Connect with us
Pubblicità

Italia ed estero

Non solo Charb e Vilks: la lista dei più ricercati da Al Qaeda

 

Gli attentati di gennaio a Parigi e quelli di ieri a Copenhagen non sono accomunati solo dalla modalità di attacco ma anche dal tipo di obiettivi. Sia Stéphane Charbonnier, il vignettista morto durante la strage a Charlie Hebdo, che Lars Vilks, il disegnatore svedese uscito indenne dalla sparatoria nel caffè Kruttonden di Copenhagen, sono nella lista degli 11 più ricercati da Al Qaeda.

Pubblicato

-

Gli attentati di gennaio a Parigi e quelli di ieri a Copenhagen non sono accomunati solo dalla modalità di attacco ma anche dal tipo di obiettivi. Sia Stéphane Charbonnier, il vignettista morto durante la strage a Charlie Hebdo, che Lars Vilks, il disegnatore svedese uscito indenne dalla sparatoria nel caffè Kruttonden di Copenhagen, sono nella lista degli 11 più ricercati da Al Qaeda.

La lista è stata pubblicata sul numero 10 di Inspire, la rivista in lingua inglese di Al Qaeda nella penisola arabica (Aqap). Il numero 10 risale alla primavera del 2013. Il titolo del pezzo è “Yes we can, una pallottola al giorno toglie l’infedele di torno. Segue poi una lista, con tanto di foto segnaletiche, dei nove uomini che devono essere uccisi o catturati per “crimini contro l’Islam”. In fondo alla pagina, i nomi di due donne, anch’esse ricercate.

Questi uomini e donne sono accomunati dall’aver preso apertamente posizione contro l’Islam, o, perlomeno, una parte di esso, commettendo un’azione che Aqap considera punibile con la pena di morte.

Pubblicità
Pubblicità

In cima alla lista c’è Carsten Juste, un tempo editore di Jyllands-Posten, il giornale danese che nel 2005 pubblicò le vignette sul profeta Maometto. Juste lasciò il posto nel 2008 e, nonostante abbia chiesto scusa per le vignette, il suo nome continua a essere sulla lista.

Accanto alla foto di Juste c’è quella del pastore americano Terry Jones. Il religioso della Florida è noto per le sue violente provocazioni contro l’Islam. In una delle sue bravate, ha tentato di bruciare quasi 3mila copie del Corano. “Una per ogni persona uccisa dall’Islam” l’11 settembre 2001, commenta Jones.

C’è poi Kurt Westergaad, l’autore della vignetta più controversa del già citato giornale danese Jyllands Posten, quella in cui Maometto è disegnato con un turbante a forma di bomba. Il vignettista non pare avere particolari rimorsi. “Per come la vedo, molti degli immigrati che sono arrivati in Danimarca non avevano niente– ha dichiarò Westergaad al National PostIn cambio [della nostra ospitalità], abbiamo chiesto loro solo una cosa, il rispetto per i valori democratici, inclusa la libertà di espressione. Loro sono d’accordo? La mia è stata una semplice prova”.

Per nulla pentito pare anche Geert Wilders, il politico olandese di estrema destra che ha costruito la sua carriera sulla demonizzazione dell’Islam e dei musulmani. In una delle suo uscite più contestate, Wilders è arrivato a paragonare il Corano al Mein Kampf di Hitler e ha proposto di bandirlo da tutta l’Olanda.

Lars Vilks e Stéphane Charbonnie sono uno accanto all’altro nella lista di Aqap. Entrambi sono stati condannati a morte per aver disegnato delle vignette raffiguranti Maometto. Vilks nel 2007 disegnò un cane con la testa di Maometto, che venne rifiutato da tutte le gallerie d’arte svedesi ma non da un giornale locale, il Nerikes Allehanda, che lo utilizzò per illustrare un commento sulla libertà di espressione. Charbonnier, detto Charb, era invece il direttore di Charlie Hebdo. Com’è noto, è stato ammazzato nell’attacco di gennaio alla redazione del settimanale satirico.

La lista degli uomini è completata da Flemming Rose, editore culturale del già citato Jyllands-Posten, Morris Sadiq, regista cristiano-copto de “l’Innocenza dei musulmani”, film considerato blasfemo, e Salman Rushdie, autore de “I versi satanici”, romanzo che gli valse la fatwa dell’ayatollah iraniano Ruhollah Khomeini, nel lontano febbraio 1989.

L’elenco si chiude poi con i nomi di due donne, Ayaan Hirsi Ali e Molli Norris. Hirsi Ali è un’attivista somala diventata famosa per aver scritto la sceneggiatura del cortometraggio olandese “Sottomissione”, che critica la posizione dell’Islam nei confronti delle donne. Il regista del film, Theo Van Gogh, è stato ammazzato da un estremista islamico nel 2004.

