Connect with us
Pubblicità

Italia ed estero

L’istruzione, bersaglio e arma dell’estremismo islamico

 

Hanno risparmiato i musulmani e trucidato i cristiani. Questa la logica perversa con la quale i miliziani del movimento islamista al Shabaab hanno ammazzato giovedì circa 150 studenti nel campus universitario di Garissa, in Kenya.

Pubblicato

-

Hanno risparmiato i musulmani e trucidato i cristiani. Questa la logica perversa con la quale i miliziani del movimento islamista al Shabaab hanno ammazzato giovedì circa 150 studenti nel campus universitario di Garissa, in Kenya.

Quello di Garissa è solo l’ultimo di una lunga serie di attacchi che negli ultimi anni hanno preso di mira i luoghi di studio e di ricerca. “L’anno scorso a Gaza 148 scuole sono state distrutte o danneggiate dal conflitto, in Afghanistan ci sono stati 73 attacchi alle scuole e in Nigeria 300 studentesse di Chibok sono ancora nelle mani di chi le ha rapite”, denuncia l’organizzazione umanitaria Save the Children. E come dimenticare la strage alla scuola pubblica militare di Peshawar, in Pakistan, del 16 dicembre scorso, in cui hanno perso la vita 142 persone, di cui 132 erano bambini o adolescenti?

Il terrorismo, nella sua vigliaccheria, non cerca un confronto militare ma punta piuttosto a colpire una comunità laddove è più vulnerabile, spazzando via la convinzione di poter vivere insieme pacificamente. In questa tattica perversa, le scuole costituiscono un bersaglio privilegiato, in quanto sono vere e proprie sorgenti di speranza per il futuro. E qual è l’obiettivo ultimo dell’istruzione, se non quello di diffondere il sapere per creare un mondo migliore? Gli attentati terroristici alle scuole sono mirati proprio a distruggere questa speranza, la speranza in un mondo migliore.

Pubblicità
Pubblicità

Il terrorismo è figlio dell’ignoranza, della sottomissione più completa a un ideale perfetto, luminoso e astratto. L’obiettivo dei vari Isis, Boko Haram o Al Shabaab non è tanto diverso da quello dei totalitarismi che hanno segnato la storia del Novecento: impadronirsi di cuori e menti per plasmare il modo di vivere e pensare delle nuove generazioni. L’uomo non deve accedere alla conoscenza, non deve imparare a distinguere tra bene e male, deve solamente obbedire.

L’unica verità degna di essere trasmessa è la loro e l’indottrinamento delle nuove generazioni è il mezzo principale per consentire alle loro folli idee di sopravvivere e riprodursi. La donna deve essere sottomessa all’uomo, l’uomo deve essere sottomesso a Dio.

L’istruzione occidentale è proibita”, è questo il significato letterale di Boko Haram, il gruppo di fanatici che sta provocando morte e terrore in Nigeria. Un po’ più a est, il sedicente stato islamico insegna ai suoi figli a uccidere nel nome di Allah, coinvolgendoli attivamente nell’esecuzione degli infedeli. Al confronto, i talebani, con la loro ossessione di privare le ragazze di un’istruzione, sembrano quasi degli “estremisti moderati”.

Pubblicità
Pubblicità

Per questi fondamentalisti, l’istruzione è al tempo stesso arma e bersaglio. Ma c’è una differenza sostanziale tra l’educazione alla sottomissione che impartiscono ai loro figli e l’educazione “occidentale” che mirano a distruggere. Infatti, quella che sprezzantemente chiamano “educazione occidentale” altro non è che educazione alla libertà, sviluppo di uno spirito critico e rifiuto della componente di intolleranza che accompagna tutte le verità considerate assolute.

È solo attraverso questo tipo di educazione che l’uomo diventa adulto e impara a rispettare la diversità. È solo attraverso questo tipo di educazione che si può promuovere la convivenza pacifica tra le persone e i popoli. Questo tipo di educazione, con il suo accento sulla ricerca della verità e il rifiuto della sua mera contemplazione, è un elemento imprescindibile affinché l’umanità si butti alle spalle questa fase in cui la convivenza sembra essere particolarmente difficile e progredisca verso un mondo più libero e tollerante.

Gli studenti ammazzati a Garissa non sono morti solo perché erano cristiani. Sono morti perché studiavano matematica, economia o legge. I loro compagni musulmani potranno continuare a professare la loro religione, a patto che lo facciano nell’assoluta ignoranza. È per questo che quello di Garissa non è solo un attentato contro il Kenya. È un attentato contro il mondo libero.

