Connect with us
Pubblicità

Telescopio Universitario

La prima laureata magistrale in Psicologia con l’accordo Trento-Nagasaki

«Il periodo di ricerca alla Nagasaki University è stato un'esperienza molto formativa e consiglieri a chiunque di viverla». Esprime soddisfazione e gioia Anna Truzzi, fino a pochi giorni fa impegnata in attività di ricerca nell'Ateneo giapponese, che questa mattina al Dipartimento di Psicologia e Scienze cognitive dell'Università di Trento ha discusso la sua tesi di laurea magistrale in Psicologia, percorso Neuroscienze ottenendo 110 e lode. 

Pubblicato

-

«Il periodo di ricerca alla Nagasaki University è stato un'esperienza molto formativa e consiglieri a chiunque di viverla». Esprime soddisfazione e gioia Anna Truzzi, fino a pochi giorni fa impegnata in attività di ricerca nell'Ateneo giapponese, che questa mattina al Dipartimento di Psicologia e Scienze cognitive dell'Università di Trento ha discusso la sua tesi di laurea magistrale in Psicologia, percorso Neuroscienze ottenendo 110 e lode. 

«Nella mia tesi – dice – ho analizzato le risposte fisiologiche a diverse situazioni sociali in persone adulte con autismo». Dopo essersi diplomata al liceo scientifico "Belfiore" di Mantova, Anna Truzzi ha intrapreso il corso di laurea triennale in Scienze e tecniche di Psicologia cognitiva all'Università di Trento, laureandosi con il voto di 110 e lode.

PubblicitàPubblicità

Ha quindi deciso di proseguire i suoi studi all'Università di Trento con il corso di laurea magistrale in Psicologia ed è stata la prima studentessa a vincere una delle borse di studio finanziate nell'ambito dell'accordo bilaterale tra il DiPSCo – Dipartimento Psicologia e Scienze cognitive dell'Università di Trento e la Facoltà di Scienze biomediche della Nagasaki University, completando il percorso di studi in un anno accademico, da settembre 2013 a marzo 2015.

L'accordo bilaterale dà la possibilità a sei studenti iscritti al corso di laurea magistrale in Psicologia dell'Università di Trento di partecipare a un progetto di ricerca presso la Nagasaki University. Tra l'altro, nelle scorse settimane, è arrivata la notizia che l'Università di Nagasaki s'impegna a finanziare altre due borse di studio per il prossimo anno accademico e che questa volta il bando sarà aperto anche agli studenti del corso di laurea triennale in Scienze e tecniche di Psicologia cognitiva.

Titolo della tesi di laurea di Anna Truzzi "Different levels of autistic and empathy traits mediate differential physiological responses to social interactions" ovvero "Diversi livelli di tratti di autismo ed empatia modulano differenti risposte fisiologiche a situazioni sociali".

Relatore Gianluca Esposito, che è anche il docente referente per l'accordo bilaterale, e correlatrice Paola Venuti, responsabile del Laboratorio di Osservazione, Diagnosi e Formazione (ODFLab). «Nella mia tesi di laurea – racconta Anna Truzzi (nella foto)- indago come alcuni tratti di personalità delle persone adulte, nello specifico i tratti legati all'autismo e alle capacità empatiche, siano legati alle loro reazioni fisiologiche di fronte a interazioni sociali.

In altre parole, abbiamo misurato il battito cardiaco e la temperatura corporea superficiale dei partecipanti mentre venivano loro mostrati dei video clips in cui due attori interagivano.

Il focus dell'interazione tra i due attori nei video poteva essere concentrato su evento di tipo fisico oppure su un evento di tipo sociale. I risultati mostrano come ad alti o bassi livelli di tratti di autismo e di empatia corrispondano diverse risposte del sistema nervoso autonomo delle persone ai diversi tipi di eventi, sociali o fisici, su cui l'interazione si concentra. Poter affiancare misurazioni fisiologiche ai questionari di personalità consentirebbe una più oggettiva e più precisa quantificazione dei tratti di autismo e, più in generale, delle capacità sociali».

La neolaureata descrive il suo periodo di ricerca in Giappone: «Alla Nagasaki School of Medicine ho quindi lavorato in collaborazione con il professor Kazuyuki Shinohara e il professor Hirokazu Doi portando avanti un secondo esperimento volto a indagare, attraverso l'uso dell'elettroencefalogramma, le risposte del sistema nervoso centrale di un campione di partecipanti nei confronti di interazioni sociali, sempre in relazione ai livelli di tratti di autismo e di empatia.

