Connect with us
Pubblicità

Trento

Lorena Burlon (Civica Trentina): «basta sprechi e riorganizzazione della macchina pubblica»

Va bene inaugurare nuovi edifici scolastici e istituzionali ma non bisogna dimenticare quelli da ristrutturare. Questo in sintesi il pensiero di Lorena Burlon, candidata di civica Trentina che sostiene come sindaco Claudio Cia.

Pubblicato

-

Va bene inaugurare nuovi edifici scolastici e istituzionali ma non bisogna dimenticare quelli da ristrutturare. Questo in sintesi il pensiero di Lorena Burlon, candidata di civica Trentina che sostiene come sindaco Claudio Cia.
 
«Purtroppo sono molti gli edifici che l'amministrazione di centro sinistra in questi anni ha abbandonato al completo degrado, lasciandoli quindi in balia di criminali, spacciatori e clandestini. Ma la cosa che fa rabbia, a fronte di questa non curanza del patrimonio pubblico, è venire a sapere che molte associazioni di volontariato non hanno una sede, o devono riunirsi in 3 metri quadrati di spazio».
 
Ma sulle associazioni e sulla loro organizzazione Lorena Burlon si dice pronta a creare un progetto importante in grado di coordinare meglio e in modo più incisivo tutti i volontari,«dobbiamo creare un apposito organo di controllo e di sviluppo per tutte le associazioni per così incanalare le numerose risorse volontarie in modo più organizzato e dinamico, e sarà anche importante creare una vera e propria banca dati a riguardo, le associazioni che sono un bene importante per la città di Trento devono essere delle risorse vive e devono essere sostenute economicamente e nella formazione»
 
Ma la nostra città può migliorare anche sotto l'aspetto delle associazioni che curano gli animali e a questo proposito l'esponente di Civica Trentina ha le idee molto chiare,  «incentivare il lavoro di queste associazioni e aiutarle maggiormente dal punto di vista economico perchè gli animali sono ormai parte integrante della famiglia e devono essere difesi ed aiutati» 
 
Lorena Burlon punta il dito anche sugli sprechi, «grazie ai quali – dichiara la candidata di civica Trentina – l'amministrazione di centro sinistra in questi anni ha creato cittadini di serie A e di serie B». «Vedere strutture come l'ex mensa di santa Chiara, dove è stato rinvenuto il corpo di un tunisino morto di stenti solo un mese fa, l'ex asilo di via Manzoni occupato dagli anarchici, il palazzo di fronte abbandonato e in completo degrado e altre decine di edifici lasciati morire lentamente stride con la situazione del quartiere della Albere per esempio, che alla fine è solo una cattedrale nel deserto».
 
Per Lorena Burlon grida vendetta anche il nuovo esborso pubblico per la costruzione dei due sottopassi il cui costo iniziale era previsto di 4 milioni e 950 mila e che ora è lievitato di altri 250mila euro.
 
«Si continuano a spendere i soldi dei cittadini per un quartiere abbondantemente vuoto, pensiamo a quanto sono costate le albere, con quelle risorse avremmo potuto ristrutturare tutto il patrimonio immobiliare in degrado dell'intero capoluogo»
 
Scelte sbagliate, modi di vedere la politica secondo una filosofia, ma anche gravi errori che poi cadono sulla testa dei cittadini trentini che secondo Lorena Burlon sono davvero stufi di questa situazione.
 
«In una situazione di crisi economica come l'attuale servono amministratori capaci e in grado di pensare all'interesse di tutti, ma davvero ora la priorità può essere spendere quasi 6 milioni di euro per fare un sottopasso che porti al quartiere delle Albere che è desolatamente vuoto, ma poi chi lo usa»?
 
L'idea di Lorena Burlon appena varcata la soglia del municipio è quindi quella di cominciare a gestire le risorse nel modo giusto ed equilibrato evitando sprechi inutili.
 
La candidata di Civica Trentina poi prende atto del totale fallimento delle politiche del welfare dell'amministrazione uscente, «altri 6 anni con Andreatta significherebbero fame, povertà, e una città in mano alla criminalità e alla prostituzione.»
 
«Mi chiedo come il sindaco Andreatta abbia potuto spendere 110mila euro ogni anno per i campi Rom e 100mila euro per il progetto animaDante (iniziativa per far rivivere Piazza Dante) che è stato un altro totale fallimento, basta sedersi su una panchina per 2 ore in piazza Dante per vedere spacciatori che si scambiano la «roba», gruppi di marocchini che litigano e si accoltellano, ubriaconi che molestano le mamme»».
 
Ma la gestione di un comune deve essere fatta anche in modo manageriale, oggi l'amministrazione comunale spende oltre 5 milioni di euro ogni anno per i propri dipendenti e qui secondo Lorena Burlon vanno fatti dei seri interventi, «Con quello che spendiamo ogni anno all'interno della struttura comunale deve funzionare come un orologio svizzero, però non è sempre così. È necessario – incalza ancora Lorena Burlon – cercare i talenti che già lavorano in comune e sfruttare le loro competenze, stimolarle ad esprimere le proprie conoscenze, le loro motivazioni, il loro entusiasmo. Non è possibile pagare delle consulenze esterne quando sono sicura che all'interno del comune ci sono delle eccellenti risorse che l'apparato del centro sinistra fino adesso non ha saputo sfruttare. Da lunedì i dipendenti comunali devono diventare i veri protagonisti della città e il punto di riferimento dei cittadini». Solo così possiamo evitare sprechi inutili che non possiamo più permetterci, solo controllando e coordinando le risorse umane nel modo giusto potremmo davvero fare un grande salto di qualità». 
 
