Connect with us
Pubblicità

Trento

Trend positivi nella vendita delle mele italiane e trentine

Il Comitato marketing di Assomela ha analizzato la situazione del mercato a livello nazionale, regionale e provinciale, nel contesto comunitario e come prospettive di evoluzione. 

Pubblicato

-

Il Comitato marketing di Assomela ha analizzato la situazione del mercato a livello nazionale, regionale e provinciale, nel contesto comunitario e come prospettive di evoluzione. 

Dalla partenza della stagione commerciale sono state vendute complessivamente 967.231 ton., con un aumento particolarmente significativo pari a 139.143 tonnellate (+ 17%) rispetto allo stesso periodo del 2013/2014.

Considerato che l’aumento di produzione per quanto riguarda le mele da tavola è stato esattamente del 17% si può affermare che il trend di vendite è perfettamente in linea con l’obiettivo di chiusura della campagna commerciale corrente entro fine estate.

Pubblicità
Pubblicità

Dal punto di vista varietale per il gruppo Gala si registra una vendita di 239.945 ton. da inizio stagione, rispetto alle 204.136 ton. dell’anno precedente.

La giacenza residua pari 51.618 ton. potrà essere collocata con buona soddisfazione entro fine aprile.

Ottimi volumi di vendita si trovano anche per il gruppo Red delicious, con 121.772 ton. collocate al 01 febbraio contro le 81.898 del 2014 (+48%), della Fuji con 69.240 ton. vendute rispetto alle 55.827del 2014 (+24%) e per la Golden delicious, che evidenzia un volume di vendita pari a 316.769 ton., con un + 10% rispetto al 01 febbraio 2014.

Pubblicità
Pubblicità

In maniera un po’ sorprendente la stessa Granny Smith segna un record di vendite, con 68.845 ton. esitate nella stagione corrente contro le 46.210 dello stesso periodo nell’anno 2014 (+ 49%).

Ottimo comportamento anche per la varietà Braeburn, che si porta a 53.004 ton. di giacenza, circa 1.000 ton. in meno rispetto al 2014.

L’elevato ritmo di vendita porta la giacenze totale di “mele da tavola” alla data del 01 gennaio 2015 a 1.186.513 ton., superiore del 17% rispetto alla stessa data dell’anno precedente.

Questo trend ha consentito di ridurre di circa il 45% l’aumento di volume di mele disponibili tra il raccolto 2014 ed il raccolto 2013, che passa da 307.418 a 168.275 ton.

Le previsioni di produzione dell’Emisfero Sud In occasione di Fruit Logistica si è tenuto il tradizionale meeting di WAPA con la presentazione delle previsioni di produzione e dei programmi di esportazione dei maggiori paesi produttori dell’Emisfero Sud.

Per quanto riguarda le produzioni si rileva una prospettiva di aumento del 5% circa, che porterebbe il volume totale a 5.542.000 ton., seconda produzione degli ultimi anni. Non sono stati ancora stimati i danni di una estesa grandinata che ha interessato le aree a melo in Argentina, che potrebbe ridurre il volume di mele per il mercato fresco.

La qualità viene confermata buona e la stagione leggermente in ritardo rispetto alla precedente.

La destinazione d’uso dei frutti raccolti fornisce una indicazione importante per valutare il livello di impatto sul mercato. In tal senso si rilevano programmi di esportazione globalmente superiori del 5% rispetto all’anno precedente, sebbene in alcuni paesi il mercato interno sia in crescita (Brasile) e la situazione nel mercato comunitario continui ad essere pesante.

Considerando che il mercato USA appare meno remunerativo, complice anche il secondo record di produzione in due stagioni consecutive e che una costante incertezza grava sul mercato Russo, è ragionevole prevedere un maggiore indirizzo di mele verso i mercati asiatici o del Medio Oriente.

Tendenze e prospettive I trends di vendita si sono confermati eccellenti ed elevati su tutte le aree ed i paesi.

Per alcune varietà, come Gala, Red, Braeburn e Fuji, si confermano segnali di recupero dei prezzi. Resta più delicata la situazione per la stessa Golden delicious in particolare per i calibri inferiori.

In senso positivo, dopo gli ultimi aggiornamenti, si rileva una scarsa pressione della Polonia, in parte per un probabile sfogo verso tradizionali mercati dell’Est Europa dove trovano più facile collocazione le vecchie varietà ancora presenti in tale paese ed in parte per l’assorbimento di volumi rilevanti di mele da parte della Turchia, che conferma un calo di produzione del 25% circa.

Viste le dinamiche di decumulo si conferma che il volume di prodotto aggiuntivo rispetto alla stagione precedente potrebbe essere assorbito già a primavera, portando la disponibilità e l’offerta di mele ad un livello più equilibrato.

