Connect with us
Pubblicità

Trento

Rapporto Istat lavoro, Claudio Cia: «situazione drammatica per il Trentino»

Dopo la pubblicazione, nella giornata di ieri, dei dati Istat sull'occupazione della provincia di Trento l'assessore Alessandro Olivi era stato piuttosto cauto nei commenti.

Pubblicato

-

Dopo la pubblicazione, nella giornata di ieri, dei dati Istat sull'occupazione della provincia di Trento l'assessore Alessandro Olivi era stato piuttosto cauto nei commenti.
 
«Il rapporto Istat però è importante perché evidenzia una crescita delle forze lavoro e degli occupati rispetto al 2013, non straordinaria, ma comunque  rimarcabile»aveva sottolineato. E poi ancora «è vero che anche il tasso di disoccupazione cresce leggermente.Come lo si spiega? Con la crescita delle persone alla ricerca di un lavoro – pensiamo alle donne, o a chi prima era scoraggiato e non lo cercava –  mentre il sistema mostra ancora delle difficoltà nell'assorbire questa crescita della domanda. Ciò significa che non siamo fuori dalla crisi. Ma significa soprattutto che dobbiamo concentrarci, oltre che sulle azioni che frenano l'uscita dei lavoratori dal mercato del lavoro, anche sulla capacità del mercato di assorbire la domanda».
 
Meno cauto invece è Claudio Cia candidato sindaco del centro destra per le elezioni comunali di maggio, «la pubblicazione, da parte dell’ISTAT, dei dati relativi all’occupazione nel quarto trimestre del 2014, dipinge un quadro impietoso per la provincia di Trento. Il tasso di disoccupazione – afferma Cia – ha raggiunto la quota record dell’8% e i timidi segnali di ripresa occupazionale, sui cui numeri si esercita acrobaticamente il Vicepresidente Olivi, non possono nascondere come il gap con il vicino Alto Adige si allarghi, con riferimento a tutti gli indicatori propri del mercato del lavoro (tasso di attività, tasso di occupazione e tasso di disoccupazione). La provincia di Bolzano fa registrare un tasso di disoccupazione pari al 4,5%, in Trentino siamo quasi al doppio».
 
L'esponente di Civica Trentina traccia anche un quadro particolarmente drammatico della situazione lavoro in provincia, «questi dati certificano, anche sul piano delle statistiche condotte con metodo scientifico, ciò che ciascuno di noi verifica quotidianamente: giovani che lasciano il Trentino per cercare lavoro altrove, molto spesso all’estero; piccoli imprenditori che gettano la spugna, piegati da un’insostenibile pressione fiscale e da una burocrazia che qui nella nostra terra, se possibile, è ancora più opprimente che nel resto d’Italia; disoccupati di 45-50 anni che trovano sbarrate le porte di una dignitosa ricollocazione professionale».
 
Cia ritiene che le risorse della nostra Autonomia speciale sono ormai da anni gestite in modo inappropriato e che segnino il  fallimento politico del centro-sinistra autonomista e punta il dito sulla campagna acquisti che la coalizione sta attuando fra i partiti della sua stessa alleanza, «Assistiamo attoniti al vergognoso spettacolo offerto dai partiti che governano il Trentino, intenti a rubarsi a vicenda i candidati per le prossime elezioni comunali e a portare all’ordine del giorno del Consiglio provinciale e del Consiglio regionale argomenti che nulla, e sottolineo nulla, hanno a che fare con i nostri concittadini che realmente soffrono, perché violati in un diritto – quello al lavoro – un po’ più importante di quello – sostenuto a spada tratta da una sinistra borghese e radical-chic – di far vedere a bambini di tre anni che qualche loro coetaneo potrebbe tra qualche tempo trovarsi con due papà o con due mamme. Il Presidente della Provincia e la maggioranza che lo sostiene – termina Cia – mettano fine a questa sconcezza politica e traccino un percorso di priorità che facciano i conti con la realtà e con le sofferenze reali di tanti nostri concittadini»!

