Connect with us
Pubblicità

Trento

2015, anno internazionale della luce: tra aurore polari e nuove tecnologie

Archi, nastri, tendine, drappeggi, corone e raggi, spirali e contorsioni: come descrivere tutte le forme e i movimenti di questo spettacolare fenomeno che da millenni invade i cieli intorno al Circolo Polare Artico e  Antartico dall’altra parte del globo?  Si tratta delle Aurore Polari, proposte in una interessante mostra dalla Fondazione Museo Civico di Rovereto in collaborazione Il Tucano Viaggi Ricerca e VisitNorway.

Pubblicato

-

Pubblicità

Pubblicità

Archi, nastri, tendine, drappeggi, corone e raggi, spirali e contorsioni: come descrivere tutte le forme e i movimenti di questo spettacolare fenomeno che da millenni invade i cieli intorno al Circolo Polare Artico e  Antartico dall’altra parte del globo?  Si tratta delle Aurore Polari, proposte in una interessante mostra dalla Fondazione Museo Civico di Rovereto in collaborazione Il Tucano Viaggi Ricerca e VisitNorway.

La mostra “Aurore Polari – Ottava meraviglia del pianeta?” è stata ideata e curata da Ada Grilli con la consulenza scientifica di Patrizia Francia del Dipartimento di Fisica dell’Università a L’Aquila.

Pubblicità
Pubblicità

La Società di Scienze Naturali del Trentino ha creato un evento sabato 10 gennaio, 2 ore di visita guidata negli spazi espositivi di Palazzo Kennedy a Rovereto con Chiara Simoncelli, per capire il meccanismo che si cela dietro a questo sorprendente fenomeno e osservare le immagini che lo ritraggono ad opera di artisti, esploratori e scrittori.

Abbiamo appreso che le Aurore Polari si formano nell’atmosfera (e precisamente nella termosfera) a circa 100 km di altezza e sono visibili ad occhio nudo ogni inverno in tutti i Paesi circumpolari, anche per trecento notti all’anno. Appaiono di colori diversi a seconda degli elementi che prevalgono: dal viola al blu (azoto), verde luminoso (ossigeno), rosso e rosa (ossigeno e azoto).

È il sole la causa della formazione dell'Aurora Polare. Durante le grosse esplosioni ed eruzioni solari, enormi quantità di particelle vengono sparate dal sole nello spazio profondo. Quando il vento solare incontra il campo magnetico terrestre, le particelle anch’esse magnetiche vengono attirate in circolo verso il Polo Nord e Polo Sud, dove interagiscono con gli strati superiori dell'atmosfera. L'energia che viene sprigionata crea così il cosiddetto ovale delle Aurore boreali e australi.

Pubblicità
Pubblicità

Non è affatto sorprendente che lo spettacolo dell'Aurora boreale abbia generato tante leggende intorno a sé e tradizionalmente viene associata al suono dei Sami, i popoli indigeni della Norvegia.  Durante l'era vichinga, si credeva che l'Aurora boreale fosse l'armatura delle valchirie, che diffondeva una luce tremolante. Ma anche nel campo dell’arte e letteratura, le Aurore hanno ispirato interpretazioni, descrizioni, racconti, poemi e musiche. 

Le Aurore Polari sono una storia anche italiana, è stato Galileo Galilei ad attribuire il nome “Aurora Borealis”, fino ai nostri scienziati attivi in Italia e all’estero. La Francia è tra i Paesi europei non scandinavi quello che ha dedicato maggiore attenzione e ricerca scientifica a questo fenomeno. 

Ma nel 2001 verso le due di notte anche in Trentino a Passo Rolle si è potuta vedere l’Aurora boreale, una formazione omogenea di colore rosso, immagine che si può ammirare sul sito del Museo Civico di Rovereto!

Il patrimonio di questo museo si è arricchito negli ultimi anni di due nuove strutture che vanno a formare una vera e propria sezione astronomica sul territorio: il Planetario (situato nel giardino del Museo) e l'Osservatorio Astronomico (che si colloca invece sul Monte Zugna, a 1620 metri d'altitudine e a circa 40 minuti d'automobile dalla sede museale), strutture che hanno reso il Museo Civico di Rovereto principale punto di riferimento in regione per quanto riguarda lo studio e la contemplazione della volta celeste.

Tra gennaio e marzo 2015 sono in programma diversi eventi presso il Rifugio Monte Zugna, tra i quali “Una cena a lume di stella…” con l’osservazione del cielo presso l’Osservatorio Astronomico.

La mostra di Rovereto ha inaugurato per prima in Italia, il 2015 Anno Internazionale della Luce  e delle tecnologie basate sulla luce (IYL), così è stato deciso il 20 dicembre 2013 durante l’Assemblea Generale delle Nazioni Unite.

Un'iniziativa globale che mira a promuovere le tecnologie della luce e la fotonica per un miglioramento della qualità della vita sia nei paesi sviluppati, che in quelli in via di sviluppo, ridurre l'inquinamento luminoso e lo spreco di energia, oltre a promuovere la consapevolezza del ruolo centrale svolto dalla luce nel mondo moderno, per fornire soluzioni nei settori di energia, istruzione, agricoltura, comunicazioni e salute.

L'inaugurazione ufficiale dell'iniziativa a livello internazionale si terrà il 19 gennaio a Parigi, presso la sede dell'Unesco, mentre in Italia avverrà il 26 gennaio a Torino, dando il via ad una serie di eventi.

