Connect with us
Pubblicità

Trento

Jobs Act – La CISL del Trentino analizza i nuovi scenari

La CISL USR del Trentino, all'interno del Consiglio Generale, svoltosi nella mattinata di martedì 24 febbraio, ha chiamato a raccolta i Dirigenti e i Delegati delle diverse Federazioni, per parlare del più scottante tema dell'attualità di questi giorni: il Jobs Act.

Pubblicato

-

Pubblicità

Pubblicità

La CISL USR del Trentino, all'interno del Consiglio Generale, svoltosi nella mattinata di martedì 24 febbraio, ha chiamato a raccolta i Dirigenti e i Delegati delle diverse Federazioni, per parlare del più scottante tema dell'attualità di questi giorni: il Jobs Act.

Noto soprattutto per le polemiche relative all'Art.18, questo pacchetto di norme che rivoluzioneranno il mondo del lavoro, è assai più complesso e articolato di quanto sembri, ed è per questo che, preso atto che il provvedimento è già operativo, la CISL del Trentino ha voluto approfondirlo e studiarlo, per dare ai suoi Delegati una visione d'insieme che permetta loro di affrontare questo cambiamento, non soltanto vedendone i lati negativi, ma anche quelli positivi e quali di questi possono essere i nuovi appigli per un'azione sindacale efficace.

Nel discorso che ha introdotto la giornata dei lavori, il Segretario Regionale USR Lorenzo Pomini, ha ricordato, tra le altre cose, come l'autonomia della nostra Regione non è solo una questione economica, ma che, al contrario, la vera ricchezza sta nella possibilità unica, data dall'autonomia, di essere un laboratorio di progetti e politiche del lavoro, che in passato, oggi e sicuramente anche domani, verranno poi applicati a livello nazionale.

Primo relatore della giornata è stato il dott. Marco Lai, del Centro Studi CISL di Firenze, che ha portato la sua esperienza tecnica, per meglio comprendere non solo quello che accadrà, ma anche come effettivamente si è arrivati alla stesura finale del Jobs Act, raccontando come l'attività sindacale ha permesso di cambiare punti cruciali della legge, così come del lavoro che è stato fatto per renderla il più "giusta" possibile, ad esempio facendo togliere la possibilità, all'inizio contemplata per l'azienda, di licenziare anche senza giusta causa, pagando una penale più alta.

Il dott. Lai ha sottolineato soprattutto la svolta positiva di questo governo, che finalmente ha riportato in primo piano il contratto a tempo indeterminato, condizione necessaria, spiega Lai, per dare più sicurezza e dignità al lavoratore.

Pubblicità
Pubblicità

Passando dalla spiegazione del nuovo contratto a tempo indeterminato a tutele crescenti, allo sfoltimento della giungla di tipologie contrattuali, che sono il vero ostacolo ad un mondo del lavoro stabile e socialmente giusto, l'intervento preciso ed esaustivo del dott. Lai, ha chiarito molto gli scenati futuri di un mondo del lavoro allo stesso tempo più dinamico, ma anche più sicuro.

La parola è poi passata alla dott.ssa Antonella Chiusole, Dirigente Generale dell’Agenzia del Lavoro di Trento, che ha spiegato nel dettaglio tutto quello che riguarda la politica degli ammortizzatori sociali, sia quelli attuali, sia quelli previsti nel Jobs Act, con particolare interesse verso quelli Regionali, esponendo come e cosa cambierà, ma soprattutto come si sia arrivati a un'armonizzazione delle diverse politiche sociali.

La dott.ssa Chiusole ha spaziato dai meccanismi e logiche delle indennità di disoccupazione, nel vecchio e nel nuovo ordinamento, fino ai contratti di ricollocazione, ma parlando anche delle difficoltà che spesso l'Agenzia del Lavoro si trova ad affrontare, cercando di ricoprire sempre di più il ruolo di supporto e aiuto per i disoccupati.

Dopo un ampio spazio lasciato a disposizione di Dirigenti e Delegati delle diverse Federazioni, per poter porre domande e richieste di approfondimento ai primi due relatori, ha preso la parola, a chiusura dei lavori, Gianluigi Petteni, Segretario Confederale della Segreteria Nazionale CISL, con delega al mercato del lavoro, formazione professionale, politiche della contrattazione decentrata, riforma del modello contrattuale.

In un appassionato intervento, Petteni ha ricordato a tutti come la mancanza di un lavoro non sia solamente una mera questione di mancate entrate economiche, ma una forma di disagio sociale, un'ingiustizia personale prima che economica. Tra un aneddoto e uno sprono a riscoprire e perpetuare l'attività sindacale nelle proprie aziende, Petteni ha anche detto chiaramente che questo Governo ha sicuramente cambiato le "regole del gioco", ma che il Sindacato dev'essere in grado di cambiare le risposte, portando ad esempio la proposta di legge popolare, depositatata dalla CISL negli scorsi giorni, in materia fiscale.

