Connect with us
Pubblicità

Trento

A Trento concreto rischio di «rivoluzione sociale»

È giunto dalla Fondazione Leone Moressa l'ennesimo dato allarmante sulla situazione degli extracomunitari a Trento, quello della “precarietà sociale”.

Pubblicato

-

Pubblicità

Pubblicità

È giunto dalla Fondazione Leone Moressa l'ennesimo dato allarmante sulla situazione degli extracomunitari a Trento, quello della “precarietà sociale”.
 
Secondo l'istituto di Mestre Trento è il terzo capoluogo di regione in Italia (dopo Bologna e Trieste) dove l'integrazione sociale è più difficile. Su un ipotetico indice di livello medio di 100 di «precarietà sociale» italiano, Trento è a 123.
 
L'indice di «precarietà sociale» tiene conto di nove parametri: incidenza delle donne sul totale degli immigrati, tasso di acquisizione di cittadinanza italiana ogni 1000 abitanti stranieri, incidenza di immigrati di lungo periodo (prima del 2006) sul totale, tasso di disoccupazione della popolazione straniera, differenziale Irpef versata dagli stranieri rispetto agli italiani, percentuale di autori stranieri sul totale autori di delitti, detenuti stranieri sul totale detenuti, incidenza dei servizi utenti «immigrati e nomadi» sul totale della spesa degli interventi servizi sociali, variazione della spesa servizi utenti «immigrati e nomadi» dal 2007 al 2011
 
Sempre secondo questa ricerca a Trento lo squilibrio tra cittadini «nati nel capoluogo» e immigrati sarebbe molto più forte che altrove con il concreto «rischio banlieue», cioè il pericolo che la popolazione più disagiata metta in atto azioni di rivoluzione sociale. 
 
«Un problema che da anni è affrontato dai partiti che sostengono la mia candidatura a Sindaco»afferma Claudio Cia. 
 
Il candidato sindaco del centro destra ricorda in merito le interrogazioni fatte da Lega Nord, Civica Trentina, Fratelli d'Italia, Forza Italia e Progetto Trentino nelle quali si parla di questo triste fenomeno e «che dimostra  – afferma sempre Cia – come la Giunta comunale uscente non sia riuscita a creare le condizioni per una pacifica coesistenza, nonostante i recenti proclami del Pd Trentino che proprio in questi giorni ricorda che il problema sicurezza va risolto con la "coesione sociale". L’integrazione è considerata in pericolo con valori superiori a 100… noi arriviamo sul terzo gradino del podio dei capoluoghi di provincia con un valore di 123,3, quando la vicina Bolzano si piazza su un più modesto 84,2».
 
«È curioso pensare che il centrosinistra, da sempre favorevole a questo modello di integrazione, sia riuscito a farci indossare quest'ennesima maglia nera nonostante gli enti inventati appositamente per occuparsi del problema – continua Claudio Cia – siamo una città “a rischio banlieu”, ufficialmente si dice “a rischio sociale”: a conferma di ciò abbiamo una scarsa inclusione socio-economica e alti tassi di criminalità. Sono queste le premesse per il continuo aumento di situazioni di disagio e conflitto. Un problema che partendo dalle periferie giunge sino al Duomo della nostra città».
 
«Dobbiamo risolvere assieme questi problemi senza ignorarli o fare finta che tutto vada bene, come invece continua a sostenere l'attuale amministrazione uscente»chiude Claudio Cia.
 
 

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
Trento15 minuti fa

Terrore e devastazioni Torino: identificati anche degli anarchici trentini

Rovereto e Vallagarina46 minuti fa

Centra con l’auto il centro commerciale in corso Rosmini e fugge

Arte e Cultura1 ora fa

L’artista nonesa Francesca Dolzani espone a Trento per solidarietà

Aziende2 ore fa

Servizi di stampa: Sprint24 si conferma tipografia online di riferimento per le imprese

Trento12 ore fa

Conferenza delle regioni, Fugatti: «La sanità emergenza nazionale». Giorgia Meloni: «Investire su sinergia a tutti i livelli»

Val di Non – Sole – Paganella12 ore fa

A Rabbi si impara a tagliare gli alberi

Val di Non – Sole – Paganella12 ore fa

«Oltre la SM»: dal 10 dicembre al bar «Il Fiore» di Borgo d’Anaunia le opere di Fabio Roncato

Val di Non – Sole – Paganella13 ore fa

Strade comunali a Dambel, ecco la corretta applicazione del regolamento

Piana Rotaliana14 ore fa

“Spirit of New Orleans Gospel Choir”: a Lavis un concerto da non perdere

Valsugana e Primiero14 ore fa

Apsp di “San Giuseppe” a Primiero: l’assessore Segnana in visita

Val di Non – Sole – Paganella15 ore fa

Tuenno, ok alla messa in sicurezza della strada interna all’abitato. Ecco come diventerà

Val di Non – Sole – Paganella16 ore fa

La scrittrice/pittrice Lorenza Poletti espone le sue tele a Cles

Giudicarie e Rendena16 ore fa

Tre nuovi volontari nel Corpo dei Vigili del fuoco di Storo

Trento16 ore fa

Caro energia, via libera all’intervento per il sostegno al credito delle microimprese trentine

Trento16 ore fa

“Incontri al Museo per parlare di fauna”: Aquile reali e gipeti nelle Alpi che cambiano

Valsugana e Primiero3 settimane fa

Monica Cadau perde il ricorso al TAR e dovrà risarcire il comune di Borgo e il Ministero

Trento3 settimane fa

A Trento è arrivata “Pokè Monade”, la Poke trentina!

Io la penso così…4 giorni fa

Coredo: «I maiali che mangiavano fango: il veterinario si dimetta»

Trento2 settimane fa

Avvistato un branco di lupi tra Centa San Nicolò e Caldonazzo

Val di Non – Sole – Paganella2 settimane fa

Morte neonato a Cles: era già successo 42 anni fa

Trento4 settimane fa

Occupa abusivamente 3 parcheggi da anni e nessuno fa nulla

Trento2 settimane fa

I pendolari della sanità trentina: «È l’unico modo per curarsi e rimanere in vita»

Trento6 giorni fa

Gallerie Martignano: da dicembre saranno attivi gli autovelox

Val di Non – Sole – Paganella4 settimane fa

Massimiliano Lucietti è morto mentre era a terra per sparare

Trento4 settimane fa

Le sconcertanti e imbarazzanti parole di Antonio Ferro sulle Oss trentine

Le ultime dal Web3 settimane fa

Tesla Model Y impazzita uccide due persone – IL VIDEO

Val di Non – Sole – Paganella3 settimane fa

Non più lezioni, ma esperienze in montagna. A Molveno apre la nuova «Non scuola di sci»

Trento4 settimane fa

Non poteva essere l’avvocato della Provincia di Trento. La corte dei Conti chiede 113 mila euro di risarcimento a Giacomo Bernardi

Val di Non – Sole – Paganella2 giorni fa

Paura nella notte a Cles: a fuoco un’abitazione in zona Spinazzeda

Trento3 settimane fa

Gardolo: autobus va contro un’auto, manda a quel paese il guidatore e scappa

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Categorie

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

di tendenza