Importanti anniversari tematici saranno celebrati per ricordare al mondo che la luce è un patrimonio di tutti: 1000 anni dai primi studi di ottica dello studioso islamico Ibn Al-Haytham, 100 anni dalla formulazione dell’effetto fotoelettrico ad opera di Albert Einstein, fino alla scoperta del laser nel 1960 e alla trasmissione di luce con fibra ottica del fisico cinese Charles K. Kao nel 1965, è il settore delle comunicazioni ottiche che oggi alimenta internet.

Per centinaia di migliaia di anni i nostri predecessori hanno avuto a disposizione come luce soltanto quella diurna del Sole. La vita notturna nelle caverne e nelle pianure era buia, fino a quando qualcuno non ha scoperto che un ramo acceso poteva sconfiggere il buio permettendo di vedere persone e cose.

Ecco perché è molto importante diffondere cultura e sapere come antidoto ai problemi dei nostri tempi e la Società di Scienze Naturali del Trentino fin dal 1929 ci insegna e promuove iniziative ed eventi a tutela del patrimonio ambientale, in stretta collaborazione con il MuSe, dove ha la sua sede. Pregevole è la rivista trimestrale Natura Alpina, in particolare i manuali dedicati al mondo animale e vegetale, che vengono inviati ai soci, previo tesseramento annuale.

Come scrive la Presidente della Società, Lorenza Corsini nella prefazione: “L’attenzione, prima guidata e successivamente autonoma, diventa interesse, motivazione allo studio, desiderio di ampliare le conoscenze, piacere, senso di appartenenza.”

“La luce è fondamentale alla vita sul nostro pianeta attraverso la fotosintesi, ci permette di vedere indietro nel tempo profondo fino alle origini del cosmo nel big bang, ci aiuta a comunicare con gli altri esseri senzienti qui sulla terra, e forse può permetterci di dialogare con quelli che potremmo trovare nello spazio” (John Mather, premio Nobel per la fisica).

Maria Cristina Betzu

m.betzu@tin.it

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
Trento29 minuti fa

Vasco live: la fotogallery con le foto più belle

Trento45 minuti fa

Ianeselli: “Vasco, una giornata di festa. La città ha risposto”

Trento58 minuti fa

Vasco live, il deflusso degli spettatori concluso verso le 2 del mattino, De Col: «È andata meglio del previsto»

Italia ed estero2 ore fa

Vaiolo delle scimmie arrivato anche in Italia, nessun allarmismo solo massima attenzione

economia e finanza2 ore fa

eToro: facciamo il punto sul boom di utenti del noto broker di social trading

Musica3 ore fa

Francesco Bianconi e «La sua stupefacente Band» a Rovereto

Ambiente Abitare3 ore fa

Premio Arge Alp per la protezione del clima: domande fino al 15 giugno 2022

Alto Garda e Ledro4 ore fa

Ledro: prosegue l’efficientamento energetico

Trento8 ore fa

120 mila spettatori in delirio per Vasco Rossi, Trento entra nella storia della musica

Trento9 ore fa

De Luca (Live Nation): indotto di 25 milioni di euro in Trentino per il concerto di Vasco Rossi

Alto Garda e Ledro11 ore fa

Tragedia a Dro, muoiono marito e moglie dopo lo scontro con un camion

Trento11 ore fa

Vasco Live, a pochi minuti dall’inizio del concerto occupati tutti i parcheggi messi a disposizione

Trento14 ore fa

Malore alla guida, si schianta in via Pranzelores

Rovereto e Vallagarina14 ore fa

È cominciato ieri Nuvolette: quattro giorni dedicati al mondo dell’illustrazione, del racconto per immagini e del fumetto

Trento14 ore fa

Migliaia di persone stanno arrivando al Trentino Music Arena per il concerto di Vasco. Il clima è allegro e festante – IL VIDEO

Trento2 settimane fa

Mauro Ottobre perde anche in appello con La Voce del Trentino. Dovrà pagare altri 22 mila euro

Politica4 settimane fa

Nella prossima seduta consiliare in discussione 6 ddl, compreso quello sulla terza preferenza

Val di Non – Sole – Paganella4 settimane fa

Orso a spasso tra i meleti di Mechel – IL VIDEO

Trento4 settimane fa

Coronavirus: contagi contenuti e nessun decesso nelle ultime 24 ore

Trento1 settimana fa

Coronavirus: un decesso e 326 contagi nelle ultime 24 ore in Trentino

Trento1 settimana fa

Coronavirus: contagi e ricoveri in calo nelle ultime 24 ore

Trento4 settimane fa

Concerto Vasco Rossi: ecco la viabilità alternativa per minimizzare i disagi

Telescopio Universitario4 settimane fa

Ricerca, l’Europa premia ancora l’Università di Trento

Trento2 settimane fa

Coronavirus: 426 contagi nelle ultime 24 ore. In salita i ricoveri

Trento2 settimane fa

Coronavirus: 66 contagi nelle ultime 24 ore in Trentino

Trento4 settimane fa

Coronavirus: 156 contagi e nuovo balzo in avanti dei ricoveri nelle ultime 24 ore

Politica3 settimane fa

Anche una delegazione Trentina alla conferenza di Fratelli d’Italia, Meloni: «E’ arrivato il nostro tempo»

Trento3 settimane fa

Vasco diffonde la prime foto del grande palco del Concerto di Trento. Saranno 11 i musicisti impegnati nel live

Rovereto e Vallagarina4 settimane fa

In fiamme un camioncino nel parcheggio del Rovercenter – IL VIDEO

Trento3 settimane fa

Concerto di Vasco Rossi: tutto quello che è meglio sapere il 20 maggio

  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

Categorie

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

di tendenza