Norris è invece la vignettista americana che, per contrastare gli atti di violenza contro coloro che avevano osato disegnare il profeta Maometto, organizzò nel 2010 l’ “Everybody Draw Mohammed Day”, giornata in cui tutti erano incoraggiati a disegnare il profeta. “Non possono ammazzarci tutti”, disse Norris, spiegando il significato dell’iniziativa. Da allora, è diventata anche lei bersaglio delle persecuzioni di matrice islamista. Di risposta, è letteralmente scomparsa, ben consapevole che la violenza degli estremisti non si ferma davanti a nulla.

Pubblicità
Pubblicità

  • PubblicitàPubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Ricette fresche con le fragole, le golosità dell’estate!
    Finalmente stanno arrivando l’estate, il caldo e le giornate di sole. Con loro, inizia anche la stagione della frutta fresca, dei frullati e dei dolci golosi e leggeri. Tra quelli più classici e gustosi spicca la Torta Sbriciolata alle fragole senza cottura. Facile, veloce e adatta a tutti palati, la torta sbriciolata alle fragole senza cottura […]
  • “CrowdWine”, l’originale sistema per sostenere le piccole cantine italiane
    In un momento storico in cui l’intero settore del vino italiano ed internazionale sta vivendo un profondo cambiamento strutturale, relazionale e sopratutto commerciale è nata un’idea per sostenere le piccole e medie cantine italiane. L’idea prende spunto direttamente dal più noto crowdfunding, tentando di avvicinare i consumatori con i produttori attraverso l’ormai utilizzatissimo sistema di […]
  • Coronavirus: un team di giovani donne progetta ventilatori polmonari con ricambi di automobili
    L’emergenza sanitaria da Coronavirus ha colpito anche angoli di mondo già molto fragili come L’Afghanistan, Paese precedentemente dilaniato da decenni da guerre e dittature che, dopo l’arrivo del Coronavirus rischia di mettere definitivamente in ginocchio il fragile sistema sanitario. Nonostante il Governo di Kabul abbia adottato i più noti sistemi prevenzione, come il distanziamento sociale […]
  • Beer SPA, una tappa imperdibile nella splendida Praga
    Ti piacciono la birra e le belle città d’Europa? Allora una tappa alla Beer SPA delle capitale Ceca è d’obbligo. Aperta nel 2013, la Original Beer SPA, negli anni, ha riscosso un grande successo soprattutto tra coloro che amano il connubio tra belle città, relax e attrazioni peculiari o comunque diverse dal solito. Ma cos’è […]
  • Covid19: L’isola di Cipro paga le vacanze ai turisti contagiati e ai loro famigliari
    Nonostante Cipro abbia avuto poco meno di 1.000 casi di contagi e 17 vittime da Coronavirus, non vuole rinunciare all’attesissimo nonché molto importante traffico turistico estivo dando così il benvenuto a qualsiasi viaggiatore. A differenza di altri Stati, Cipro si sta infatti attrezzando per non ostacolare gli arrivi nei luoghi di villeggiatura sull’isola mediterranea attraverso […]
  • Giappone propone vacanze quasi gratis per rilanciare il turismo
    Negli ultimi mesi, il Giappone come tutti gli altri Stati del mondo, ha subito un forte rallentamento dal punto di vista turistico a causa dell’emergenza sanitaria da Covid – 19, arrivando ad un calo del 99.9% del turismo locale con neanche 3 mila arrivi durante il mese di aprile. Inoltre, considerando che il 2020 avrebbe […]
  • Coronavirus: distributori automatici di mascherine gratuite
    Nel periodo in cui la massima attenzione all’igiene e al distanziamento sociale sono la priorità principale per ogni Governo del mondo, la città di Singapore in stato di lockdown fino a giugno, ha deciso di contenere la diffusione da Covid – 19, garantendo a tutti i cittadini mascherine gratuite attraverso particolari distributori automatici. La caratteristica […]
  • NASA, progetta il sistema per prevedere alluvioni e siccità fino a 60 giorni prima
    Vista dallo spazio la Terra appare come un Pianeta Blu grazie alle grandi distese di acqua in continuo movimento che ricoprono il 70% dell’intera superficie. Da quando evapora, fino a quando cade pioggia alimentando le falde acquifere, l’intero ciclo dell’acqua dolce è così importante da essere al centro di alcuni programmi di ricerca internazionali volti […]
  • Borghi italiani dimenticati: incentivi, bonus e aste a partire da 1 euro per ripopolarli
    Da nord a sud l’Italia intera è costellata di Borghi che conservano, identità, mestieri e saperi di un patrimonio immateriale e materiale di una storia unica al mondo certificata dall’Unesco. Alcuni di questi, vengono chiamati “comuni a rischio scomparsa” a causa delle loro ridottissime dimensioni, eppure fanno parte del patrimonio storico e artistico italiano, rappresentando […]

Categorie

di tendenza