Connect with us
Pubblicità

Trento

Dichiarazioni false al Comune: coperte le spese personali del Sindaco?

Si è tenuta questa mattina, presso Palazzo Thun, una conferenza stampa indetta dai rappresentanti dei partiti di minoranza, per esporre la motivazioni e le annesse documentazioni, che li hanno portati a presentare un esposto contro la dirigenza dell'attuale Sindaco Andreatta

Pubblicato

-

Si è tenuta questa mattina, presso Palazzo Thun, una conferenza stampa indetta dai rappresentanti dei partiti di minoranza, per esporre la motivazioni e le annesse documentazioni, che li hanno portati a presentare un esposto contro la dirigenza dell'attuale Sindaco Andreatta

I fatti incriminati risalgono al 2010: si tratterebbe di spese personali, fatte dal Sindaco Andreatta, utilizzando la carta di credito del Comune a lui assegnata, solo per le spese istituzionali.

Pubblicità
Pubblicità

L'Avvocato Andrea Merler, attualmente Consigliere Comunale e candidato nella Lista Civica Trentina, che sostiene Claudio Cia alle prossime elezioni comunali, ha esposto i fatti.

"Nell'ottobre 2014, una fonte interna all'Amministrazione, mi ha chiamato dicendomi che il Sindaco Andreatta avrebbe utilizzato la sua Carta di Credito in dotazione al Comune per acquisti personali. Stupito da questa informazione ho immediatamente preparato e depositato una richiesta di accesso agli atti, al capo di gabinetto del sindaco, per ottenere copia integrale di tutti gli estratti conto di questa carta di credito, questo l'ho fatto in data 30 ottobre 2014.
In data 11 novembre 2014, a mezzo PEC, (Posta Elettronica Certificata), il capo di gabinetto del sindaco Lorenzo Andreatta, mi invia protocollata la documentazione. Controllandola, a parte qualche piccola spesa, non mi sembrava che ci fosse qualcosa di realmente grave.

Successivamente, a metà aprile 2015, la stessa fonte, mi riferisce che il Sindaco avrebbe utilizzato effettivamente la carta di credito e che, volutamente il Capo di Gabinetto mi ha fornito documentazione parziale."

Pubblicità
Pubblicità

A questo punto Merler si è recato dalla Dirigente della Ragioneria Generale del Comune, la Dott.ssa De Gasperi, chiedendo di accedere alla documentazione direttamente, ottenendo però un netto rifiuto, ribadito più volte, chiamando in causa anche il Direttore Generale Dott.ssa Chiara Morandini, il Segretario Generale Cecilia Ambrosi e il Capo Ufficio dell'Ufficio Consiglio Dott.ssa Calza, per dimostrare che non poteva accedere direttamente ai documenti.

Merler però cita il Regolamento Interno del Consiglio Comunale, che prevede all'Art. 12, la possibilità di accesso diretto, da parte dei Consiglieri a qualsiasi documento, solo allora la Dott.ssa De Gasperi consegna la documentazione.

In quel momento, con tutta la documentazione completa, Merler trova una spesa di un televisore del valore di 1.369,90 €, fatta con la carta di credito del Comune, dal Sindaco Andreatta.

Questa spesa però non figurava nella documentazione inviata dal capo di gabinetto del Sindaco Andreatta, trasmessa a mezzo PEC, (Posta Elettronica Certificata), quindi un atto ufficiale e protocollato, fatto questo gravissimo.

I Dirigenti del Sindaco non possono fornire documentazione falsa o volutamente non completa, "evidentemente per coprire – continUa Merler – quella che potrebbe essere un'ipotesi di reato, perché è stata utilizzata la carta di credito per un acquisto personale, tra l'altro di domenica."

A questo punto i Consiglieri Comunali hanno perso la fiducia nel lavoro svolto da questi Dirigenti, nominati dal Sindaco Andreatta, che hanno dimostrato una volontà nel nascondere un gesto che, per quanto preso singolarmente possa sembrare poco grave, diventa ancora più sospetto visto che, pochi giorni dopo che Merler ha consultato i documenti integrali, il Sindaco ha subito effettuato un bonifico a copertura di quella cifra.

