Connect with us
Pubblicità

Trento

Presentazione Centro destra: la parola ai cittadini

Oggi nella prestigiosa e storica cornice del cinema Vittoria il Centro Destra ha presentato i candidati e il programma in vista delle elezioni comunali del 10 maggio da dove uscirà il nuovo sindaco di Trento. 

Pubblicato

-

Pubblicità

Pubblicità

Oggi nella prestigiosa e storica cornice del cinema Vittoria il Centro Destra ha presentato i candidati e il programma in vista delle elezioni comunali del 10 maggio da dove uscirà il nuovo sindaco di Trento. 
 
Se come presenze rispetto alla presentazione del centro sinistra Claudio Cia vince ai punti, oltre 400 le persone in sala infatti, netta invece diventa l'affermazione per l'idea di portare al confronto cittadini «normali» che durante i 90 minuti di dibattito hanno messo in luce le problematiche della città.
 
L'afflusso di pubblico è sicuramente stato importante, (presenti meno addetti ai lavori e più cittadini) la formula vincente di dare la parola prima ai cittadini, che hanno parlato dei problemi che vorrebbero veder risolti, e solo poi, ai candidati, è stata una scelta intelligente e in linea con la concretezza e il pragmatismo di questa coalizione, guidata da un candidato credibile e appassionato come Claudio Cia.
 
La presenza diffusa, nel pubblico così come nelle fila dei candidati, di tanti giovani, è il primo e più sincero indicatore della voglia di svolta della coalizione, più interessata alla soluzione dei problemi e in linea con l'entusiasmo e la capacità di adattamento dei giovani, affiancati da decani della scena politica trentina, che li potranno aiutare e guidare nel mondo fin troppo ristagnante della politica.
 
In particolar modo sono state apprezzate dal pubblico le proposte, condivisibili o meno, di questa coalizione, che non si presenta con proclami utopici o facili populismi elettorali, ma con serie e concrete visioni di quello che dovrebbe essere il comune di Trento, con azioni chiare e fattibili, interventi per i quali hanno già calcolato la fattibilità quindi, prima di presentarli all'elettorato.
 
Sono stati sei i cittadini che sono saliti sul palco in rappresentanza di varie categorie, che hanno evidenziato tutte le problematiche in un centro storico e di una città che deve ricominciare a correre. 
 
Testimone silenzioso seduto ad un tavolino il candidato sindaco del centro destra Claudio Cia che ha ascoltato pazientemente i cittadini esporre problemi e portare idee per risolverli. Sicuramente un'idea di grande effetto, Claudio Cia infatti ha capovolto la situazione dando ampio spazio ai cittadini e pochissimo per gli interventi di alcuni candidati di lista. 
 
Ed ecco così salire sul palco lo storico titolare della macelleria del centro Chemolli in rappresentanza dei commercianti, «negli ultimi anni il centro storico si è desertificato – ha esordito – grazie a scelte sulla viabilità disastrose, l'amministrazione ha favorito solo i grandi gruppi e lasciato soli i piccoli e medi commercianti, il centro storico è l'immagine della città, è necessario riavvivarlo subito». Chemolli ha poi fatto l'esempio del parcheggio sotterraneo di Piazza Walter a Bolzano costruito nel centro storico. 
 
Molto applaudito l'intervenuto di Francesco Dallagiacoma, uno studente del Liceo Prati, «abbiamo il diritto di vivere in una città pulita, sicura e tranquilla – ha tuonato – ci vuole il giusto equilibrio, Andreatta continua a nascondere i problemi alla comunità». 
 
Silvana Pisetta, dirigente di APSS ha invece parlato di città «degradata», «vogliamo tutti che Trento ritorni quella di un tempo, per le famiglie, i bambini, gli anziani. La situazione non è quella che il centro sinistra vuol farci credere, ma ben più drammatica» – ha poi concluso.
 
