Connect with us
Pubblicità

Trento

Immigrazione: quale sarà il nostro futuro?

Che cosa ci spaventa di loro? Sotto la loro pelle di un colore diverso dalla nostra nascondono qualcosa o siamo noi che vediamo addosso a loro una minaccia? Come il flusso di un fiume la gente arriva nelle nostre città.

Pubblicato

-

Che cosa ci spaventa di loro? Sotto la loro pelle di un colore diverso dalla nostra nascondono qualcosa o siamo noi che vediamo addosso a loro una minaccia? Come il flusso di un fiume la gente arriva nelle nostre città.

Il flusso è inarrestabile, incontrollabile per chi osserva. La stessa barista del locale da dove osservo la fiumana di gente che va e viene dalla stazione e dal centro non è nata qui, è immigrata. Lo stesso proprietario del locale è straniero. Nel bene o nel male sempre più attività commerciali di proprietà non italiana o comunque non europea aprono nelle nostre città.

Prima erano i quartieri a ridosso delle stazioni ad essere teatro di immigrazione, così come nelle città di mare sono sempre state le zone vicino al porto quelle ad essere più ricche di scambi tra le diverse culture, poi ora la città intera inizia ad avere sempre più in vetrina la presenza di comunità diverse da quella autoctona. Forse stiamo assistendo progressivamente a quel fenomeno definito “integrazione”, forse stiamo vivendo un momento importante di fusione tra le diverse culture che iniziano a fondere se stesse all'interno del territorio, forse stiamo creando un tessuto sociale nuovo.

Pubblicità
Pubblicità

Non esiste integrazione senza immigrazione, ma esiste immigrazione senza integrazione. Ecco che qui nascono i timori, nasce la “Paura”. La ragazza del bar mi dice che la clientela è per lo più albanese,marocchina… Nelle scuole i giovani stranieri formano gruppi che poco interagiscono con i giovani Italiani e le ragazze straniere sopratutto rimangono in disparte, mi ha confidato un ragazzo delle Scuole Medie Bresadola di Trento.

Mondo diverso è quello del lavoro e dell'Università dove le persone hanno un contatto stretto ma poi finiscono con il salutarsi a fine giornata per poi tornare nelle proprie cerchie. Ecco che sorge il presentimento che “loro” si frequentino solo “tra di loro”. Sono numerosissimi i negozi alimentari che possono per esempio soddisfare i bisogni alimentari di quelle persone che vivono qui lontano dalle loro Nazioni.

La questione alimentare è importantissima (enormi sono le scritte : Carne halal, Prodotti halal) perchè permette di stabilire un legame con il Paese ospitante, ricreare un senso di appartenenza. Il bisogno di appartenenza è un una componente fondamentale del più ampio bisogno di socializzazione dell'uomo; in questo caso è il “gusto di casa” che lega le persone provenienti dagli stessi luoghi diversi dal nostro intorno al negozio che poi consente loro di creare una loro propria Comunità.

Pubblicità
Pubblicità

La Comunità creatasi si cementifica, crea un nucleo solido fatto di persone, incontri ed eventi sociali e religiosi che sì identifica con il Paese di provenienza e che non coincide realmente con il Paese ospitante. Socializzare, infatti significa riconoscere se stessi come un “noi” da contrapporre ad un “voi”. Un “noi” che si esprime non solo con il cibo, la lingua, ma con i valori, l'ideologia, la religione e i comportamenti sociali.

Tutto questo vuol dire nella vita reale che diversi modi di vivere vengono a contatto, possono convivere pacificamente uno accanto all'altro, ignorarsi è impossibile, oppure entrare in conflitto. Di nuovo allora sorge la “Paura” che viene zittita dal buonismo di molti e che viene fomentata dalla xenofobia di tanti.

Pubblicità
Pubblicità

Nell'Antica Grecia, la culla dell'essenza dell'Occidente il forestiero era protetto dalle leggi sacre di Zeus al tempo di quello che è definito Medioevo Ellenico; nell'Odissea ad Ulisse nella reggia dei Feaci nemmeno viene chiesto di rivelare l'identità prima di essere invitato a mangiare e riposare dopo il naufragio. Nella stessa Grecia, però, nella democratica Atene il forestiero che non contribuiva al benessere della città non poteva avere la qualifica di cittadino e contare qualcosa.

La grande civiltà della storia di Roma discende dai flussi migratori, dalla colonizzazione. Forse scongiuriamo la nascita di una nuova civiltà e tremiamo al pensiero di perdere i confini netti della nostra identità più della penetrazione fisica dei confini territoriali. Tutto questo dovrebbe far pensare. Temi come quelli dell'immigrazione sono tutt'altro che risolvibili con i centri di accoglienza aperti a tutti e tutto o con le politiche di chiusura, espulsione o respingimento.

