Connect with us
Pubblicità

Italia ed estero

Al Shabaab, la strage in Kenya e il dilagare del terrorismo islamico

L’attacco terroristico dello scorso 02 aprile in un college universitario della città di Garissanella parte nord-orientale del Kenya, ha sconvolto nuovamente il cuore del continente africano e il mondo intero.

Pubblicato

-

L’attacco terroristico dello scorso 02 aprile in un college universitario della città di Garissanella parte nord-orientale del Kenya, ha sconvolto nuovamente il cuore del continente africano e il mondo intero.

Il bilancio, dopo diverse esplosioni ad opera di quattro terroristi, è stato quello di 147 morti, di cui la gran parte studenti, 79 feriti e oltre 150 persone ancora disperse.

L’attacco terroristico ha avuto inizio nelle prime ore della mattina e il campus universitario è rimasto sotto assedio per l’intera giornata. Diversi studenti sono stati presi in ostaggio dai terroristi e solo in tarda serata le forze dell’ordine sono riuscite a riprendere il controllo della situazione.

Pubblicità
Pubblicità

L’attentato è stato subito rivendicato dalla cellula terroristica al-Shabaab, gruppo jihadista somalo legato ad al-Qaeda, sostenitore di una versione della sharia severa e intransigente, il cui obiettivo principale è quello di colpire i simboli della cristianità.

Lo stesso gruppo terroristico fu l’artefice dell’attentato del settembre 2013 al centro commerciale Westgate Mall di Nairobi nel quale morirono circa 70 persone, molte delle quali uccise perché non hanno saputo rispondere alle domande dei terroristi sui versetti del Corano.

Anche l’attacco al campus universitario di qualche giorno fa è stato simbolicamente un attacco al mondo cristiano e occidentale. L’Università di Garissa infatti è frequentata in larga parte da studenti di religione cristiana.

Pubblicità
Pubblicità

La strage era in parte già annunciata. Le forze dell’ordine avevano già messo in guardia il Paese su possibili attentati nei confronti di università e college, ma l’allarme era stato concentrato soprattutto sugli atenei della capitale Nairobi.

Da più di un anno il gruppo terroristico somalo di al Shabaab ha preso di mira il Kenya, dopo che quest’ultimo ha dato avvio ad una serie di incursioni armate nel territorio della Somalia dirette proprio contro gli jihadisti.

Sarebbe questo il motivo di tanto odio nei confronti del Paese vicino, nonché la grande presenza di cristiani, circa l’83% della popolazione. Uno dei portavoce del gruppo terroristico ha dichiarato: “Il Kenya è in guerra con la Somalia, la nostra missione è uccidere quelli che sono contro gli Shebaab”.

Legati già alla rete di al-Qaeda, anche i terroristi somali, così come i miliziani di Boko Haram in Nigeria, stanno adottando lo stesso modus operandi dei corrispettivi iracheni. Nella strage di Garissa tanti sono stati gli studenti decapitati e a quattro giorni dalla liberazione del campus, la distruzione e il sangue ne sono la macabra prova.

Immagini che si ripetono, parole che risuonano ormai da tanto, troppo tempo, stragi accomunate dalla stessa efferatezza e dose di violenza. Il terrorismo islamico ha assunto una nuova, inquietante e ancora più inaccettabile forma.

In un nuovo comunicato del portavoce del gruppo terroristico somalo, gli jihadisti hanno minacciato nuovi attentati nel loro tentativo di “vendicare la morte di decine di migliaia di musulmani uccisi dalle forze di sicurezza keniane”.

E mentre il Kenya dichiara ancor di più, pubblicamente guerra agli jihadisti somali, si teme che la rete del terrorismo islamico possa estendersi a macchia d’olio e divenire sempre più forte. La cellula nigeriana di Boko Haram ha già preso contatti e stretto alleanza con lo Stato islamico iracheno e se dovesse fondersi e intrecciare le sue attività con quelle del gruppo somalo, le conseguenze potrebbero essere devastanti.

A quel punto allora, in Kenya così come in Iraq, in Siria così come Nigeria, in Medio Oriente così come in Europa, come le parole di al-Shabaab hanno annunciato e fatto rabbrividire tutto il mondo, “nelle vostre città scorrerà il rosso del sangue”.

