Connect with us
Pubblicità

Italia ed estero

La BCE comprerà titoli del debito pubblico, “la Germania capisca”

La Corte di Giustizia dell’Unione Europea, nei panni dell’avvocato generale, Pedro Cruz Villalon, e attraverso la sua opinione preliminare, ha riconosciuto la piena legittimità dell’acquisto di titoli di Stato dei Paesi membri dell’Unione da parte della Banca Centrale Europea.

Pubblicato

-

Pubblicità

Pubblicità

La Corte di Giustizia dell’Unione Europea, nei panni dell’avvocato generale, Pedro Cruz Villalon, e attraverso la sua opinione preliminare, ha riconosciuto la piena legittimità dell’acquisto di titoli di Stato dei Paesi membri dell’Unione da parte della Banca Centrale Europea.

Da mesi infatti il governatore della BCE, l’italiano Mario Draghi, ha fatto capire di voler avviare concretamente quelle manovre di quantitative easing che erano state prospettate già anni fa all’acuirsi della crisi economica e finora mai attuate.

Dopo il parere favorevole della Corte, il prossimo 22 gennaio, data in cui si riunirà il direttivo, la BCE potrebbe quindi già dare avvio all’acquisto di titoli del debito pubblico emessi dagli Stati membri dell’Unione Economica e Monetaria, senza rischiare di incorrere in vincoli di tipo legale.

Pubblicità
Pubblicità

L’obiettivo primario di Draghi è quello di far risalire il tasso di inflazione che nelle ultime settimane si è ridotto pericolosamente trascinato soprattutto dal brusco calo dei prezzi dei combustibili fossili. Bisogna riportare l’inflazione ad un livello del 2% e a farlo deve essere la Banca Centrale Europea che nel suo mandato ha come priorità il mantenimento del livello generale dei prezzi.

Lo ha ribadito anche il governatore Draghi durante un’intervista rilasciata al quotidiano tedesco Die Zeit che, parlando del ruolo della Banca Centrale ha detto: “La Bce deve mantenere i tassi bassi e mirare ad una politica espansiva che accompagni la crescita”.

E infatti crescita e uscita dalla crisi sono i due grandi obiettivi paralleli della misura di acquisto massiccio di titoli del debito pubblico emessi dalle banche centrali dei Paesi della zona euro. La manovra porterà ad una consistente iniezione di nuova moneta nel sistema economico europeo e allevierà, seppure solo in minima parte, gli effetti ancora marcati della crisi.

Pubblicità
Pubblicità

L’annuncio di Draghi tuttavia non è stato accolto in tutti i Paesi dell’Unione Economica e Monetaria con l’entusiasmo che invece è stato manifestato da alcuni di questi, tra i quali sicuramente troviamo anche l’Italia. La Germania infatti storce ancora il naso quando sente parlare di quantitative easing da parte della Banca Centrale Europea.

Sembra infatti che molti economisti tedeschi rimproverino a Draghi di favorire, attraverso queste sue misure espansive, soprattutto gli Stati del Sud, non solo l’Italia, ma anche Spagna, Portogallo e soprattutto la Grecia.

La difficoltà della Germania sta nell’accettare che Paesi che hanno dimostrato incapacità nel gestire i propri conti pubblici e che hanno fallito nell’implementare riforme strutturali per rientrare con il proprio debito, possano continuare a dormire sonni tranquilli grazie all’intervento riparatore della Banca Centrale Europea.

Si teme che vengano ulteriormente rimandate quelle misure a livello nazionale necessarie a far cambiare rotta a Paesi sull’orlo del fallimento, con un indebitamento alle stelle che tergiversano sull’esigenza di approvare riforme di ampia portata che vadano a scardinare l’architettura fallimentare degli ultimi anni.

Alle provocazioni provenienti dalla Germania, Draghi ha risposto affermando con fermezza che le misure varate dalla Bce non vogliono in alcun modo “provocare vantaggi a questo o quel Paese, o tanto meno a punire i contribuenti tedeschi”.

Per il governatore della Banca di Francoforte, i tedeschi devono rendersi conto che la Bce ha un mandato ben preciso e pan-europeo a mantenere la stabilità dei prezzi e onorerà questo compito con gli strumenti che ha a disposizione e che non sono, ha sottolineato Draghi, infiniti ma sono invece limitati, nonostante all’interno del direttivo ci siano pareri contrastanti su come allontanare lo spettro della deflazione.

