Connect with us
Pubblicità

Trento

Il consigliere Degasperi fa l’indiano?

A quale nazione (tribù) indiana appartiene il consigliere Degasperi? Cherokee, Cheyenne, Comanche, Creek, Hualapai, Irochesi, Lakota, Navajo, Shoshone, Sioux? A nessuna di queste, però fa ugualmente l'"indiano"!

Pubblicato

-

A quale nazione (tribù) indiana appartiene il consigliere Degasperi? Cherokee, Cheyenne, Comanche, Creek, Hualapai, Irochesi, Lakota, Navajo, Shoshone, Sioux? A nessuna di queste, però fa ugualmente l'"indiano"!

Intanto, una semplice e preliminare annotazione. Il consigliere Degasperi ha capito la differenza tra presidenza del consiglio regionale e giunta regionale? A noi pare di no. E neppure, il presidente Avanzo, ma è ancora giovane e ha qualche speranza per recuperare!

I fatti – Lo scorso 13 febbraio, il consigliere M5S interroga il presidente del consiglio regionale per sapere, tra l'altro, a quanto ammontano le spese legali per il "recupero" dei supposti crediti verso gli ex consiglieri, in base alla legge 4/2014.

Pubblicità
Pubblicità

La signora Avanzo, a mezzo di una nota stampa, informa, qualche giorno dopo, che le spese legali ammontano presuntivamente a 154.000 euro al netto di Iva e oneri accessori e ciò – come tutti sanno o dovrebbero sapere (vedi sito della Regione autonoma Trentino Alto Adige) – leggendo la delibera della giunta regionale n. 17 del 16 febbraio u.s.

Il presidente Avanzo, del resto, evitata "accuratamente" di comunicare quale sarà la presuntiva spesa legale a carico del consiglio regionale, essendo anche il consiglio, al pari della giunta, convenuto nel giudizio promosso dagli ex consiglieri che si oppongono, per varie ragioni, ai decreti di restituzione.

Quindi, la signora Avanzo, nella nota citata, nulla aggiunge a ciò che già si conosce dalla delibera n. 17 (pubblicata sul sito della Regione) che nemmeno è di sua competenza poiché, con tutta evidenza, è di altro organo. Ma, allora dove sta la trasparenza?

Pubblicità
Pubblicità

Il consigliere Degasperi – ironizzando (vedi dichiarazione pubblicata dal quotidiano Trentino Libero) – con il presidente Avanzo – si augura "che la risposta, insieme alle altre richieste, arrivi al più presto anche al gruppo consiliare regionale del M5S per le vie istituzionali. Potremo così aggiungerla al nostro archivio di appelli inascoltati."

Benissimo, a questo punto, al consigliere Degasperi non resta che una sola domanda. Chieda al presidente del consiglio regionale a quanto ammontino le spese legali a carico del consiglio. Tutto il resto è noto.

Infine, il consigliere Degasperi ribadisce nella citata dichiarazione "….. la riforma dei vitalizi, da noi non condivisa e non votata, era un debole invito alla restituzione che non prevedeva alcuna procedura certa di recupero coattivo. Ora questa lacuna ha provocato il mancato incasso delle somme spacciate in estate (45 milioni di euro), ingenti spese legali che rappresentano solo un assaggio del futuro conto causato dall'incertezza della norma e dalle lungaggini della giustizia italiana. Un'altra beffa per i cittadini trentini e altoatesini quotidianamente impegnati a pagare le tasse sperperate dalla Regione in vitalizi e parcelle salate che, potendo contare sugli anticipi milionari già incassati, non rappresentano certo un problema per i privilegiati della casta."

E qui vien fuori l'indiano Degasperi. Come pensava o pensa di recuperare le somme ricalcolate dal consiglio regionale? Con un'attacco alla Union Pacific Railroad?

Era ed è scontato che una legge, la n. 4/2014, censurabile sotto molteplici aspetti di legittimità e di merito (vedi parere del prof. Capotosti consegnato al legislatore regionale il 16 giugno 2014), definita dallo stesso Degasperi un "colabrodo" portasse gli ex consiglieri all'azione legale.

E pensava, forse, il consigliere Degasperi, che gli insigni avvocati lavorassero gratis per il consiglio regionale e per la Regione?

Le spese legali saranno destinate a superare, di gran lunga, le cifre indicate. Tutti lo sanno e tutti lo sapevano…… I conti sono subito fatti: uno o più giudizi davanti al giudice ordinario, uno o più giudizi davanti al giudice amministrativo, uno o più giudizi davanti al giudice contabile. E in caso di soccombenza, anche le spese sostenute dai ricorrenti….

E allora, perché, oggi, ci si scandalizza, pensando ai "contribuenti impegnati a pagare le tasse sperperate dalla Regione…."

