Connect with us
Pubblicità

Trento

Progressioni economiche, la Fp Cgil chiede a Rossi di mantenere gli impegni

Con la legge nazionale di stabilità 2015 è stato confermato il blocco della contrattazione collettiva, ma non sono stati prorogati né il blocco del tetto salariale né, e questa è la novità più interessante, il blocco delle progressioni di carriera, anche per l'aspetto economico. 

Pubblicato

-

Con la legge nazionale di stabilità 2015 è stato confermato il blocco della contrattazione collettiva, ma non sono stati prorogati né il blocco del tetto salariale né, e questa è la novità più interessante, il blocco delle progressioni di carriera, anche per l'aspetto economico. 

La novità ha rilievo diretto anche sui lavoratori trentini, in virtù degli impegni presi dal presidente provinciale Ugo Rossi durante un recente incontro coi sindacati.

Ricorda il segretario Fp Cgil Giampaolo Mastrogiuseppe: «Durante la riunione del 14 novembre 2014, prima del varo dell'ultima manovra di bilancio, abbiamo molto discusso dell'opportunità di aprire la stagione del rinnovo dei contratti dei dipendenti pubblici che fanno capo ad accordi collettivi provinciali. In quell'occasione il presidente aveva proposto lo "stop" per gli anni 2015 e 2016, mentre noi chiedevano di partire subito col rinnovo. L'obiezione di Rossi fu che anche a livello nazionale i contratti erano bloccati, ma noi facemmo notare che il blocco valeva solo per il 2015: estenderlo in Trentino anche al 2016 sarebbe stato inaccettabile. Così, la mediazione fu quella di prorogare il blocco, che del resto dura ormai da 6 anni, al solo 2015 con l'impegno, da parte della Provincia, ad applicare anche in Trentino eventuali soluzioni più favorevoli assunte a livello nazionale. Il presidente disse infatti che non intendeva penalizzare i lavoratori pubblici trentini».

Pubblicità
Pubblicità

Secondo Fp Cgil si torna quindi al punto di partenza: «stante il fatto che a livello nazionale non sono stati prorogati il blocco del tetto salariale e quello delle progressioni di carriera, Fp Cgil si trova nelle condizioni di chiedere formalmente il rispetto dell'impegno preso a novembre, proponendo una modifica legislativa che abroghi il vincolo imposto dalla legge di stabilità trentina che stabilisce di fatto l'impossibilità di aumenti della retribuzione tabellare conseguente alla progressione economica».

Pubblicità
Pubblicità

Trento

Trento: da lunedì il lavaggio strade. Ecco il calendario per evitare le multe

Pubblicato

-

A partire da lunedì 16 settembre e fino a giovedì 24 ottobre, dal lunedì al giovedì dalle ore 20.15 alle 4, il venerdì dalle 20.15 alle 2.30, Dolomiti Ambiente provvederà alle operazioni di spazzamento e lavaggio notturno delle strade.

Almeno quarantotto ore prima dell’intervento, nelle zone interessate verrà posizionata la segnaletica indicante il divieto di sosta e fermata dalle 19 alle 5 del giorno successivo all’intervento.

La polizia locale ricorda che la segnaletica collocata in via temporanea per imporre prescrizioni, come quelle previste in occasione del lavaggio delle strade, hanno priorità rispetto alla segnaletica esistente e collocata in via permanente.

Pubblicità
Pubblicità

Nella precedente tornata dei pulizia in primavera sono stati quasi 1.500 gli automobilisti sbadati che sono incorsi nella multe. Oltre 60 mila l’introito incassato dal comune in quel caso.

L’invito agli automobilisti quindi è pertanto di fare attenzione alla presenza di segnali temporanei e alle indicazioni riguardanti il giorno e l’ora in cui i divieti entrano in vigore e hanno efficacia.

La sanzione prevista ai sensi dell’articolo 7, commi 1 e 14 del codice della strada è di 41 euro. È possibile il pagamento con la riduzione del 30 per cento (28,70 euro) entro 5 giorni dall’accertamento.

Il calendario completo è pubblicato qui e sull’app Trento pulizia strade, in grado di mostrare giorno per giorno le strade interessate dalla pulizia e dai divieti di sosta e di inviare una notifica nei giorni che coinvolgono le vie di proprio interesse.

Pubblicità
Pubblicità

Le informazioni saranno visibili anche in «La mia Trento», la nuova app ufficiale del Comune di Trento pensata sia per residenti che per turisti, che verrà rilasciata il 20 settembre e presentata in occasione di Trento Smart City Week lo stesso giorno alle 17.20 nella Sala 2 del Villaggio Digitale in piazza Duomo.  Prenotazioni disponibili su www.eventbrite.it

Per vedere il calendario totale delle pulizia delle strade cliccare qui.

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere

Trento

Calcio senza frontiere, il 21 settembre a Egna l’Euregio Cup

Pubblicato

-

Torna sabato 21 e domenica 22 settembre, alla zona sportiva di Egna, l’appuntamento con la Kerschdorfer Euregio Cup, il quadrangolare di calcio che vede affrontarsi le formazioni che hanno vinto le coppe provinciali di Alto Adige, Trentino, Tirolo del Nord e Tirolo dell’Est.

La novità di quest’anno è l’allargamento della manifestazione, che si disputa sotto l’egida del GECT Euregio Tirolo-Alto Adige-Trentino, anche alle squadre femminili.

Per quanto riguarda il torneo maschile, le squadre partecipanti sono Thal/Assling (Tirolo dell’Est), Schwaz (Tirolo del Nord), Termeno (Alto Adige) e Dro Alto Garda (Trentino), mentre tra le donne si sfideranno Rapid Lienz (Tirolo dell’Est), Stubai/Matrei (Tirolo del Nord), Red Lions Tarces (Alto Adige) e Azzurra S. Bartolomeo (Trentino).

Pubblicità
Pubblicità

Le semifinali di entrambe le categorie, che si disputeranno in contemporanea sui due campi della zona sportiva di Egna, inizieranno alle 14.30 e alle 16.45, le formazioni vincitrici si sfideranno domenica alle ore 11 per aggiudicarsi la Kerschdorfer Euregio Cup 2019.

All’inizio del torneo, i presidenti dei tre territori dell’Euregio, ovvero Arno Kompatscher, Günther Platter e Maurizio Fugatti, daranno il via alle prime semifinali, che si svolgeranno in contemporanea con la Festa Euregio “Dis-Egna le idee”.

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere

Trento

Domani l’incontro fra il presidente Fugatti e il ministro Boccia

Pubblicato

-

Si terrà martedì prossimo – 17 settembre a Roma – l’incontro fra il Presidente della Provincia autonoma di Trento Maurizio Fugatti e il Ministro per gli Affari regionali e le autonomie Francesco Boccia.

L’incontro era stato richiesto nei giorni scorsi dal Governatore del Trentino e costituirà l’occasione per iniziare ad impostare la collaborazione fra Ministero e Provincia autonoma, nel quadro generale disegnato dallo Statuto di Autonomia.

Si parlerà anche di Minoranze linguistiche.

Pubblicità
Pubblicità

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Categorie

di tendenza