Particolarmente tecnico l'intervento di Roberto Pergher, medico, responsabile del centro mentale di Rovereto, che ha subito sottolineato come l'introduzione del nuovo ticket di 3 euro significhi un nuovo fallimento per la politica del centro sinistra, «la bilancia della sanità trentina tra mobilità attiva e passiva è in saldo negativo di quasi 15 milioni di euro, un buco che hanno deciso di colmare con nuove tasse che colpiranno le fascie più deboli, questo è un chiaro esempio di come l'inefficenza della classe politica ricada poi sui cittadini». Poi Pergher alludendo al sindaco Andreatta ha parlato anche della cattiveria della Stigma, cioè della doppia sofferenza del cittadino, prima privata e poi per il silenzio delle istituzioni.
 
Non poteva mancare anche il ringraziamento a Claudio Cia per la battaglia vinta dei pannolini e per i conigli che sono ancora purtroppo presenti dentro il cimitero, «è una vergogna, il cimitero è il nostro passato, la storia di tutte le famiglie trentine»
 
«Siamo in un profondo decifit democratico, i personaggi del centro sinistra sono deprimenti, lo stesso Andreatta sarebbe adatto a dirigere massimo una bocciofila – ha affermato Marco Luscia insegnante di religione del Galilei scatenando l'ironia in tutta la sala – io voterò Claudio Cia perchè è una persona che non voleva fare il sindaco e quindi non ha nessuna mira arrivista». Molto interessante la sua tesi sul voto del centro sinistra,«il popolo di centro sinistra dovrebbe votare Claudio Cia per tutelare se stesso, e per dare un contributo alla democrazia» – ha concluso.
 
L'ultimo intervento è toccato al geologo Lorenzo cadrobbi presidente di categoria, «a Trento per il rilascio di una concessione edilizia ci vogliono anche 8 mesi, siamo il fanalino di coda di tutta l'Italia». Cadrobbi poi ha parlato di edilizia e di recupero dell'esistente, tallone d'achille dell'amministrazione Andreatta, ma anche della limitazione di costruire oltre il 4° piano e della necessità di realizzare un parcheggio in piazza Venezia, «dobbiamo riorganizzare la ripresa della città e farla diventare la città dei cittadini» – ha poi concluso.
 
Veloce la carellata dei candidati (2 per partito) che sono intervenuti e che hanno toccato in modo trasversale tutti gli argomenti, a partire dalla famiglia, all'ambiente, al recupero del Bondone, alla sicurezza e al lavoro. «Valorizziamo la polizia locale e sequestriamo l'elemosina per risolvere il problema dell'accattonaggio»ha detto De Eccher di Fratelli d'Italia. «I trentini non possono essere sempre gli ultimi» (Giuliani Lega Nord) «no ad opere urbanistiche faraoniche che non servono a nulla» (Michele Marchetti di Progetto Trentino)
 
Alla fine Claudio Cia ha voluto salutare il pubblico indicando la strada attraverso tre messaggi chiari e trasparenti, lottare per la sicurezza sociale, salvaguardare la famiglia, «per noi la famiglia è una sola, quella tradizionale, ma rispettiamo le idee di tutti a patto che gli altri facciano altrettanto» (sono arrivato applausi prolungati dalla platea) e andare a votare per contare. L'ultima stoccata è arrivata per Dellai che aveva accusato il centro destra di essere un «Caravanserraglio»: «colui che ritorna dal passato ha offeso i cittadini di Trento e di questo la sua arroganza dovrà rispondere».
 
Claudio Cia quando parla guarda le persone, ma sopratutto i suoi messaggi arrivano diretti alla pancia. Anche nel piccolo intervento finale ha dimostrato, e di questo bisogna dargliene atto, di non parlare il «politichese» ma guardare alla concretezza e alla trasparenza. I numerosi cittadini sono entrati al cinema Vittoria sotto la pioggia, ma poi sono usciti accompagnati da uno splendido sole, speriamo – ha detto sotto voce qualcuno – che sia di ottimo auspicio per il giorno 10 maggio, già, perchè lunedi 11 maggio potrebbe davvero iniziare un'altra storia.