Noi, da sempre fuori dal coro, avevamo e abbiamo criticato la legge regionale 4/2014, perché insostenibile da tutti i punti idi vista (innanzitutto dal punto di vista giuridico), che nemmeno l'"indiano" Degasperi ha votato, e ci sentiamo ancor oggi di scommettere sulla vittoria degli ex consiglieri. In ogni caso, vedremo come andrà a finire, o meglio, forse lo vedranno i nostri nipoti…

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Illuminazione stradale accesa dal vento delle auto con l’innovativa di Turbine Light
    Con l’aumento di strade, autostrade e di reti viarie che necessitano di essere illuminate l’intera giornata, il fabbisogno energetico risulta essere in continuo aumento, costringendo a cercare diverse alternative per soddisfare e integrare le mutevoli esigenze di mercato. Uno dei problemi principali nel coprire la gestione territoriale urbana di reti periferiche e di grandi autostrade, […]
  • Auto elettriche, ricarica rapida: arriva la batteria del futuro che “fa il pieno” in cinque minuti
    I veicoli elettrici con tutti i loro vantaggi legati ai livelli di prestazioni e di emissioni, stanno diventando una componente essenziale per affrontare la crisi climatica internazionale. Un passo da compiere quasi inevitabile e già avviato in molti Paesi con l‘avvio di sussidi per l’acquisto di veicoli elettrici, ma ancora scoraggiato dai lunghi tempi di […]
  • Il Curriculum del futuro è anonimo: la Finlandia è la prima a sperimentarlo
    Per evitare discriminazioni di razza, sesso o età, in Finlandia stanno spopolando le selezioni anonime per chi è alla ricerca di lavoro. Una novità importante per gli uffici del Comune di Helsinki, che dalla scorsa primavera stanno sperimentando un processo di selezione del personale totalmente anonimo. La fase di analisi dei curriculum avviene senza che […]
  • Path, l’universo sotterraneo di Toronto
    Quando il cielo cede velocemente il passo alle perfette geometrie della selva di grattacieli del centro, dominati dalla Canadian National Tower si apre la città di Toronto in Canada, con i suoi grandi villaggi residenziali, i suggestivi quartieri periferici e le enormi strade che corrono verso il cuore della metropoli. Nonostante si mostri davvero affascinante, […]
  • Il primo cuore artificiale ottiene marchio CE: ora può essere venduto in tutta Europa
    La tutela della salute è una sfida che coinvolge medici, scienziati ed ingegneri, insieme impegnati da secoli per rendere sempre più concreta la possibilità di trovare soluzioni in grado di compensare le scarse disponibilità dei donatori e aiutare la vita delle persone che soffrono di particolari patologie. Negli ultimi anni la ricerca ha reso questa […]
  • Liberare l’agricoltura dai vincoli climatici con intelligenza artificiale e serre verticali
    L’inarrestabile evoluzione dell’intelligenza artificiale allarga si suoi già immensi confini coprendo anche l’importante mondo dell’agricoltura, puntando ad una vera rivoluzione agricola. L’esperimento di respiro europeo porta l’intelligenza artificiale nella conduzione di serre verticali che aiutano a rendere la produttività 400 volte superiore rispetto a quella tradizionale di colture orizzontali. Sfruttando l’intelligenza artificiale, con l’aiuto di applicazioni […]
  • Cereria Ronca: il posto dove alta qualità e rispetto per l’ambiente si incontrano
    Da oltre 160 anni, le candele della Cereria Ronca danno un tocco di luce e calore agli spazi dei propri clienti: cilindri, sfere, tortiglioni adatte ad ogni occasione vengono create ad hoc per illuminare e profumare l’ambiente. Dal 1855, infatti, Cereria Ronca produce e vende candele made in Italy a marchio, personalizzate o per conto di […]
  • Locherber Milano e l’arte della profumazione di ambiente
    Candele, diffusori, intense fragranze ed eccellenza sono i pilastri di Locherber Milano, brand creato dopo tre generazioni di sviluppo di prodotti cosmetici e grazie al connubio tra precisione svizzera e passione Italiana. L’azienda, gestita autonomamente grazie alla conduzione familiare, permette di mantenere un ethos invariato ed una propria libertà creativa. Le fragranze esclusive di Locherber Milano […]
  • Thun: l’atelier creativo simbolo di Bolzano e dell’Alto Adige
    La storia di THUN ha inizio nel 1950 con la nascita del primo Angelo di Bolzano, la dolce figura ceramica che Lene Thun modellò guardando i figli che dormivano. Oggi l’Angelo è universalmente riconosciuto come simbolo dell’Alto Adige e della città di Bolzano, ed è presente in moltissime case italiane ma non solo. Negli anni […]

Categorie

di tendenza