Connect with us
Pubblicità

Trento

Giorgia Meloni a Trento per «lanciare» Claudio Cia

La serata domenicale del centro di Trento è stata animata da Fratelli d'Italia – Alleanza Nazionale, che ha organizzato un ritrovo in Piazza Lodron per parlare delle prossime elezioni comunali e che ha visto avvicendarsi sul palco da prima Marika Poletti, presidente provinciale di Fratelli d'Italia – Alleanza Nazionale, Manfred De Eccher, candidato alle prossime elezioni comunali, il candidato sindaco Claudio Cia e infine l'Onorevole Giorgia Meloni, presidente di Fratelli d'Italia – Alleanza Nazionale.

Pubblicato

-

Pubblicità

Pubblicità

La serata domenicale del centro di Trento è stata animata da Fratelli d'Italia – Alleanza Nazionale, che ha organizzato un ritrovo in Piazza Lodron per parlare delle prossime elezioni comunali e che ha visto avvicendarsi sul palco da prima Marika Poletti, presidente provinciale di Fratelli d'Italia – Alleanza Nazionale, Manfred De Eccher, candidato alle prossime elezioni comunali, il candidato sindaco Claudio Cia e infine l'Onorevole Giorgia Meloni, presidente di Fratelli d'Italia – Alleanza Nazionale.

L'onore di aprire una serata molto partecipata, in barba alla bassa temperatura e al fatto che fosse domenica, è stata Marika Poletti, la presidente provinciale, a lei l'onore di accogliere il pubblico e il triste onere di ricordare la scomparsa dell'amico Enzo Latorre, ma anche di iniziare a "scaldare la platea", giusto in tempo per passare la palla al candidato sindaco della coalizione: Claudio Cia.

Cia ha tenuto il microfono per pochi minuti, per lasciare più spazio agli ospiti e compagni di coalizione, dimostrando una volta di più di non essere malato di protagonismo, ma il riscaldamento della Poletti sembra averlo contagiato e, rivolgendosi all'Onorevole Meloni, la saluta così: "Oggi ti saluto e ti do il ben venuto in questa splendida città da candidato sindaco, ma la prossima volta lo farò da sindaco!".

Pubblicità
Pubblicità

Prima dell'intervento della Meloni, è toccato a De Eccher il compito di parlare della proposte della coalizione per una nuova Trento, le stesse di cui abbiamo parlato nella cronaca dell'incontro nel pomeriggio di sabato, proposte concrete e già attuabili, visto che prima di promettere, la coalizione di Cia si è assicurata, conti alla mano, che fossero realizzabili.

L'arrivo sul palco dell'Onorevole Meloni è stato accolto con un festoso coro spontaneo e l'ospite d'onore della serata ha subito raccolto le energie positive del suo pubblico, iniziando una chiacchierata pungente e amichevole.

Le parole della Meloni non sembravano un comizio, sembrava più una chiacchierata al bar con gli amici, rilassata e per nulla "politichese", l'Onorevole ha spaziato dalla condanna dei programmi italiani ed europei in materia di immigrazione, alla famiglia e le implicazioni etiche e morali che la definizione di famiglia porta in se, ma ha anche parlato della vita quotidiana nelle Istituzioni, di come Renzi, come ripete più volte, stia facendo il gioco delle tre carte con gli italiani, del cosiddetto "tesoretto": che, spiega la Meloni, "non sono soldi in più, ma un pezzo di debito in meno, e se in una famiglia che porta a casa diecimila euro l'anno, prevedono una spesa di undicimila euro, ma ne spendono diecimila e novecento, non hanno cento euro in più in tasca, ma cento euro di debito in meno!"

Pubblicità
Pubblicità

L'Onorevole Meloni sembra inarrestabile e la platea segue con interesse, sia i racconti degli episodi di vita politica, sia gli approfondimenti su temi scottanti come l'integrazione, che a suo dire "deve essere rispettosa, deve cioè rispettare la cultura, gli usi e la religione della nostra terra e se qualcuno si sente offeso dalla nostra religione, dal nostro modo di vivere e dalla nostra cultura, non si capisce perché voglia stare qui".

Non manca un passaggio sulla tremenda tragedia consumatasi nelle acque dello stretto, anche in questo caso la Meloni ricorda a tutti come la Gran Bretagna, paese civile e di sicuro non xenofobo, abbia bocciato il piano Triton, sottolineando che andare a prendere i migranti sempre più vicino alle coste da cui partono, non fa altro che alimentare il giro di affari di chi, con quei viaggi della disperazione, si sta arricchendo, mettendo ancora più a rischio le vite della povera gente, che affolla imbarcazioni sempre più fatiscenti che spesso non imbarcano nemmeno più il carburante necessario ad arrivare sulle nostre coste, in un lucido e tremendo calcolo di costi-benefici: tanto andiamo noi a prenderli.

Il passaggio finale dell'Onorevole Meloni è sul senso della politica reale, su quanto sia importante votare, ma soprattutto lottare per le cose in cui si crede, sia che si sia un candiato, sia un elettore, l'uno attraverso la campagna elettorale e l'altro attraverso il voto, perché il risultato elettorale non è mai scontato e scritto, perché la forza di un partito sta nei suoi elettori.

a cura di Lorenzo Galasso

qui potete vedere tutte le foto della manifestazione {facebookpopup}

 

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
Io la penso così…4 settimane fa

«Il Trentino Alto Adige, un luogo da sogno con persone (spesso turisti) da incubo»

Trento3 settimane fa

Dramma a Trento: ricercatrice muore a 42 anni per un malore improvviso

Val di Non – Sole – Paganella3 settimane fa

Torna in Val di Non la grande “Festa di San Romedio”

Valsugana e Primiero2 settimane fa

Nuovo lutto per la famiglia Cantaloni, dopo la figlia Chiara muore anche il papà Giorgio

Rovereto e Vallagarina4 settimane fa

Tragedia di Capodanno: è morta la 25 enne roveretana Valentina Vallenari Benedetti, troppo gravi le ferite riportate nell’incidente lo scorso 31 dicembre

Vista su Rovereto2 settimane fa

Spazi vuoti e serrande abbassate: la desolazione di Rovereto

Trento1 settimana fa

Condominio da incubo, pluripregiudicato tiene in ostaggio i residenti da anni. Il giudice: «Non si può sfrattare perchè è ai domiciliari»

economia e finanza3 settimane fa

Il colosso Amazon licenzia 18 mila dipendenti

Rovereto e Vallagarina2 settimane fa

Tragico incidente in Vallagarina, auto contro un Tir: 37 enne muore sul colpo

Valsugana e Primiero3 giorni fa

Dopo il caos attorno al video, arriva la risposta dell’APT Valsugana

Trento2 settimane fa

Morto Marco Dorigoni, storico Dj di Studio uno. Aveva 57 anni

Trento6 giorni fa

Dalla Security ai set cinematografici: la storia del trentino Stefano Mosca

Trento3 settimane fa

60 enne denunciato per bracconaggio e per distillazione illegale di grappa

Offerte lavoro1 giorno fa

Cercasi commessa/o per nuova apertura negozio centro storico di Trento

Valsugana e Primiero4 giorni fa

San Valentino col bacio Gay, bufera sull’Apt della Valsugana

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

Categorie

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

di tendenza