Connect with us
Pubblicità

Trento

Monitoraggio Corecom Tv, elezioni: RTTR «sbilanciata»

Il Corecom trentino ha illustrato stamane ai capigruppo consiliari – riuniti dal presidente Bruno Dorigatti – gli esiti del monitoraggio effettuato sulle emittenti televisive locali nel periodo della campagna elettorale in vista del voto amministrativo del 10 maggio scorso e del relativo ballottaggio del 24 maggio.

Pubblicato

-

Il Corecom trentino ha illustrato stamane ai capigruppo consiliari – riuniti dal presidente Bruno Dorigatti – gli esiti del monitoraggio effettuato sulle emittenti televisive locali nel periodo della campagna elettorale in vista del voto amministrativo del 10 maggio scorso e del relativo ballottaggio del 24 maggio.

Si tratta – ha spiegato il presidente del Corecom, Carlo Buzzi – di un adempimento non obbligatorio, svolto quindi dal comitato non nella sua funzione di organo periferico dell’Agcom nazionale, ma in conseguenza dei suoi ulteriori compiti di consulente della Provincia Autonoma. Il monitoraggio ha riguardato il pluralismo politico-istituzionale nei notiziari, nei programmi di comunicazione politica e infine nei programmi d’informazione d’altro genere.

Sotto la lente dell’Osservatorio di Pavia – cui è stato commissionato il rilevamento – sono state poste tre testate: Rttr, Trentino Tv-Tca e la sede locale della Rai. Periodi di osservazione: dal 26 marzo all’8 maggio e dall’11 maggio al 22 maggio.

Pubblicità
Pubblicità

E’ stato calcolato lo spazio concesso ai partiti e ai singoli esponenti politici.

Buzzi ha sintetizzato i dati affermando che “Rttr forse potrebbe migliorare l’equilibrio degli spazi riservati alle varie forze. Più in generale, noi del Corecom cerchiamo e cercheremo di alimentare una miglior cultura dell’equidistanza politica nelle televisioni, ben sapendo peraltro che spesso gli operatori dell’informazione non sono consapevoli dei divari che di fatto realizzano. Organizzeremo anche un incontro ad hoc con i direttori delle testate tv trentine. Al di là delle tornate elettorali (e quindi fuori dai periodi in cui le emittenti sono tenute alla par condicio), il Corecom per istituto deve monitorare per una settimana all’anno l’intera produzione televisiva locale. Su invito pervenuto dalle minoranze del Consiglio provinciale, l’intenzione però è quella di procedere già quest’anno ad ulteriori campionature”.

Stamattina a palazzo Trentini erano presenti i consiglieri provinciali Borga, Simoni, Baratter, Passamani, Detomas, Maestri, Fugatti, Bezzi, Fasanelli e Degasperi. Alcuni di loro sono intervenuti. Il Garante delle minoranze consiliari, Rodolfo Borga, ha sottolineato i grandi spazi in tv goduti dal presidente Ugo Rossi, e ha poi fatto presente che le tv locali sono in difficoltà economica e questo le rende ancora più legate agli introiti che vengono da spazi televisivi venduti a enti pubblici come Provincia, Comune di Trento, Comunità di valle. Il problema che ne deriva è la proliferazione di trasmissioni che non si curano di garantire voci dissonanti.

Pubblicità
Pubblicità

Massimo Fasanelli ha suggerito l’opportunità di uno studio conoscitivo centrato anche sui quotidiani, Buzzi ha risposto che nulla vieta quest’estensione di indagine. Rispondendo ad altra precisa domanda, il presidente Corecom ha detto che si rivolgerà a Rttr con un invito a fare più attenzione ai principi della par condicio, non essendoci invece elementi tali da giustificare una vera e propria segnalazione all’Agcom.

Giuseppe Detomas ha invitato a includere nei monitoraggi anche le trasmissioni sulla “Ladinia” fassana prodotte dalla sede Rai di Bolzano.

Giacomo Bezzi ha commentato i dati dicendo di non stupirsi se in una terra così condizionata come la nostra dall’ente pubblico, anche le tv lo siano. Occorre ragionare su come garantire una narrazione dei fatti più equilibrata, ossia arricchita dal punto di vista non “governativo”.

