Connect with us
Pubblicità

Italia ed estero

Non solo euro: Juncker vuole un esercito europeo

 

È giunto il momento di creare un esercito europeo”, ha dichiarato il presidente della Commissione europea, Jean-Claude Juncker, in un'intervista pubblicata ieri dal domenicale tedesco Welt am Sonntag.

Pubblicato

-

Pubblicità

Pubblicità

È giunto il momento di creare un esercito europeo”, ha dichiarato il presidente della Commissione europea, Jean-Claude Juncker, in un’intervista pubblicata ieri dal domenicale tedesco Welt am Sonntag.

Un esercito di questo tipo – ha fatto notare l’ex premier lussemburghese – ci aiuterebbe a definire una politica estera e di difesa comune e ad assumerci insieme le responsabilità dell’Europa nel mondo”. Inoltre, con un tale esercito, l’Europa potrebbe reagire in maniera credibile a una minaccia alla pace in uno Stato membro o in un paese confinante, nota il presidente della Commissione.

Con la guerra in Ucraina che non accenna a fermarsi, Juncker ha voluto mandare un messaggio chiaro al presidente russo Vladimir Putin, affermando che, con un esercito comune, l’Europa darebbe alla Russia l’impressione che “facciamo sul serio quando si tratta di difesa dei valori dell’Unione europea.

Pubblicità
Pubblicità

La concorrenza con la Nato non centra nulla, “bisogna risollevare l’immagine dell’Unione europea nel mondo”, precisa Juncker. Il presidente della Commissione, da tempo acceso sostenitore della creazione di un esercito europeo, fa notare che unire le forze in campo militare permetterebbe anche di ridurre le spese e stimolerebbe l’integrazione europea.

Sono ormai passati settant’anni dalla fine della Seconda guerra mondiale. L’Europa ha un mercato unico, una moneta unica ma non un esercito comune. Sono decenni che in materia di politica di difesa Bruxelles accumula false partenze e bluff: l’Unione europea continua a essere “un gigante economico, un nano politico e un verme militare”.

La crescente perdita di influenza negli affari internazionali che caratterizza persino i paesi europei più importanti è sotto gli occhi di tutti. L’Ucraina brucia, I paesi baltici tremano di fronte al rinnovato espansionismo russo, la Libia e il Medio Oriente sono in preda alle scorribande dei tagliagole.

Pubblicità
Pubblicità

E gli stati membri non riescono a elaborare una risposta comune, intrappolati in battibecchi che rasentano il ridicolo. Per questo, oggi più che mai l’Unione europea ha bisogno di maggiore autorevolezza politica, di riuscire ad agire militarmente anche quando gli Stati Uniti non sono impegnati.

La proposta di Juncker è stata subito accolta con favore dalle autorità tedesche. Il ministro della difesa tedesco Ursula von der Layen ha dichiarato: “Nel nostro futuro di europei ci sarà un giorno l’esercito comune”, anche se ha aggiunto “non a breve termine”. Si è sbilanciato di più Norbert Röttgen, presidente della commissione Affari esteri del Parlamento tedesco, affermando che è giunto il momento di avere un esercito europeo.

Non è dello stesso avviso la Gran Bretagna. Un portavoce del governo britannico ha subito dichiarato: “La nostra posizione a riguardo è cristallina: la difesa è una responsabilità nazionale, non europea, e non c’è nessuna prospettiva che questa posizione cambi o, tanto più, che venga creato un esercito europeo”.

Già in passato il primo ministro britannico, David Cameron, era intervenuto su questo punto bloccando gli sforzi per creare una forza militare controllata dalla Ue. A detta di Cameron, nonostante la cooperazione tra gli stati membri in materia di difesa sia desiderabile, “non è opportuno che l’Unione europea abbia armi, forze aeree e tutto il resto”.

I britannici hanno fatto i loro calcoli: tra l’unione diplomatica e militare e quella politica il passo è breve. Dare all’Europa un esercito significherebbe avvicinarsi a grandi passi al sogno (per i britannici “incubo”) degli Stati Uniti d’Europa. Tuttavia, una tale soluzione si rende sempre più necessaria perché permetterebbe all’Unione di conseguire l’autorità internazionale a cui giustamente aspira e che manca agli stati membri.