 

Pubblicità
Pubblicità

Pubblicità
Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Necrologi

  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Smart Working, verso sgravi contributivi per le aziende ed agevolazioni fiscali per i lavoratori
    Dal Governo si lavora a nuove regole per lo smart working post emergenza covid-19, tra queste la riduzione delle tasse in busta paga e sgravi per le imprese. Da luglio, Camera e Senato hanno presentato... The post Smart Working, verso sgravi contributivi per le aziende ed agevolazioni fiscali per i lavoratori appeared first on Benessere […]
  • Università, si allarga la no tax area: fino a 22 mila euro non si pagano le tasse
    Una delle novità anticipata dall’ex Ministro dell’università, Manfredi e concretizzata dall’attuale Cristina messa prevede ad allargare la no tax area per gli studenti universitari, comprendo i costi fino alla fascia reddituale di 22 mila euro.... The post Università, si allarga la no tax area: fino a 22 mila euro non si pagano le tasse appeared […]
  • Imprese, nuovi aiuti di Stato approvati dall’Unione europea: i dettagli
    Dall’Unione Europa arriva il via libera agli aiuti di Stato per le imprese italiane colpite economicamente dalla pandemia Covid-19. I gravi effetti economici causati dall’arrivo del Coronavirus stanno avendo ancora pesanti ripercussioni per le attività... The post Imprese, nuovi aiuti di Stato approvati dall’Unione europea: i dettagli appeared first on Benessere Economico.
  • Bonus pubblicità 2021, per le aziende un risparmio pari al 50% sugli investimenti pubblicitari effettuati: tutti i dettagli e le novità
    Anche quest’anno torna il bonus pubblicità per le aziende puntano su investimenti pubblicitari, con l’invio delle domande che partirà dal 1 fino al 31 ottobre 2021. Bonus pubblicità 2021 Per il 2021 -2022, il credito... The post Bonus pubblicità 2021, per le aziende un risparmio pari al 50% sugli investimenti pubblicitari effettuati: tutti i dettagli […]
  • Aumentano i prezzi della revisione auto, arriva il bonus veicoli sicuri
    Da novembre 2021 i costi di revisione delle auto aumenteranno. Decisione concordata dai Ministeri dell’Economia e della Mobilità Sostenibile. Dal 1 novembre aumenti prezzi revisione auto L’aumento che inizialmente sarebbe dovuto partire il 30 gennaio,... The post Aumentano i prezzi della revisione auto, arriva il bonus veicoli sicuri appeared first on Benessere Economico.
  • Contributi per palestre e discoteche: attivato un fondo da 140 milioni di euro
    Il Ministro dello Sviluppo economico, Giorgetti ha attivato un fondo pari a 140 milioni di euro a sostegno delle attività rimaste chiuse in conseguenza delle misure restrittive anti-Covid. In dettaglio Il fondo avvivato dal Ministero... The post Contributi per palestre e discoteche: attivato un fondo da 140 milioni di euro appeared first on Benessere Economico.
  • La nuova vita dei treni notturni, viaggiare sostenibile e comodo
    Dopo anni i treni notturni tornano di moda. Ultimamente infatti, in Europa hanno rincominciato ad essere più frequentanti e richiesti i treni notturni che permettono di spostarsi tra le principali città durante la notte, dormendo in un vagone dedicato. L’aumento della domanda rispetto a questo servizio è stata tale da spingere molte imprese ferroviarie a […]
  • Panchine giganti in Italia: la ricerca di un’incredibile esperienza
    Colorate, grandi e affacciate su panorami mozzafiato. Si parla delle Big Bench, ovvero delle panchine giganti, un fenomeno ideato dal designer americano Chris Bangle che nel giro di pochi anni si è diffuso in tutto il Bel Paese. Queste installazioni fuori scala, posizionati in piccoli luoghi di sconosciuta bellezza, cambiano la prospettiva del paesaggio, rendendo […]
  • Allargare le braccia e toccare due continenti: le splendide possibilità dell’Islanda
    Per molti, l’America è quel continente lontano ore ed ore di volo, ma sulla Terra esiste un luogo dove Europa ed America sono talmente vicine da essere toccate contemporaneamente, semplicemente allargando le braccia. Questo luogo pazzesco si trova in Islanda ed è considerato uno dei luoghi più spettacolari del mondo. La Silfra Fissure, patrimonio naturale […]
  • L’Italia e i boschi incantati: alla scoperta di fate, gnomi e folletti
    Ogni stagione con i suoi profumi e i suoi colori, invita qualsiasi escursionista ad esplorare la natura che, tra vegetazione ed alberi si mostra in tutto il suo splendore. In particolare, l’Italia è nota per essere una miniera di patrimoni artistici e culturali inestimabili capaci di scatenare la curiosità di grandi e piccini, con la […]

Categorie

di tendenza