Connect with us
Pubblicità

Trento

Assestamento, ok della Prima Commissione con quattro sì e due contrari

​La legge di assestamento di bilancio è stata approvata dalla Prima Commissione con 4 sì, Zeni, Passamani, Kaswalder, Civico e due contrari, Borga e Simoni.

Pubblicato

-

​La legge di assestamento di bilancio è stata approvata dalla Prima Commissione con 4 sì, Zeni, Passamani, Kaswalder, Civico e due contrari, Borga e Simoni.
 
Borga ha motivato il suo no, soprattutto perché questa manovra poteva essere un'occasione per trovare risorse per il mercato interno, sostenendo il lavoro delle imprese e il tessuto tradizionale dell'economia trentina.
 
Simoni ha detto che questo ddl, secondo lui, non va perché sulla polizia locale sono state elaborate sei formule e oggi esce un'ulteriore proposta che non ha connotati precisi. Sulla banda larga ha detto che questo progetto rappresenta un'ossatura fondamentale, ma non c'è ancora chiarezza sulla gestione. Un tema centrale, ha sottolineato inoltre, per il quale serviva una norma specifica. Il consigliere, infine, ha espresso dubbi sul riassetto istituzionale.
 
Passamani, annunciando voto favorevole, ha chiesto un ulteriore impegno per il rilancio dell'economia e della fiducia sul futuro del Trentino. Le imprese però devono fare rete e non scaricare tutto sul pubblico. Sulla sicurezza bene il fatto che  gli stanziamenti siano rimasti inalterati anche se la polizia urbana passa dalle comunità alle gestioni associare dei comuni.
 
Il Presidente della Prima Commissione, Luca Zeni, è intervenuto nella discussione generale sull'assestamento, sottolineando l'importanza della banda larga e ha aggiunto che serve un approfondimento ulteriore del modello con il quale si intende portare avanti questa fondamentale infrastruttura. In generale la manovra, secondo il Presidente della Commissione, è positiva.
 
Il Presidente Rossi, chiudendo la discussione, ha affermato che questo assestamento ha l'obiettivo di trovare dentro le pieghe di bilancio risorse da investire subito. "Il frutto di queste decisioni – ha detto – lo si vedrà nell'arco di anni, ma contesto l'affermazione che è stata fatta in modo superficiale sulla presunta allocazione alle solite tipologie di imprese delle risorse. Sessantasette milioni vanno alla banda larga; milioni che attivano lavori per 180 milioni con tipologie adatte alle imprese trentine che devono però entrare in concorrenza con le altre ditte. Si tratta di fare scavi per posare la banda larga, un'attività adatta alle nostre imprese, che però devono sapere competere. Ci sono poi 25 milioni sulle scuole, lavori comunali di piccolo taglio: si vigilerà sull'applicazione delle norme, ma anche qui si deve entrare in una logica di competitività. Stessa cosa per i 12 milioni per l'istituto Vittoria".
 
Sul bisogno di destinare fondi per i consumi, nella finanziaria, ha detto ancora Rossi, si è fatta autocritica sul fatto che i contributi a imprese e edilizia pubblica non sono stati sufficienti a salvare una situazione di grande difficoltà. "Mettere altri soldi nelle costruzioni – ha detto – avrebbe l'effetto di un temporaneo risanamento di alcune imprese che hanno avuto soprattutto una natura immobiliare, ma non avvierebbe alcun ciclo economico a fronte di un invenduto ancora grande. Sull'edilizia pubblica, negli ultimi anni, si sono investiti più di 600 milioni di euro e i risultati non sono così confortanti". Questa, comunque, ha concluso il Presidente della Pat, è una manovra che va nella direzione delle piccole imprese. Basti pensare agli investimenti da 10 a 300 mila euro con il credito d'imposta.
 
Marino Simoni ha invece evidenziato la vicenda dell'Imis sugli impianti di risalita: se da una parte, ha detto, è difficile azzerarla, anche nei confronti delle regioni vicine, va comunque affrontato il problema delle diversità di applicazione dell'imposta nei vari comuni. Per questo, ha ricordato, come ha chiesto il Consiglio delle autonomie va creato un tavolo per trovare una soluzione.
 
Sulle elezioni dei comuni e delle comunità ha ricordato che il Cda ha chiesto uno slittamento di 30 giorni. Ma si dimentica che ben 56 comuni sono interessanti dai referendum. Quindi, per Simoni, le "bocce" sulle comunità andrebbero tenute ferme per alcuni mesi. Una proposta che il consigliere ha concretizzato in alcuni emendamenti.
 
Sul tema della Imis sugli impianti di risalita Rossi ha dato la disponibilità di partecipare ad un tavolo con i comuni per rendere omogenea la tariffa, pur riaffermando che la responsabilità dell'imposta riguarda i municipi. L'emendamento presentato da Simoni è stato ritirato e verrà però trasformato in un ordine del giorno. Borga ha ricordato che molto dipende dalle esigenze finanziarie del comune. L'articolo sull'Imis sugli impianti di risalita è stato votato all'unanimità.
 
