai dati diffusi dal Ministero dell’Economia e delle Finanze riguardo i tempi medi impiegati durante l’anno 2020 dallo... The post P. A, lo Stato dice addio ai ritardi e paga in anticipo i suoi debiti appeared first on […]
  • Nasce il primo superstore senza casse: Amazon conquista con l’innovazione
    All’interno dell’immensa panoramica della distribuzione organizzata, mette piede con estrema originalità il colosso Amazon che, potenziando ulteriormente la sua offerta apre il primo negozio senza cassa. Dall’idea senza dubbio originale e molto innovativa nasce un Fresh store in cui i clienti possono fare comodamente la spesa e uscire direttamente dalla corsia dedicata: “ senza pagare”. […]
  • Valentino dice addio alle pellicce e corre alla ricerca di nuovi materiali
    Mentre a Parigi sfila l’alta moda,  la maison di Valentino si esibisce virtualmente a Roma a Galleria Colonna. Il contrasto tra sontuosità del luogo ed il minimalismo della collezione è netto e per la prima volta uomo e donna sfilano insieme, una moda che non ha bisogno di definizione. Una sfilata che racconta la celebrazione […]
  • Il futuro del mercato immobiliare passa dalla casa in legno: un’abitazione con molti vantaggi
    Il futuro del mercato immobiliare potrebbe spostarsi dal mattone ad un materiale tanto semplice quanto resistente e sostenibile, come il legno. In particolare, il legno è il materiale per eccellenza alleato della sostenibilità ambientale perché aiuta a raggiungere al meglio l’autosufficienza energetica, permettendo di ridurre gli sprechi. Infatti, grazie alla sua elevata capacità di isolare […]
  • Hotel Chalet Mirabell: lo spirito di Merano!
    Nell’esclusivo Hotel a 5 stelle Chalet Mirabell ad Avelengo vicino Merano è possibile trascorrere le giornate più belle dell’anno tra lusso e naturalezza alpina, ampi spazi aperti e natura incontaminata. “Qualche anno fa la nostra passione ci ha portati a trasformare il nostro residence alpino da 16 camere nell’hotel 5 stelle Mirabell in Alto Adige. Abbiamo […]

Categorie

di tendenza