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità

Necrologi

  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Gig Economy, un fenomeno da controllare e regolamentare: i pro e contro
    Da qualche anno il mondo del lavoro è stato travolto dalla Gig Economy dividendo l’opinione pubblica e l’economia. Cos’è la Gig Economy Nonostante l’arrivo della Gig Economy sia un fenomeno relativamente recente, negli ultimi 10... The post Gig Economy, un fenomeno da controllare e regolamentare: i pro e contro appeared first on Benessere Economico.
  • Arriva GOL, un programma per il reinserimento lavorativo delle categorie svantaggiate e fragili: come funziona
    Dal Governo nasce il programma GOL, Garanzia di Occupabilità dei Lavoratori che punta a rilanciare l’occupazione in Italia, con un investimento di 4.9 miliardi di euro da investire tra il 2021 e il 2025. I... The post Arriva GOL, un programma per il reinserimento lavorativo delle categorie svantaggiate e fragili: come funziona appeared first on […]
  • Pubblica Amministrazione, possibilità di delegare l’identità digitale per accedere ai servizi online
    Da qualche settimana, è stata introdotta la possibilità di delegare una persona di fiducia all’esercizio dei servizi online pubblici. Identità digitale o SPID a cosa serve Il Sistema Pubblico di Identità Digitale, ovvero Spid permettere... The post Pubblica Amministrazione, possibilità di delegare l’identità digitale per accedere ai servizi online appeared first on Benessere Economico.
  • Smart Working, verso sgravi contributivi per le aziende ed agevolazioni fiscali per i lavoratori
    Dal Governo si lavora a nuove regole per lo smart working post emergenza covid-19, tra queste la riduzione delle tasse in busta paga e sgravi per le imprese. Da luglio, Camera e Senato hanno presentato... The post Smart Working, verso sgravi contributivi per le aziende ed agevolazioni fiscali per i lavoratori appeared first on Benessere […]
  • Università, si allarga la no tax area: fino a 22 mila euro non si pagano le tasse
    Una delle novità anticipata dall’ex Ministro dell’università, Manfredi e concretizzata dall’attuale Cristina messa prevede ad allargare la no tax area per gli studenti universitari, comprendo i costi fino alla fascia reddituale di 22 mila euro.... The post Università, si allarga la no tax area: fino a 22 mila euro non si pagano le tasse appeared […]
  • Imprese, nuovi aiuti di Stato approvati dall’Unione europea: i dettagli
    Dall’Unione Europa arriva il via libera agli aiuti di Stato per le imprese italiane colpite economicamente dalla pandemia Covid-19. I gravi effetti economici causati dall’arrivo del Coronavirus stanno avendo ancora pesanti ripercussioni per le attività... The post Imprese, nuovi aiuti di Stato approvati dall’Unione europea: i dettagli appeared first on Benessere Economico.
  • La nuova vita dei treni notturni, viaggiare sostenibile e comodo
    Dopo anni i treni notturni tornano di moda. Ultimamente infatti, in Europa hanno rincominciato ad essere più frequentanti e richiesti i treni notturni che permettono di spostarsi tra le principali città durante la notte, dormendo in un vagone dedicato. L’aumento della domanda rispetto a questo servizio è stata tale da spingere molte imprese ferroviarie a […]
  • Panchine giganti in Italia: la ricerca di un’incredibile esperienza
    Colorate, grandi e affacciate su panorami mozzafiato. Si parla delle Big Bench, ovvero delle panchine giganti, un fenomeno ideato dal designer americano Chris Bangle che nel giro di pochi anni si è diffuso in tutto il Bel Paese. Queste installazioni fuori scala, posizionati in piccoli luoghi di sconosciuta bellezza, cambiano la prospettiva del paesaggio, rendendo […]
  • Allargare le braccia e toccare due continenti: le splendide possibilità dell’Islanda
    Per molti, l’America è quel continente lontano ore ed ore di volo, ma sulla Terra esiste un luogo dove Europa ed America sono talmente vicine da essere toccate contemporaneamente, semplicemente allargando le braccia. Questo luogo pazzesco si trova in Islanda ed è considerato uno dei luoghi più spettacolari del mondo. La Silfra Fissure, patrimonio naturale […]
  • L’Italia e i boschi incantati: alla scoperta di fate, gnomi e folletti
    Ogni stagione con i suoi profumi e i suoi colori, invita qualsiasi escursionista ad esplorare la natura che, tra vegetazione ed alberi si mostra in tutto il suo splendore. In particolare, l’Italia è nota per essere una miniera di patrimoni artistici e culturali inestimabili capaci di scatenare la curiosità di grandi e piccini, con la […]

Categorie

di tendenza