Connect with us
Pubblicità

Trento

Gabriella Maffioletti, una Donna.

Gabriella Maffioletti è conosciuta a Trento come la consigliera comunale che si è sempre distinta nel portare avanti le battaglie sociali a favore delle classi più deboli e indifese.

Pubblicato

-

Pubblicità

Pubblicità

Gabriella Maffioletti è conosciuta a Trento come la consigliera comunale che si è sempre distinta nel portare avanti le battaglie sociali a favore delle classi più deboli e indifese.

Abbiamo appreso recentemente la scelta, sofferta ma profondamente meditata, della consigliera di lasciare il panorama politico cittadino e di non ricandidarsi alle prossime elezioni comunali del 10 maggio.

Pubblicità
Pubblicità

La decisione personale della consigliera merita rispetto, ma abbiamo ragione di credere dalle molteplici manifestazioni di solidarietà espresse dalla cittadinanza che la sua assenza da Palazzo Thun sarà rimpianta da non poche persone e che la politica cittadina di Trento sarà certamente privata nell'immediato futuro di una protagonista di primo piano.

Abbiamo intervistato la Consigliera Maffioletti per approfondire il profilo della Donna che è dietro al personaggio pubblico da noi tutti conosciuto.

Consigliera Maffioletti, come ha vissuto la sua esperienza politica e come ha conciliato in questi lunghi anni il suo impegno politico e sociale con le esigenze familiari?

Pubblicità
Pubblicità

«Una donna che sceglie di far politica spesso si trova a dover fare i conti, a dividersi a metà tra due passioni quella politica, perché io intendo la politica come passione, e l'altra sua passione che è la famiglia.

La passione politica è sempre stata la mia propensione principale, ho vissuto i trascorsi dieci anni di politica, gli ultimi sei in Consiglio Comunale, sempre in maniera attiva sul territorio, tra la gente, a prodigarmi nel cercare e nello studiare soluzioni per dare risposte alle molteplici esigenze e bisogni nel campo del sociale, dei diritti civili, dei diritti umani primari e fondamentali messi sempre più in discussione in questi tempi in cui la crisi si fa sempre più stringente, il bisogno dei cittadini di una casa, di un lavoro, quello di poter conservare la propria dignità di Persona.

Chi come me propende, per propria sensibilità, ad approfondire il campo della politica sociale vive senza porre limiti di tempo alla propria attività.

Quando si ha a che fare con situazioni sociali delicate quali ad esempio la sottrazione di minori, i problemi delle persone con  handicap, quelli di chi vive e alloggia nelle case ITEA e c’è la necessità continua di confrontarsi con persone, associazioni ed Enti per dare risposte ed agire spesso in maniera tempestiva, data la drammaticità dei casi, non si possono porre limiti di tempo.

Anche a casa il telefono era diventato una sorta di call-center spesso la mia famiglia mi faceva notare di non avere alcun filtro in qualsiasi ora della giornata.

Tuttavia, la mia coscienza di moglie e di madre non ha dovuto fare i conti con disastri familiari, ho lasciato un ambìto lavoro nel settore pubblico per accudire la famiglia ed educare i miei figli quando avevano bisogno di me ed ho ripreso a fare le cose che amavo quando l’età dei figli me lo ha consentito.»

I suoi familiari come hanno vissuto il suo impegno, i figli le hanno mai rimproverato qualcosa nella sua scelta di vita?

«I miei figli, ora entrambi maggiorenni, hanno guardato alla mia attività politica con rispetto all’inizio e successivamente anche in maniera critica per il tempo impegnato, che per loro era enorme, rispetto ai risultati prodotti.

Ad un certo momento sono stati proprio loro i giudici della mia attività politica che mi hanno fatta fermare e prendere in considerazione che forse era necessario mettersi in stand-by per capire e far capire, forse, anche alla popolazione trentina cosa serve a motivare il politico a continuare un’attività di servizio spesa con assoluta abnegazione ed altruismo a favore di temi che potrebbero sembrare semplici, ma che semplici non sono.

Anche quando mi sono fatta prendere la mano dalla politica, i miei figli e mio marito non mi hanno mai rimproverato nulla, hanno sempre capito l’importanza delle mie battaglie e l’impegno profuso.»

Riguardo alle quote rosa, questione oggi prevalente ovunque in politica come nelle aziende, qual è il suo pensiero?

«Bisogna dare la possibilità alle donne di decidere in piena libertà ciò di cui vogliono occuparsi nella vita.

Anche in Consiglio Comunale una madre con figli piccoli dovrebbe avere tempi di conciliazione lavoro-casa, perché altrimenti rischiamo di assistere a quei drammi in cui la donna manager deve dividersi tra innumerevoli attività ed alla fine si esaurisce; questo tipo di emancipazione femminile, chiaramente, non giova a nessuno.

La vera emancipazione femminile la vedo realizzata, laddove esistono infrastrutture quali asili aziendali, dove è attuabile il ricorso al part-time, al telelavoro, dove è conciliabile il tempo lavoro con il tempo famiglia.

La donna che vuole fare carriera oggi, difficilmente riesce a conciliare il tempo per la famiglia con quello per il lavoro e  per soddisfare le ambizioni materne si può rischiare che ne risentano i figli.»

Come impegnerà, in futuro, Gabriella Maffioletti il tempo lasciato libero dalla politica?

«Collaboro con molte associazioni nazionali che si occupano di minori, e recentemente sono entrata in contatto con un’associazione locale che si occupa di persone con handicap che lavora su tutto il territorio provinciale ed ha bisogno di supporto, avendo maturato negli anni una grande esperienza amministrativa non vorrei disperdere queste capacità ma metterle al servizio delle realtà associative con cui sono in contatto; inoltre, ho in programma degli importanti viaggi all’estero che serviranno ad aprirmi nuovi orizzonti professionali legati a nuovi progetti lavorativi che sto elaborando.»

