Connect with us
Pubblicità

Trento

Il giorno del ricordo, in memoria delle vittime delle Foibe

Sono continuate durante la giornata di oggi le commemorazioni per le 7.000 vittime delle foibe uccise barbaramente dai comunisti Jugoslavi di Tito.

Pubblicato

-

Sono continuate durante la giornata di oggi le commemorazioni per le 7.000 vittime delle foibe uccise barbaramente dai comunisti Jugoslavi di Tito.
 
«Una Nazione deve conservare la memoria affinché in futuro non si ripetano i tragici errori del passato». L'assessore provinciale alla coesione territoriale Carlo Daldoss, ha partecipato, in rappresentanza del presidente Ugo Rossi, alla cerimonia «Il giorno del Ricordo» che si è tenuta questo pomeriggio nella sala di rappresentanza del Palazzo del Governo, in memoria delle vittime delle foibe, dell'esodo giuliano-dalmata e delle vicende del confine orientale.
 
Trento ha voluto ricordare nel pomeriggio di oggi le vittime delle foibe. L'iniziativa, promossa dal Commissario del Governo, Francesco Squarcina, si è tenuta presso la sala di rappresentanza del Palazzo del Governo. Nel corso della cerimonia sono state consegnati una medaglia e un diploma ai familiari di due vittime delle foibe. La cerimonia è stata preceduta dalla celebrazione della Santa Messa nella Badia di San Lorenzo e la deposizione della corona al monumento «vittime delle Foibe»
 
Fratelli d'Italia invece ha voluto sensibilizzare e ricordare i martiri delle Foibe con un gazebo in piazza Pasi a Trento, «Questa non è una storia di parte, bensì parte della storia» questo lo slogan usato dal movimento, durante il pomeriggio di oggi.
 
«Una tragedia per troppo tempo negata, dimenticata nei meandri della storia di quando certe formazioni politiche preferivano mantere buoni rapporti con gli omologhi jugoslavi e nascondere quanto accadeva ai connazionali, ai nostri fratelli italiani»commenta la presidente provinciale FdI-An, Marika Poletti, che continua – «ci sono precise responsabilità da attribuire, ma soprattutto ci sono i nostri morti da ricordare». 
 
Durante il gazebo decine di persone si sono fermate con i militanti di Fratelli d'Italia-Alleanza Nazionale, a discutere e a confrontarsi su un periodo storico ignorato fino al 1992, quando l'allora Presidente della Repubblica istitui il monumento nazionale alla memoria dei martiri delle Foibe presso la foiba di Basoviza, e non riconosciuto fino al 2004 quando le Camere con legge fanno si che ogni 10 gennaio ricorra il giorno del "Ricordo dei Martiri delle Foibe".
 
«Questa verità storica, si deve a tutti i rappresentanti della destra italiana che sin dagli anni del dopoguerra hanno tenuto vivo il ricordo degli oltre 10 mila italiani infoibati e dei 350 mila esuli dalmato-istriani, che hanno dovuto abbandonare la propria terra per una assurda pulizia etnica figlia dell'ideologia anti-italiana titina». conclude Marika Poletti«Abbiamo tutti l'obbligo di onorare e di conferire ai nostri martiri, ai nostri eroi, la dignità che meritano».
 
Fratelli d'Italia ha allestito, a fianco al gazebo, una struttura composta da tre metri cubi a rappresentare le modalità con cui storicamente venivano calcolati i morti infoibati, nell'impossibilità di ricomporne le salme.
 

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Plasma dei pazienti guariti per guarire dal Coronavirus: la prima sperimentazione a Pavia
    Ogni giorno da settimane ormai, la Protezione Civile oltre a citare i nuovi casi positivi da Coronavirus, comunica anche il numero ultimamente sempre più crescente delle persone guarite dal Covid- 19. Avendo la consapevolezza che il vaccino è ancora lontano e in fase di sperimentazione, fino ad ora le cure adottate negli ospedali italiani, si […]
  • Coronavirus: gli italiani si aiutano con la “spesa sospesa”
    Le giornate difficili che l’Italia sta percorrendo, vengono straordinariamente vissute e affrontate con spirito di comunità da tutto il Paese, sia attraverso donazioni di privati ed aziende per alleggerire il carico economico della sanità, sia attraverso particolari iniziative solidali per aiutare le famiglie che si trovano in maggiore difficoltà. La nuova frontiera della solidarietà fonda le […]
  • Da Valentino ad Armani: la moda italiana unita contro il Coronavirus
    In un momento in cui tutte le attività commerciali ed economiche del Paese risultano paralizzate, sono molte le iniziative solidali per fronteggiare la difficile situazione causata dall’epidemia sanitaria. Da Valentino a Gucci fino ad Armani: ora, anche i grandi nomi del mondo della moda, uniti da obbiettivi comuni, hanno deciso di reagire mobilitandosi per lavorare […]
  • Ricette di Pasqua: golosità per grandi e piccini
    Per non passare le giornate nella noia, lavorando o cercando di far passare il tempo ai bambini, sul web sono presenti moltissime ricette adatte a chiunque abbia voglia di passare un pomeriggio in cucina, divertendosi e magari senza dimenticare di mostrare un pizzico di spirito pasquale! ARANCINI PROSCIUTTO E MOZZARELLA Con il fritto sta bene […]
  • Torino: l’evento è annullato, ma la primavera regala i 100 mila protagonisti
    Da nord a sud l‘effetto del Coronavirus in Italia e, quindi, delle misure restrittive adottate dal Governo per contenere la pandemia, mostrano intere città, strade, paesi e stazioni completamente deserte, costringendo a casa milioni di persone e lasciando la primavera l’unica ad essere libera di proseguire indisturbata il suo naturale percorso. Come molte attività commerciali, […]
  • Ricette di Pasqua semplici e veloci, da fare in compagnia!
    Pasqua si avvicina e, molto probabilmente, in questo 2020 non ci saranno grandi ritrovi tra amici e parenti. Tuttavia, questo non è un valido motivo per impigrirsi e non cucinare niente di particolare. Soprattutto in queste giornate, per chi ha dei figli piccoli la vita non è proprio semplice: come far passare, quindi, il tempo […]
  • Coronavirus e stampanti 3D: Mercedes Benz pronta alla produzione di dispositivi medici
    Un periodo così instabile ed incerto come quello del recente allarme sanitario da Covid- 19, costringe ad una stretta coalizione internazionale che riesca a coinvolgere ed unire il maggior numero di forze e di aiuti possibili per riuscire contenere l’emergenza. Per questo, la nota casa automobilistica tedesca Mercedes Benz scende da protagonista in campo, mettendo […]
  • Fratellini soli a casa in quarantena: il Paese li aiuta “adottandoli”
    L’allarme sanitario che da settimane sta lasciando dolorose ferite, obbligando l’isolamento e la distanza dalle persone care, sta facendo riscoprire all’Italia un senso di vicinanza ed un’insaziabile bisogno di aiutarsi per riuscire ad arrivare il più velocemente possibile alla fine di un’emergenza che sta attraversando senza freni l’intero territorio nazionale. A confermare e dimostrare l’estrema […]
  • Dalle piume d’oca ai petali di fiori: La prima produzione di giacconi 100% naturali
    Esisteranno sempre alcuni capi di cui non se ne potrà mai fare a meno, e come non non si può affrontare il caldo estivo senza occhiali da sole e bermuda, così non si può superare il freddo invernale senza, il protagonista indiscusso dei mesi più gelidi: il piumino. Dalle classiche piume d’oca, alla più recente […]

Categorie

di tendenza