La questione è sempre esistita, dall'alba dei tempi dell'esistenza del genere umano. I tempi sono diversi, tutto sembra più frenetico e senza un ordine che possa darci sicurezza. Il mio sguardo cade sul quotidiano che si trova sul bancone del bar, in prima pagina echeggia la minaccia dell'Isis. Mentre esco dal locale mi chiedo: “Quale sarà il nostro futuro?” Questa è la nostra sfida.

a cura di Arianna Marzatico

 

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Eco Bonus 110% esteso anche alle seconde case
    Nonostante il tanto desiderato Super Eco Bonus del 110 %, il pacchetto di incentivi fiscali relativi alle detrazioni per le riqualificazioni energetiche e misure antisismiche sia entrato ufficialmente in vigore dal mese di luglio 2020, si pensa già ad un allargamento della platea per la super detrazione. È stata presentata infatti, una riformulazione di un […]
  • Ghiaccioli fatti in casa: mille gusti di golosità!
    Quando arriva l’estate nei nostri congelatori non mancano mai alcune scatole di ghiaccioli. Golosi, gustosi, colorati e adatti a tutti i gusti: i ghiaccioli possono essere l’ingrediente perfetto per una merenda tra amici, fresca e rigorosamente instagrammabile. Ma è davvero così complicato prepararli? Gli ingredienti per preparare i ghiaccioli sono davvero semplici e pochi: i […]
  • Garda See Charter: tra l’arte del navigare e un’avventura sportiva
    Venti che soffiano costanti e regolari, onde perfette e mai eccessivamente abbondanti, acqua celeste e leggermente illuminata dai caldi raggi del sole che rendono il clima mite tutto l’anno: queste sono solo alcune delle condizioni ideali per un’esperienza in barca a vela sulle acque del Lago di Garda. Quello del Lago di Garda, tra il […]
  • “Vivi internet, al meglio”: la piattaforma di Google per aiutare gli adulti a guidare i ragazzi sul web
    Dalla sua nascita l’immenso mondo del web ha concretizzato le necessità in facili possibilità ma con la sua inarrestabile evoluzione sta offrendo, sopratutto al pubblico più giovane, altrettante insidie e minacce. Secondo una ricerca commissionata da Google, nonostante l’85% degli insegnanti italiani intervistati non abbia i mezzi sufficienti per affrontare questo tipo di problematiche, il […]
  • Sacro Bosco di Bomarzo: un luogo tra sogno e realtà
    Non tutti sanno che nel cuore della Tuscia Laziale, in provincia di Viterbo, si trova un bosco dove immaginazione e paure prendono forma: il Sacro Bosco di Bomarzo, noto ai più come Parco dei Mostri di Bomarzo. In letteratura e nell’arte, il bosco è spesso visto come metafora di caos, turbamento, inquietudine, vita, perdita della […]
  • Arredare green: la scelta di vivere sostenibile
    La connessione fondamentale tra essere umano e natura trova forte legame e accordo con un incredibile risultato in molti settori: dall’abbigliamento, alla arte culinaria fino all’arredamento di spazi interni ed esterni. Per gli appassionati di aree verdi e naturali, la nuova tendenza che guarda al futuro del design è uno sguardo verso Madre Natura, composto […]
  • “ Sentiero dei Parchi”: presto anche l’Italia avrà il suo Cammino di Santiago italiano
    Dai Tg flash, ai treni velocissimi ai fast food fino ai pranzi al volo: viviamo in un mondo in cui la velocità è diventata una dote essenziale e molto ricercata, ma esiste un’alternativa che cerca di promuovere il valore della lentezza e della scoperta. Esistono infatti, diversi modi di viaggiare e dopo lo slow food […]
  • “Regalati il Molise”:case vacanze gratis per rilanciare turismo e piccoli borghi
    Nell’anno in cui l’emergenza sanitaria ha rotto tutti gli schemi del classico turismo legato alle grandi mete e alle vacanze tradizionali, una delle regioni più piccole d’Italia ha deciso di riaprire i confini del turismo con una particolare iniziativa aperta al mondo: “ Regalati il Molise perché il Molise è un regalo speciale”. L’annuncio arriva […]
  • Cortina d’Ampezzo plastic- free: da luglio stop a plastica in ristoranti, bar ed eventi
    Preservare la salute del pianeta e del nostro futuro è diventato una delle urgenze più importanti del momento, tanto da impegnare associazioni governative internazionali e Governi di tutto il mondo per trovare una soluzione efficacie alle problematiche ambientali. Dallo sfruttamento delle energie rinnovabili, alla raccolta differenziata, molte sono le soluzioni fino ad ora utilizzate per […]

Categorie

di tendenza