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Profumi funzionali: in arrivo nuove fragranze per diminuire lo stress ed aumentare il benessere
    I ricordi e le emozioni sono unite da un profondo e stretto legame con l‘olfatto che lo rendono come il gusto, uno dei sensi più potenti e straordinari arrivando ad influenzare molte volte anche i nostri comportamenti. L’olfatto è quel senso che non solo riesce a collegare i ricordi, gli attimi e addirittura i sapori […]
  • Svizzera: dal 2020 il tragitto casa – lavoro viene considerato orario d’ufficio
    In metropolitana, in autobus o in treno: tutti i giorni durante il tragitto che da casa porta al lavoro si risponde a numerose telefonate, si inviano e ricevono sollecitazioni, informazioni o delucidazioni sia via mail che attraverso social riguardo gli impegni lavorativi della giornata e della settimana. Dal primo gennaio 2020, in Svizzera, il tragitto […]
  • “Cortex Cast”: il gesso del futuro direttamente dalla stampante 3D
    Il gesso è da sempre stato l’irritante, ingombrante e pesante compagno di molte convalescenze, accompagnando e terrorizzando per settimane milioni di persone in tutto il mondo. Molto presto tutto questo potrebbe diventare soltanto ricordo molto lontano; a rimpiazzare con notevole onore il vecchio gesso sarebbe “Cortex Cast”: un esoscheletro stampato in 3D, composto da nylon […]
  • Formaggella della Solidarietà: il Caseificio Val di Fiemme ed il successo del volontariato d’impresa
    Le aziende hanno diversi sistemi e modi per creare valore, ma soltanto uno riesce a generare opportunità ed importanza contribuendo con successo al benessere del territorio e della società: Il volontariato sociale d’impresa. Il Caseificio della Val di Fiemme è entrato e si è distinto in questo importante mondo, creando e dedicando ad ogni anno […]
  • Affitti troppo alti: Berlino impone con legge un tetto massimo ai prezzi
    In tutta Italia, le cifre da capogiro degli appartamenti in affitto colpiscono direttamente ragazzi, studenti universitari ed intere famiglie che, costretti a scontrarsi con le difficoltà lavorative e la mancanza di un capitale iniziale per acquistare una casa di proprietà, devono a ripiegare sull’appartamento in affitto. Nonostante le cifre improponibili, il profondo cambiamento della società […]
  • Bhutan: l’incredibile fascino del Paese più felice del mondo
    Incastonato tra le rocce dell’immensa catena montuosa Himalayana, tra Cina e India, la natura lascia spazio al piccolo ma affascinate Stato monarchico del Bhutan. Nonostante sia uno dei paesi più poveri dell’Asia, qui si registra il tasso di felicità più elevato di tutto il continente e l’ottavo nella classifica mondiale. Infatti, oltre agli incredibili paesaggi, […]
  • Mobili fonoassorbenti per eliminare i rumori da casa e dagli uffici
    Il rumore del traffico esterno, il calpestio proveniente dal piano superiore, la televisione del vicino a volume troppo alto: questi sono solo alcuni dei rumori che possono infastidire l’ambiente domestico. Il mercato offre moltissimi sistemi per ottimizzare, migliorare e molte volte eliminare il problema: dai blocchi di muratura, applicati sopratutto nelle nuove costruzioni, ai feltri […]
  • Stop agli oggetti smarriti: Google Tile aiuta a trovare le chiavi di casa
    Perdere oggetti e non riuscire più a ritrovarli è diventato un fenomeno talmente comune e frequente dall’essere d’ispirazione a numerose ricerche scientifiche per riuscire a determinarne le cause e i motivi. Secondo alcuni ricercatori, oltre allo stress e la fretta, sarebbero le attività inconsce ad allargare le possibilità di perdita. Infatti, senza volerlo spostiamo gli […]
  • Parco giochi per anziani: l’incredibile idea per che unisce il gioco alla salute
    All’arrivo della terza età troppo spesso si tende ad uscire e socializzare meno, con risultati non completamente positivi sulla salute. Una delle soluzioni insieme alle tante attività può essere lo sport: una perfetta occasione di interazione e socializzazione che permette di mantenersi attivi non solo nel corpo ma anche nello spirito. Per aiutare gli anziani […]

Categorie

di tendenza