Il Segretario Confederale ha strappato numerosi applausi ai presenti, trasmettendo la stessa passione e volontà di confronto e contrattazione, che ben conoscono i Delegati presenti in sala e, se da un lato è chiaro che il suo è un ruolo politico, dall'altro la schiettezza delle sue parole hanno rinnovato un tono "positivo" al termine "politico", che troppo spesso negli ultimi anni sembra essere diventato sinonimo di arroganza e distacco dalla realtà di tutti i giorni.

In conclusione questa giornata di approfondimento sul Jobs Act, voluta dalla CISL e alla quale abbiamo avuto il piacere di presenziare, è stata molto interessante e speriamo utile per il lavoro dei sindacalisti, un approfondimento analitico e preciso, che prende atto della situazione e aiuta a capire come regolarsi in futuro, piuttosto che lamentarsi dei singoli passaggi indigesti, che pur essendoci, non devono monopolizzare l'attenzione di chi deve vedere il provvedimento nella sua interezza.

a cura di Lorenzo Galasso

  • Pubblicità
    Pubblicità
Trento19 minuti fa

Centrale 112, ecco come prenotare la visita per conoscere gli operatori che gestiscono le chiamate di emergenza

Trento29 minuti fa

Prevenzione alluvioni, interventi per 2 milioni di euro

Trento30 minuti fa

Al via “Road to Trento 2023”: gli appuntamenti internazionali del Festival dell’Economia

Italia ed estero44 minuti fa

Devastante terremoto nella notte fra Turchia e Siria, allerta Tsunami sulle coste italiane

Meteo55 minuti fa

In arrivo in Trentino la settimana più fredda dell’inverno

Trento13 ore fa

Claudio Buriani «quasi» d’accordo con Claudio Cia: «Strutture ospedaliere obsolete, privato meglio che il pubblico»

Italia ed estero13 ore fa

Agenzia cyber: «Massiccio attacco hacker in tutto il mondo, decine di sistemi compromessi»

Bolzano15 ore fa

Valanghe: fine settimana tragico, sale a 8 il bilancio delle vittime

Bolzano15 ore fa

Marlengo: 200 Vigili del Fuoco lottano per domare l’incendio – IL VIDEO

Bolzano15 ore fa

Drammatico scontro tra due sciatori in Val D’Ultimo, muore un 37enne

Trento16 ore fa

Tim down anche in Trentino, disservizi su mobili e fissi

Trento20 ore fa

Forte vento, ieri 30 interventi dei Vigili del fuoco sul territorio

Trento21 ore fa

È finita la storia d’amore tra Ignazio Moser e Cecilia Rodriguez

Trento22 ore fa

A Palazzo Geremia il sindaco incontra il console generale americano Robert Needham

Val di Non – Sole – Paganella22 ore fa

Successo, grande partecipazione e importanti testimonianze a Castelfondo per l’evento «Respect»

Trento1 settimana fa

Continuano le truffe del reddito di cittadinanza. Ecco quanti lo ricevono in Trentino

Val di Non – Sole – Paganella4 settimane fa

Torna in Val di Non la grande “Festa di San Romedio”

Valsugana e Primiero4 settimane fa

Nuovo lutto per la famiglia Cantaloni, dopo la figlia Chiara muore anche il papà Giorgio

Offerte lavoro2 settimane fa

Cercasi commessa/o per nuova apertura negozio centro storico di Trento

Trento3 settimane fa

Condominio da incubo, pluripregiudicato tiene in ostaggio i residenti da anni. Il giudice: «Non si può sfrattare perchè è ai domiciliari»

Vista su Rovereto3 settimane fa

Spazi vuoti e serrande abbassate: la desolazione di Rovereto

Trento21 ore fa

È finita la storia d’amore tra Ignazio Moser e Cecilia Rodriguez

Rovereto e Vallagarina4 settimane fa

Tragico incidente in Vallagarina, auto contro un Tir: 37 enne muore sul colpo

Trento2 settimane fa

Dalla Security ai set cinematografici: la storia del trentino Stefano Mosca

Trento4 settimane fa

Morto Marco Dorigoni, storico Dj di Studio uno. Aveva 57 anni

Trento4 settimane fa

60 enne denunciato per bracconaggio e per distillazione illegale di grappa

Trento3 settimane fa

Condominio da incubo via Perini: il soggetto entrerà in comunità alla fine del mese

Giudicarie e Rendena5 giorni fa

Non ce l’ha fatta Luigi Poli: il gestore del Palaghiaccio di Pinzolo è morto ieri

Trento3 settimane fa

«Soliti noti», abusivismo a Villazzano: una storia tutta trentina

Val di Non – Sole – Paganella3 settimane fa

Sviluppo turistico di Coredo, un gruppo di esercenti (e non) chiama a raccolta i cittadini: «Ora tocca a noi darci da fare»

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

Categorie

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

di tendenza