A conti fatti, sembra proprio che in questa occasione la Germania, che finora ha fatto da freno e un po’ da ostacolo all’attuazione di misure straordinarie, debba stare ferma a guardare e lasciare che la Banca Centrale Europea faccia il suo dovere per dare sollievo ad un’euro-zona prostata dalle difficoltà economiche.

Che il vento stia cambiando?

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
Trento4 ore fa

Ancora un incidente mortale sulla strade del Trentino. Muore centauro 31 enne

Trento4 ore fa

Soccorso alpino sotto pressione: oggi numerosi infortuni in montagna

Trento4 ore fa

Vola con la moto per 30 metri nella scarpata, muore donna 29 enne

Valsugana e Primiero7 ore fa

Aspettando il Giro in Valsugana col presidente Fugatti in testa al gruppo

Trento10 ore fa

Coronavirus: 106 contagi nelle ultime 24 ore in Trentino

Piana Rotaliana10 ore fa

«Prestazione d’eccellenza»: a Mezzocorona premiati 19 singoli e 7 progetti del volontariato targato Euregio

Alto Garda e Ledro10 ore fa

Perde il controllo della vettura e finisce contro delle rocce, feriti i due occupanti

Trento12 ore fa

Occupato l’ex ostello di san Martino: i residenti segnalano episodi inquietanti su una ragazzina

Val di Non – Sole – Paganella13 ore fa

Tragedia sulla Presenella, muore 55enne di Contà

Trento17 ore fa

Malamovida, notte da incubo. I residenti: «Adesso basta! Non ne possiamo più»

Arte e Cultura18 ore fa

Orchidarium: da ieri al Muse la mostra delle Orchidee tropicali

Valsugana e Primiero18 ore fa

Passeggiate alla scoperta della storia di Levico Terme e Castel Selva, ogni giovedì pomeriggio da maggio a settembre

Val di Non – Sole – Paganella18 ore fa

Molte occasioni per riflettere grazie al corso di sensibilizzazione al “Ben-Essere” nella comunità organizzato a Tuenno

Italia ed estero18 ore fa

Medicina, dal 2023 stop al test di ingresso unico. Messa: “Il percorso inizierà dal liceo”

Alto Garda e Ledro19 ore fa

Parcheggio e percorso pedonale a Tiarno di Sopra. 235 mila euro per 44 nuovi posti auto

Trento2 settimane fa

Mauro Ottobre perde anche in appello con La Voce del Trentino. Dovrà pagare altri 22 mila euro

Politica4 settimane fa

Nella prossima seduta consiliare in discussione 6 ddl, compreso quello sulla terza preferenza

Val di Non – Sole – Paganella4 settimane fa

Orso a spasso tra i meleti di Mechel – IL VIDEO

Trento4 settimane fa

Coronavirus: contagi contenuti e nessun decesso nelle ultime 24 ore

Trento1 settimana fa

Coronavirus: un decesso e 326 contagi nelle ultime 24 ore in Trentino

Trento2 settimane fa

Coronavirus: contagi e ricoveri in calo nelle ultime 24 ore

Trento4 settimane fa

Concerto Vasco Rossi: ecco la viabilità alternativa per minimizzare i disagi

Telescopio Universitario4 settimane fa

Ricerca, l’Europa premia ancora l’Università di Trento

Trento2 settimane fa

Coronavirus: 426 contagi nelle ultime 24 ore. In salita i ricoveri

Trento2 settimane fa

Coronavirus: 66 contagi nelle ultime 24 ore in Trentino

Politica3 settimane fa

Anche una delegazione Trentina alla conferenza di Fratelli d’Italia, Meloni: «E’ arrivato il nostro tempo»

Trento4 settimane fa

Coronavirus: 156 contagi e nuovo balzo in avanti dei ricoveri nelle ultime 24 ore

Trento3 settimane fa

Vasco diffonde la prime foto del grande palco del Concerto di Trento. Saranno 11 i musicisti impegnati nel live

Rovereto e Vallagarina4 settimane fa

In fiamme un camioncino nel parcheggio del Rovercenter – IL VIDEO

Trento4 settimane fa

Concerto di Vasco Rossi: tutto quello che è meglio sapere il 20 maggio

  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

Categorie

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

di tendenza