Nei laboratori del Dipartimento di Neurology and Behavior dell'Università di Nagasaki ho poi avuto l'occasione di accrescere le mie conoscenze tecniche e teoriche nell'ambito della psicologia sperimentale, soprattutto grazie al supporto dei miei supervisor e dei colleghi. Inoltre l'esperienza a Nagasaki mi ha permesso di imparare molto anche da un punto di vista personale, poiché mi ha consentito di conoscere, vivere e cominciare a capire una cultura diversa da quella a cui sono abituata. Al contempo, incontrare persone provenienti da molte culture diverse tra loro, mi ha confermato che anche se la cultura è differente le persone si assomigliano».

 

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • “Glamping”: la nuova alternativa glamour e chic al campeggio
    La natura con la sua bellezza ha la straordinaria capacità di avere una forte reazione ed un effetto diretto sulle nostre emozioni invitando ogni anno molti viaggiatori a viverla appieno per migliorare i propri momenti di pausa dalla vita frenetica, attraverso una semplice passeggiata all ombra delle fronde di un bosco o meglio, trascorrendo un’intera […]
  • Profumi funzionali: in arrivo nuove fragranze per diminuire lo stress ed aumentare il benessere
    I ricordi e le emozioni sono unite da un profondo e stretto legame con l‘olfatto che lo rendono come il gusto, uno dei sensi più potenti e straordinari arrivando ad influenzare molte volte anche i nostri comportamenti. L’olfatto è quel senso che non solo riesce a collegare i ricordi, gli attimi e addirittura i sapori […]
  • Svizzera: dal 2020 il tragitto casa – lavoro viene considerato orario d’ufficio
    In metropolitana, in autobus o in treno: tutti i giorni durante il tragitto che da casa porta al lavoro si risponde a numerose telefonate, si inviano e ricevono sollecitazioni, informazioni o delucidazioni sia via mail che attraverso social riguardo gli impegni lavorativi della giornata e della settimana. Dal primo gennaio 2020, in Svizzera, il tragitto […]
  • “Cortex Cast”: il gesso del futuro direttamente dalla stampante 3D
    Il gesso è da sempre stato l’irritante, ingombrante e pesante compagno di molte convalescenze, accompagnando e terrorizzando per settimane milioni di persone in tutto il mondo. Molto presto tutto questo potrebbe diventare soltanto ricordo molto lontano; a rimpiazzare con notevole onore il vecchio gesso sarebbe “Cortex Cast”: un esoscheletro stampato in 3D, composto da nylon […]
  • Formaggella della Solidarietà: il Caseificio Val di Fiemme ed il successo del volontariato d’impresa
    Le aziende hanno diversi sistemi e modi per creare valore, ma soltanto uno riesce a generare opportunità ed importanza contribuendo con successo al benessere del territorio e della società: Il volontariato sociale d’impresa. Il Caseificio della Val di Fiemme è entrato e si è distinto in questo importante mondo, creando e dedicando ad ogni anno […]
  • Affitti troppo alti: Berlino impone con legge un tetto massimo ai prezzi
    In tutta Italia, le cifre da capogiro degli appartamenti in affitto colpiscono direttamente ragazzi, studenti universitari ed intere famiglie che, costretti a scontrarsi con le difficoltà lavorative e la mancanza di un capitale iniziale per acquistare una casa di proprietà, devono a ripiegare sull’appartamento in affitto. Nonostante le cifre improponibili, il profondo cambiamento della società […]
  • Bhutan: l’incredibile fascino del Paese più felice del mondo
    Incastonato tra le rocce dell’immensa catena montuosa Himalayana, tra Cina e India, la natura lascia spazio al piccolo ma affascinate Stato monarchico del Bhutan. Nonostante sia uno dei paesi più poveri dell’Asia, qui si registra il tasso di felicità più elevato di tutto il continente e l’ottavo nella classifica mondiale. Infatti, oltre agli incredibili paesaggi, […]
  • Mobili fonoassorbenti per eliminare i rumori da casa e dagli uffici
    Il rumore del traffico esterno, il calpestio proveniente dal piano superiore, la televisione del vicino a volume troppo alto: questi sono solo alcuni dei rumori che possono infastidire l’ambiente domestico. Il mercato offre moltissimi sistemi per ottimizzare, migliorare e molte volte eliminare il problema: dai blocchi di muratura, applicati sopratutto nelle nuove costruzioni, ai feltri […]
  • Stop agli oggetti smarriti: Google Tile aiuta a trovare le chiavi di casa
    Perdere oggetti e non riuscire più a ritrovarli è diventato un fenomeno talmente comune e frequente dall’essere d’ispirazione a numerose ricerche scientifiche per riuscire a determinarne le cause e i motivi. Secondo alcuni ricercatori, oltre allo stress e la fretta, sarebbero le attività inconsce ad allargare le possibilità di perdita. Infatti, senza volerlo spostiamo gli […]

Categorie

di tendenza