Quella di Juncker è una proposta di medio termine che non può essere lasciata cadere. Lo scenario internazionale richiede un ripensamento del ruolo dell’Europa nel mondo che non lascia spazio ai protagonismi degli Stati membri. È giunto il momento di trasformarsi in qualcosa di più di un “verme militare”.

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
Val di Non – Sole – Paganella2 ore fa

Fondo rende omaggio a Carlo Battisti

Piana Rotaliana3 ore fa

Mezzolombardo, attivato il servizio gratuito di trasporto pubblico in località “ai Piani”

Alto Garda e Ledro4 ore fa

Trovato il camper che ha tamponato un mezzo dei Vigili del Fuoco durante un intervento

Val di Non – Sole – Paganella4 ore fa

Mestieri rumorosi, a Cavedago entra in vigore l’apposita ordinanza

Trento4 ore fa

Ottimi i dati Invalsi, allievi fragili: Trentino eccellenza italiana per l’inclusione

Fiemme, Fassa e Cembra5 ore fa

Marmolada: continuano le ricerche, rinvenuti altri resti

Trento6 ore fa

Coronavirus in Trentino: un decesso e 744 nuovi contagi nelle ultime 24 ore

Fiemme, Fassa e Cembra6 ore fa

Marmolada: vietati gli accessi alla montagna, il sindaco di Canazei firma una nuova ordinanza

Val di Non – Sole – Paganella6 ore fa

David Dallago respinge ogni accusa: “Non sono stato io ad uccidere Fausto Iob, sono innocente”

Trento8 ore fa

Il 25 luglio il presidente Fugatti illustrerà l’assestamento di bilancio 2022 e il Defp 2023 -2025

Fiemme, Fassa e Cembra8 ore fa

Marmolada: “la differenza con la valanga al Pian dei Fiacconi del 2020 sono le vittime”

Val di Non – Sole – Paganella8 ore fa

Principio d’incendio in un abitazione a Rabbi, massiccio intervento dei Vigili del Fuoco

Val di Non – Sole – Paganella8 ore fa

“Il tramonto dei ghiacciai”: una serata per capire le conseguenze e un’escursione al Rifugio Larcher

Val di Non – Sole – Paganella9 ore fa

Cles, pronti i nuovi campi da pallavolo e beach volley

Trento9 ore fa

“Non ci sono le condizioni per effettuare un Tso, la questione è di ordine pubblico” le parole della Pat

Valsugana e Primiero4 settimane fa

Sbanda, va in contromano e rischia di scontrarsi con altre auto prima di entrare in statale – IL VIDEO

eventi4 settimane fa

Dal 17 al 26 giugno tornano a Trento le Feste Vigiliane

Telescopio Universitario4 settimane fa

UniTrento: da vent’anni il mondo fa tappa qui

Trento3 settimane fa

Coronavirus: 267 contagi nelle ultime 24 ore in Trentino

Alto Garda e Ledro4 settimane fa

Stop alla viabilità a Riva del Garda: si girano le scene di un film americano

Politica3 settimane fa

Referendum, vittoria dei sì ma niente quorum. Amministrative: nei grandi comuni avanti il centro destra

Valsugana e Primiero3 settimane fa

Trovato morto in piscina Stefano Lorenzini di Levico Terme

Trento4 settimane fa

Attimi di paura alla stazione delle corriere di Trento!

Italia ed estero4 settimane fa

Crolla un ponte sospeso durante l’naugurazione: 25 feriti – IL VIDEO

Politica3 settimane fa

L’abbraccio mortale col PD affonda definitivamente il M5stelle

Telescopio Universitario3 settimane fa

UniTrento – Ucraina, accolte le prime due studiose

Rovereto e Vallagarina4 settimane fa

Rovereto, continuano gli atti vandalici: prese di mira le auto parcheggiate

Val di Non – Sole – Paganella2 settimane fa

Fausto Iob è stato ucciso, arrestato il presunto colpevole

Politica3 settimane fa

Claudio Cia: «Patt è solo l’ombra del suo passato e pronto a mettersi con tutti per il potere»

Trento2 settimane fa

Chico Forti, lo zio Gianni: «Perchè chi ha promesso non ha mantenuto la parola?»

  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

Categorie

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

di tendenza