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Il Curriculum del futuro è anonimo: la Finlandia è la prima a sperimentarlo
    Per evitare discriminazioni di razza, sesso o età, in Finlandia stanno spopolando le selezioni anonime per chi è alla ricerca di lavoro. Una novità importante per gli uffici del Comune di Helsinki, che dalla scorsa primavera stanno sperimentando un processo di selezione del personale totalmente anonimo. La fase di analisi dei curriculum avviene senza che […]
  • Path, l’universo sotterraneo di Toronto
    Quando il cielo cede velocemente il passo alle perfette geometrie della selva di grattacieli del centro, dominati dalla Canadian National Tower si apre la città di Toronto in Canada, con i suoi grandi villaggi residenziali, i suggestivi quartieri periferici e le enormi strade che corrono verso il cuore della metropoli. Nonostante si mostri davvero affascinante, […]
  • Il primo cuore artificiale ottiene marchio CE: ora può essere venduto in tutta Europa
    La tutela della salute è una sfida che coinvolge medici, scienziati ed ingegneri, insieme impegnati da secoli per rendere sempre più concreta la possibilità di trovare soluzioni in grado di compensare le scarse disponibilità dei donatori e aiutare la vita delle persone che soffrono di particolari patologie. Negli ultimi anni la ricerca ha reso questa […]
  • Liberare l’agricoltura dai vincoli climatici con intelligenza artificiale e serre verticali
    L’inarrestabile evoluzione dell’intelligenza artificiale allarga si suoi già immensi confini coprendo anche l’importante mondo dell’agricoltura, puntando ad una vera rivoluzione agricola. L’esperimento di respiro europeo porta l’intelligenza artificiale nella conduzione di serre verticali che aiutano a rendere la produttività 400 volte superiore rispetto a quella tradizionale di colture orizzontali. Sfruttando l’intelligenza artificiale, con l’aiuto di applicazioni […]
  • Cereria Ronca: il posto dove alta qualità e rispetto per l’ambiente si incontrano
    Da oltre 160 anni, le candele della Cereria Ronca danno un tocco di luce e calore agli spazi dei propri clienti: cilindri, sfere, tortiglioni adatte ad ogni occasione vengono create ad hoc per illuminare e profumare l’ambiente. Dal 1855, infatti, Cereria Ronca produce e vende candele made in Italy a marchio, personalizzate o per conto di […]
  • Locherber Milano e l’arte della profumazione di ambiente
    Candele, diffusori, intense fragranze ed eccellenza sono i pilastri di Locherber Milano, brand creato dopo tre generazioni di sviluppo di prodotti cosmetici e grazie al connubio tra precisione svizzera e passione Italiana. L’azienda, gestita autonomamente grazie alla conduzione familiare, permette di mantenere un ethos invariato ed una propria libertà creativa. Le fragranze esclusive di Locherber Milano […]
  • Thun: l’atelier creativo simbolo di Bolzano e dell’Alto Adige
    La storia di THUN ha inizio nel 1950 con la nascita del primo Angelo di Bolzano, la dolce figura ceramica che Lene Thun modellò guardando i figli che dormivano. Oggi l’Angelo è universalmente riconosciuto come simbolo dell’Alto Adige e della città di Bolzano, ed è presente in moltissime case italiane ma non solo. Negli anni […]
  • “ Kalabria Coast to Coast”: un cammino di 55 km per vivere la vera essenza della Calabria
    La Calabria è la regione dove mare e montagna sono così vicini da poter essere vissuti nella stessa giornata: caratteristica unica e particolare che ha spinto la nascita di “Kalabria Coast to Coast”, un percorso naturalistico di 55 km da assaporare a passo lento tra filari di vite, distese di ulivi, boschi e piccoli caratteristici […]
  • Treni con cupole in vetro: l’esperienza di lusso per diventare i veri protagonisti del viaggio
    Se è vero che l’aereo rimane il mezzo di trasporto preferito da chi deve fare viaggi lunghi, è altrettanto evidente che i viaggiatori hanno riscoperto i numerosi vantaggi del trasporto su rotaia. Entrando nel cuore di ogni città, costeggiando i litorali e attraversando vallate e montagne, il treno ha la capacità di resuscitare il vero […]

Categorie

di tendenza