Sull'articolo 11, che riguarda l'estinzione anticipata dei mutui per Itea, Cassa del Trentino e Patrimonio, Borga e Simoni hanno votato no. Mentre anche l' articolo 13, che dà la possibilità ai municipi di mettere a disposizione di altri comuni beni e strutture, è passato all'unanimità. Sull'articolo 16, che rimette in capo ai comuni e non alle comunità i vigili urbani, Borga ha detto che finalmente ci è resi conto dell'errore. Contrario all'articolo Simoni. Infine, anche l'articolo 18, l'intervento Pat – Coni per nove milioni di euro dal 2015 – 2020 per realizzare nuovi impianti sportivi, è passato all'unanimità.
 
La seduta si è chiusa con il parere positivo, quattro sì, un astenuto Simoni e Borga che non ha partecipato al voto, alla delibera sui criteri per le elezioni dei consigli delle comunità di valle. Borga ha ribadito che queste comunità andavano abolite e basta.
 
Ci sono situazioni ridicole, ha ricordato, come il corpo elettorale di solo otto persone come nel caso degli Altipiani Cimbri. "Un corpo elettorale – ha affermato – che non garantisce la segretezza del voto che rappresenta un principio costituzionale fondamentale. Un paradosso grottesco di una legge completamente sbagliata. Invece che ammettere l'errore, la maggioranza ha fatto una riforma che ha portato a una situazione insostenibile, a un vero pastrocchio". 

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Prima lo adotti poi raccogli i suoi frutti, a Milano nasce la Food Forest, la foresta edibile
    Oltre 2.000 tra piante, ortaggi, piante officinali, alberi, arbusti da frutto e da legno ospitati nel cuore dell’immensa città metropolitana di Milano, con l’obbiettivo di ristabilire il rapporto primitivo tra l’uomo e i prodotti che Madre Natura gentilmente offre. Questo, starà alla base della nuova Food Forest, la foresta edibile  che in autunno prenderà vita all’interno […]
  • Ponte Tibetano e Cascate di Saent: che bella la Val di Rabbi!
    Costruito nel 2016 sopra il torrente Ragaiolo in Val di Rabbi, il ponte tibetano è ormai diventato una tappa fissa per tutti coloro che amano la montagna e la Val di Rabbi. Costruito in ferro e con una pavimentazione di grate di ferro, il ponte tibetano è adatto a grandi e piccini grazie anche alle […]
  • Si allunga la lista delle preziose aree naturali del Pianeta: l’Unesco aggiunge altri 15 Geoparchi da tutelare
    Riconosciuto a livello internazionale come un territorio che possiede un patrimonio geologico particolare e una strategia di sviluppo sostenibile, il Geoparco deve comprendere un certo numero di siti geologici di particolare importanza in termini di rarità, qualità scientifica e rilevanza estetica o valore educativo per essere definito tale. In particolare, si tratta di aree in […]
  • Samsung lancia l’idea: Prevenire gli incidenti grazie ad un camion attrezzato con schermi LCD
    Visibilità azzerata, traffico intenso, grandi mezzi e sorpassi azzardati sono tutti problemi autostradali che potrebbero trovare soluzione grazie ad un “camion trasparente” con grandi schermi LCD: Un‘ idea tanto semplice quanto potenzialmente utile che potrebbe facilitare le manovre di sorpasso dei grandi mezzi riducendo i rischi di incidenti. L’idea è stata presentata da Samsung con […]
  • Trentino Wild Park: il parco avventura più grande d’Italia
    Affrontare situazioni che non appartengono alla vita normale percorrendo una realtà diversa da quella urbana, attraversando ponti tibetani, liane e guardando il bosco tra le chiome degli alberi, sono la base di un intrigante situazione, lontana dalla vita cittadina ma alternativa ad un classico tour. La possibilità di vivere forti emozioni e sentirsi veramente immerso […]
  • Perserverance, la missione Nasa in cerca di vita su Marte
    Fa parte della natura umana esplorare, conoscere e spingersi sempre oltre i limiti terrestri, fino a Marte ad esempio, diventata ormai una delle migliori alternative alla Terra. Trovare tracce di una vita passata o presente sul pianeta rosso, raccogliendo campioni di suolo e studiando la superficie di Marte. Questo è il motivo che ha spinto […]
  • Dalla Francia all’Italia:nel 2020 Il cinema estivo cambia forma e approda in acqua
    L’esigenza di migliorare sfruttando al meglio il nostro ambiente e il nostro territorio unito alla voglia di scongiurare l’arrivo di una prossima pandemia, ha spinto e obbligato molti organizzatori di eventi e molte aziende a ripensare gli spazi e quindi le attività dedicate al pubblico rispetto al distanziamento sociale. Dopo l’esperimento dal sapore vagamente vintage […]
  • Dall’America arriva lo “specchio della verità”, racconta quanto sei dimagrito e quanto sei in forma
    “Specchio spettro delle mie brame.”: iniziava così la celebre frase della matrigna di Biancaneve che intimava il suo specchio interrogandolo per assicurarsi ogni giorno il primato di più bella del reame nella nota favola. Se questa è la fantasia, uno strumento simile è ora disponibile anche nella realtà, dando un supporto concreto e mirato alla […]
  • Dall’amore per il bello alla passione per l’antico e il moderno: il mondo di Zanella Arredamenti
    Esistono alcuni luoghi agli angoli delle strade o nei piccoli borghi cittadini in cui la sola visita equivale sempre ad un’esperienza piena di ricordi, emozioni vissute e storia. Entrare in un negozio di antiquariato infatti, è un po’ come viaggiare nel tempo: scoprire un mondo di oggetti che non esiste più per qualcuno ma che […]

Categorie

di tendenza