Connect with us
Pubblicità

Italia ed estero

Oltre un milione, in Italia, i genitori senza un lavoro

Tutto sembra migliorare, anche se non troppo a quanto pare, per quanto poi le istituzioni segnalino un'economia in ripartenza.

Pubblicato

-

Pubblicità

Pubblicità

Tutto sembra migliorare, anche se non troppo a quanto pare, per quanto poi le istituzioni segnalino un'economia in ripartenza.

D'altra parte, dati alla mano, gli ultimi "numeri" fatti circolare e messi a disposizione rilevano un panorama non lavorativopreoccupante, aggravato dal fatto che, spesso, l'emergenza occupazionale riguarda capifamiglia, con prole a carico, e non esclusivamente giovani in cerca del "miraggio" professionale.

Infatti, non single, ma, prevalentemente, hanno uno o più figli e sono alla ricerca di un lavoro. Nel Belpaese si trova in questa condizione oltre un milione di persone tra i 25 e i 64 anni. E' quanto registrano le tabelle Istat sulla media annua relativa al 2014. Per andare nel dettaglio si tratta, di 1 milione e 182 mila genitori disoccupati. 

Pubblicità
Pubblicità

Secondo l'Istat "un milione e 36 mila vive con il coniuge o il convivente, mentre 146 mila risultano madri o padri soli (nuclei monogenitore). Sono più donne (628mila) che uomini (554mila) e rispetto al 2013 si registra un rialzo (+6,2%, erano 1 milione 113mila)".Tuttavia, come magra consolazione, sono aumentati leggermente anche i genitori che un posto ce l'hanno (+0,5%). Difatti, rispetto all'anno precedente, si denota un incremento delle forze lavoro, ovvero del tasso di attività sia per le famiglie monogenitore (da 71,4% a 71,7%) sia per le coppie con figli (da 70,8% a 71,5%)". Comunque, il quadro rimane allarmante.

I disoccupati che hanno superato i dieci lustri, peraltro, come sottolineato dal presidente dell'INPS, Tito Boeri, rappresentano un'emergenza sociale. "Quando un over 50 perde l'impiego, è molto difficile che riesca a reinserirsi; un soggetto passa da un giorno all'altro da una situazione economica stabile a un'altra di disoccupazione, senza tutele, con gravi difficoltà di ricollocamento. Trattasi quindi di una categoria molto più svantaggiata dei giovani".

E pensare che tra il 2008 e il 2013, i disoccupati over 50 sono saliti del 146%. Nel 2013 i disoccupati ultracinquantenni erano circa 438000 con un aumento di 261000 unità rispetto al 2008!

Pubblicità
Pubblicità

 

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

Categorie

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

di tendenza