Connect with us
Pubblicità

Trento

il monumento alla Resistenza di Udine di Gino Valle e Federico Marconi (1959-69)

Il monumento di Gino Valle e Federico Marconi, a Udine in piazzale XXVI luglio, mantiene vivo, con il linguaggio dell'architettura, il ricordo della Resistenza .

Pubblicato

-

Pubblicità

Pubblicità

Il monumento di Gino Valle e Federico Marconi, a Udine in piazzale XXVI luglio, mantiene vivo, con il linguaggio dell'architettura, il ricordo della Resistenza .

IL MONUMENTO ALLA RESISTENZA DI UDINE (1969) (foto titolo)

Il monumento alla Resistenza viene completato dopo non poche polemiche alla fine degli anni '60, in seguito al concorso del 1959.

Pubblicità
Pubblicità

Esso è realizzato su una rotatoria in mezzo alla piazza, piazza che era anche un luogo dell'infanzia di Gino Valle, attraversata ogni mattina per andare a scuola e segnata dalla presenza del Tempio Ossario costruito dal padre Provino, anch'egli architetto.

Lo spazio circolare è sistemato a giardino e sopra di esso è sospesa una grande cornice quadrata, un bordo in cemento armato, sottile, alto due metri, sollevato da terra con tre pilastri, a ritagliare e concentrare uno spazio di riflessione.

E’ una bella esperienza muoversi all’interno di questo luogo completamente aperto sulla città, ma pure efficacemente raccolto. Attraverso il monumento si passa per attraversare la piazza e lo si può percorrere dentro e fuori.

Pubblicità
Pubblicità

LA GRANDE FONTANA DI FORMA SEMICIRCOLARE

Una parte del grande cerchio che delimita la pianta, è ribassata e dal bordo ci si può affacciare sulla grande fontana ad anfiteatro, pavimentata da una spianata di lastre sovrapposte, inclinate verso il giardino, sulle quali l'acqua scorre e saltella a cascata.

Il rumore dell'acqua si mescola e copre il rumore delle macchine che attraversano la piazza. Guardandosi attorno, attraverso il bordo sospeso che definisce e filtra lo spazio si intravvedono gli edifici e la città che vive, in un gioco di frammenti visivi e rumori, tra il verde del giardino interno e gli edifici esterni.

Un luogo di grande concentrazione ritagliato nello spazio urbano con scelte architettoniche magistrali. Non un semplice oggetto da contemplare, ma un'architettura da attraversare che diventa, con la sua particolarità, esperienza, come la storia.

LA SCULTURA DI DINO BASALDELLA

C'è un esplicito richiamo ai “quattro elementi” fondamentali: terra, aria, acqua, fuoco (rappresentati nella scultura in ferro di Dino Basaldella).

PARTICOLARE DELLA GRANDE CORNICE AEREA

E la cornice sospesa sta come una specie di porta tra cielo e terra. Su di essa è incisa, all'interno di un lato, una frase di Piero Calamandrei: “Quando io considero questo misterioso e miracoloso moto di popolo, questo volontario accorrere di gente umile, fino a quel giorno inerme e pacifica, che in una improvvisa illuminazione sentì che era giunto il momento di darsi alla macchia, di prendere il fucile, di ritrovarsi in montagna per combattere contro il terrore, mi vien fatto di pensare a certi inesplicabili ritmi della vita cosmica, ai segreti comandi celesti che regolano i fenomeni collettivi, come le gemme degli alberi che spuntano lo stesso giorno s'accorgono che è giunta l'ora di mettersi in viaggio. Era giunta l'ora di resistere; era giunta l'ora di essere uomini: di morire da uomini per vivere da uomini”.

(www.carlosevegnani.it)

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
Trento1 settimana fa

Caro bollette, supermercati Eurospin: «Abbiamo perso ogni speranza»

Trento2 settimane fa

Caro energia: dalla provincia arrivano 180 euro per ogni famiglia

Trento3 settimane fa

Autovelox e semafori intelligenti in funzione dal 19 settembre. Ecco dove sono installati

Arte e Cultura3 settimane fa

A Riva del Garda Serena Dalla Torre si riconferma campionessa italiana di Body Painting

Trento2 settimane fa

Dopo 20 anni di amore Tony Menegatti sposa la sua Laura

Rovereto e Vallagarina4 settimane fa

Rovereto: protesta per le urla alle Fucine, 72 enne massacrato dalla «Baby Gang»

Valsugana e Primiero3 settimane fa

Impiccato in garage, i Carabinieri di Borgo compiono il miracolo

Trento2 settimane fa

Il comune fa cassa: 104 multe in sole 3 ore grazie ai nuovi semafori «intelligenti»

Alto Garda e Ledro4 settimane fa

Dopo il nubifragio a Riva del Garda spuntano le tartarughe – IL VIDEO

Trento5 giorni fa

Ritrovata la 18 enne scomparsa sabato dopo la scuola

Politica6 giorni fa

Elezioni 2022, ecco i primi trombati eccellenti

Trento3 settimane fa

Morto a soli 61 anni Luca Mazzalai, partecipò ad oltre 20 edizioni della Trento Bondone

Io la penso così…3 giorni fa

Giulia Torelli: Le turbe psichiche di questo soggetto sono particolarmente evidenti

Val di Non – Sole – Paganella3 giorni fa

Dramma in Val di Non: il corpo di una donna recuperato nella forra del torrente Pongaiola

Trento4 settimane fa

Trento, lavorare per le cooperative sociali a 4 euro l’ora: «Non ce la facciamo a vivere»

  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

Categorie

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

di tendenza