La volontà di nascondere quegli estratti conto, tramite dichiarazioni false, così come l'ostinazione nel cercare di non lasciare l'accesso diretto alla documentazione e, non utlimo il bonifico, potrebbero indicare che non si è trattato di una svista, che si sapeva di quelle, e probabilmente di altre spese personali del Sindaco Andreatta.

La documentazione integrale è adesso al vaglio dei Consiglieri Comunali, infatti sono state trovate altre spese non giustificate in modo chiaro, voli a Roma, ufficialmente per conto del Trento Calcio, (che è una società privata), ma anche per assistere a partite di pallavolo in giro per l'Europa, tutti viaggi stentatamente mascherati da valori istituzionali.

Merler ricorda anche che la prassi, per le spese effettuate dal Comune, è quella di utilizzare bonifici bancari, sarà quindi interessante, visto che quello che è stato scoperto si riferisce solo alle spese della carta di credito, vedere se e quante altre volte il Sindaco ha usato i fondi del Comune, per uso personale, ma di questo se ne occuperà la Magistratura.

Certo è che, a pochi giorni dalle elezioni comunali, quel televisore potrebbe costare caro al Sindaco uscente: il dubbio che questa sia solo la punta di un iceberg è forte, del resto non sarebbe di certo il primo rappresentante politico che dispone di soldi dei cittadini e che ne fa un uso squisitamente personale, pratica questa arrogante e menefreghista, soprattutto in un momento in cui c'è tanta, troppa sofferenza, a causa di una recessione economica che ha colpito tutti i cittadini, o quasi, visto che la politica sembra sempre pronta a spendere, anche i soldi che non sono suoi. Sospetti anche su alcune spese dell'assessore Castelli che paiono poco credibili e non certo istituzionali.

Sopra la lista delle spese, rilasciata nella conferenza stampa, del sindaco Andreatta rendicontate in modo non esaustivo

Sotto la ricevuta bancaria dell'acquisto del televisore da parte di Alessandro Andreatta con la carta di credito del comune 

 

 

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità

Necrologi

  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Arriva la sedia per sedersi a gambe incrociate ed evitare fastidiosi mal di schiena
    Nonostante la frenesia che caratterizza ogni città, lo stile di vita sedentario di molte persone è piuttosto comune, visto che la maggior parte delle ore si passa fermi e seduti davanti alla scrivania. Questo con il tempo può portare danni più o meno seri al fisico. Infatti, il rischio di incorrere in spiacevoli mal di […]
  • La nuova vita dei treni notturni, viaggiare sostenibile e comodo
    Dopo anni i treni notturni tornano di moda. Ultimamente infatti, in Europa hanno rincominciato ad essere più frequentanti e richiesti i treni notturni che permettono di spostarsi tra le principali città durante la notte, dormendo in un vagone dedicato. L’aumento della domanda rispetto a questo servizio è stata tale da spingere molte imprese ferroviarie a […]
  • Panchine giganti in Italia: la ricerca di un’incredibile esperienza
    Colorate, grandi e affacciate su panorami mozzafiato. Si parla delle Big Bench, ovvero delle panchine giganti, un fenomeno ideato dal designer americano Chris Bangle che nel giro di pochi anni si è diffuso in tutto il Bel Paese. Queste installazioni fuori scala, posizionati in piccoli luoghi di sconosciuta bellezza, cambiano la prospettiva del paesaggio, rendendo […]
  • Allargare le braccia e toccare due continenti: le splendide possibilità dell’Islanda
    Per molti, l’America è quel continente lontano ore ed ore di volo, ma sulla Terra esiste un luogo dove Europa ed America sono talmente vicine da essere toccate contemporaneamente, semplicemente allargando le braccia. Questo luogo pazzesco si trova in Islanda ed è considerato uno dei luoghi più spettacolari del mondo. La Silfra Fissure, patrimonio naturale […]

Categorie

di tendenza