In conclusione c'è qualche messaggio che vuole dare alla cittadinanza trentina?

«La mia scelta attuale di lasciare la politica è una scelta molto sofferta, perché in me la passione politica è sempre viva, le logiche e le dinamiche di basso profilo dell’attuale scena politica, anche territoriale, mi hanno spinta a tale decisione.

La politica è, e deve rimanere passione e servizio alla cittadinanza, non può trasformarsi in altro seguendo le logiche di mercato; ho visto colleghi che non hanno mai preparato un ordine del giorno, mai fatta un’interrogazione, mai un intervento durante un’intera consiliatura, io credo che ricevere un gettone di presenza significhi dare un riscontro alla cittadinanza su quello che  fai.

Il mio rammarico è quello di lasciare il territorio quasi politicamente sguarnito, io credo che la politica, quella vera, non possa avere l’orologio in mano perché la gente quando ti cerca ha bisogno e dovrebbe poter trovare il politico a cui ha rivolto il suo credito disponibile, invece ciò non corrisponde assolutamente alla verità.

Inoltre, è difficile che il politico si impegni veramente perché questo richiede studio, richiede andare sul posto, richiede viverle le esperienze delle persone, conoscerle in profondità, andare  nelle loro case, scoprire le loro problematiche, dedicargli anche un’ora di ascolto e poi capire come muoversi.

Non so se i competitor attualmente presenti sulla scena politica avranno questo spirito, avranno questa  volontà e soprattutto se l’avranno per un giorno o per quanto.

Il fatto stesso che sempre meno cittadini vadano a votare è significativo.»

 

Ringraziamo Gabriella Maffioletti e le auguriamo il successo per i suoi futuri progetti.

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
Giudicarie e Rendena7 ore fa

Rimane incastrato con l’arto nella moto zappa, grave 19 enne agricoltore

Piana Rotaliana7 ore fa

Forte tamponamento sulla Statale 12, due feriti

Italia ed estero10 ore fa

Auto piomba nel giardino di un asilo: morto bambino di 4 anni, altri 4 feriti, uno è grave

Val di Non – Sole – Paganella10 ore fa

Gli studenti del Liceo Russell di Cles in marcia per la pace

Trento11 ore fa

Vasco Live: chiuso il Crm Mattarello, ecco i turni delle Farmacie comunali

Italia ed estero11 ore fa

16enne di origini straniere accoltella un coetaneo in un parco per 20 euro

Trento11 ore fa

«Rapporto Grandi carnivori 2021»: oltre un centinaio di orsi e 26 branchi di lupi in Trentino

Trento11 ore fa

Coronavirus: 218 i nuovi casi positivi rilevati in Trentino, calano i ricoveri e le rianimazioni

Trento11 ore fa

La Sindaca della notte a Montreal per dire come Trento affronta la Movida: L’ira di Andrea Maschio in un VIDEO

Piana Rotaliana11 ore fa

“Together 2022”: giovani e anziani insieme all’Apsp “Cristani-De Luca” di Mezzocorona

Trento11 ore fa

Concerto di Vasco Rossi: ecco svelato l’elenco delle 29 canzoni

Trento12 ore fa

Concerto di Vasco Rossi, pronto il piano per ripulire la città

Trento12 ore fa

Sono cominciate oggi le limitazioni alla viabilità in vista del concerto di Vasco Rossi del 20 maggio e del soundcheck di domani

Italia ed estero12 ore fa

Energia, Von der Leyen annuncia un maxi piano per l’energia

Trento12 ore fa

Dove alloggia Vasco in Trentino? Ecco svelato il mistero – IL VIDEO

Trento2 settimane fa

Mauro Ottobre perde anche in appello con La Voce del Trentino. Dovrà pagare altri 22 mila euro

Trento4 settimane fa

Coronavirus in Trentino: un decesso e salgono contagi e ricoveri nelle ultime 24 ore

Trento4 settimane fa

Coronavirus: 170 nuovi contagi nelle ultime 24 ore in Trentino. Salgono ancora i ricoveri

Trento3 settimane fa

Coronavirus: contagi contenuti e nessun decesso nelle ultime 24 ore

Politica3 settimane fa

Nella prossima seduta consiliare in discussione 6 ddl, compreso quello sulla terza preferenza

Val di Non – Sole – Paganella3 settimane fa

Orso a spasso tra i meleti di Mechel – IL VIDEO

Val di Non – Sole – Paganella4 settimane fa

Fiamme in centro storico a Denno – IL VIDEO

Trento3 settimane fa

Concerto Vasco Rossi: ecco la viabilità alternativa per minimizzare i disagi

Trento6 giorni fa

Coronavirus: un decesso e 326 contagi nelle ultime 24 ore in Trentino

Telescopio Universitario3 settimane fa

Ricerca, l’Europa premia ancora l’Università di Trento

Trento1 settimana fa

Coronavirus: contagi e ricoveri in calo nelle ultime 24 ore

Trento3 settimane fa

Coronavirus: 156 contagi e nuovo balzo in avanti dei ricoveri nelle ultime 24 ore

Trento1 settimana fa

Coronavirus: 426 contagi nelle ultime 24 ore. In salita i ricoveri

Politica2 settimane fa

Anche una delegazione Trentina alla conferenza di Fratelli d’Italia, Meloni: «E’ arrivato il nostro tempo»

Trento3 settimane fa

Vasco diffonde la prime foto del grande palco del Concerto di Trento. Saranno 11 i musicisti impegnati nel live

  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

Categorie

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

di tendenza