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
Politica8 ore fa

Elezioni 25 settembre: niente uninominale a Trento per De Bertoldi. Sostituito da Martina Loss

Val di Non – Sole – Paganella9 ore fa

A Cles domenica 21 la Fiera di San Rocco e viabilità modificata

Giudicarie e Rendena11 ore fa

Sabato pomeriggio Matteo Salvini a Pinzolo per la festa della Lega

Politica11 ore fa

Conzatti, Patton e Sartori candidati al Senato in Trentino

Politica11 ore fa

Ecco il programma degli alleati del PD: più tasse, «Ius Scholae» e depenalizzazione della cannabis

Trento12 ore fa

Coronavirus in Trentino: 276 contagi nelle ultime 24 ore

Arte e Cultura12 ore fa

Brian Eno inaugura oggi le installazioni audio/video al Castello del Buonconsiglio e a Castel Beseno

Italia ed estero12 ore fa

Altri 1.500 migranti sbarcati in Italia nelle ultime 48 ore

Alto Garda e Ledro13 ore fa

Uno scambio operativo per i vigili del fuoco di Riva del Garda con i colleghi tedeschi di Bensheim

eventi15 ore fa

Domenica 21 agosto si inaugura la Trentino Danza Estate

Rovereto e Vallagarina15 ore fa

Carambola in A22 direzione Sud tra Rovereto ed Ala: si schianta contro guard rail, ferite tre persone

Val di Non – Sole – Paganella16 ore fa

74 enne muore schiacciato da un telaio nella sua azienda, ferito un tirocinante 17 enne

L'Editoriale16 ore fa

La giornata degli sfondoni del PD: dal messaggio di Sara Ferrari a ben più di peggio…

Alto Garda e Ledro16 ore fa

Domenica 21 agosto la presentazione del catalogo “Paolo Vallorz, la figura e una stanza di fiori”

Bolzano17 ore fa

Miss Italia: doppia Finale regionale a Brunico!

Trento2 giorni fa

«Via da Trento per la paura»: la storia di Patrizio e Ivana emigrati felici in Slovenia

Trento3 giorni fa

Trovate dai cani antidroga centinaia di dosi nascoste nelle piazze di Trento: 30 denunce nello scorso week end

Rovereto e Vallagarina7 giorni fa

Tragico incidente nella notte a Isera, perde la vita un 21 enne di Avio

Val di Non – Sole – Paganella1 settimana fa

Mamma orsa in giro con i cuccioli a Spormaggiore – IL VIDEO

Trento6 giorni fa

Rischia di travolgere i bambini, bloccato dai genitori: «Sono soggetto alla 104, non possono farmi nulla»

Valsugana e Primiero3 giorni fa

Imer, cane da conduzione attaccato dai lupi

Rovereto e Vallagarina6 giorni fa

Noriglio in mano alle baby gang e al degrado. La denuncia di Andrea Bertotti

Trento1 settimana fa

Tutti animalisti con gli orsi degli altri

Trento1 settimana fa

Mega rissa tra stranieri in centro storico nella notte – IL VIDEO

eventi1 settimana fa

Miss Italia: è Eleonora Lepore di San Candido «Miss Schenna»

Val di Non – Sole – Paganella1 settimana fa

Per ferragosto a Cles quattro giorni di eventi ‘fantastici’

Trento5 giorni fa

Vittoria De Felice contro il PD Trentino: «Partito borghese che non vede i veri problemi della gente»

Fiemme, Fassa e Cembra6 giorni fa

Miss Italia torna a Moena: la reginetta è Giulia Barberini. Eletta anche la Soreghina 2023

Trento12 ore fa

Coronavirus in Trentino: 276 contagi nelle ultime 24 ore

Trento1 settimana fa

Morì durante una pratica sadomaso a Trento: assicurazioni condannate a risarcire la famiglia

  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

Categorie

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

di tendenza