In attesa di indicazioni più chiare circa la quota di produzione di controstagione dell’Emisfero Sud che arriverà in quello settentrionale, i dati disponibili fino a questo momento permettono di confermare le valutazioni prudenti ma ragionevoli già espresse a dicembre e gennaio per una graduale ripresa del mercato nell’ultimo terzo della stagione commerciale.

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • P. A, lo Stato dice addio ai ritardi e paga in anticipo i suoi debiti
    I ritardi, tipici della Pubblica Amministrazione potrebbero presto diventare un lontano ricordo. La notizia è stata raccontata dai dati diffusi dal Ministero dell’Economia e delle Finanze riguardo i tempi medi impiegati durante l’anno 2020 dallo... The post P. A, lo Stato dice addio ai ritardi e paga in anticipo i suoi debiti appeared first on […]
  • Ritorna il Bonus Sanificazione: tutti i dettagli e le novità
    Con le riaperture torna anche il Bonus Sanificazione e DPI anche per il 2021 per una ripartenza in sicurezza. Il Decreto Sostegni bis ripropone l’agevolazione per i titolari di partita Iva, seppur in una percentuale... The post Ritorna il Bonus Sanificazione: tutti i dettagli e le novità appeared first on Benessere Economico.
  • Nuove P.Iva: le regole per i contributi a fondo perduto
    Con l’arrivo delle nuove agevolazioni a fondo perduto per le partite Iva, scattano anche le regole per l’accesso al contributo. Le agevolazioni Le nuove attività ed imprese economiche hanno diritto ad un contributo a fondo... The post Nuove P.Iva: le regole per i contributi a fondo perduto appeared first on Benessere Economico.
  • Nasce l’Osservatorio Fiscale Europeo, passo verso una tassazione più equa
    Come noto, nell’Unione Europea alcuni Paesi attuano politiche fiscali aggressive a scapito di altri. Di conseguenza, questa mossa consente loro di attirare molti investitori con una tassazione favorevole. In questo sistema si inserisce l’Osservatorio fiscale... The post Nasce l’Osservatorio Fiscale Europeo, passo verso una tassazione più equa appeared first on Benessere Economico.
  • Accordo storico al G7: tassazione minima al 15% per le multinazionali, quali conseguenze
    Dopo anni di pressione dell’Unione Europea, Whasington cede e apre la possibilità di una tassa digitale globale per le multinazionali del web. Di cosa si tratta e come funziona L’accordo parla di un’imposta minima del... The post Accordo storico al G7: tassazione minima al 15% per le multinazionali, quali conseguenze appeared first on Benessere Economico.
  • Nuovo Portale di Reclutamento per la P.A.: l’unico spazio dove domanda e offerta si incontrano
    Con il nuovo Decreto varato dal Governo, esce anche il nuovo Portale del Reclutamento per la Pubblica Amministrazione, un luogo rivoluzionario dove si incontrerà domanda e offerta di lavoro pubblico. Di cosa si tratta All’interno... The post Nuovo Portale di Reclutamento per la P.A.: l’unico spazio dove domanda e offerta si incontrano appeared first on […]
  • Valentino dice addio alle pellicce e corre alla ricerca di nuovi materiali
    Mentre a Parigi sfila l’alta moda,  la maison di Valentino si esibisce virtualmente a Roma a Galleria Colonna. Il contrasto tra sontuosità del luogo ed il minimalismo della collezione è netto e per la prima volta uomo e donna sfilano insieme, una moda che non ha bisogno di definizione. Una sfilata che racconta la celebrazione […]
  • Il futuro del mercato immobiliare passa dalla casa in legno: un’abitazione con molti vantaggi
    Il futuro del mercato immobiliare potrebbe spostarsi dal mattone ad un materiale tanto semplice quanto resistente e sostenibile, come il legno. In particolare, il legno è il materiale per eccellenza alleato della sostenibilità ambientale perché aiuta a raggiungere al meglio l’autosufficienza energetica, permettendo di ridurre gli sprechi. Infatti, grazie alla sua elevata capacità di isolare […]
  • Hotel Chalet Mirabell: lo spirito di Merano!
    Nell’esclusivo Hotel a 5 stelle Chalet Mirabell ad Avelengo vicino Merano è possibile trascorrere le giornate più belle dell’anno tra lusso e naturalezza alpina, ampi spazi aperti e natura incontaminata. “Qualche anno fa la nostra passione ci ha portati a trasformare il nostro residence alpino da 16 camere nell’hotel 5 stelle Mirabell in Alto Adige. Abbiamo […]
  • Tempo di vacanze: conoscete già l’Hotel Alpen Tesitin a Tesido?
    A Monguelfo si trova un eccezionale luogo di benessere e relax, dove ci si dedica ai piaceri della bella vita. Gli spazi inondati di luce e la piacevole sensazione di essere a proprio agio sono frutto dell’arte dell’accoglienza che si respira dal primo momento durante le vacanze in Val Pusteria all’Hotel Alpen Tesitin. La posizione […]

Categorie

di tendenza