Scarica il pdf per leggere il monitoraggio sulla presenza di tutti i partiti sulle Televisioni Trentine

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Arriva il primo noleggio auto con rata decrescente e pagabile anche in bitcoin
    Dal lavoro alla vita privata, fino al tempo libero: flessibilità è sicuramente la parola dell’anno, tanto da arrivare ad influenzare anche il mondo del noleggio. Anche questo settore infatti, negli ultimi anni ha declinato la... The post Arriva il primo noleggio auto con rata decrescente e pagabile anche in bitcoin appeared first on Benessere Economico.
  • Come cambia il lavoro post-covid, le tendenze secondo il report McKinsey
    L’anno del Covid è stato anche l’anno dello smart working, un’autentica rivoluzione per molti lavoratori e l’Istituto Mckinsey fa luce sulle trasformazioni a cui il mondo del lavoro dovrà adeguarsi. Il report Mckinsey Alla crisi... The post Come cambia il lavoro post-covid, le tendenze secondo il report McKinsey appeared first on Benessere Economico.
  • Il Revenue management per il turismo, una soluzione di successo
    Le dinamiche di internet hanno ormai cambiato le logiche di progettazione e di prenotazione della vacanza. A questo, si aggiungono gli sconvolgimenti finanziari che sono alla base delle crisi economiche innescando meccanismo viziosi. Il mercato... The post Il Revenue management per il turismo, una soluzione di successo appeared first on Benessere Economico.
  • Verso la YOLO Economy, rischiare per cambiare lavoro: i motivi e i settori emergenti
    Il mondo cambia in fretta, a volte più velocemente di quanto previsto. In questo senso l’arrivo del Covid ha straordinariamente accelerato tutti i processi: da quelli economici, ai naturali fino a quelli lavorativi. Il lavoro... The post Verso la YOLO Economy, rischiare per cambiare lavoro: i motivi e i settori emergenti appeared first on Benessere […]
  • Il ritorno alla terra: ISMEA, un bando per agevolare i giovani imprenditori agricoli
    Negli ultimi anni gli imprenditori agricoli under 35 sono aumentati del 12%. Per facilitare questa transizione verso la terra esistono possibilità come ISMEA che permette di aiutare, anche economicamente i giovani che scelgono questa strada.... The post Il ritorno alla terra: ISMEA, un bando per agevolare i giovani imprenditori agricoli appeared first on Benessere Economico.
  • Addio alle buste delle bollette: un trucco per risparmiare
    La svolta crescente dell’online parla anche di risparmio e sostenibilità ecco perché le bollette cartacee sono ormai superate. L’arrivo del digitale ha convertito molti utenti ad entrare nel circuito delle bollette online, pagabili su rete... The post Addio alle buste delle bollette: un trucco per risparmiare appeared first on Benessere Economico.
  • Un ponte sottomarino galleggiante: l’incredibile scommessa della Norvegia
    Un tunnel che galleggia a mezz’acqua nel mezzo di un fiordo, con macchine che sfrecciano su entrambe le direzioni e poco sotto un abisso blu profondo oltre mille metri. Si tratta della scommessa della Norvegia, un progetto avveniristico essenziale per superare il principale problema di trasporto nel Paese. Lo studio realizzato da un team di […]
  • E’ consigliabile scegliere letture rilassanti, leggere brutte notizie fa male
    Leggere cattive notizie fa male. L’espressione che descrive la tendenza di continuare a guardare e navigare ossessivamente tra le notizie cattive anche se risultano tristi scoraggianti o deprimenti è stata rinominata dall’inglesismo: Doomscrolling. Il termine è composto da due parole: “doom” che riporta a tutto ciò che è catastrofico e, “ scrolling” si riferisce al […]
  • Le foreste rinascono dai fondi del caffè
    Troppe volte siamo stati abituati a gettare cose che, a differenza dall’aspetto, possono essere davvero utili per le persone, la natura e la vita. Così come risveglia milioni di persone in tutto il mondo, esattamente lo stesso può fare con le foreste: Il caffè o meglio il suo scarto può infatti essere davvero utile per […]
  • Vigilius Mountain Resort, dove purificarsi dallo stress della vita quotidiana
    Niente automobili, nessun rumore, niente stress. Solo natura e pace. Non ci sono strade che portano al Monte San Vigilio, si arriva solo dopo una breve salita in funivia. Qui l’aria sa di larice e di libertà. L’hotel a 5 stelle vigilius mountain resort si accoccola nella natura, diviene tutt’uno con essa, così semplice e […]

Categorie

di tendenza