Connect with us
Pubblicità

Trento

Essere disabili oggi – Convegno a Riva.

Ieri sera nella sala della Comunità di Valle di Riva del Garda si è tenuto il convegno sul tema “Essere disabili oggi”.

Pubblicato

-

Pubblicità

Pubblicità

Ieri sera nella sala della Comunità di Valle di Riva del Garda si è tenuto il convegno sul tema “Essere disabili oggi”.

Al claim Nulla su di noi, senza di noi” i relatori: Lucia Coppola, Augusto Tamburini, Gian Piero Robbi, Mauro Baldo, Angelo Fresch, Aldo Baroni e Maria Elisabetta Montagni (molti dei quali persone con disabilità, o familiari di persone disabili) moderati da Roberto Conci editore de “La Voce del Trentino” hanno raccontato le loro esperienze e portato le loro preziose testimonianze su come vivono la propria disabilità nell’ambito della nostra società.

Pubblicità
Pubblicità

Il convegno, di ampio respiro, ha affrontato i temi della disabilità a 360 gradi. Sono stati affrontati delicati problemi e lacune della legislazione vigente in materia di disabilità come ad esempio il mancato riconoscimento come veicolo, nel nuovo codice della strada, delle motocarrozzette ad uso degli invalidi che essendo classificate tra gli ausili medici, in caso di incidente stradale creano forti problemi in tema di responsabilità civile e di indennità assicurative.

Si è parlato della “Convenzione sui diritti delle persone con disabilità” approvata in 196 Paesi aderenti all’ONU, Italia compresa, e su quanto poi questi diritti di fatto siano riconosciuti solo su carta e non nel mondo reale.

Si è discusso poi di quanto nella cultura del nostro Paese, la disabilità sia ancora vissuta come un tabù, del come i genitori tirino via imbarazzati i loro bambini quando con l’innocenza ed il candore tipici dell’infanzia questi ultimi gli pongono domande su persone con disabilità che incontrano in strada.

Pubblicità
Pubblicità

Le persone con disabilità, consapevoli del loro valore sociale, desiderano oggi sempre più poter essere partecipi nelle scelte della società civile, soprattutto in quelle che li riguardano da vicino o che vengono compiute sulla loro vita, il più delle volte, alle loro spalle senza nemmeno interpellare ad un tavolo politico le associazioni che li rappresentano e ne conoscono i reali bisogni e necessità.

I “disabili” non vogliono più restare fuori dal contesto produttivo, chiusi in laboratori protetti o in cooperative sociali, vogliono fortemente occupare con dignità il loro posto nella società civile ed essere finalmente considerati persone tra le persone e non messi ai margini di un Paese che ad ogni occasione sconta le sue crisi economiche sempre sui più deboli.

L’Italia rispetto alle altre nazioni europee spende in media 8 miliardi di euro in meno sul capitolo disabilità e a fronte di 800.000 disabili iscritti nelle liste di collocamento solo 17.000 sono stati inseriti nel mondo del lavoro ma sempre in un regime di forte precarietà, grazie alla previsione di un’ammenda minima a carico delle aziende in caso di inadempienza della L. 68/99 relativa al collocamento mirato.

Sono state inoltre raccontate molte esperienze personali e ricordati gli enormi sforzi e le continue battaglie che le famiglie delle persone con disabilità devono quotidianamente compiere per assicurare ai loro cari una esistenza dignitosa; sono state rimarcate, inoltre, la necessità e l’importanza di iniziare a parlare di disabilità sempre di più e sempre più presto, come ad esempio nei contesti scolastici, perché è proprio informando correttamente i bambini e facendo cadere ogni tabù nei confronti della disabilità sin da piccoli che possiamo sperare in un mondo migliore domani, formato da adulti consapevoli, partecipi ai problemi degli altri e solidali.

In chiusura del convegno sono state presentate attraverso un filmato le attività dell’associazione Dynamo Camp che si spende, con l’aiuto dei volontari, per restituire ai piccoli con diverse patologie la loro dimensione di bambino attraverso l’organizzazione di attività ludiche all’aperto che favoriscono la socializzazione e l’amicizia.

Con l’occasione l’editore Roberto Conci ha anticipato la nascita della rubrica “Social… Mente” sulla testata online La Voce del Trentino che darà spazio alle associazioni che operano nel terzo settore e farà informazione sul vasto mondo della disabilità e del sociale per aiutare le persone con disabilità, le loro famiglie e le associazioni stesse a far sentire la propria voce, ad essere sempre più protagoniste del loro futuro e a sensibilizzare la comunità.

Oggi dalle 10 in piazza Segantini ci sarà una grande festa con stand e gazebi delle varie associazioni che operano nella disabilità, che si protrarrà per tutta la giornata intervallando attività di laboratorio a giochi, mostre, premiazioni e ristorazione che si concluderà con una serata musicale.

Consigliamo vivamente ai nostri lettori la partecipazione alla festa, perché avvicinarsi al mondo delle disabilità è un’esperienza di valore che ci arricchisce interiormente, ci fa comprendere profondamente i valori della vita, ci rende migliori e ci fa capire che “la disabilità è parte del mondo, non un mondo a parte”.

A cura di Mario Amendola

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
Trento2 giorni fa

Continuano le truffe del reddito di cittadinanza. Ecco quanti lo ricevono in Trentino

Trento4 settimane fa

Dramma a Trento: ricercatrice muore a 42 anni per un malore improvviso

Val di Non – Sole – Paganella3 settimane fa

Torna in Val di Non la grande “Festa di San Romedio”

Valsugana e Primiero3 settimane fa

Nuovo lutto per la famiglia Cantaloni, dopo la figlia Chiara muore anche il papà Giorgio

Rovereto e Vallagarina4 settimane fa

Tragedia di Capodanno: è morta la 25 enne roveretana Valentina Vallenari Benedetti, troppo gravi le ferite riportate nell’incidente lo scorso 31 dicembre

Trento2 settimane fa

Condominio da incubo, pluripregiudicato tiene in ostaggio i residenti da anni. Il giudice: «Non si può sfrattare perchè è ai domiciliari»

Vista su Rovereto2 settimane fa

Spazi vuoti e serrande abbassate: la desolazione di Rovereto

Offerte lavoro3 giorni fa

Cercasi commessa/o per nuova apertura negozio centro storico di Trento

economia e finanza3 settimane fa

Il colosso Amazon licenzia 18 mila dipendenti

Rovereto e Vallagarina3 settimane fa

Tragico incidente in Vallagarina, auto contro un Tir: 37 enne muore sul colpo

Trento1 settimana fa

Dalla Security ai set cinematografici: la storia del trentino Stefano Mosca

Trento2 settimane fa

Morto Marco Dorigoni, storico Dj di Studio uno. Aveva 57 anni

Trento3 settimane fa

60 enne denunciato per bracconaggio e per distillazione illegale di grappa

Trento1 settimana fa

Condominio da incubo via Perini: il soggetto entrerà in comunità alla fine del mese

Trento4 settimane fa

Arrivano i saldi invernali: ecco quando inizieranno

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

Categorie

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

di tendenza